Vai al contenuto

Abanoise

Members
  • Numero contenuti

    148
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2

Abanoise last won the day on June 4 2016

Abanoise had the most liked content!

Reputazione Forum

69 Excellent

1 Seguace

Su Abanoise

  • Rank
    Member

Visite recenti

1062 visite nel profilo
  1. Proco Rat 2 oppure un clone?

    Il Rat 2 anni '90, quello con chassis piatto e chip Motorola LM308N, è molto bello: acido al punto giusto, aggressivo e definito. La riedizione recente con box inclinato è troppo tagliente, rumorosa e piatta sulle basse. I più vecchi whiteface e blackface sono più scuri e rotondi, come od li preferisco decisamente rispetto al Rat2. Il Whiteface reissue alle mie orecchie suona come una via di mezzo tra gli originali anni '80 e il Rat2, sicuramente si tratta del loro prodotto più riuscito da anni. Il Vintage Rat, box rettangolare, è bellino e più fuzzoso degli altri. Uno dei migliori se usato con gain alto. Tra i cloni, il migliore in assoluto per suono e versatilità mi è sembrato il Beavis Audio, ma è introvabile e molto caro. Entro i 200 euro si trovano pedali molto belli come il Balls (stupendo in tutte le modalità, e lavora anche clean con gain a zero, cosa che i Rat non fanno) e il Fuzzrocious (ottimo controllo di toni). VFE, Basic Audio e Lone Wolf non mi son sembrati così validi.
  2. un solo effetto a 18v

    Questo può servire? http://this1smyne.com/shop/vx2-voltage-doubler/
  3. Custom Audio Art

    Sono davvero curioso! Da anni ormai mi sono abituato a usare l'Openhaus e non ho trovato nulla di comparabile in giro. L'unica perplessità sta nel fatto che, pur trattandosi di un high gain, uso il Toneczar solo a 1/4 di gain (in modalità X), e nonostante la distorsione contenuta, ha una compressione perfetta, un palm muting impeccabile e un sustain senza eguali. Se anche questo Custom Audio si comportasse allo stesso modo, avremmo un nuovo pedale da elogiare!
  4. [Censimento] LA pedalboard secondo Rc

    Toneczar Openhaus....?
  5. Custom Audio Art

    Mi sembra molto interessante. Li conosci personalmente?
  6. What a fuzz!!???

    La cosa più efficace ed economica del mondo: Roger Mayer Voodoo Bass, ed è subito super stoner.
  7. In effetti King Buzzo aveva ammesso proprio questo, a proposito del fatto che ormai usasse solo Boss e MXR, rispetto ai pedali più vari e ricercati usati in situazioni meno recenti. D'altra parte è anche riuscito a fare di questi pedali - penso al Boss ODB-3 - una sorta di suo suono signature che nessun altro ha.
  8. Mxr carbon copy

    La grande pecca del Minimoog, che ho avuto per qualche giorno, è che non oscilla affatto. In alternativa al Carbon Copy c'è il Boss DM-2w: secondo me è davvero bello, e si avvicina molto al DM-2 originale.
  9. Plimsoul vs ocd

    Io ho avuto OCD v3 e v4, più diversi cloni di alta qualità, il Secret Freq e anche diversi Plimsoul, alcuni tra i primi seriali (i cosiddetti v1, anche se ufficiosamente) e alcuni più recenti. Dei tre, l'OCD è certamente quello con più gain, ma anche più rumoroso: facile innescare feedback indesiderati. Resta anche quello dall'escursione di gain più interessante, potendo essere usato sia come boost leggermente sporco che come distorto incazzato. Ma ad aumentare il gain la dinamica diminuisce sensibilmente e il suo diventa molto confuso. Il Plimsoul, pur avendo molto gain, resta sempre silenzioso, ottimo per accordi lunghi e simili. Dinamica sempre al massimo grazie al doppio controllo di gain. Dove i due pedali differiscono molto è nell'equalizzazione, visto che il Plimsoul ha delle medie molto prominenti che mancano nell'OCD. I primi Plimsoul sono meno marcati sulle medie, molto più bassosi e taglienti sulle alte (ottimi per basso e baritona per intenderci), ma anche qui lo scarto con l'OCD è notevole (anche con un v3). Avevo provato il Secret Freq nella speranza di poter dosare le medie, ma il suo in sé non mi ha mai appagato quanto quello degli altri due fratelli...
  10. Empress Echosystem

    Il display mi pare molto utile per orientarsi tra diversi preset senza ricordarne a memoria la posizione numerica. La mancanza di questo, assieme al modo macchinoso di scorrere i preset, mi aveva spinto a vendere il mio primo Empress. Il Timeline, da questo punto di vista, è molto comodo: si possono variare più preset nello stesso pezzo senza grandi difficoltà.
  11. Bellissimo, alcune demo sembrano davvero simili al suono cercato. In alternativa, un'altra opzione potrebbe essere quella di provare con un tremolo con modulazione, come il Chase Bliss Gravitas.
  12. I problemi dei vibe provati sono due: 1. restano spesso troppo percussivi (penso al nuovo MXR); 2. fanno passare troppo il suono della corda (penso al Fulltone), lasciando inalterato l'attacco della pennata. Una possibilità potrebbe essere allora quella di usare un pre-riverbero con molto effetto (più wet che dry per intenderci), ma eviterei di aggiungere un pedale in pedaliera.
  13. Dopo aver provato diversi chorus, vibrato, e rotary nelle ultime settimane, torno qui a testa bassa per chiedere a voi un suggerimento. Sto cercando un pedale dedicato che possa restituirmi la funzione rotary del Dr Scientist Reverberator, possibilmente migliorata con controlli quali rate o depth dell'effetto. Per chi non lo conoscesse, il suono è quello usato su chitarra in questo pezzo (da 0:30 in poi):
  14. Delay Programmabili

    Confermo la bellezza, ma anche la scomodità di utilizzo, dell'Empress, che ho avuto prima di passare al TimeLine. Nel frattempo, ho visto anche questo: https://www.thomann.de/gb/mooer_ocean_machine.htm
  15. EHX Random Tone Generator e similari

    Se lo trovi batti un colpo. Il RTG è divertentissimo ma molto limitato - nessun controllo di pitch, non è progettato come un pedale con in/out, blend etc...
×