Jump to content
Lore.M

OX vs Torpedo Live: piccolo confronto e prima prova

Recommended Posts

Premessa... sono un chitarraio, non un chitarrista e sicuramente possiedo più strumentazione di quanta ne abbia bisogno o comunque se raffrontata al mio livello di chitarraiamento...

Detto questo mi diverto con scatolette, corde e compagnia cantante...

 

Avevo già accennato su altri topic che avrei provato a paragonare le due macchine, il che non è facile perché consentono di intervenire in profondità sul suono, ciascuna a modo proprio.

Non so quale suoni meglio per il momento, sono più abituato ai suoni delle IR. Per ora mi piace come suona l'OX, lo sento forse un po' più vero e meno "processato" se mi si passa il termine. Quello che registro con OX mi sembra richieda un po' di trattamento come accade per una vera registrazione, tant'è che gli strumenti che offre l'app risultano molto comodi.

 

Per il confronto tuttavia ho disabilitato ogni cosa, compressori, eq, etc, per rendere quanto possibile la resa nuda e cruda.

 

Il video lo trovate qui 

Di seguito la descrizione che ho inserito su youtube, dove su per giù spiego quello che ho combinato.

 

L'ampli utilizzato è un Marshall SV20H, le chitarre una Gibson Les Paul del 2004 con Burstbucker PRO e una Ibanez RG550DY del 95 con tone zone al ponte. Ho confrontato due tipologie di coni, greenback e V30, sempre con microfoni SM57 e Royer121, escludendo effetti, compressioni, eq e microfoni room quando disponibili. Bisogna tener conto che entrambi i sistemi consentono modifiche drastiche alla resa finale intervenendo su effetti e parametri. L'impostazione della testata è quella che vedete in video, la parte con V30 è boostata con un TS mini con gain a zero e level al massimo. Il segnale della chitarra è stato registrato dal TC ditto e poi riprodotto nelle varie configurazioni: 00:11 OX con cassa UAD greenback 00:32 Live con cassa Two notes greenback 00:53 OX solo loadbox con IR celestion greenback 01:14 Live solo loadbox con IR celestion greenback 01:36 OX con cassa UAD V30 01:55 Live con cassa Two notes V30 02:13 OX solo loadbox con IR celestion V30 02:32 Live solo loadbox con IR celestion V30

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessantissimo grazie!
Prime impressioni: OX sempre un po’ più presente e frizzantello, Live un po’ più scuro e cremoso. Conferma le mie impressioni passate: i cabs interni di 2 Notes anche no, quando passi ai Celestion per me le 2 macchine di equivalgono o giù di lì, la maggior presenza dell’OX risulta gradevole col GB ma sgradevole col V30.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo, poi devo dire che i suoni li ho fatti sull'OX e poi ho riproposto paro paro sulla live. Probabilmente servivano correzioni qua e là e la parte V30 è troppo satura, probabilmente bastava il tone zone per pompare l'input della plexina.

 

Come strumenti onboard per processare il suono OX mi sembra una spanna avanti, a differenza di two notes però non fa regolare distanza e inclinazione del mic, consente giusto di scegliere tra asse e fuori asse.

 

Boh, devo ancora spippolarci. Di per sé già una gran cosa che ho trovato equilibrio col wifi, anche se i problemi che temevo me li ha dati. Credo che se la funzione di attenuazione mi soddisferà lo terrò e venderò la live, anche se rimane comunque una bella macchina.

 

Certo OX non mi consente di caricare gli IR ma prelevando il segnale dry faccio un po' quello che mi pare con un VST...

 

Ho rilevato una cosa però, il segnale DI dall'OX era molto basso, la live invece usciva su per giù con lo stesso livello con cabinet attivi o meno. Non so perché.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riascoltandoli mi viene da dire quanto già emerso in precedenti discussioni: la vera forza dell’OX sta nelle sue emulazioni di cassa dinamiche, tolte quelle e usato con gli IR diventa una load box comune. Questo aumenta ancora di più la mia voglia di fare un confronto OX vs Load box figa con DSR.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella Lore, sono sempre utili queste comparazioni. 

Ho letto quello che hai scritto dopo, ti consiglieri comunque di vendere il torpedo live adesso, prima che si svaluta troppo e prenderei una loadbox recente Fryette, Suhr, St. Rock load e non si sa quando uscirà la nuova di Fractal ma il risultato non cambierà. (St Rock è la versione migliore del torpedo live e costa 410 euro nuovo, ma funzionando con gli IR è ormai obsoleta). Poi comprerei i DSR Celestion o magari nel frattempo decideranno di metterli in prova per 1 settimana, allora penserei se tenermi o meno l' OX... :sorrisone:

per come suona costa veramente troppo. E' sicuramente meglio il BOSS WAZA TAE se ti serve  il tuttoin1, quindi attenuatore - loadbox - effetti - uscita cuffie ecc... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché reputi meglio il TAE? Alla fine costano gli stessi soldi e fanno cose molto simili...

 

Per il momento ho messo in vendita la live, l'OX ha in più per il mio utilizzo un'uscita cuffie ottima (quella del live è pessima), l'attenuatore e una suite di effetti onboard migliore. Vero, non carica direttamente gli IR però posso caricarli da VST quando ne ho bisogno.

Rispetto alla live, avendo salvato i miei 6 rig preferiti, ora posso davvero suonare senza accendere il PC in cuffia, prima dovevo comunque attivarlo per far partire la scheda audio ed ascoltarmi dalla focusrite.

 

Avevo pensato di prendere i DSR celestion ma se tengo l'OX nun se po' fa... Dare via l'OX per prendere il waza non credo lo farei... Oddio, non che siano uguali in tutto e per tutto certo... il waza è un ampli in classe AB da 100 watt che però a me non serve...

 

L'unica cosa che mi ha fatto molto tentennare per il TAE è la usb ed il fatto che fa automaticamente da interfaccia audio. Con l'ox evito nuove conversioni usando spdif ma c'è sempre la rogna del wifi. Inoltre puoi caricare anche 4 IR onboard, con l'OX se voglio gli IR (ad esempio i creamback 65) devo acquisire la diretta e usare un loader.

 

Cmq vediamo, ho ancora 15 giorni e tanto da imparare per coglierne il funzionamento... mettere in vendita non equivale certo a vendere, anche se ho già rifiutato un'offerta su reverb e ho fatto lo schizzinoso per 40 euro in meno al minimo che volevo farci... eheh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quanto ho capito, a te serve essenzialmente la migliore loadbox che esiste, con altre features importanti quali effetti incorporati, cuffie ecc..

Allora devi conoscere il funzionamento delle loadbox e delle curve di impedenza che crea: ogni tipo di cono all'interno di una cassa ha una sua curva e le loadbox non fanno altro che replicare queste curve... 

le migliori loadbox sono quelle che hanno la possibilità di modificare questa curva di impedenza in relazione al trasformatore di uscita dell'amplificatore. Boss TAE con i controlli di resonance e presence, ti permette di avere una varietà di suoni in relazione all'impulso di cono che hai scelto, quindi con un greenback sceglierai una impostazione diversa rispetto a un V30 proprio perché hanno una curva di impedenza diversa che vai a 'sistemare' agendo su quei 2 controlli.

Questo con l' OX non lo fai.

 

La loadbox Suhr Versione1 è perfetta per suonare scegliendo impulsi del greenback perché è stata progettata per replicare la curva di impedenza del GB. 

Poi con la versione 2 ha aggiunto un controllo Hi-cut che è un taglio sulla curva di impedenza: ma l'ha aggiunto per tagliare le alte degli IR quando utilizzi al tecnica dello slave, cioè per esempio una plexi collegata in un'altra testata, aumenterà le alte e così le tagli con l' hi-cut. Ma di base, anche la versione 2 suhr replica la curva di impedenza di GB. 

Questo significa che se utilizzi impulsi di altri coni, il suono sarà falsato perché la curva di impedenza è sempre quella del GB.

 

Per questo motivo è necessario avere una loadbox che modifica questa curva, affinché il suono sia il più vicino possibile all' impulso di cono scelto.. 

 

Guarda e ascolta questo video, capirai meglio:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco questa è una cosa che non avevo valutato.
Cmq per carità, migliore loadbox in assoluto no, non cerco quello. Cercavo però un sistema più completo e reale che incorpori anche un attenuatore.
Probabilmente se non tengo l'oX non prendo neanche il waza ma o rimango con quello che ho e via di DSR o prendo una loadbox figa e DSR... Boh devo capire... Grazie ad ogni modo, si impara di continuo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, la questione della curva di impedenza è fondamentale per il suono finale con gli impulsi. I tecnici americani che costruiscono ste robe, parlano molto sui forum, in particolare Suhr e Fractal. 

Se cerchi robe sulle loadbox, quindi anche OX e Boss TAE, su thegearpage o geartlutz, troverai Suhr che ogni volta ne approfitta per dire la sua :sorrisone:

a parte dare notizie tecniche utili, dice sempre che è l'unico ad aver fatto una loadbox che replica l'impedenza di curva di un cono e i grafici lo dimostrano. 

Invece gli altri no, ma se le altre buone loadbox hanno dei controlli che modificano per modo di dire l'impedenza, su OX è fissa ed è piatta. Quindi è completamente sbagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con gli IR stock vince Ox 10-0, ma non è una novità che i Two Notes sono scarsini.

Con l'IR Celestion Greenback, preferisco il Torpedo Live.

Con l'IR Celestion V30, diventano indistinguibili.

 

Se davvero non puoi vivere senza l'attenuazione, tieniti OX, diversamente quei 7-800€ che separano le 2 macchine non si sentono con gli IR esterni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La storia di modificare la curva di impedenza (ed i relativi picchi) con controlli appositi è vera e posso testimoniare: il TAE li ha, il Fryette pure...e fanno la differenza quando usi ampli diversi e/o IR/DSR di coni diversi. Torpedo e OX hanno una curva di impedenza praticamente piatta e cercano di compensare con le rispettive emulazioni. OX ci riesce meglio del Live ma è l’approccio di base ad essere tecnicamente non corretto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grafici e curve, piatti su Ox e Torpedo, perfetti quasi sulla Suhr, poi senti la prima comparativa tra Ox e la Suhr+Celestion originali e quest'ultima quando suona pare che abbia una coperta sopra. Suono proprio attufato, spento, piatto.

Si può sezionare l'Ox tra l''hw e sw e si può osservare il grafico, si fa cultura spiegandoli, tutto molto interessante, ma è un esercizio fine a se stesso, perchè l'unica cosa che conta è come il modeling dinamico di Uad sposa il suo hardware, imho. 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma nessuno oggi suonerebbe più con gli IR se sapesse dell'esistenza dei DSR col plugin celestion, però deve anche spendere 170-230 euro. 

Quindi la cosa buona ad oggi dell'OX è che lo usi senza collegarti al PC. Ma se non lo utilizzi live, allora vincono i DSR con lo suhr, fryette, fractal come loadbox. 

Il problema di fondo è anche l'IR..  

 

Cmq impulsi e plugins di ox e celestion riguardano il lato software, significa che non serve spendere 1000+ euro. Vedrai che da adesso gli altri si muoveranno per copiarli e quindi ci saranno ancora miglioramenti. Gli IR erano e sono davvero pessimi. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabè, non si può decretare la “vittoria” di una macchina o dell’altra con un video su YT. Ricordo un famoso video di Nielsen dove fra le tante macchine a confronto OX non si distingueva assolutamente dal gruppo.
Concordo sul fatto che la vera forza dell’OX risieda probabilmente nel matrimonio fra l’hardware e un software finora unico nel panorama digitale e in grado di offrire emulazioni “dinamiche”. Con l’arrivo dei DSR UA non ha più l’esclusiva e un confronto OX (col suo software) VS Suhr/Fryette/Waza (con SMP) mi attizzerebbe non poco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad ogni modo ho visto il video di confronto tra waza e ox e onestamente mi sto convincendo di aver sbagliato prodotto. L'ox suona benone, con la plexina i greenback vanno una meraviglia ed il controllo dei microfoni room è godibilissimo... Tuttavia la gestione usb, la gestione degli effetti anche sullo speaker e l'attenuazione (che mi è parsa migliore) mi danno da pensare...
Ho tempo fino a martedì per chiedere il reso, vedremo... Sul forum di UAD sostengono che la modifica del suono con le diverse attenuazione si riduce drasticamente usando ox a 4 ohm, indipendentemente dal cabinet utilizzato... Devo ponderare bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ad ogni modo ho visto il video di confronto tra waza e ox e onestamente mi sto convincendo di aver sbagliato prodotto. L'ox suona benone, con la plexina i greenback vanno una meraviglia ed il controllo dei microfoni room è godibilissimo... Tuttavia la gestione usb, la gestione degli effetti anche sullo speaker e l'attenuazione (che mi è parsa migliore) mi danno da pensare...
Ho tempo fino a martedì per chiedere il reso, vedremo... Sul forum di UAD sostengono che la modifica del suono con le diverse attenuazione si riduce drasticamente usando ox a 4 ohm, indipendentemente dal cabinet utilizzato... Devo ponderare bene...

Sì, pensaci bene perché sono tanti soldi. Dipende anche dalle tue necessità, tipo: per te è fondamentale riuscire a suonare senza accendere il pc? È fondamentale avere un pacchetto di plugin inclusi? È fondamentale avere un attenuatore dato che usi ampli a “bassa potenza”? Ti potrebbe servire il controllo della macchina da remoto? Vuoi usarlo anche live o solo in casa? Sono tutte domande che dovrebbe indirizzarti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, pensaci bene perché sono tanti soldi. Dipende anche dalle tue necessità, tipo: per te è fondamentale riuscire a suonare senza accendere il pc? È fondamentale avere un pacchetto di plugin inclusi? È fondamentale avere un attenuatore dato che usi ampli a “bassa potenza”? Ti potrebbe servire il controllo della macchina da remoto? Vuoi usarlo anche live o solo in casa? Sono tutte domande che dovrebbe indirizzarti.
Diciamo che le necessità sono:
1)Riuscire a essere indipendente dal pc per suonare
2)avere una buona uscita cuffie per la sera
3)avere un buon attenuatore (bassa potenza si ma sti così urlano come dannati)
4)un delay sulla macchina e un reverb da aggiungere in post non dispiacciono

Mi pare che il tae risponda più di ox a queste necessità.... Boh...

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Lore.M dice:

Diciamo che le necessità sono:
1)Riuscire a essere indipendente dal pc per suonare
2)avere una buona uscita cuffie per la sera
3)avere un buon attenuatore (bassa potenza si ma sti così urlano come dannati)
4)un delay sulla macchina e un reverb da aggiungere in post non dispiacciono

Mi pare che il tae risponda più di ox a queste necessità.... Boh...

 

L'indipendenza dal PC l'ho cercata anche io a lungo, poi ho capito che come supporto didattico (tutorial, lezioni, tab) e audio (presets, plugins, backingtracks), è insostitutuibile, quindi mi sono abituato.

Certo che tu...a metterti una monocanale valvolare in camera nel 2021....te le cerchi proprio, mannaggia a te! 🤣

 

Ma se ci fosse un sistema che sta nel palmo di una mano, che ti fa dire addio alla testata ma ti consente di continuare a usare tutti i tuoi pedali, ti piacerebbe o vuoi proprio il suono del tuo amp in cuffia/monitor?

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
L'indipendenza dal PC l'ho cercata anche io a lungo, poi ho capito che come supporto didattico (tutorial, lezioni, tab) e audio (presets, plugins, backingtracks), è insostitutuibile, quindi mi sono abituato.
Certo che tu...a metterti una monocanale valvolare in camera nel 2021....te le cerchi proprio, mannaggia a te!
 
Ma se ci fosse un sistema che sta nel palmo di una mano, che ti fa dire addio alla testata ma ti consente di continuare a usare tutti i tuoi pedali, ti piacerebbe o vuoi proprio il suono del tuo amp in cuffia/monitor?
Purtroppo è l'ultima, anche perché mi piace il suono di quella testata...
Quindi per questo mi servirebbe qualcosa che faccia cuffia, monitor e attenuazione fatta bene...
Mi sto sempre più convincendo di rimandare indietro ox e provare il tae... Non riesco a capire però se le casse onboard del tae siano dinamiche o meno o se siano buone quanto quelle di ox, che sono tanta roba

Share this post


Link to post
Share on other sites
Purtroppo è l'ultima, anche perché mi piace il suono di quella testata...
Quindi per questo mi servirebbe qualcosa che faccia cuffia, monitor e attenuazione fatta bene...
Mi sto sempre più convincendo di rimandare indietro ox e provare il tae... Non riesco a capire però se le casse onboard del tae siano dinamiche o meno o se siano buone quanto quelle di ox, che sono tanta roba

Credo di no, il software è il punto di forza dell’OX, il TAE penso lavori con IR tradizionali (credo almeno).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ascoltato adesso il video con i monitor, secondo me ox surclassa two notes con le sue casse. Come load box ha poco senso perché suona sullo stesso livello di TN. Secondo me o ti tieni ox o per stare sullo stesso livello ti prendi una buona load box (Fryette) e speaker mix pro. Certo che con il plug celestion se non hai scheda audio di livello ed anche un PC buono sentirai latenza sotto le dita, io con 8/9 ms la sento e mi disturba.. Inoltre non avresti l'attenuatore. Boss usa degli ir standard e per me, come suoni, nasce già vecchio. Personalmente terrei ox senza pensarci 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E pensa che Ox può fare molto meglio! Per fare il paragone A/B ho disabilitato varie funzioni tra cui filtri e room mic che cambiano tanto il risultato finale.
Se avete tempo guardate qua


Come attenuatore non c'è partita e la cosa mi preoccupa. Come suoni diretti invece molto più gustoso ox ma mi han dato l'idea di non sapersi muovere nel software del boss (che è bruttino forte!).
Il waza facendo reamp ha tante feature interessanti, non ultimo inoltrare gli effetti on board anche al tuo speaker o darti un loop prima del reamp. Nel loop della plexina ho delay e chorus ma non lavorano granché bene col finale imballato, come è ovvio che sia.
Sto cercando info sui cabinet ma ancora non ho trovato risposta... I cabinet di OX son davvero belli, probabilmente compensano nel modello la curva di impedenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ascoltato adesso il video con i monitor, secondo me ox surclassa two notes con le sue casse. Come load box ha poco senso perché suona sullo stesso livello di TN. Secondo me o ti tieni ox o per stare sullo stesso livello ti prendi una buona load box (Fryette) e speaker mix pro. Certo che con il plug celestion se non hai scheda audio di livello ed anche un PC buono sentirai latenza sotto le dita, io con 8/9 ms la sento e mi disturba.. Inoltre non avresti l'attenuatore. Boss usa degli ir standard e per me, come suoni, nasce già vecchio. Personalmente terrei ox senza pensarci 

Beh, dire che nasce vecchio direi di no, gli IR sono ancora lo standard e purtroppo Speakermix Pro lo puoi usare solo su pc. Il TAE secondo me dal punto di vista dell’hardware è superiore all’OX, ha la curva di impedenza regolabile e tante features che molti sicuramente troveranno utilissime. Dove OX vince (da quello che si è sentito finora) è sul software: il DSM dell’OX vince facilmente contro gli IR tradizionali. Credo che attualmente il top assoluto sarebbe TAE+SMP, anche se chiaramente sono solo supposizioni, andrebbero fatti dei test approfonditi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Difficile dare un consiglio perché ogni aggeggio è mancante in qualcosa e l'ox è l'unico che ha senso se non vuoi stare al pc. Quindi non hai scelta, l'unica è l'ox. 

Non avrai il top nonostante tu l'abbia pagato 1300 euro, ma è l'unico che ti permette di fare quello che vuoi senza pc. 

 

Altrimenti se decidi di metterti al pc e suonare con la daw aperta, ti servirà comunque una loadbox con attenuatore e se compri a nuovo spenderai quasi come l'ox, tra loadbox e DSR celestion :sorrisone: Questo perché sceglierai il fryette power station.. 

 

Esisterebbe un altro coso che fa da attenuatore + loadbox con curva impedenza di una 4x12 con greenback (come fa suhr), ma anche regolabile e sarebbe il top perché costa sui 500 euro nuovo. Ma non è conosciuta perché chi l'ha costruita pare non abbia ancora pubblicato video ed il tizio ha fatto negli ultimi anni diversi modelli tra attenuatori e loadbox. 

Si chiama MASTERPLANT A2XR, il tizio è svedese e vende tramite alcuni negozi online svedesi. 

 

È anche customizzabile.. Infatti fa anche lo stesso modello con selettore di impedenza 8 - 16 ohm oppure 4 - 8 ohm e altre robe extra.. 

https://tgt11.com/product.html/masterplant-attenuator-iix

 

Edited by black_label

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×