Vai al contenuto
*juanka78*

Consigli EQ per monitor nearfield?

Recommended Posts

Stufo delle limitazioni imposte dal monitoraggio fatto esclusivamente via cuffie (tra l’altro neanche esattamente da studio) mi sono fiondato su una buona occasione qui nella mia zona e mi sono portato a casa una coppia di Adam A5X in ottime condizioni. Purtroppo l’ambiente in cui devo posizionarli è molto ristretto, proprio per questo motivo ho optato per dei woofer da 5.5 pollici. Anche il posizionamento nella stanza è condizionato dalla presenza di altre apparecchiature ed è abbastanza vicino ad uno dei 4 angoli. Presupponendo che:

1) la stanza non è spoglia e gli angoli sono tutti “occupati”;
2) probabilmente a breve un minimo di trattamento acustico pensavo di farlo, ma poca roba, niente di professionale...
 
...mi consigliate di fare qualche ritocco di EQ sui monitor? Io pensavo di levare 1 o 2 db sui bassi per compensare il rimbombo dovuto alla vicinanza all’angolo, anche se le A5X hanno la bass port davanti e non dietro, quindi il fenomeno è almeno in parte mitigato. Altro? Come metodo può essere valido quello di mettere su un album di cui adoro i suoni e il mix generale e correggere l’EQ in base a quello? O è una cagata ed è comunque meglio lasciare tutto flat?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti



Come metodo può essere valido quello di mettere su un album di cui adoro i suoni e il mix generale e correggere l’EQ in base a quello? O è una cagata ed è comunque meglio lasciare tutto flat?



Secondo me, in home studio, questo è il metodo migliore per settare i monitor.

Ciò premesso ti consiglio vivamente un minimo di trattamento acustico. Almeno per smorzare le prime riflessioni.
Già quello fa la differenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti





Secondo me, in home studio, questo è il metodo migliore per settare i monitor.

Ciò premesso ti consiglio vivamente un minimo di trattamento acustico. Almeno per smorzare le prime riflessioni.
Già quello fa la differenza.


Grazie per il consiglio. Considera che i monitor li ho messi su degli stand, appoggiati su dei pad fatti apposta per disaccoppiarli dalla struttura. Più che altro mi preoccupa la vicinanza all’angolo della stanza, anche se l’angolo in sè è occupato da un porta cd in legno alto 2 metri. Pensavo prima di tutto di mettere un pannello fonoassorbente immediatamente dietro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh tutti ti diranno che i monitor vogliono un preciso posizionamento nella stanza in relazione alle metratura e la tua posizione rispetto ad essi (il punto d'ascolto).

Nessuno li mette negli angoli, quindi se parli con gente che ne sa, ti diranno di scegliere un'altra posizione. 

 

Uhm su facebook c'è un gruppo chiamato audio recording italia formato per lo più da gente con uno studio di registrazione, per loro è un forum 2.0 più che un gruppo, se fai una domanda breve ti risponderanno :sorrisone:

 

io posso dirti questo: se decidi di fregartene del punto di ascolto, come sto facendo io adesso, e posizioni le casse vicino a te, sempre con il tweeter ad altezza orecchio, non serve agire con il trattamento acustico. Più allontani le casse, più sarà necessario trattare la stanza. 

 

La prova di ascolto di un disco che conosci bene è d'obbligo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, black_label dice:

io posso dirti questo: se decidi di fregartene del punto di ascolto, come sto facendo io adesso, e posizioni le casse vicino a te, sempre con il tweeter ad altezza orecchio, non serve agire con il trattamento acustico. Più allontani le casse, più sarà necessario trattare la stanza. 

:blink:

Hai usato parole disarmanti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, sottolineiamo un paio di cose:

- non sono assolutamente un esperto ma 2 o 3 nozioni le ho...data la metratura della stanza e la non ottimizzazione acustica ho optato coscientemente per dei monitor nearfield con woofer relativamente piccoli e sicuramente, anche con questi, non mi sognerei mai di tenere volumi elevati perché so che otterrei risultati non affidabili;
- pur con tutti questi accorgimenti so che le basse frequenze, in quanto non direzionali, possono dare lo stesso dei problemi, indipendentemente dalla posizione di ascolto.

So per certo che nei manuali di alcuni monitor anche molto noti ci sono dei settaggi consigliati proprio al fine di compensare posizionamenti non ottimali ma obbligati, come nel mio caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È verissimo che i monitor andrebbero posizionati in un punto molto preciso della stanza in base a mille fattori e ci sono dei metodi molto più professionali per posizionarli e settarli.

 

Il punto è che queste regole valgono per uno studio professionale.

In home studio valgono meno (a mio modesto avviso). Per dire: 99 volte su 100 giá la stanza dove ascolteremo sarà inadatta (un parallelepipedo o, peggio, un cubo). Poi non penso che le mogli siano contente se estirpiamo tutti i mobili per metterci i pannelli fonoassorbenti...

In casa, giocoforza, bisogna fare quel che si può.

 

Secondo me così come intende fare Juanka è già un buon compromesso (ripeto: trattandosi di home studio).

 

Se invece dovessi aprire uno studio professionale eviterei di fare da solo e mi affiderei a un professionista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Micantino dice:

:blink:

Hai usato parole disarmanti..

Non sei d'accordo? :sorrisone:

 

Ho dato per scontato tante cose... noi suoniamo chitarra, non facciamo missaggio mastering ecc.. se si vuole un ascolto flat e serio da recording l'unica soluzione è uscire tanti soldi e trasformare la stanza in studio di registrazione con materiale fonoassorbente (ma non isolato). 

E non puoi nemmeno comprare materiali a caso se non effettui i test con microfono per conoscere le frequenze mancanti e sovrabbondanti ... sono tante pippe mentali se vuoi farlo in casa.

 

La cosa certa è che il suono dei monitor non viene influenzato dall'ambiente se li hai vicino, rimane un compromesso perché sei costretto a comprare monitor piccoli, di conseguenza devi trovare quelli che scendono abbastanza in basso e il punto di ascolto si va a benedire.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La regola del triangolo equilatero, formato dai due monitor e dalla nostra testa bacata, dite che ha qualche fondamento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La regola del triangolo equilatero, formato dai due monitor e dalla nostra testa bacata, dite che ha qualche fondamento?


Credo valga più che altro per una corretta percezione del fronte stereo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque raga, ci sono cose che faccio fatica a capire. Gli Adam li ho messi su una scrivania dotata di rotelle, quindi oggi ho provato a spostare la scrivania al centro della stanza: onestamente con un volume sugli 80/85 db non ho notato differenze, se non veramente minime. Tra l’altro nella stessa stanza uso tranquillamente un combo da basso col mio Ibanez SR700 e non noto tutti sti tremendi rimbombi che in teoria dovrebbero rendermi la vita impossibile. Mi sfugge qualcosa?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque juanka per il volume non dovresti avere problemi di eq, anche se ogni stanza non trattata suona in una certa maniera. 

Io ho casse passive con i woofer da 5'' e li sparo ad altissimo volume con un finale abbastanza potente 400w a canale su 4 ohm (sono casse flat da 6 ohm), non ho nessun problema di eq, poi se non suoniamo ad alto volume è come se non lo stiamo facendo :lol:

 

Quando avevo la yamaha dxr 10 in casa abbinata al kemper, avevo una quantità abnorme di bassi e ho provato a spostarla mettendola prima per terra sul tappeto poi sullo stand (lato e centro della stanza), era inutilizzabile. Avrei dovuto modificare ogni profilo riducendo i bassi, ma ho preferito prendere casse più piccole per un suono stereo flat e avere il volume sparato..

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È possibile che la spiegazione sia nella differenza di coni e casse tra HiFi e basso/chitarra?

Ti tocca fare una foto della stanza o una piantina. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma in realtà è una normale cameretta di modeste dimensioni, circa 3.60x2.60, bella piena di roba e con tutti gli angoli occupati. A sto punto mi sta venendo voglia di provare a mettere pure un piccolo subwoofer per recuperare le frequenze sotto i 50hz (perché i miei monitor lì arrivano)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sotto i 50hz in casa è meglio usare le cuffie, con quei bassi in un ambiente non trattato rischi di "falsare" troppo il tuo mix secondo me (poi va sempre un pò a Q.lo quando si parla di camerette).

Anch'io sto smanettando da qualche mese sull'home recording, come monitor ho preso un paio di Fluid F5 perchè li ho trovati in super occasione, ma gli Adam mi facevano gola, complimenti per la scelta, sono favolosi.

 

Ho ordinato da un sito del materiale fonoassorbente per fare un minimo trattamento alla stanza in cui smanetto, proprio minimo eh, quando mi arriva il materiale se ti interessa ti metto link e due parole su com'è. Alla fine prendendo il tutto in rete vige l'incertezza, e magari assemblato il tutto non cambia un chezz :lol:

 

Consiglio: se puoi, metti un pannello dietro alle casse, ed eventualmente uno sulla parete alle tue spalle. Non dico che facciano miracoli, ma almeno dovresti evitare le prime riflessioni che possono darti fastidio. Io ad esempio non posso mettere nulla sulla parete alle mie spalle, quindi andrò a mettere i pannelli proprio dietro alle casse,nella speranza che blocchino un pò il riverbero (e poi arredano :lol:).

 

Già il fatto che tu abbia disaccoppiato i monitor dalla scrivania fa molto, io ho notato parecchio la differenza rispetto a quando li avevo a contatto.

 

Per l'EQ il metodo che intendi usare è ottimo. Puoi aiutarti anche con un EQ nela tua DAW, prova a enfatizzare una frequenza (campana molto stretta) e vedi se noti rimbombi strani, poi ti muovi su frequenze vicine e vai avanti così, almeno dai 50 ai 300 hz che solitamente sono quelle che in casa rompono le scatole (almeno a me).  

 

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per i consigli, mandami pure link e impressioni, sono parecchio interessato. Per i discorso dei bassi hai ragione, il dubbio mi viene da fatto che non noto grossi problemi neanche utilizzando il mio GK col basso: ovviamente il subwoofer sarebbe dedicato all’ascolto più che alla fase di mix vera e propria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, *juanka78* dice:

Grazie per i consigli, mandami pure link e impressioni, sono parecchio interessato. Per i discorso dei bassi hai ragione, il dubbio mi viene da fatto che non noto grossi problemi neanche utilizzando il mio GK col basso: ovviamente il subwoofer sarebbe dedicato all’ascolto più che alla fase di mix vera e propria.

 

Dovrebbero arrivare entro una decina di giorni, ti farò sapere.

 

Ah per il sub se lo intendi usare solo per ascolto ci può stare benone. Ocio però che se abitui l'orecchio a quello, quando poi lo spegni per mixare ti sembrerà tutto molto "vuoto"!

Ma senti le Adam così scariche sotto? Un cono da 5,5 dovrebbe spingere già abbastanza in basso.

Lle mio sono da 5, con bass reflex frontale, e non sento l'esigenza di un sub (al momento). Poi vabbè, ho visto anche chi aggiunge i sub a una coppia di monitor con cono da 8 quindi...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 hours ago, ACsteve427 said:

 

Dovrebbero arrivare entro una decina di giorni, ti farò sapere.

 

Ah per il sub se lo intendi usare solo per ascolto ci può stare benone. Ocio però che se abitui l'orecchio a quello, quando poi lo spegni per mixare ti sembrerà tutto molto "vuoto"!

Ma senti le Adam così scariche sotto? Un cono da 5,5 dovrebbe spingere già abbastanza in basso.

Lle mio sono da 5, con bass reflex frontale, e non sento l'esigenza di un sub (al momento). Poi vabbè, ho visto anche chi aggiunge i sub a una coppia di monitor con cono da 8 quindi...

 

 

In realtà sentiti da soli non sono affatto “vuoti” in basso, diciamo che la differenza la sento rispetto all’ascolto in cuffia. L’idea sarebbe questa:

1) faccio un minimo di trattamento acustico alla stanza;

2) piglio un subwoofer, pensavo di restare su Adam e prendere quello che consigliano loro per gli A5X, ossia il Sub8;

3) un giorno mi ci metto e setto il tutto in modo da ottimizzare l’ascolto su pezzi di riferimento che conosco come le mie tasche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 hours ago, ScatolO impazzita said:

 

Sì, che anni e anni di volumi disumani ti hanno già fottuto i timpani in scioltezza 😁

 

Quello puó tranquillamente essere😂😂😂 Anche se recentemente ho fatto uno di quei test (non so quanti attendibili) sulla percezione delle varie frequenze e devo dire che almeno da 20 a 19000 hz ci arrivo senza problemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×