Jump to content
Bovles

Il Pot Volume Chitarra

Recommended Posts

Domanda: è normale che su una LP il volume funzioni in maniera non gradualissima e che ci sia una variazione anche di tono? Cioè aprendo il volume si sente chiaramente che si apre anche il suono
È una R8 del 2011

Inviato dal mio Z00D utilizzando Tapatalk



È abbastanza normale, perchè le frequenze alte si trovano nella parte alta dell’onda sinusoidale. Pensa ad una montagna a punta dove la punta sono gli alti e quando abbassi il volume la montagna va trasformandosi come una collina (oggi il paragone mi è venuto cosí....) perdendo pian piano parte delle frequenze.




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

È abbastanza normale, perchè le frequenze alte si trovano nella parte alta dell’onda sinusoidale. Pensa ad una montagna a punta dove la punta sono gli alti e quando abbassi il volume la montagna va trasformandosi come una collina (oggi il paragone mi è venuto cosí....) perdendo pian piano parte delle frequenze.




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ah ok grazie!

Inviato dal mio Z00D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 2/7/2018 at 9:21 AM, Formula B said:


È abbastanza normale, perchè le frequenze alte si trovano nella parte alta dell’onda sinusoidale. Pensa ad una montagna a punta dove la punta sono gli alti e quando abbassi il volume la montagna va trasformandosi come una collina (oggi il paragone mi è venuto cosí....emoji12.png) perdendo pian piano parte delle frequenze.




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

Scusate, ma la smettiamo di dire boiate tirando in gioco termini tecnici? La frequenze in un'onda sinusoidale è rappresentata dalla sua periodicità, quantomeno se sull'asse delle ascisse si sceglie di selezionare il tempo come variabile (vedi sotto). Non me ne vogliate, ma queste cose o si spiegano per bene (e ci va tempo e pazienza), ma per fare i praticoni delle manopola....

 

Ma che c***o di risposta è "aprendo la manopola del volume si aprono le frequenze alte che si trovano nella parte alta dell'onda sinusoidale"?!?

 

Scusa FormulaB, ma da qualcuno che costruisce pedali mi aspetterei qualcosa in più.

 

caratt-onda.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
Scusate, ma la smettiamo di dire boiate tirando in gioco termini tecnici? La frequenze in un'onda sinusoidale è rappresentata dalla sua periodicità, quantomeno se sull'asse delle ascisse si sceglie di selezionare il tempo come variabile (vedi sotto). Non me ne vogliate, ma queste cose o si spiegano per bene (e ci va tempo e pazienza), ma per fare i praticoni delle manopola....
 
Ma che c***o di risposta è "aprendo la manopola del volume si aprono le frequenze alte che si trovano nella parte alta dell'onda sinusoidale"?!?
 
Scusa FormulaB, ma da qualcuno che costruisce pedali mi aspetterei qualcosa in più.
 
caratt-onda.jpg
 
 

Non vorrei fare una lezione di elettronica. Infatti. La cosa non è cosi semplice e tu lo sai mi sembra.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
Scusate, ma la smettiamo di dire boiate tirando in gioco termini tecnici? La frequenze in un'onda sinusoidale è rappresentata dalla sua periodicità, quantomeno se sull'asse delle ascisse si sceglie di selezionare il tempo come variabile (vedi sotto). Non me ne vogliate, ma queste cose o si spiegano per bene (e ci va tempo e pazienza), ma per fare i praticoni delle manopola....
 
Ma che c***o di risposta è "aprendo la manopola del volume si aprono le frequenze alte che si trovano nella parte alta dell'onda sinusoidale"?!?
 
Scusa FormulaB, ma da qualcuno che costruisce pedali mi aspetterei qualcosa in più.
 
caratt-onda.jpg
 
 

Anzi appena ho un attimo faccio un video con l’oscilloscopio per far vedere quello che succede. Right!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nha, certo, e come ho scritto non me ne volere, piacerebbe a me riuscire a costruire un pedale per chitarra ;) ma se una cosa è complicata, spiegarla in maniera pressapochista non aiuta chi chiede spiegazioni. Si può dire cosa succede senza spiegare la causa a livello dettagliato, ci mancherebbe, ma eviterei di dare informazioni che alla lunga rischiano di rendere tutto un pastrocchio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nha, certo, e come ho scritto non me ne volere, piacerebbe a me riuscire a costruire un pedale per chitarra  ma se una cosa è complicata, spiegarla in maniera pressapochista non aiuta chi chiede spiegazioni. Si può dire cosa succede senza spiegare la causa a livello dettagliato, ci mancherebbe, ma eviterei di dare informazioni che alla lunga rischiano di rendere tutto un pastrocchio.

Si si ma veramente vorrei dare un contributo semplice con lo strumento. Ciao A presto.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque volendo dare un'idea relativa a cosa fanno i pot della chitarra in realazione alle frequenze: 

 

fig10.gif

 

Sull'asse delle X si trovano le frequenze. Freq basse = suoni bassi, freq alte = suoni acuti. E fin qui... :sorrisone:

 

Sulle Y facciamo finta di leggere Volume invece di Volts. Nella pratica chiudendo il volume della chtarra ("abbassando" il volume totale), viene spostata la frequenza di taglio verso sinistra, ovvero le frequenze basse. Insomma, quelle passano sempre, ma nella pratica andiamo ad escludere alcune frequenze alte. 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il pot del volume lo uso molto, e' utilissimo su Strato, per "addolcire" il suono, indispensabile su Les Paul! Ovviamente cambia il suo utilizzo in base al tipo di wiring impiegato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto

Come quando una mongolfiera sorvola la montagna e un gabbiano la segue ma improvvisamente il cielo si fa scuro e intanto si...:rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giusto
Come quando una mongolfiera sorvola la montagna e un gabbiano la segue ma improvvisamente il cielo si fa scuro e intanto si...:rolleyes:

Ci puoi scrivere una canzone con queste belle parole


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto molto giusto e saggio: il pot del volume, per non parlar dei toni, la tavolozza dai mille colori etc.

Però non so che farci, a me piace tenere la chitarra con tutto aperto e piuttosto lavorare su altro se serve. E un pedale o un ampli che non mi garbassero con i potenziometri (della chitarra) a 10 ... mah, non so se li porterei a casa.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Treble bleed is the way.. la les paul è nata per essere usata cosí.. certo che oramai internet è piena di gente che vuole spiegare le cose ai “poveracci” trattandoli da ignoranti con spiegazioni inutili e fuorvianti.. ormai ogni volta che per curiosità apro un post o un video dove ai parla di qualcosa di “tecnico” vedo sempre iniziare con un bel “non scenderó troppo nel tecnico” allora chiudo e mi chiedo perchè abbia fatto il video... supercazzole everywhere...

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono merce preziosa i divulgatori che riescono a mettere d'accordo gli ignoranti coi sapienti..

Nella fattispecie penso che un video dimostrativo che faccia sentire l'azione del volume sul gain e la differenza con treble bleed sia molto più efficace di parole e grafici.

Comunque, per chi fosse interessato ad approfondire l'argomento wiring 50 les paul, TB, ed effetto del volume, segnalo questo topic con tante parole, grafici, e schemi colorati. 

https://www.lespaulforum.com/forum/showthread.php?138053-50-s-Wiring-With-Treble-Bleed-Circuit

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
...aspettando il contributo semplice con lo strumento annunciato da Formula B. (Daje Formula, zittiscili tutti)

Nel pomeriggio facciamo qualche test!
A dopo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
...aspettando il contributo semplice con lo strumento annunciato da Formula B. (Daje Formula, zittiscili tutti)

Ecco il primo video sull’onda sonora




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Formula B dice:


Ti piace il videetto della domenica? emoji23.pngemoji23.png
 

 

Bleeding troubles...

Apprezzo, ma continuo a pensare che un video con una chitarra che suona sarebbe molto più esplicativo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho competenze specifiche per capire fino in fondo questi argomenti, ma ben vengano questi contributi (però next time migliora le inquadrature così da poter vedere meglio tutta la strumentazione (pedale volume, in questo caso, mentre lo azioni dopo aver inserito il treble bleed).

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non ho competenze specifiche per capire fino in fondo questi argomenti, ma ben vengano questi contributi (però next time migliora le inquadrature così da poter vedere meglio tutta la strumentazione (pedale volume, in questo caso, mentre lo azioni dopo aver inserito il treble bleed).

:)

Ok lo faró!

Comunque con il generatore di frequenza (questo strumento emette una singola nota alla volta) e l’oscilloscopio si capisce visivamente quello che avviene abbassando il volume.
Praticamente se applico il treble bleed si attenua l’escursione del potenziometro e l’onda sonora rimane costante.

Era quello che volevo spiegare all’inizio di questo post!

Questo test con una chitarra si può capire solo ad orecchio e di video sul tubo penso che ce ne stanno....


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, Chicco Gurus dice:

Treble bleed is the way.. la les paul è nata per essere usata cosí.. certo che oramai internet è piena di gente che vuole spiegare le cose ai “poveracci” trattandoli da ignoranti con spiegazioni inutili e fuorvianti.. ormai ogni volta che per curiosità apro un post o un video dove ai parla di qualcosa di “tecnico” vedo sempre iniziare con un bel “non scenderó troppo nel tecnico” allora chiudo e mi chiedo perchè abbia fatto il video... supercazzole everywhere...

 

Da quando ho fatto fare il treble bleed (su consiglio del liutaio) sulla Les Paul e' come se avessi acquistato una nuova chitarra. Prima era utilizzabile a mio avviso solo su certi tipi di brani, quasi sempre ingolfata sui crunch e pot inutilizzabili, bastava chiuderli un po per perdere brillantezza, tone, ecc..; adesso ha mille sfumature ed e' diventata una chitarra di una versatilita' incredibile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×