Jump to content
ago

Emerald green distortion machine diy

Recommended Posts

Oggi sono a casa dopo la gimcana elettorale di domenica e lunedì (un mio amico rimasto senza segretario mi ha mosso a pietà) e ho un po' di  tempo per fare un aggiornamento delle mie robe fatte in casa.

Quest'estate ho avuto la fortuna di bazzicare un po' lo studio di una delle punte di diamante della musica torinese dei miei tempi, un posto veramente bellissimo e pieno zeppo di microfoni, channel strip, amplificatori vintage rimessi a posto da un altro mio amico (con cui ogni tanto suono) che è un piccolo genietto del diy. Basti dire che la location è un vecchio mulino del 1800, insomma tutto molto suggestivo.

Avevo con me una delle mie board dove spicca un clone dell'EGDM di Bjfe, che avevo messo sù attorno ad un simpatico transistor al germanio russo reperito non ricordo nemmeno più dove; l'Emerald è piaciuto molto e quindi, per amicizia, gliene ho costruito uno. Un'occasione per testare la macchina CNC che ho preso quest'estate (sia per prototipare le board, sia per fare le scatolette).

Il pedale è venuto molto bene (ai miei occhi) e molto ordinato anche dentro, gli ho persino messo uno switch di on/off che ha la lucina del led incorporata (sono quelle cazzatelle che però fanno fine e non impegano).

Avrei voluto registrare qualcosa ma tra la scuola al tempo del Covid, le robe da fare, la pigrizia non ci sono riuscito, però metto qualche foto per i cultori dell'artigianato.

 

 

emerald

 

 

emerald

 

emerald

 

emerald

 

emerald

 

 

 

 

  • Like 11

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti!

Tutto molto preciso e ben realizzato. Anche il box ha un aspetto molto "professionale". Adesso faccelo sentì!

Mi parli un pò di questa macchina CNC? costo e funzionamento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie!

Allora, io ho preso una macchina entry level, una 3018: questa per la precisione: https://www.amazon.it/gp/product/B08144SYVZ/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o06_s00?ie=UTF8&psc=1

Ha un costo limitato anche se ce ne sono persino a prezzo minore (di dimensioni ancora più contenute o senza le due pareti laterali in acrilico, che però aiutano a contenere i vari trucioli della lavorazione). Ci va un po' di tempo per capire tutte le fasi della lavorazione: ad esempio per prototipare le board ci vanno 3 software (uno per disegnarla, uno per stabilire le lavorazioni e uno per passare le istruzioni alla macchina). Per incidere i box invece il discorso si sposta sulla qualità delle punte, l'alluminio è un metallo morbido ma le punte da una decina di euro non riescono a forarlo, si spanano prima, purtroppo. Proverò a salire di prezzo per vedere se la qualità migliora. Invece per incidere le scritte non ho avuto nessun problema, le punte in dotazione fnzionano benisssimo, è bastata qualche prova per ottenere un risultato decente. Le incisioni poi le riempio con una spacie di pastello a cera alla nitro, che riempie l'incisione con la vernice che poi si asciuga. La macchina è abbastanza rumorosa e all'inizio è inevitabile fare cazzate (tipo rompere punte) e bisogna fare attenzione a non friggere i motorini del movimento.

Diciamo che mi sento al 30% della curva di apprendimento.

 

Mi piacerebbe fare un video dellEmerald, vediamo nei prossimi giorni se mi viene l'ispirazione!

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

i love this man

💕

 

il logo è arte pura

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest PinkFlesh

Non conosco l'Emerald Green (TS9 boutique?), ma l'aspetto del case metallico e della PCB è molto professionale e ordinato. Se ti crei un marchio e fai verniciare il case, puoi sparare minimo 150 cucuzze per ogni esemplare!!

Vorrei sentirlo pure io, ma non dubito della qualità sonora dell'oggetto. D'altronde è risaputo che qualunque pedale abbia dentro un transistor al germanio o una valvola suona bene B) Se è NOS ancora meglio, se poi è russo si spruzza alla prima nota... :ike:

 

 

Ditemi che non sono l'unico ad aver letto la parola "GAIO" accanto al footswitch...

 

50370399578-b36fbabd1a-b.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, PinkFlesh dice:

Non conosco l'Emerald Green (TS9 boutique?), ma l'aspetto del case metallico e della PCB è molto professionale e ordinato. Se ti crei un marchio e fai verniciare il case, puoi sparare minimo 150 cucuzze per ogni esemplare!!

Vorrei sentirlo pure io, ma non dubito quella qualità sonora dell'oggetto. D'altronde è risaputo che qualunque pedale abbia dentro un transistor al germanio o una valvola suona bene B) Se è NOS ancora meglio, se poi è russo si spruzza alla prima nota... :ike:

 

 

Ditemi che non sono l'unico ad aver letto la parola "GAIO" accanto al footswitch...

 

50370399578-b36fbabd1a-b.jpg

 

 

 

Non fa parte della grande famiglia dei ts, ma utilizza un 2n1308 (germanio) e due jfet. A me piace perché è rauco e fa sbrang (non so se si capisce cosa intendo). Ha un volume di uscita molto accentuato e spinge molto. Spero di riuscire a fare un piccolo video per far capire almeno la direzione in cui va il suo timbro.

 

Non lo avevo notato ma il GAIO ci sta tutto! grande Pink!

 

24 minuti fa, Fra dice:

i love this man

💕

 

il logo è arte pura

 

 Grazie Fra! :hug:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×