Jump to content
*juanka78*

La rivoluzione copernicana del mio home studio

Recommended Posts

1 minute ago, guitarGlory said:

 

La differenza vera secondo me la fa la trasportabilità dell'OX, e il suo essere un eccezionale attenuatore con carico reattivo... lo comprerei anche solo per questi due aspetti ;)

 

 

 

Recentemente la mia fiducia nelle load box reattive sta scemando. Mentre facevo i file per il test dell’altro 3D ho fatto caso a una cosa che mi ha scioccato. Avevo la DAW aperta e in una traccia avevo il file registrato con la SG e in una seconda traccia avevo il file registrato con la Fryette: ho fatto la foto perché facevo fatica a crederci, la caricherei anche qui se fossimo ancora su Tapatalk. In buona sostanza il file fatto con la SG era ricco di picchi e avvallamenti, quello fatto con la Fryette era quasi totalmente piatto: mi sa che ste load box non sono poi così “reattive” come dicono di essere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
50 minuti fa, *juanka78* dice:

 

Recentemente la mia fiducia nelle load box reattive sta scemando. Mentre facevo i file per il test dell’altro 3D ho fatto caso a una cosa che mi ha scioccato. Avevo la DAW aperta e in una traccia avevo il file registrato con la SG e in una seconda traccia avevo il file registrato con la Fryette: ho fatto la foto perché facevo fatica a crederci, la caricherei anche qui se fossimo ancora su Tapatalk. In buona sostanza il file fatto con la SG era ricco di picchi e avvallamenti, quello fatto con la Fryette era quasi totalmente piatto: mi sa che ste load box non sono poi così “reattive” come dicono di essere...

 

Mi ero accorto della differenza già solo guardando la traccia su Dropbox, non ho partecipato perché l'avevo sgamata pure senza sentirla :sorrisone:

 

Non imputerei la colpa però alla frutta, non solo almeno... gli IR non sono coni eh, non hanno la stessa identica sovrapponibile curva ;)

 

Resta cmq il fatto che sono due sistemi validissimi, solo che live una isobox non la porterei, non mi piace suonare senza cassa... l'OX invece me lo porterei eccome, magari usato per attenuare una delle Plexi vintage, e mandando il suono attenuato alla cassa e quello "microfonato" al PA 😍

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti se ragioniamo in termini di soldi, al nuovo, l' OX costa meno o uguale al pacchetto isobox+scheda audio+mic+coni. Se poi vuoi aggiungere un preamp esterno ecco che il prezzo sale ancora. Secondo me, però, non va fatto un ragionamento di soldi quanto di suono finale e uso.

Non puoi neanche ragionare sul fatto che in studio di registrazione sembra tutto oro, IR, kemper e via dicendo, occorre una conoscenza e strumentazione che noi non abbiamo.

 

Ormai tutti gli aggeggi sono dei coltellini svizzeri e poi se fosse per la comodità, ci si fermerebbe a un kemper/ax8/torpedo live-studio+IR.

 

La differenza è che con l'isobox basta accendere la testata e suoni ed è un suono già perfetto, non devi stare a smanettare e perdere tempo. Poi se uno vuole, inizia ad aggiungere plugin in DAW in base a cosa gli serve e smanetta un minimo, ma è già una roba oltre il suonare e basta, non è necessario.

La differenza sostanziale è che un cono microfonato suona meglio e come dovrebbe rispetto agli IR.

 

La migliore isobox che ho visto come struttura è la DEMVOX amp56 perché è totalmente smontabile, per questo è troppo figa e ci piazzi dentro direttamente la cassa.

Se l'avessi vista prima di aver comprato i materiali e fatto la mia di isobox, avrei chiesto di farmi fare un modello su mie misure (che poi ho comunque chiesto qualche mese fa per sapere la loro disponibilità).

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto secondo me è che non basta fare uno scatolozzo insonorizzato, perché per quanto grande avrà comunque degli effetti di comb filter importanti. È proprio necessario studiare cosa avviene all’interno e apportare le dovute azioni correttive per minimizzare le alterazioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, *juanka78* dice:

Il punto secondo me è che non basta fare uno scatolozzo insonorizzato, perché per quanto grande avrà comunque degli effetti di comb filter importanti. È proprio necessario studiare cosa avviene all’interno e apportare le dovute azioni correttive per minimizzare le alterazioni. 

Si, diciamo un paio di cose.

Qualsiasi isobox essendo di dimensioni ridotte rispetto ad una stanza trattata acusticamente, tende a tagliare/mangiarsi le frequenze basse e medio basse perché le onde di queste frequenze sono più lunghe, hanno bisogno di spazio per propagarsi e le pareti delle isobox non sono così massicce/pesanti da assorbirle. 

Infatti succede che rimbalzano all'interno non avendo abbastanza energia fisica(data dalle pareti) da estendersi o essere assorbite. 

Se provassimo a registrare allo stesso volume 1 cono di una cassa nell'isobox e poi fuori, salterebbe presto al nostro orecchio una differenza del suono registrato, cioè meno bassi e medio bassi nell'isobox e più bassi fuori. 

 

Ma questo è facilmente bypassabile con una equalizzazione messa dopo.

 

Invece quello a cui ti riferisci sono i possibili problemi di risonanze nell'isobox dovuti a un suono esageratamente alto e quindi a sempre più forti frequenze basse che non riescono ad uscire/essere assorbite e rimbalzano. Questo succede SOLO con determinate note.

Diciamo che le isobox a 1 cono come la tua, non possono soffrire di questo problema perché né ho mai visto video in cui utilizzano come test un ampli da 100w, né monocanali marshall, né qualcuno oserebbe farlo altrimenti brucerebbe in un niente il cono. Poi coni da 100w non li usa nessuno.

Quindi è comunque un volume contenuto, se pur altissimo in un qualsiasi contesto. 

 

Io per esempio ho problemi di risonanze con 2 note, non di tutta la tastiera, succede quando le suono singolarmente (assoli), è come avere un ritorno della nota. Questo mi succede solo con il jcm800 2203 perché è una belva come volume. 

Ma è una cosa risolvibile in parte, aggiungendo altri materiali all'interno, devo inviare un audio preciso delle note e mi diranno come fare, avrei dovuto già farlo 3 mesi fa.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×