Jump to content
lollo__87

Prontuario del perfetto recensore di pedali (ma volendo anche ampli e chitarre)

Recommended Posts

Vista l'ispirazione proveniente dal post sui pedali più odiati, che abbia il via il riepilogo delle tipiche "frasi da recensione":

 

"Pedale trasparente"

"Distorsione non zanzarosa"

"Si ripulisce col volume"

"Rispettoso del segnale in ingresso"

"Distorsione liquida"

"Restituisce ogni sfumatura del tocco sullo strumento"

"Non snatura la chitarra"

"Si sente/non si sente la tipica freddezza del digitale"

 

(Mia) Menzione speciale per qualsiasi suonata con un qualsiasi crunch "che ti fa ottenere quelle sonorità un po' ac/dc"

(Mia seconda) Menzione speciale per qualsiasi cosa suonata con un fuzz + echo/delay "che ti fa ottenere quelle sonorità un po' Floydiane"

"BOMBA!!!" per qualsiasi cosa venga provata/recensita da qualsiasi youtuber.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se avessi voglia di rileggere tutte le cazzate che ho scritto in tanti 3d, penso che troverei tanto materiale.

- La pasta del riverbero

- Suono naturale/sintetico/plasticoso 

- Delay avvolgente

- Si sente sotto le dita

- Lo "swoosh" della modulazione

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, lollo__87 said:

"Restituisce ogni sfumatura del tocco sullo strumento"

 

Che è un vantaggio solo per chi ha davvero buone mani 😄

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahahahah, il suono marcio! Credo di avere usato questa espressione per definire i pu Texmex, poi prontamente cambiati, della Road Worn.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Auro dice:

Ahahahah, il suono marcio! Credo di avere usato questa espressione per definire i pu Texmex, poi prontamente cambiati, della Road Worn.

Pensavo che per i pu's "suono marcio" fosse un complimento... 🙃

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, ming dice:

Bellissimo !!!🤣

Il contrario: un suono gonfio con le basse slabbrate... e le alte vetrose o invadenti 😋 

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, toplop dice:

Risibile la dimenticanza delle medie che girano

E il suono marcio?

In effetti io “suono marcio” l’ho sempre usato con accezione positiva.
Ad esempio: Jack White? Marcissimo...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, lollo__87 dice:

Vista l'ispirazione proveniente dal post sui pedali più odiati, che abbia il via il riepilogo delle tipiche "frasi da recensione":

 

"Pedale trasparente"

"Distorsione non zanzarosa"

"Si ripulisce col volume"

"Rispettoso del segnale in ingresso"

"Distorsione liquida"

"Restituisce ogni sfumatura del tocco sullo strumento"

"Non snatura la chitarra"

"Si sente/non si sente la tipica freddezza del digitale"

 

(Mia) Menzione speciale per qualsiasi suonata con un qualsiasi crunch "che ti fa ottenere quelle sonorità un po' ac/dc"

(Mia seconda) Menzione speciale per qualsiasi cosa suonata con un fuzz + echo/delay "che ti fa ottenere quelle sonorità un po' Floydiane"

"BOMBA!!!" per qualsiasi cosa venga provata/recensita da qualsiasi youtuber.

 

 

 


hai dimenticato “Buca il mix”. Molto in voga dagli anni 0 ad oggi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo quando si cerca di condensare suoni e sensazioni in una sola parola si va incontro a queste situazioni in cui non è mai chiaro cosa si intende, ed il fraintendimento è dietro l'angolo. 

Sono poche le definizioni che rendono davvero giustizia a un sentimento, uno stato d'animo o ad un modo di vedere il mondo. Per quanto mi riguarda solo l'abbinamento della parola "porco/a" a "dio/gesú/madonna" riesce ad esprimere un concetto chiaro ed inappellabile. 

  • Like 1
  • Thanks 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avete dimenticato l'evergreen: pedale dinamico e naturale (??) 🤣

Ma anche "cremoso e caldo", manco parlassimo di un cappuccino servito al bar, oppure "sustain infinito" e "ricco di armoniche". 

Nelle recensioni americane, spuntano ogni 2x3 "smooth", che per me rimane intraducibile (distorsione liscia?! suono liscio?), e "lots of midrange". 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me il primo premio va a lui. 

La saturazione sbrodolata carica leggermente sflabbata. 

L'armonia di armoniche che ti scappan via da tutte le parti. 

Poesia signori ❤️❤️

 

Screenshot-20210203-095355.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, *juanka78* said:

Questo sta parlando di un preamp...ma credo sia da nomination all’Oscar...

 

Però sono macchine da studio, è territorio hi-fi. A me trasmette passione, anche se mi faccio sempre delle domande quando leggo queste cose. Tipo: avrà davvero esperienza diretta di anni ed anni di lavoro? Avrà orecchie meglio delle mie? Oppure gli piace solo salire in cattedra? Per l'ultimo punto anche queste pagine non trasudano di umiltà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×