Jump to content
marco_white

Strymon Iridium

Recommended Posts

Io l'ho usato per registrare un brano in studio e lo uso stabilmente dal vivo.

 

Per il brano registrato ho usato Iridium direttamente nella scheda audio, senza nient'altro. Figata assoluta sia per suono che per immediatezza.

 

Live uso Iridium in una pedaliera formata da:

 

HX Stomp per delay, modulazioni e clean boost

T-Pedals Watt Drive Custom (solo 1o canale, ma con più gain)

OCD

Sinvertek N.5 Drive

Vertex Dynamic Distortion

 

Però col tempo ho cominciato ad usare i pedali sempre di meno e a breve mi comprerò lo Strymon Multiswitch per sfruttare 3 + 2 preset di Iridium ed eliminerò quasi completamente i pedali, forse aggiungerò un comp davanti. Addirittura nell'ultimo concerto fatto ho usato quasi esclusivamente la sim Marshall bella tirata di gain facendo tutto col volume della chitarra ottenendo tutte le sfumature: dal clean quasi cristallino al lead Marshall Hot Rodded. L'unico piccolo neo di questa configurazione è che nel mixer hai un pelino di rumore di fondo, cosa che nel mix viene coperta, ma il suono era molto credibile. Io non sento la differenza dall'ampli. Sono davvero MOLTO contento.

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perdonate l'ignoranza, ma se uno lo mette in pedaliera insieme a delay - reverb, dove lo piazza? alla fine della catena?

A quel punto non può usare la simulazione marshall per le distorsioni, immagino...

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, ming dice:

Perdonate l'ignoranza, ma se uno lo mette in pedaliera insieme a delay - reverb, dove lo piazza? alla fine della catena?

A quel punto non può usare la simulazione marshall per le distorsioni, immagino...

Si posiziona come se fossi in studio, quindi rev e delay dopo il suono microfonato quindi dopo iridium

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ming dice:

Perdonate l'ignoranza, ma se uno lo mette in pedaliera insieme a delay - reverb, dove lo piazza? alla fine della catena?

A quel punto non può usare la simulazione marshall per le distorsioni, immagino...

 

51 minuti fa, newsound dice:

Si posiziona come se fossi in studio, quindi rev e delay dopo il suono microfonato quindi dopo iridium

 

... e nell'uscita cuffie dell'Iridium, ovviamente, non avrai rev e delay.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, The Rover dice:

 

 

... e nell'uscita cuffie dell'Iridium, ovviamente, non avrai rev e delay.

No.. si fossero almeno sprecati a mettere un loop efetti..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/7/2020 at 13:28, newsound dice:

No.. si fossero almeno sprecati a mettere un loop efetti..

 

Vuoi il loop effetti? Tè cca...:lol:

 

 

 

Il 24/7/2020 at 11:53, ming dice:

Perdonate l'ignoranza, ma se uno lo mette in pedaliera insieme a delay - reverb, dove lo piazza? alla fine della catena?

A quel punto non può usare la simulazione marshall per le distorsioni, immagino...

 

Se si ha in programma di usare la distorsione dell'Iridium, conviene tenere modulazioni e ritardi dopo il pedale.  E' una cosa appunto che si fa abitualmente in studio, quando delay, reverb, mod, vengono applicate sul suono già microfonato, e pure il manuale del Torpedo CAB consiglia lo stesso

"We recommend putting any modulation, reverb and delay effects AFTER the Torpedo C.A.B. This is what is usually done in the studio, especially when using stereo effects."

 

Se metti modulazioni e ritardi alla fine, di sicuro non sbagli perchè puoi usare il distorto sia dell'Iridium che di un pedale esterno.

Se invece metti l'Iridium come ultimo pedale, sei """"costretto"""" a usare distorsioni esterne.

Ben virgolettato perchè Pete Thorn afferma che uno dei segreti del suo "tone" è infilare il delay dentro il distorto, e Van Halen come sicuramente già sai mandava il flanger dentro il canale drive dell'ampli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi,

- se usato come simulatore di ampli pulito, va a fine catena e distorci con l'od...

- se intendi usare l'iridium per distorcere lo metti prima di eventuali modulazioni e poi esci dal

pedale delay e/o reverb e vai alla scheda audio o ai monitor direttamente?

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, marrissey dice:

In questo caso puoi usare uno slapback, non un delay alla Gilmour per intenderci

 

A proposito...l'hai mai provato in un contesto gilmouriano con fuzz + delay e flanger, o tubedriver + delay e rotary? Come va? Impasta o esce sempre bello definito?

 

@ming tutto corretto, al netto della tua voglia di sperimentare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, PinkFlesh dice:

 

 

@ming tutto corretto, al netto della tua voglia di sperimentare.

Grazie

chissà perché avevo in mente che, se dopo l'iridium, tu entrassi in un timeline o bluesky andavano a farsi benedire le simulazioni

e non potevi più entrare nella scheda audio o nei monitor

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, marrissey dice:

No, ho chiuso con Gilmour. Poi lo vedo abbastanza lontano dalle sonorità Gilmourish

 

Con la simulazione Fender (Round) e qualche pedalino ben studiato davanti, pensi si adatti anche a quel contesto. Alla fine è una piattaforma mangiapedali, con muff e un flanger davanti dovresti essere già in territorio Gilmour (credo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì ma quel suono Fender mi convince poco, è la sim che mi piace meno e la sento lontana da quelle sonorità. Ciò non toglie che se hai la mano giusta puoi suonare Gilmour o altri chitarristi con tutt'altro gear rispetto a quello che usano loro ed avere suoni convincenti lo stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, marrissey dice:

Sì ma quel suono Fender mi convince poco, è la sim che mi piace meno e la sento lontana da quelle sonorità. Ciò non toglie che se hai la mano giusta puoi suonare Gilmour o altri chitarristi con tutt'altro gear rispetto a quello che usano loro ed avere suoni convincenti lo stesso.

 

Questa proprio non me l'aspettavo, ma ne terrò conto in caso dovessi prenderlo.

Nelle pagine precedenti qualcuno diceva che invece era la simulazione Marshall la meno riuscita del terzetto.

Last question: hai mai usato IR custom per variare un po' i suoni, o solo gli IR presenti nel pedale? Perchè, a parità di tutto, un buon IR può stravolgere le carte in tavola e rendere buono un suono mediocre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, io resto dell’idea che l’Iridium sia un’occasione sprecata. Idea mia eh, ci mancherebbe....però eccheccazz... non tutti sono fissati solo ed esclusivamente coi suoni storici. L’idea dei 3 amp gestibili da pedale era ed è ottima, a patto però che tu mi fornisca un database di non ti dico 30 ampli ma almeno una decina sì, poi sarò io a scegliere quali 3 caricare sul pedale. Altrimenti tutti gli amanti dei suoni “moderni” te li sei tagliati fuori: ma a che pro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, *juanka78* dice:

Boh, io resto dell’idea che l’Iridium sia un’occasione sprecata. Idea mia eh, ci mancherebbe....però eccheccazz... non tutti sono fissati solo ed esclusivamente coi suoni storici. L’idea dei 3 amp gestibili da pedale era ed è ottima, a patto però che tu mi fornisca un database di non ti dico 30 ampli ma almeno una decina sì, poi sarò io a scegliere quali 3 caricare sul pedale. Altrimenti tutti gli amanti dei suoni “moderni” te li sei tagliati fuori: ma a che pro?

 

vedrei bene a tal proposito un iridium 2 con 3 ampli di stampo moderno/hi gain.

 

Concordo con l'analisi di PinkFlesh, e aggiungo che con quei 3 ampli là becchi già un macello di chitarrai.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, *juanka78* dice:

Boh, io resto dell’idea che l’Iridium sia un’occasione sprecata. Idea mia eh, ci mancherebbe....però eccheccazz... non tutti sono fissati solo ed esclusivamente coi suoni storici. L’idea dei 3 amp gestibili da pedale era ed è ottima, a patto però che tu mi fornisca un database di non ti dico 30 ampli ma almeno una decina sì, poi sarò io a scegliere quali 3 caricare sul pedale. Altrimenti tutti gli amanti dei suoni “moderni” te li sei tagliati fuori: ma a che pro?

 

Ma non lo so Gian....

Credo che le intenzioni di Strymon fossero di creare un pedale che strizza l'occhio ai marchesi del "tone", quelli con la fissa dell'ampli anni '60-'70 fatto a mano point-to-point. I più froscioni, per dirla in termini da forum 🤣  Questi suoni, quelli che vanno dal pulito al crunch, sono anche i più difficili da emulare digitalmente ed è lì Iridium che vince la partita.

I suoni moderni si possono già fare in mille modi, dalla pedaliera digitale cinese al carico reattivo, spendendo pure meno. Non c'è bisogno del pedalino boutique.

E comunque c'è gente che su Iridium ci fa anche metal. Switch su Punch, gain medio-alto e un OD/dist davanti: hai tutti i suoni moderni che vuoi! E' quello che faresti con un vero ampli in crunch, boostandolo con un pedalino in input. Cerca su tutubo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
Ma non lo so Gian....
Credo che le intenzioni di Strymon fossero di creare un pedale che strizza l'occhio ai marchesi del "tone", quelli con la fissa dell'ampli anni '60-'70 fatto a mano point-to-point. I più froscioni, per dirla in termini da forum   Questi suoni, quelli che vanno dal pulito al crunch, sono anche i più difficili da emulare digitalmente ed è lì Iridium che vince la partita.
I suoni moderni si possono già fare in mille modi, dalla pedaliera digitale cinese al carico reattivo, spendendo pure meno. Non c'è bisogno del pedalino boutique.
E comunque c'è gente che su Iridium ci fa anche metal. Switch su Punch, gain medio-alto e un OD/dist davanti: hai tutti i suoni moderni che vuoi! E' quello che faresti con un vero ampli in crunch, boostandolo con un pedalino in input. Cerca su tutubo


Boh, sarò io che ci capisco poco di mercato però a me puntare su un gingillo digitale per stuzzicare la fantasia dei froscioni da forum che se non hanno i caps NOS non vivono non mi pare una grande strategia: è il mercato più difficile, quanti ne puoi convincere? Poi anche su sta cosa che per i suoni cosiddetti high gain va bene tutto io avrei molto da ridire: sarà vero per un generico suono high gain zanzaroso...ma io fino ad ora un qualunque aggeggio che emuli COME SI DEVE una SLO, una Mark o una VH4 devo ancora sentirlo. Generalizzando, per me il digitale ha senso se mi offre ciò che l’analogico non può offrirmi: versatilità e praticità. Sul lato praticità l’Iridium fa centro ma è sulla versatilità che a mio avviso toppa alla grande. Anche perché onestamente i video su YT li ho pure visti ma un suon high gain decente non l’ho sentito sinceramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
Ma non lo so Gian....
Credo che le intenzioni di Strymon fossero di creare un pedale che strizza l'occhio ai marchesi del "tone", quelli con la fissa dell'ampli anni '60-'70 fatto a mano point-to-point. I più froscioni, per dirla in termini da forum   Questi suoni, quelli che vanno dal pulito al crunch, sono anche i più difficili da emulare digitalmente ed è lì Iridium che vince la partita.
I suoni moderni si possono già fare in mille modi, dalla pedaliera digitale cinese al carico reattivo, spendendo pure meno. Non c'è bisogno del pedalino boutique.
E comunque c'è gente che su Iridium ci fa anche metal. Switch su Punch, gain medio-alto e un OD/dist davanti: hai tutti i suoni moderni che vuoi! E' quello che faresti con un vero ampli in crunch, boostandolo con un pedalino in input. Cerca su tutubo


Boh, sarò io che ci capisco poco di mercato però a me puntare su un gingillo digitale per stuzzicare la fantasia dei froscioni da forum che se non hanno i caps NOS non vivono non mi pare una grande strategia: è il mercato più difficile, quanti ne puoi convincere? Poi anche su sta cosa che per i suoni cosiddetti high gain va bene tutto io avrei molto da ridire: sarà vero per un generico suono high gain zanzaroso...ma io fino ad ora un qualunque aggeggio che emuli COME SI DEVE una SLO, una Mark o una VH4 devo ancora sentirlo. Generalizzando, per me il digitale ha senso se mi offre ciò che l’analogico non può offrirmi: versatilità e praticità. Sul lato praticità l’Iridium fa centro ma è sulla versatilità che a mio avviso toppa alla grande. Anche perché onestamente i video su YT li ho pure visti ma un suon high gain decente non l’ho sentito sinceramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fossi stato in loro me la sarei studiata così: pedale con 3 blocchi amp gestibili a piacere dall’utente. Libreria di ampli con dentro:

 

- un Super Reverb;

- un Twin;

- un AC30;

- una Plexi;

- una 800;

- un Dumble o similare;

- una SLO;

- una Mark IIC+;

- una BE100;

- una VH4.

 

Ne scelgo 3 e me li carico sul pedale: pratico, comodo, immediato e tremendamente funzionale anche per chi necessita di più suoni. Come vedete non chiedevo millemila emulazioni ma una decina fatte bene sì. Con uno schema del genere secondo me avrebbero ampliato a dismisura il mercato del pedale e sarebbe stato veramente figo. Se lo facevano funzionare in bluetooth tipo i TC con la funzione toneprint ciaone proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, *juanka78* dice:

Boh, sarò io che ci capisco poco di mercato però a me puntare su un gingillo digitale per stuzzicare la fantasia dei froscioni da forum che se non hanno i caps NOS non vivono non mi pare una grande strategia: è il mercato più difficile, quanti ne puoi convincere?

 

Abbiamo tirato avanti 6 pagine di topic, 3 utenti l'hanno preso e ne sono strafelici, io potrei essere il quarto, altri si stanno mostrando curiosi nonostante l'affezione all'analogico. Non mi pare tanto male come risultato :grin:

 

3 ore fa, *juanka78* dice:

Poi anche su sta cosa che per i suoni cosiddetti high gain va bene tutto io avrei molto da ridire: sarà vero per un generico suono high gain zanzaroso...ma io fino ad ora un qualunque aggeggio che emuli COME SI DEVE una SLO, una Mark o una VH4 devo ancora sentirlo

 

 

Sarà che non ho chissà che esigenze, ma ho visto un tizio con una MusicMan Majesty, l'Iridium e un distorsore davanti, che aveva un suono higain credibilissimo.

 

Comunque la tua idea sarebbe bellissima, non lo nego. Un pedalino dove metti le simulazioni scaricate da una sorta di app store Strymon, magari gestibile con bluetooth. E' un po' la filosofia di Spark. Bisogna poi valutare la fattibilità tecnica e i costi di un simile progetto, perchè ogni amp aggiuntivo che vuoi modellare sono ore di lavoro in più di progettisti, tecnici del suono, sviluppatori software (questi pedali sono dei minicomputer che fanno girare un codice). E se per 3 simulazioni ci vogliono 430€, per 10 simulazioni quanto ci vuole? Quale sarebbe il prezzo di listino di un ipotetico Iridium con 10 amp sim (fatte bene come le prime 3!) e il bluetooth? 700? 800€? PIù di 800€? Quanti lo comprerebbero?

Il tuo ragionamento fila se si dà per scontato che il costo del pedale è sganciato dal "parco software", per cui o 3 o 10 o 20 amp sim, il pedale viene sempre 430€. Non credo funzioni così.  Un Iridium fatto come dici tu, probabilmente avrebbe un prezzo tale da mettersi fuori mercato da solo.

E non credo nemmeno che in Strymon abbiano tutti i paraocchi e non vedono cosa offre la concorrenza, ma avranno fatto un'analisi e trovato un compromesso tra prezzi, mercato di riferimento e funzionalità del prodotto.

Sarebbe bello anche un Iridium2 che ha le stesse dimensioni di un Timeline, con un display leggibile e in grado di ospitare 10-20 amp sim fisse. Chissà se mai uscirà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
Sarà che non ho chissà che esigenze, ma ho visto un tizio con una MusicMan Majesty, l'Iridium e un distorsore davanti, che aveva un suono higain credibilissimo.
 
Comunque la tua idea sarebbe bellissima, non lo nego. Un pedalino dove metti le simulazioni scaricate da una sorta di app store Strymon, magari gestibile con bluetooth. E' un po' la filosofia di Spark. Bisogna poi valutare la fattibilità tecnica e i costi di un simile progetto, perchè ogni amp aggiuntivo che vuoi modellare sono ore di lavoro in più di progettisti, tecnici del suono, sviluppatori software (questi pedali sono dei minicomputer che fanno girare un codice). E se per 3 simulazioni ci vogliono 430€, per 10 simulazioni quanto ci vuole? Quale sarebbe il prezzo di listino di un ipotetico Iridium con 10 amp sim (fatte bene come le prime 3!) e il bluetooth? 700? 800€? PIù di 800€? Quanti lo comprerebbero?
Il tuo ragionamento fila se si dà per scontato che il costo del pedale è sganciato dal "parco software", per cui o 3 o 10 o 20 amp sim, il pedale viene sempre 430€. Non credo funzioni così.  Un Iridium fatto come dici tu, probabilmente avrebbe un prezzo tale da mettersi fuori mercato da solo.
E non credo nemmeno che in Strymon abbiano tutti i paraocchi e non vedono cosa offre la concorrenza, ma avranno fatto un'analisi e trovato un compromesso tra prezzi, mercato di riferimento e funzionalità del prodotto.
Sarebbe bello anche un Iridium2 che ha le stesse dimensioni di un Timeline, con un display leggibile e in grado di ospitare 10-20 amp sim fisse. Chissà se mai uscirà.


Se esce ci faccio un pensierino pure io Comunque non lo so, sicuramente quelli di Strymon ne sanno mille volte più di me su come funziona il mercato, avranno fatto le loro valutazioni, però non credo che il costo sia dato solo dal numero di emulazioni. Ovvio che quello incide, sia chiaro. Poi alla fine dai, in tutta RC ce l’hanno/hanno avuto in 3, non mi sembra sto successone commerciale della madonna Magari fuori da qui ne hanno venduti milioni, si scherza chiaramente...dal mio punto di vista, per quello che può valere, non mi attira, lo vedo troppo limitato. Un Iridium 2.0 invece, se rivisto e ampliato, potrebbe interessarmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ricordo se ho già risposto qua, probabile. Comunque conservo un ottimo ricordo dell'attrezzo avuto in prestito dal buon Tilt per due settimane buone. L' ho anche sfruttato per registrare un brano di musica brutta da lavoro. Super soddisfatto.

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A livello di mercato non gli si può dire nulla ai signori di Strymon. Iridium è uno dei più grandi successi da quando esiste questa azienda, perennemente sold-out.

Con i 3 suoni storici Fender, Vox e Marshall prendi il grosso degli utenti. Chiaro che qualcuno magari avrebbe gradito cose più moderne (ma non solo, per me anche i suoni dei Boogie serie Mark sono storia, piuttosto che Dumble), ma sarebbe stato un altro pedale.

E' la ragione per cui mi aspetto prima o poi un Big Iridium con Loop effetti, qualche simulazione in più e 3 switch con tanti preset disponibili. Sarebbe una follia non produrlo.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×