Jump to content
Giorgio V.

Una storia di p.a.f. e repliche italiane.

Recommended Posts

2 ore fa, Giorgio V. dice:

Va fatto un distinguo.. secondo me è hardware di qualità, anche quello che montano le CS Gibson lo trovo buono e ben suonante di per sé. Il fatto però è che sia i ponti tedeschi che quelli americani suonano alla fine diversi da quelli vecchi, ed è una differenza che, seppur non clamorosa, alla fine si sente.

 

La difficoltà più grossa nel realizzare una replica, inteso come prodotto finito e completo, è che alla fine il suono è il risultato di un equilibrio tra tantissimi micro fattori. Non è detto che, per dirne una, i ponti vecchi siano fatti di una lega migliore di quelli odierni. Ma hanno un loro suono e quello fa parte dell'equazione.

 

Un altro esempio che ho riscontrato in maniera molto palese sulle mie chitarre è con i ponti wraparound. Lì è più facile ancora isolare le variabili perché non hai abr, non hai sellette, solo un pezzo di metallo.

 

Ebbene, io ho trovato con assoluta consistenza una bella differenza tra un ponte prodotto a fusione (casted) e uno dalla lavorazione di un blocco di alluminio più grande (milled). Sulla carta milled è meglio, la densità della lega è più omogenea e il ponte è più preciso nello shape. Ma i ponti casted suonano in maniera diversa e molto più "marcia", laddove i ponti milled sono significativamente più a fuoco e con bassi più fermi.

 

Suonano bene tutti e due e alla fine puoi scegliere l'uno o l'altro anche a seconda della chitarra su cui vuoi montarli (specie se cerchi un suono che piaccia a te ma non per forza puramente vintage), però resta il fatto che danno un indirizzo abbastanza diverso al suono finale.

Ti posso dire una cosa: ho uno stopbar di una LP Deluxe del 1968/69 che pesa 30 grammi. Un Faber che pesa 27 grammi e uno Historic recente che pesa 36 grammi. Il Faber è quello che suona più simile al vintage anche se è una punta più "frizzante".

I ponti milled della Callaham ho avuto modo di provarli in passato e suonano molto "moderni" e pieni di alte al limite del fastidioso. Caratteristica che può piacere o può aiutare a schiarire una chitarra parecchio scura ma a me non sono piaciuti per nulla.

Sugli ABR-1 dicono che quelli no-wire pre 1965 siano stellari. Io ho solo provato i patent number anni '60 con sellette sia in nylon che ottone e li trovo molto "marci" come dici tu (e mi piacciono parecchio).

il tuo ragionamento sul discorso di "insieme" non fa una piega. Sarei curioso di sapere cosa ne pensi dei Centralab originali vs. i CTS moderni (anche selected come i BK e i TVT).

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Giorgio V. dice:

 

Sì fa anche makeover.

 

Splendido il video sull'autenticazione, non l'avevo mai visto.

 

Mi prudono le maniiiiiii!🤦🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Giorgio V. dice:

 

Sì fa anche makeover.

 

Splendido il video sull'autenticazione, non l'avevo mai visto.

 

Mi prudono le maniiiiiii!🤦🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, evol said:

il tuo ragionamento sul discorso di "insieme" non fa una piega. Sarei curioso di sapere cosa ne pensi dei Centralab originali vs. i CTS moderni (anche selected come i BK e i TVT).

 

Dei centralab originali non amo molto il "torque", preferisco pot più duri perché mi sento più preciso. Però se uno ha i p.a.f. su una chitarra a quel punto non può prescindere da mettere anche i pot originali, se hai fatto 30 fai 31, come si suol dire. Poi il wiring originale nel suo complesso è una macchina fenomenale per spremere il massimo dai p.a.f., tutto funziona esattamente come dovrebbe. Chiudi un pò il volume, si pulisce da dio, i toni sono incisivi come funzionamento ma molto musicali in tutta la corsa etc.

 

Però non metterei mai dei centralab su una chitarra con dei pickup moderni, anche se repliche p.a.f. Un pò perché non ha senso, in quanto anche i pot moderni funzionano benissimo. Un pò perché - e questa è sempre la teoria del mio compare -  certi pickup sono pensati per suonare su certi pot. Tipo Dave Stephens usa dei CTS banalissimi e i suoi pickup suonano bene con quelli, e non vale quindi la pena andare a caccia di pot particolari o magari del potenziometro nos.

 

Tra i moderni comunque penso che i TVT siano il top al momento, se dovessi cambiarli o prenderli per una chitarra nuova andrei su quelli. I BK non li amo per la stessa ragione per cui non vado matto per i centralab: troppo floppi, però se avessi un set di pickup BK metterei quelli.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Giorgio!! Gran nell’articolo, anzi direi gran bella esperienza! E grazie per avercene fatto partecipi!! Complimenti davvero, anche ai tuoi amici!!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, evol dice:

Ti posso dire una cosa: ho uno stopbar di una LP Deluxe del 1968/69 che pesa 30 grammi. Un Faber che pesa 27 grammi e uno Historic recente che pesa 36 grammi. Il Faber è quello che suona più simile al vintage anche se è una punta più "frizzante".

I ponti milled della Callaham ho avuto modo di provarli in passato e suonano molto "moderni" e pieni di alte al limite del fastidioso. Caratteristica che può piacere o può aiutare a schiarire una chitarra parecchio scura ma a me non sono piaciuti per nulla.

Sugli ABR-1 dicono che quelli no-wire pre 1965 siano stellari. Io ho solo provato i patent number anni '60 con sellette sia in nylon che ottone e li trovo molto "marci" come dici tu (e mi piacciono parecchio).

il tuo ragionamento sul discorso di "insieme" non fa una piega. Sarei curioso di sapere cosa ne pensi dei Centralab originali vs. i CTS moderni (anche selected come i BK e i TVT).

questo video qui mi aveva discretame schioccato in merito all'hardware d'annata

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Giorgio V. dice:

 

Dei centralab originali non amo molto il "torque", preferisco pot più duri perché mi sento più preciso. Però se uno ha i p.a.f. su una chitarra a quel punto non può prescindere da mettere anche i pot originali, se hai fatto 30 fai 31, come si suol dire. Poi il wiring originale nel suo complesso è una macchina fenomenale per spremere il massimo dai p.a.f., tutto funziona esattamente come dovrebbe. Chiudi un pò il volume, si pulisce da dio, i toni sono incisivi come funzionamento ma molto musicali in tutta la corsa etc.

 

Però non metterei mai dei centralab su una chitarra con dei pickup moderni, anche se repliche p.a.f. Un pò perché non ha senso, in quanto anche i pot moderni funzionano benissimo. Un pò perché - e questa è sempre la teoria del mio compare -  certi pickup sono pensati per suonare su certi pot. Tipo Dave Stephens usa dei CTS banalissimi e i suoi pickup suonano bene con quelli, e non vale quindi la pena andare a caccia di pot particolari o magari del potenziometro nos.

 

Tra i moderni comunque penso che i TVT siano il top al momento, se dovessi cambiarli o prenderli per una chitarra nuova andrei su quelli. I BK non li amo per la stessa ragione per cui non vado matto per i centralab: troppo floppi, però se avessi un set di pickup BK metterei quelli.

 

Quindi meglio i TVT rispetto ai Vipots? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, black_label dice:

 

il 1950s fa quack, il 2008 fa sbrang

sentito che differenza....

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, mbrown said:

 

Quindi meglio i TVT rispetto ai Vipots? 

 

Ti dirò, non ho mai fatto un confronto A/B, i VIP li ho provati in chitarre di altri e mi sono sembrati eccellenti. Tenderei verso i TVT per il semplice fatto che li compri qui in europa con meno sbatta.

 

Però magari qualcuno che li ha confrontati in modo diretto ha una opinione più precisa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

1 ora fa, Giorgio V. dice:

 

Ti dirò, non ho mai fatto un confronto A/B, i VIP li ho provati in chitarre di altri e mi sono sembrati eccellenti. Tenderei verso i TVT per il semplice fatto che li compri qui in europa con meno sbatta.

 

Però magari qualcuno che li ha confrontati in modo diretto ha una opinione più precisa.

 

I VIpots sono un altro pianeta rispetto ai TVT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccolo hijack sul topic visto che si parla di potenziometri... Ho il tono (push pull) della Trad che a forza di tira e molla adesso gira quasi senza resistenza sugli estremi (ovvero può esser fatto ruotare all'infinito in ambedue i sensi). Volevo cambiarlo con un omologo della stessa marca, ma guardando su alcuni siti lo si trova a cifre dai 25 euro in su, il che mi pare un pelo esagerato.

Da qui la domanda: che diavolo di differenza ci può passare fra un potenziometro 500k Audio di un brand che te lo vende a 30 euro a uno che per lo stesso tipo di top ti fa pagare metà?

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minuti fa, Zado dice:

Piccolo hijack sul topic visto che si parla di potenziometri... Ho il tono (push pull) della Trad che a forza di tira e molla adesso gira quasi senza resistenza sugli estremi (ovvero può esser fatto ruotare all'infinito in ambedue i sensi). Volevo cambiarlo con un omologo della stessa marca, ma guardando su alcuni siti lo si trova a cifre dai 25 euro in su, il che mi pare un pelo esagerato.

Da qui la domanda: che diavolo di differenza ci può passare fra un potenziometro 500k Audio di un brand che te lo vende a 30 euro a uno che per lo stesso tipo di top ti fa pagare metà?

Forse che dura di più? Anche io in passato ho avuto esperienze pessime coi push pull economici...

Share this post


Link to post
Share on other sites
se ti può interessare, senti qua, non credevo facessero così tanta differenza
 
Ovvio che interessa stasera guardo

Inviato dal mio SM-A405FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, evol dice:

Forse che dura di più? Anche io in passato ho avuto esperienze pessime coi push pull economici...

 

Considerato il prezzo sul nuovo di quello che monto attualmente non sarei così sicuro :sorrisone: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, evol dice:

Da quello che ho capito sono stile i Centralab giusto?

Beccatevi questo pezzo che parla anche di pots:

 

https://guitar.com/guides/essential-guide/vintage-les-paul-tone-guide/

 

Io non ho mai testato i centralab, ma posso dirti che ho sempre montato CTS in tutte le salse. Passando ai VIPOTS la differenza e' mostruosa. Il suono mantiene piu' armoniche quando cali il volume ed il tono, oltre ad avere una paletta sonora piu ampia da 10 a 0.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh boni che ancora nessuno ha postato "ma come fate a capire le differenze da un video?!" 😁

 

Giorgio ma questo ragazzo che ha fatto le chitarre, si può avere un contatto anche per pm per vedere qualche suo lavoro?

Thx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei citare Calboni:"al mio orecchio la sensazione che han dato sti studs è stata quella di "limitare" le cadute sugli estremi di banda. Realmente come se, quando si applica un limiter o un compressore su una forma d'onda, si eliminano i famosi fruscii in coda"

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno,

il Pazzo Furioso sono io. 🙂...  la passione porta a fare delle cose stupide.. ma credo voi mi possiate capire...

Grazie a Giorgio per quello che ha scritto e per aver avuto voglia e tempo di provare queste chitarre. 

Onde evitare di rompere i maroni a lui più di tanto per qualsiasi domanda o curiosità chiedete a me direttamente.. risponderò volentieri in pvt.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Uilliman Coscine Terzo dice:

Vorrei citare Calboni:"al mio orecchio la sensazione che han dato sti studs è stata quella di "limitare" le cadute sugli estremi di banda. Realmente come se, quando si applica un limiter o un compressore su una forma d'onda, si eliminano i famosi fruscii in coda"

 

Risultato immagini per taaac gif

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×