Vai al contenuto

Tutte le attività

This stream auto-updates     

  1. Yesterday
  2. aner

    Barber Gain Changer

    Arrivato oggi! Provato circa un oretta in casa.. Che dire sono soddisfatto dell'acquisto😉 Proprio quello che cercavo, versatilità, dinamica e all'occorrenza trasparenza! L'avessi preso prima sicuramente avrei risparmiato un bel po' di euro😅
  3. No no, nessuna follia! si sperimenta e poi si decide se va bene o no, non rischi di distruggere nulla. Quindi il sampler dovrebbe passare attraverso la pedaliera, e quindi condividerebbe il percorso della chitarra attraverso gli effetti. Secondo me potresti risolvere con uno split attivo che abbia un send e un return e un mix. In questo caso la chitarra entra nello split, il send non è chiaramente collegato, nel return entra il sampler e con il mix regoli il bilanciamento dei due segnali. In questo caso non avresti sbalzi di segnale e ti puoi fare i suoni che ti servono. Io un accrocchietto del genere me lo ero costruito qualche anno fa, credo che esistano in commercio delle soluzioni simili a questa, non saprei però a livello di costo quanto potresti risparmiare. Forse tra i Lehle trovi qualcosa di simile.
  4. Ciao grazie della risposta. Il mio dilemma si sposta sul fatto che vorrei far filtrare il microgranny attraverso la pedaliera così da poter avere tutti i suoni a disposizione e come uscita più ovvia pensavo all'ampli. Secondo te sarebbe una follia ???
  5. ago

    Space Captain

    Che tiro pazzesco.
  6. Se non ho capito male tu vorresti miscelare il suono del microgranny e della chitarra ed entare direttamente nell’ampli, giusto? Non credo che un mixerino normale ti risolva i problemi di impedenza. Potresti invece pensare ad un mixer di linea nel send return, in un canale il dry del pre e in un altro il sampler. Aggiungo che però personalmente cercherei di lasciare l’ampli per la sola chitarra e farei uscire il sampler o con una DI sull’impianto o su un altro ampli magari più piccolino e magari full range (tipo ampli da tastiera o da acustica).
  7. Event Horizon

    Space Captain

    Quotone
  8. ACsteve427

    consiglio pedaliera compatta

    La Red Truck a me era piaciuta, l'ho poi venduta per passare al Cerberus pensando di fare il salto di qualità e invece... Purtroppo non ho avuto la possibilità di provarle prima dell'acquisto, e mi son fregato :) Red Truck ottimo rapporto qualità prezzo. Piccola, semplicissima, e hai sott'occhio tutto quello che ti può servire. Se non ricordo male puoi anche impostare dei preset richiamabili (non ho mai usato questa funzione) e onestamente non suonava mica male. Gl effetti sono ovviamente digitali, se ricordo bene flanger e phaser erano un pò "meh", ma sono molto schizzinoso in tal senso, il resto era invece tranquillamente utilizzabile.
  9. Bananas

    Bananas basics

    No ma lo so che qua il livello dei musici è stellare, epperò ci sono pure gli ignorantoni come me ma che loro si vergognano e stanno sempre zitti sennò poi chissà cosa succede, al contrario di me che me ne batto il culo e ormai non mi vergogno più di niente, come sapete. Se invece di suonare il blus in cameretta col uà uà su è giù per la penta, che quella la sanno proprio tutti tutti, a cazzo che dopo due secondi ti rompi le balle da solo, tu volessi provare a suonare il Blues, dai un occhio qua ai basics del pellegrino che sono proprio tutti giusti, e per capirli non devi neppure collegare i neuroni, quindi senza spappolarsi i maroni come dal maestro: Già che ci sei, fratello ignorantone, vediti i basics hendriziani, che se le suoni Bold As Love te la dà subitissimo:
  10. Event Horizon

    Compressore: usi e costumi.

    Per come la vedo io, gli effetti vanno messi solo se servono (specialmente i processori dinamici come il compressore). Io lo userei solo se sentissi il bisogno di limitare la dinamica o di intervenire su attacco e sustain. Anche perchè un effetto in più significa un cavo in più, un punto di alimentazione in più, una rogna in più in pratica. Poi però accade che si prova un compressore e si ottiene il suono che si ha in testa. E va bene anche così. Esistono dei principi generali, ma, se suona bene, va bene.
  11. Dado

    Space Captain

    Se vuoi possiamo anche parlare di Colaiuta, Hancock e Susannona mia bella, il problema é che hanno più o meno tutti dentro di loro un'attitudine alla musica che in pochi posseggono.
  12. A wild Manni

    Space Captain

    🤤🤤 Sono un Derek fanboy
  13. Bananas

    consiglio pedaliera compatta

    Ma certo! Se ti piace comprala, è solo che a me quel tipo di soluzioni "furbe" son sempre durate quanto un gatto in autostrada. E alla fine ho buttato al vento euri che non avevo e che se invece mi accattavo la cosa giusta subito spendendo magari un po' di più, risparmiavo parecchio ecco. 😀
  14. Luca71

    consiglio pedaliera compatta

    non e' che diventera' la mia pedaliera principale..una piccola pedaltrain con 4 pedali che sto' mantenendo, e' in cantiere😉
  15. Bananas

    consiglio pedaliera compatta

    Provala e pensaci bene, va che poi la goduria, specialmente drive e dist, ti dura giusto quell'oretta che la scarti dal suo bel pacchettino e l'attacchi finchè è tutta bella nuovina. Il giorno dopo, se non la sera stessa, è già su MM insieme col giramento di balle.
  16. Event Horizon

    Space Captain

    Boh, pazzesco. Sul solo la chitarra sembra letteralmente "parlare". Ci sarebbe da perdere mezza giornata solo per tentare di avvicinarsi a come suona le prime 4 note.
  17. Luca71

    consiglio pedaliera compatta

    ho sentito la Red Truck su Youtube,non sembra per niente male,piccolina e pare abbia anche dei suoni decenti
  18. Ciao a tutti. Sono finalmente in procinto di terminare la pedaliera ma come al solito ho pensato a complicarmi le cose. Avrei bisogno di un consiglio. Il mio set up al momento comprende l'elettrica e un campionatore il Bastl Microgranny dovrebbero entrare all'interno della mia pedaliera e uscire dal mio ampli valvolare. Il problema si pone quando io devo farli suonare all'unisono ( es.chitarra e il campionatore che lancia dei pad), un ABY switcher passivo tipo non risolve il problema a causa delle diverse impedenze degli strumenti e la chitarra di conseguenza ha un calo drastico di volume. So che sul mercato c'è il mixer della Red Panda che potrebbe fare al caso mio ma sinceramente mi seccherebbe spendere 180 euro per un'attrezzatura ottima ma che in fin dei conti ha 4 knob di volume e poco altro. Sarebbe una follia collegare un buon mixerino con pochi canali per miscelare i suoni e poi uscire da un amplificatore ? Che altre soluzioni potrei adottare??? Sto nel dramma.
  19. La differenza pare sempre quella: saturazione più bella e armonica per gli original, più scoreggiosa per i reissue. Non mi addentro in questioni elettroniche non di mia competenza, ma tanto fa il cono. Sui reissue, che comunque non suonano uguali agli original e sono pure più cheap, se metti un bel cono, pure la saturazione diventa più bella oltre a migliorare i puliti già buoni. I reissue hanno più volume a parità di manopola con puliti molto pieni e breakappano dopo ('65). In ogni caso, a mio parere, un original in buone condizioni generali è da preferire a un reissue pure se te costa più der doppio. E forse è da preferirsi pure alle butticherie sculander a circa lo stesso costo, a meno che nun te serveno le mod buticche tipo la potenza scalabile, la plexi dentro un tuid che poi se trasforma in un blackfeis, ecc.
  20. Licio, il nostro Missia
  21. Ultima settimana
  22. A wild Manni

    Progetto MJT Strat Disagiata

    Arrivato il manico, stavolta non sembrano esserci errori per quanto mi riguarda (Marco, il tuo è in ordine?) Anche stavolta c'è un taglio di quarto che non ho mai pagato ed anche delle fiammelle direi. Il legno è meno cotto di quello sbagliato oltretutto. Visto così me piase un sacco, qualcuno che ne sa più di me può confermare/smentire l'impressione positiva?
  23. ago

    Peterson: un giorno straordinario...

    C'è questo video di James taylor che spiega benissimo la questione sull'acustica, ma il medesimo discorso vale anche per l'elettrica. Con il Peterson non devi stare a combattere con i cent, scegli l'accordatura addolcita che ti serve e via!
  24. Giulio60

    Peterson: un giorno straordinario...

    Uhm... interessante Che accordatore usi per tuttto cio' ? Mi intereaaa per l'acustica
  25. ago

    Peterson: un giorno straordinario...

    Non è una questione di lana caprina o di fighetteria (almeno per me). Il sistema temperato è un'approssimazione e se applicato direttamente ad uno strumento naturalmente stonato come la chitarra, ne accentua i limiti. Non avendo io un orecchio particolarmente buono, e non volendo infognarmi nei sistemi microtonali, non riuscirei ad addolcire l'accordatura senza un aiuto esterno. Per anni ho suonato con chitarre che spesso mi facevano bestemmiare, perché sebbene fossero "intonate" suonavano male in certe posizioni. Ora questo problema non ce l'ho più, e ho l'impressione che i miei strumenti suonino con meno fastidiosi battimenti. Dal vivo, o in prova, la differenza magari non è avvertibile ma se suonate in un ambiente tranquillo in cui vi potete concentrare di più sul suono ecco che la differenza si fa sentire.
  26. La differenza sta nel fatto che Valentina Nappi preferisce farsi foto con il cazzo in bocca mentre te fai tud tud con le corde basse della 335 sull'ampli impostato tutto a mezzogiorno
  1. Load more activity
×