Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 11/29/2020 in all areas

  1. 14 points
    Giusto perché stamattina ascoltavo il live a Woodstock di Dio... e per togliere quella monotonia.. Manca ancora la lucidatura ma dopo tanto che non dipingevo è stato divertente...
  2. 12 points
    Viato che qualche giorno fa si parlava di sublimazione di P90... vi presento la nuova arrivata Les Paul Junior 1959 Inizialmente ero stato più attratto dalle Special, principalmente perché da sempre abituato ad usare i due volumi indipendenti sulle sorelle maggiori... ma parlando con diversi amici appassionati di vintage, praticamente tutti me l'hanno sconsigliata, per problemi di stabilità del manico; ed in effetti le due che ho potuto provare avevano entrambe accordatura molto ballerina, il che mi ha fatto desistere rapidamente, ripiegando - se così si può dire - sulla sorellina a un solo pickup, la Junior. E adesso ammetto che da quando è arrivata questa Junior del '59 non riesco a staccarle le mani di dosso: adesso sì che inizio a capire perché molti amano queste chitarre semplici... in questo caso sarà anche il fascino del mogano vecchio e del palissandro brasiliano, sarà perché l'assenza di switch e cablaggi più lunghi rendono il suono più veloce e diretto, oppure sarà semplicemente perché... suona benissimo e, nella sua estrema semplicità, con un solo aggressivo P90 e il suo unico pot del volume si tirano fuori comunque un sacco di sfumature... from clean to mean! Per questa prova (chi mi segue pure su FB l'avrà già vista) ho usato due ampli: - all'inizio del video la Alpha & Omega, in modalità "Black Flag"; - nella seconda clip il GloryLuxe sul canale British, boostato dal klon; - nell'ultima parte, sempre il GloryLuxe ma nel canale Fender, senza overdrive e settato per un suono molto tweed... in questo caso le mani non sono le mie, ma di un amico che era passato a trovarmi. Buon ascolto!
  3. 2 points
    Sulla carta nulla, se si comprano solo i pickup al bridge ovviamente... in teoria la Junior ha meno harness, meno cavo collegato tra pickup e uscita, perché non c'è la lunghezza dei cavi che vanno al selettore andata e ritorno, ma secondo me è una fattore abbastanza trascurabile. Quello che cambia molto è l'attacco del manico: nelle junior non essendoci il pickup al manico il tenone lungo è integro, ha completa presa e dà al manico completa stabilità, perché arriva fino alla superficie del top. Nelle special invece (almeno fino al 61, quando decisero di spostare più in basso il pickup al neck proprio per ovviare alle numerose rotture che già si verificano in quegli anni) il tenone è sacrificato per fare spazio al neck pickup... in pratica lo scasso per il pickup, che sta attaccato alla tastiera, è fatto quasi per intero nel tenone del manico, il che lo rende più instabile (con conseguente accordatura più ballerina) e soprattutto soggetto a rotture: sono le uniche chitarre, insieme alle prime SG, in cui normalmente si rompe la base del manico invece che la paletta. Ovviamente il problema è meno evidente in una reissue moderna, ma di special dell'epoca completamente integre, in proporzione rispetto alle junior, ne sono rimaste poche... il che tra l'altro ha fatto salire ormai alle stelle i prezzi di quelle che si trovano. In generale, la maggior fragilità si ha nelle prime Special double cut, lì anche in quelle integre il manico si muove con una facilità impressionante.
  4. 2 points
  5. 2 points
    Ciao, mai provata la om28 authentic, ho però una D28 1937 authentic e mi è capitato di suonare anche due D18 della stessa serie. Dopo aver avuto tantissime acustiche di qualità (Martin di ogni serie, Taylor, Collings e altre) mi sento di dirti che non ho mai suonato nulla di meglio in vita mia, per cui non posso che consigliarti l’acquisto.
  6. 1 point
    Uso un Huawei p20pro, ha una buona ripresa audio, forse non a livello dell'ultimo iPhone, ma il suono è buono e - soprattutto - piuttosto realistico rispetto a quello che sento io dal vero... che poi è la cosa che credo interessi di più La modalità Black Flag della A&O è quella che replica il circuito delle JTM50 (conosciuto come blackflag perché aveva la scritta JTM su un rettangolo nero), ovvero un modello di Marshall che può essere considerato il "ponte" che portò dalle JTM45 alle prime JMP, quelle che noi normalmente definiamo "Plexi". Semplificando molto (moltissimo, visto che poi anche all'interno del modello blackflag le specs sono cambiate velocemente), è una Plexi con rettifica a valvola, rara perché prodotta per pochissimo tempo, visto che poi si approdò rapidamente alle JMP.
  7. 1 point
  8. 1 point
    Che mostro! Fantastica. Adoro sia le Special che le Junior.
  9. 1 point
    Grazie. Conoscevo la storia delle pre '61, non capivo perché il problema si riproponesse oggi.
  10. 1 point
    Pensavo la stessa cosa...
  11. 1 point
    È tutto registrato con la videocamera del cellulare... un bootleg anni 90 insomma Ogni tanto mi viene voglia di prendere qualcosa per registrare in modo più carino, ma poi... ogni volta che sento i video e le demo fatte dai pro, ho sempre l'impressione che sto sentendo tutto, tranne come suonano davvero gli strumenti nella stanza. E così invece che spendere per un OX finisco per comprare un'altra chitarra 😅
  12. 1 point
    Malimortacci!!! Butta tutto il resto! Bravo glory Enzo!
  13. 1 point
    Stupenda! E a questo punto aspetto anche di vedere la sorella maggiore single cut 😂
  14. 1 point
    Normalmente non sono invidioso, ma questa te la ruberei proprio...
  15. 1 point
    Ma si, ma chi dice di star meglio di lui? Astio? Mi sa che non hai capito molto di quello che si é scritto é comunque bello ricordarsi del vecchio compagno di classe ogni tanto, e poi sapere che c’è qualcuno che se ne prende a cuore le sorti Buon natale
  16. 1 point
    Tanta tanta roba!
  17. 1 point
    Grazie caro ❤️ Come clean boost ho impostato nella HX Stomp un EQ flat con mi pare +3dB messo prima di delay e reverb... prossimamente però credo farò una patch con snapshot e volume aumentato, in modo da non dover utilizzare uno degli slot effetti
  18. 1 point
  19. 1 point
    Indubbiamente Bonamassa se la passa meglio di noialtri (ad esclusione del Presidente), è di un altro pianeta proprio. Però qua si ragiona come sempre per iperbole e da un'idea se ne tira fuori un guerra e pace della merda. Se avessero aperto il topic sul panza o quello dei dairastreiz pure io ci sarei andato peso ma riportando ovviamente la cosa su antipatia congenita o tritatura scrotale, essendone incontrovertibile il contributo mondiale che questi due hanno dato alla musica. Di merda.
  20. 1 point
    Moreno...Potevi dirlo subito....😂 Per di più un paccaro pure sull'usato da negozio...
  21. 1 point
    Oggi pomeriggio comanda il rosso... Strato assemblata dal grande Marco di Shangri Lab e FTR37. Inviato dal mio moto g(8) plus utilizzando Tapatalk
  22. 1 point
    A me lui non è che garba molto. Piuttosto le sue chitarre, quelle sì! P.S: Sicuramente sarà il contrario ma ha quella faccia di merda da bluesman bianco razzista e medio borghese che vota Trump.
  23. 1 point
    A me Bonamassa con Beth Hart è piaciuto: all'interno di una formula musicale dove la chitarra è al servizio ha davvero un bel gusto. Da solo mi annoia subito, anche nei 15 secondi che prova i pedaletti Way Huge nelle storie IG.
  24. 1 point
    in pratica è la serie iper culattonissima di Martin. Se ne leggono giudizi all'unanimità sul fatto che siano tra le chitarre acustiche meglio suonanti esistenti. Personalmente non credo di averne mai vista una dal vivo.
  25. 1 point
    Sono andato a vedere che roba sia perché di acustiche ci capisco meno che di comodini: parrebbe veramente un chitarrone
×