Jump to content
Sign in to follow this  
A wild Manni

Completamente capra sulle acustiche, da dove inizio?

Recommended Posts

Buonasera a todos.

 

Io di acustiche non capisco una beneamata fava. Ho sempre avuto strumenti da poco e non li ho mai davvero sfruttati per molto altro che cazzeggio.

 

Volendo approcciarmi un pochino più seriamente al mondo acustico, quale cifra occorre investire per non svenarsi ma avere comunque quel salto di qualità che fa passare dal "voglio suonare ed ho questa chitarra" al "voglio suonare questa chitarra", specialmente sotto un profilo di suonabilità? Conviene prendere strumenti già amplificabili o comprare un pickup per acustica da metterci?

 

Premetto che mi piacerebbe esplorare più il finger picking e cose blueseggianti, anche iniziare a studiare qualcosa di Emmanuel visto che provando il plettro da pollicione mi è sembrato parecchio interessante.

 

Altra domanda, mi è sempre piaciuto un casino ascoltare le resophonic, quanto precludono rispetto ad una chitarra normale? Vale la pena spenderci?

 

Grazie mille.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Recording King.

Qualcuno dirà Sigma, ma rispondo che ne ho provata qualcuna e non vedo motivi per non preferire Recording King. La mia non sfigura di fianco alla D28.

Amplificare è la vera valle di lacrime. Pensaci più in là se davvero ti serve.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partendo da una situazione simile alla tua, con pochi euro ho preso una seagull excursion 00 folk non amplificata (per come uso io l'acustica va più che bene, se avrò  bisogno di amplificarla, proverò qualche pu)

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho una cort ntl custom shop, pagata usata qualche anno fa 500 euro... se riesci a trovare la  dreadnought  o la jumbo amplificate fai un affare, tutte legni masselli! L'unica cosa che magari può non piacere  è il fatto di avere un manico abbastanza sottile, e  se hai le manone ti trovi un pelo in difficoltà. Però a livello di suono hanno un rapporto qualità prezzo assurdo...

Vedi anche le parkwood, che sono cort rimarchiate...

Altrimenti recording king, ma non ne ho provate però tutti dicono siano quasi delle martin a livello di suono....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che per l'acustica ancora più che per l'elettrica sia una questione di feeling istintivo

la chitarra acustica giusta la riconosci appena la imbracci e dai la prima pennata.

Quindi datti un budget massimo e provale tutte in negozio senza guardare il marchio

io all'epoca volevo comprare Sigma e sono finito portandomi a casa una Cort che suono tutt'oggi con estremo piacere

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 hours ago, marco_white said:

Amplificare è la vera valle di lacrime. Pensaci più in là se davvero ti serve.


Eh, però è un aspetto abbastanza fondamentale. Stavamo pensando di fare qualcosa in duo etc e senza nessun tipo di amplficazione la vedo difficile suonare anche in un piccolo locale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, A wild Manni dice:


Eh, però è un aspetto abbastanza fondamentale. Stavamo pensando di fare qualcosa in duo etc e senza nessun tipo di amplficazione la vedo difficile suonare anche in un piccolo locale.

Se è una tantum lascia perdere l'ampli, vai di dibox e mixer. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La forma è la dimensione di manico e soprattutto del nut sono fondamentali per il fingerpicking. 

Se vuoi imparare questo stile il mio consiglio é 0,00,000 con nut minimo 44 mm se di più é meglio, tra 000 ed om la differenza sta nella scala, lunga nella seconda. Per i legni visto le dimensioni del corpo abbastanza piccole direi palissandro per fasce e fondo e abete per il top. Questo secondo la mia modestissima esperienza

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, A wild Manni said:


Eh, però è un aspetto abbastanza fondamentale. Stavamo pensando di fare qualcosa in duo etc e senza nessun tipo di amplficazione la vedo difficile suonare anche in un piccolo locale.

 

l'ho avuta anche io una Cort e confermo, come hanno fatto in molti, che hanno un'eccellente rapporto qualità prezzo. Ma proprio quella Cort aveva un piezo, era elettrificata di fabbrica in modo economico. Credo di non aver mai odiato così tanto un anello della catena del suono come quel cazzo di pickup.

Ma non è un problema di Cort, credo sia un problema diffuso tra tutte le opzioni economiche già elettrificate di fabbrica. Tutte montano dei piezo, perché sono molto ben facilmente gestibili, non danno grossi problemi di Larsen, con il pre integrato ti permettono di andare al mixer usando una DI della Behringer. Sono comodi, ma starnazzano.

Se parti da li il problema è che la soluzione ideale non esiste, anche volendo spendere mille mila euro su un sistema di amplificazione non esisterebbe "il" migliore. Ogni soluzione è un compromesso, e per giunta molto costoso, e per avere un minimo di soddisfazione devi aggiungere vari di questi compromessi.

Parti dal budget. Considera che per elettrificare parti da un minimo di €200 (K&K pure mini e un pre usato oppure un buon pickup magnetico), intorno ai €350 trovi sistemi di qualità, sui €500 fa già un super sistema, oltre non li spende nemmeno Tommy Emmanuel.

Se non hai voglia di spendere tanto e comunque scendere a compromessi allora acquista senso l'elettrificata di fabbrica. Le Maton ad esempio suonano benissimo da attaccate, meno da spente a mio gusto. Oppure ti pigli una Martin moderna di quelle con il Fishman Aura.

 

Altra marca da valutare assolutamente per l'acustica e non solo è Eastman. Ne ho sempre cercata una senza trovarla, ma ne parlano tutti un gran bene.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minutes ago, marco_white said:

Se non hai voglia di spendere tanto e comunque scendere a compromessi allora acquista senso l'elettrificata di fabbrica. Le Maton ad esempio suonano benissimo da attaccate, meno da spente a mio gusto. Oppure ti pigli una Martin moderna di quelle con il Fishman Aura.

 

Altra marca da valutare assolutamente per l'acustica e non solo è Eastman. Ne ho sempre cercata una senza trovarla, ma ne parlano tutti un gran bene.


Esatto, non essendo il mio stile principale non mi va di investirci molti soldi, ma esperienza insegna che provare a suonare con roba troppo cheap porta solo a scazzo e noia.

Ora guardo quelle suggerite.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Yamaha ls6 o 16 secondo budget, hanno pickup passivo ma suona meglio dei vari piezo anche blasonati, ci metti un aura sixteen usato vicino e sei apposto con un suono più che dignitoso sia per il pubblico ma soprattutto sotto le mani. Parlo per esperienza personale. Io uso una gibson sj100 walnut con lr baggs anthem attaccata ad una lr baggs venue quindi tra di e sistema di amplificazione si sfiorano gli 800 euro e un mio collega di strimpellate ha appunto yamaha e aura sixteen e ti dico che non sfigura affatto anzi. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sulla mia cort ho levato il piezo e ci ho montato un magnetico + 2 a tampone per la parte pecussiva, dentro in un ampli apposta.

molto soddisfatto della soluzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io ho bisogno di racimolare (spendendo il meno possibile 🙄) una discreta acustica amplificata per un nuovo progetto che sto cercando di mettere in piedi: mi stavo giusto chiedendo se siano meglio le Martin economiche (quelle in laminato e ricchionite, per intenderci) o le Sigma da 4/500 euro... o le Recording King (a patto di reperirne qualcuna dalle mie parti)?

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 8/24/2019 at 12:39 PM, ciubo said:

Anch'io ho bisogno di racimolare (spendendo il meno possibile 🙄) una discreta acustica amplificata per un nuovo progetto che sto cercando di mettere in piedi: mi stavo giusto chiedendo se siano meglio le Martin economiche (quelle in laminato e ricchionite, per intenderci) o le Sigma da 4/500 euro... o le Recording King (a patto di reperirne qualcuna dalle mie parti)?

 

mi faccio pubblicità, vendo una Taylor Academy 12e, rientra nel tuo budget...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Taylor, mi ero dimenticate di citarle. Non sono il mio stile, e non ricordo quanto costa ora una 2xxE, ma potrebbe essere un acquisto molto sensato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende molto dal budget, se non sai bene cosa vuoi il consiglio è sempre quello di andare in un negozio ben fornito e provare tutte le chitarre che rientrano nel tuo budget e scegliere in base alle sensazioni che ti danno.

 

I marchi buoni sono i soliti famosi (e molto costosi), io personalmente adoro la Gibson J45, ma ahimé, non me la posso permettere! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se l'acquisto di un'elettrica richiede la sua prova (sempre meglio farlo), l'acquisto dell'acustica lo impone: quindi anche io sono a consigliarti di andare in negozio CON I SOLDI CONTATI e provare tutte le presenti rientranti nel budget

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, tedin dice:

Dipende molto dal budget, se non sai bene cosa vuoi il consiglio è sempre quello di andare in un negozio ben fornito e provare tutte le chitarre che rientrano nel tuo budget e scegliere in base alle sensazioni che ti danno.

 

I marchi buoni sono i soliti famosi (e molto costosi), io personalmente adoro la Gibson J45, ma ahimé, non me la posso permettere! 😄

 

2 minuti fa, Giulio60 dice:

Se l'acquisto di un'elettrica richiede la sua prova (sempre meglio farlo), l'acquisto dell'acustica lo impone: quindi anche io sono a consigliarti di andare in negozio CON I SOLDI CONTATI e provare tutte le presenti rientranti nel budget

 

Quotone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 26/8/2019 at 10:22, massisv dice:

 

mi faccio pubblicità, vendo una Taylor Academy 12e, rientra nel tuo budget...

 

Si l'avevo vista ma, volendo (dovendo) provarla prima, la distanza (oltre alla endemica carenza di liquidi) mi frena non poco...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se hai mani molto piccole può andare ma la devi provare, ha scala da 23 e mezzo con 20 tasti e ciò significa che tra un tasto e l'altro lo spazio é ridotto e potrebbe essere scomoda

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×