Vai al contenuto
*juanka78*

Il famigerato buffer Strymon alla prova dei fatti.

Recommended Posts

Se ne parla da tanto e pure con Lorenzo ormai sono mesi che ne discutiamo: sto famigerato buffer che la Strymon mette su tutti i suoi pedali che fa di preciso? A che serve? Perchè lo hanno fatto così? Cambia il suono? Se sì in che modo? In passato avevo già fatto i miei test ma stavolta ho voluto farlo in una maniera un po' più "seria", ossia cercando di eliminare la variabili esterne e "misurando" i risultati con strumenti "imparziali". In sostanza, mi sono chiesto, a che serve bufferizzare la parte "dry" di un segnale? Qual'è lo scopo? Sono giunto alla conclusione che la cosa può essere vista in più di un modo e proprio il modo in cui "guardiamo" alla cosa impone test diversi. In passato mi ero limitato a fare un banale confronto fra pedale bypassato in mod. true bypass e pedale acceso con mix a zero...ma oggi ripensandoci mi chiedo: che senso ha? E' un confronto impari: se passo da pedale spento in true bypass a pedale acceso non faccio altro che azzerare l'influenza del cavo che viene dopo il pedale e torna al return del loop dell'ampli. Così ho pensato di registrare 3 tracce audio microfonando la mia Orange 2x12 con un Sennheiser E906, il cono scelto per la microfonazione è il Celestion Creamback M65 e la testata è la Bitch di Lorenzo. Per eliminare le differenze dovute al playing ho registrato una sequenza di giri di accordi e note singole con il Ditto Looper e poi ho mandato il tutto in loop, in modo che le "cose" suonate fossero identiche. La catena effetti usata è la mia solita: un filo di Diamond Compressor e un leggero boost dato dal Klone. Quello che cambia nei 3 file è solo l'uso del loop effetti:

 

1) nel primo file nel loop non c'è assolutamente nulla;

2) nel secondo c'è inserito un cavo da 4.5m che parte dal send e rientra nel return senza entrare in nessun effetto;

3) nel terzo il cavo di cui sopra entra nel Capistan (acceso con mix a zero) e dal pedale esce un altro cavo di uguale lunghezza che rientra nel loop dell'ampli.

 

Perchè tutto ciò? Perchè mi sembrano i confronti più equi e significativi. Il primo file rappresenta la situazione di partenza che è anche la situazione ideale: nessuna influenza del loop effetti suo suono. Il secondo file rappresenta un valido termine di paragone rispetto al terzo: così è possibile verificare davvero l'effetto del buffer annullando il fattore cavo extra. Ovviamente tutti i volumi sono stati normalizzati per annullare anche il fattore volume. I file sono stai mantenuti in formato WAV, conversione 32bit, 96khz. Sull'esito non dico niente per non influenza, giudicate voi.

 

File scaricabili da Dropbox:

 

1) https://www.dropbox.com/s/igxv73v8hlfu3uw/noloop.wav?dl=0

 

2)https://www.dropbox.com/s/8xtnrrpc8lfqwiw/loopcon1cavosolo.wav?dl=0

 

3)https://www.dropbox.com/s/tmhha142veeia38/loopconcapistan.wav?dl=0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo li ascolto (spero di riuscire, perché dropbox a me spesso non fa aprire nulla :facepalm:)

 

Comunque... come sai io ho fatto di meglio, così fughiamo ogni dubbio: attaccato l'uscita del Blue Sky a oscilloscopio e analizzatore di freq, prima in truebypass, poi in buffered bypass... in ingresso ho usato sia la chitarra (senza compressore, eccheccazxo, se gli dai in pasto un suono già compresso, vedi/senti metà di quello che fa il buffer :lol:), sia il generatore di frequenze.

 

Risultato: quel buffer si comporta né più né meno come un compressore settato basso, cioè appiattisce la dinamica, modificando il decadimento naturale dell'onda generata da una corda, e livella le frequenze, limitandone alcune e alzandone altre.

 

È usabile?

Certo! Come già detto, su suoni già compressi la differenza che si percepisce è poca, e sui Lead hi gain addirittura piacevole.

 

È bello? (il dry, non gli effetti)

Se uno cerca un pedale che rispetti il suono, no... è semplicemente sbagliato... alcuni pedali con quel buffer suonano nettamente peggio - tra questi, il Vibe è quello più penalizzato, perché perde morbidezza e diventa definito, perde calore - e comunque tutto suona più moderno.

Questo mettendolo a fine pedaliera davanti all'ampli pulito... nel loop l'effetto è anche più evidente.

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minutes ago, guitarGlory said:

Dopo li ascolto (spero di riuscire, perché dropbox a me spesso non fa aprire nulla :facepalm:)

 

Comunque... come sai io ho fatto di meglio, così fughiamo ogni dubbio: attaccato l'uscita del Blue Sky a oscilloscopio e analizzatore di freq, prima in truebypass, poi in buffered bypass... in ingresso ho usato sia la chitarra (senza compressore, eccheccazxo, se gli dai in pasto un suono già compresso, vedi/senti metà di quello che fa il buffer :lol:), sia il generatore di frequenze.

 

Risultato: quel buffer si comporta né più né meno come un compressore settato basso, cioè appiattisce la dinamica, modificando il decadimento naturale dell'onda generata da una corda, e livella le frequenze, limitandone alcune e alzandone altre.

 

È usabile?

Certo! Come già detto, su suoni già compressi la differenza che si percepisce è poca, e sui Lead hi gain addirittura piacevole.

 

È bello? (il dry, non gli effetti)

Se uno cerca un pedale che rispetti il suono, no... è semplicemente sbagliato... alcuni pedali con quel buffer suonano nettamente peggio - tra questi, il Vibe è quello più penalizzato, perché perde morbidezza e diventa definito, perde calore - e comunque tutto suona più moderno.

Questo mettendolo a fine pedaliera davanti all'ampli pulito... nel loop l'effetto è anche più evidente.

 

Hai ragione, ho omesso una premessa fondamentale: questo “esperimento” doveva prima di tutto essere utile a me, io tengo il Comp basso ma sempre acceso, quindi che mi frega di qual’è l’effetto senza?😁😁😁

Diciamo che voleva essere un test sul campo per verificare il reale effetto del buffer nella mia situazione tipica, non un “test da laboratorio”.

 

Una domanda sulla tua misurazione: ma il test l’hai fatto con tutto in front, giusto? Avevi altri effetti che bufferizzavano a monte? In caso contrario (come suppongo) come hai evitato che l’effetto “resistivo” del cavo posto dopo il BSR a pedale bypassato influisse sul risultato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma se hai registrato con il ditto, il suono è già passato nel buffer (credo doppio) del ditto, in più ha già subito una doppia conversione A/D D/A a 44.1 Khz, il che rende inutile registrarlo a 96 Khz.

Sicuramente la tua prova è interessante ma ha degli aspetti che, secondo me, potrebbero essere migliorati.

keep on trying!

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo che io di strymon ne ho ben 3 di seguito (mobius, timeline e bigsky). Probabilmente essendo già sui 50 (anni, non Hz, cazzarola!) perdo sensibilità acustica sugli acuti,  ma rispetto ai suoni che uso non ho sentito questi problemi. In entrata ho un clone del Klon con il buffer sempre acceso (il mio preferito tra i buffer che ho sentito) ma il suono finale non viene stravolto dagli strymon, o almeno io non me ne accorgo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

forse ancor più che dal suono, questa cosa del buffer strymon (e se ben ricordo anche boss) si nota sotto le dita secondo me, ed è il motivo per cui li vendetti all'epoca (preso per visionario 😁) sul suono finale in una situazione reale la differenza credo sia marginale, ma se vai in fissa come è successo a me ti condiziona

correggetemi se sbaglio ma credo anche che se hai già un buffer (come dice ago) prima la differenza sia meno percettibile

 

 

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minutes ago, ago said:

Scusa ma se hai registrato con il ditto, il suono è già passato nel buffer (credo doppio) del ditto, in più ha già subito una doppia conversione A/D D/A a 44.1 Khz, il che rende inutile registrarlo a 96 Khz.

Sicuramente la tua prova è interessante ma ha degli aspetti che, secondo me, potrebbero essere migliorati.

keep on trying!

 

Hai ragione pure tu, mi sembrava comunque un compromesso migliore del suonare io 3 volte le stesse cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto il video su YT, perché come al solito dropbox non mi apre nulla... qualcosa ovviamente si percepisce, soprattutto a livello dinamico il terzo suono sembra piu schiacciato... ma tra la registrazione che già per forza di cose non rende come nella stanza, più altri buffer/looper/booster e un comp aggiunti, diventa appunto una prova valida solo per la tua catena personale :lol: 

 

Se ha voglia e tempo di fare un test davvero realistico e che possa essere utile a tutti (considerando che nessuno di quelli che conosco usa un comp sempre acceso a parte te e Gilmour :sorrisone:), dai retta a me: fai la stessa prova, ma solo...

-chitarra;

- ampli crunch (gain intorno a ore 10:00, switch xXx disinserito), insomma un crunch dinamico;

- capistan nel loop (o senza capistan, o col cavo, insomma come hai fatto prima)... nessun altro pedale né in front, né in loop, e neanche il ditto.

 

Inoltre usa una microfonazione che non tagli troppi alti, perché è lì che si sente la maggior parte dell'effetto "presence" che ha il buffer... altrimenti la registrazione renderà ancora meno differenze di quelle realmente udibili stando nella stanza con l'ampli ;)

 

48 minuti fa, *juanka78* dice:

Una domanda sulla tua misurazione: ma il test l’hai fatto con tutto in front, giusto? Avevi altri effetti che bufferizzavano a monte? In caso contrario (come suppongo) come hai evitato che l’effetto “resistivo” del cavo posto dopo il BSR a pedale bypassato influisse sul risultato?

 

A parte che il cavo fa parte del circuito dalla nascita della chitarra elettrica (e gli ampli sono fatti per suonare bene con una certa lunghezza di cavo, su cui è tarata l'impedenza d'ingresso, di solito di 1M)... per il test con gli strumenti  ho usato solo chitarra (o generatore di freq) - capistan - cavo di 10cm a cui ho attaccato le sonde... influenza del cavo post buffer = zero ;) 

 

33 minuti fa, hyeronimusss dice:

forse ancor più che dal suono, questa cosa del buffer strymon (e se ben ricordo anche boss) si nota sotto le dita secondo me, ed è il motivo per cui li vendetti all'epoca (preso per visionario 😁) sul suono finale in una situazione reale la differenza credo sia marginale, ma se vai in fissa come è successo a me ti condiziona

 

Concordo, in un live il suono che arriva al pubblico potrebbe  essere pure di un pod e nessuno se ne accorgerebbe... ma la dinamica diversa (peggiore) condiziona me a suonare in modo diverso da come vorrei è in definitiva godo meno... e questo è inaccettabile :lol: 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh sì, dal video chiaramente si sente meno. Comunque secondo me ti sbagli, il Comp sempre acceso (solo se ottico però) ci sta e lo usa più gente di quello che credi😁😁😁 Poi vabè, chiaro che col pedale usato da solo l’effetto è più evidente ma alla gente qua che gli frega, hanno tutti 3km di pedaliera😂😂😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, *juanka78* dice:

Beh sì, dal video chiaramente si sente meno. Comunque secondo me ti sbagli, il Comp sempre acceso (solo se ottico però) ci sta e lo usa più gente di quello che credi😁😁😁 Poi vabè, chiaro che col pedale usato da solo l’effetto è più evidente ma alla gente qua che gli frega, hanno tutti 3km di pedaliera😂😂😂

 

In realtà l'effetto più evidente non si ha usandolo da solo, anzi quella è una situazione piuttosto neutra: l'effetto maggiore infatti si ha se lo metti in una catena di pedali True bypass spenti ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque non ho ancora detto cosa ne penso io dopo averli sentiti decine di volte in cuffia, nello stereo della macchina e dai monitor. Prima considerazione: non ho orecchie da pipistrello evidentemente perché per sentire le differenze devo farci attenzione, non le trovo lapalissiane. Seconda considerazione: prestandoci la dovuta attenzione sento differenze nella resa delle frequenze di tutti e 3 i file ma paradossalmente la traccia che preferisco non è quella che pensavo, ossia quella senza nulla nel loop. Dovessi dare un ordine di preferenza direi 2 - 3 - 1. Sarò sordo? Probabile😂😂😂 Comunque nel file senza loop ci sento degli alti che mi danno leggermente fastidio, alti che invece sento equilibratissimi nel file 2, che è il mio preferito. Il terzo (quello con Capi) lo sento paradossalmente leggermente più scuretto del primo. A livello di presenza sulle frequenze alte non mi disturba affatto, però effettivamente sento che le medio-alte prendono una leggera vetrosità in stile V30, non è una roba palese ma a farci attenzione lo si sente. Forse ciò dipende dal fatto che le alte e altissime vengono leggermente “schiacciate” dall’effetto compressore di cui parlava Lorenzo, non so. Detto questo a mio avviso con qualche correttivo la cosa può essere mitigata fino a renderla quasi impercettibile. Tutto ciò ovviamente con la mia catena e per le mie orecchie.😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, *juanka78* dice:

Comunque non ho ancora detto cosa ne penso io dopo averli sentiti decine di volte in cuffia, nello stereo della macchina e dai monitor. Prima considerazione: non ho orecchie da pipistrello evidentemente perché per sentire le differenze devo farci attenzione, non le trovo lapalissiane. Seconda considerazione: prestandoci la dovuta attenzione sento differenze nella resa delle frequenze di tutti e 3 i file ma paradossalmente la traccia che preferisco non è quella che pensavo, ossia quella senza nulla nel loop. Dovessi dare un ordine di preferenza direi 2 - 3 - 1. Sarò sordo? Probabile😂😂😂 Comunque nel file senza loop ci sento degli alti che mi danno leggermente fastidio, alti che invece sento equilibratissimi nel file 2, che è il mio preferito. Il terzo (quello con Capi) lo sento paradossalmente leggermente più scuretto del primo. A livello di presenza sulle frequenze alte non mi disturba affatto, però effettivamente sento che le medio-alte prendono una leggera vetrosità in stile V30, non è una roba palese ma a farci attenzione lo si sente. Forse ciò dipende dal fatto che le alte e altissime vengono leggermente “schiacciate” dall’effetto compressore di cui parlava Lorenzo, non so. Detto questo a mio avviso con qualche correttivo la cosa può essere mitigata fino a renderla quasi impercettibile. Tutto ciò ovviamente con la mia catena e per le mie orecchie.😉

 

 

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo rettificare l’ultima parte del mio intervento: dopo vari tentativi devo ammettere che l’effetto “vetrosità” sulle medio-alte si fa fatica ad eliminarlo, resta sempre lì ed in effetti una volta che ci si è fatto caso un po’ rompe le palle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, *juanka78* dice:

Devo rettificare l’ultima parte del mio intervento: dopo vari tentativi devo ammettere che l’effetto “vetrosità” sulle medio-alte si fa fatica ad eliminarlo, resta sempre lì ed in effetti una volta che ci si è fatto caso un po’ rompe le palle.

 

:sorrisone::whistle:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 hours ago, *juanka78* said:

Devo rettificare l’ultima parte del mio intervento: dopo vari tentativi devo ammettere che l’effetto “vetrosità” sulle medio-alte si fa fatica ad eliminarlo, resta sempre lì ed in effetti una volta che ci si è fatto caso un po’ rompe le palle.

A me è successo così con l'H9.

Che bello che è...quanti effetti...come è facile utilizzarlo...

Poi quando ho passato in rassegna i tre bypass a disposizione e la conversione mi volevo sparare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, Giorgè dice:

A me è successo così con l'H9.

Che bello che è...quanti effetti...come è facile utilizzarlo...

Poi quando ho passato in rassegna i tre bypass a disposizione e la conversione mi volevo sparare.

 

Ahahaha, mi ricordo :lol:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

OK, ORA CHE HO AFFOSSATO A SUFFICIENZA STRYMON E EVENTIDE, CACCIATE UN FLINT E UN H9 a 200€ LA COPPIA, PLEASE    :sorrisone: 

  • Like 1
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì la conversione in digitale dell'H9 non è splendida e purtroppo a pedale attivo non è possibile avere la componente dry senza conversione. Io lo tengo in modalità tbp ma onestamente se non avesse quella conversione lo userei più volentieri per effetti "discreti".

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto @Bananas, ho in pedaliera due strymon e ho avuto la stessa sensazione di vetrosità sulle medio-alte. Suonando con la band la cosa per me diviene irrilevante😎

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×