Jump to content
Sign in to follow this  
evol

JHS parla (bene) dei plasticoni cinesi...

Recommended Posts

Io ho il vibrato, clone del boss vb-2, nessun problema, BBD inside, molti di questi effetti oggi li ritrovi dentro i box in metallo marchiati tc electronic, quelli della linea economica recente (ho avuto il compressore che in sostanza è il behringer rosso, clone dell'ibanez cp9), plasticoni interessanti erano anche i soundtank ibanez, i due delay niente male davvero, come delay basici ovviamente, niente tap, nel giro dei DD2 e DD3 long chip.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È il business jhs modificarli o meglio metterci la loro etichetta e rispararli a 5 o 6 volte il prezzo 💅

 

#fuckettiJHSinternazionale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne parla bene fino a un certo punto: alcune ciambelle non sono proprio riuscite col buco (vedi clone del DMM) e sui digitali copiare esattamente gli algoritmi altrui è quasi impossibile.

Giustamente per quello che costano avere un clone del VB2 o del FZ2 è molto molto interessante anche come backup o semplicemente per sperimentare.

 

Tuttavia oltre alla bruttezza il vero limite rimane l'affidabilità, io un paio li ho avuti e ricordo benissimo la delicatezza della molla e della plastichina del coperchio, un mio amico aveva problemi saltuari di ronze ecc. insomma in un live importante non mi fiderei assolutamente a metterli in pedaliera.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il superfuzz è identico al boss fz2. Oggi il boss va via a 200 e passa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche lo slow motion (boss slow gear) è interessante, peraltro se non sbaglio visto in pedaliera di Pino Daniele, ripeto, molti di questi oggi li fa la tc e sono di derivazione behringer, però in metallo e true bypass, prezzi sempre sul popolare

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, nova dice:

Il superfuzz è identico al boss fz2. Oggi il boss va via a 200 e passa

 

Assolutamente, come ho scritto. Ricordo di aver puntato il clone del VB2 molto prima del reissue Waza, quando era veramente introvabile.

Ripeto, per sperimentare o come sfizio vanno benissimo, ma sono fragili e costruiti al di sotto degli standard attuali.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se i limiti sono costruttivi a livello di plastica e switch, magari potrebbe convenire prenderli e fare un piccolo reinboxing in un case di metallo random con switch a bottone classico 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, magari ce ne saranno con circuiti decenti ma, tralasciando il fatto che quelli che mi sono passati di mano mi hanno fatto tutti cagare, sono pedali che con una pedata pesante si rompono. La passione storica del tizio ci sta tutta ma che i Behringer siano buoni no, non gliela posso fa. Al confronto i Joyo/Harley Benton/Mooer/etc di ora sono clamorosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×