Jump to content
Giorgio V.

1958 Korina Flying V by Davide Santucci

Recommended Posts

EDIT: "recensione" a pag. 4

 

Il pallino della flying V sono molti anni che me lo porto dietro. Ricordo quando arrivai molto vicino a comprare la hamer vector in korina di Francé (col senno di poi avrei fatto un grandissimo affare visto come sono schizzati i prezzi), ormai più di dieci anni fa penso.

 

L'explorer, che ormai ho da 4 anni, ha cementato la mia ossessione per questo legno e questa incredibile coppia di chitarre che Gibson ha lanciato in commercio nel 1958. Se consideriamo quanto, oggi, siano ancora radicali e aggressive, penso che mi piacerebbe molto assistere a come queste chitarre smascellarono il pubblico che le vide per la prima volta al NAMM del 1957.

 

E dunque, un pò questo tarlo che mi porto dietro da anni, un pò che la V è davvero comodissima da suonare, un pò che ho la fortuna di conoscere un ragazzo davvero bravo a fare repliche Gibson dei tempi d'oro, alla fine gli ho detto "e fammi 'sta Flying V".

 

La chitarra è in lavorazione proprio in questi giorni, quindi ho pensato che poteva essere divertente condividere qualche foto del work in progress.

 

Premetto però che non si tratta di una replica al 100%. Ho preferito fare alcune concessioni al mio gusto personale, perché ho sempre un occhio anche all'aspetto pratico e le mie chitarre voglio suonarle comodamente.

 

La base e le caratteristiche costruttive sono naturalmente fedelissime, dai legni (compreso il palissandro brasiliano per la tastiera) alle colle ed alle vernici. Per le misure e gli scassi sono stati usati i progetti più affidabili reperibili in rete, aggiustati grazie alle misure prese da un flying V del 58 originale. Il legno di body e manico è stagionato 30 anni e il tutto dovrebbe pesare meno di 3 chili.

 

La deviazione si ha nel posizionamento del bottone della tracolla, che sarà dietro il manico anzichè sulla spalletta, nei tasti, avendo optato per un medium jumbo anziché per un fretwire vintage, e per i dot laterali, che sono circa un 20% più grandi del normale perché siano più intelligibili dal vivo.

 

I pickup saranno dei Wolfetone Marshallhead MKII con master volume e master tone, e ho deciso di installare un killswitch dove sarebbe stato il volume del ponte (storicamente ci azzecca zero, ma che me ne frega). Completerà tutto un ABR originale del 64 (purtroppo cromato e non gold, pazienza, quello ho trovato).

 

Per tali ragioni, non ci sarà il logo Gibson sulla paletta (avrebbe avuto ormai poco senso) ma la firma del costruttore: Davide Santucci.

 

Largo alle foto!

 

S2AGXDi.jpg

 

I2G78Me.jpg

 

l3xcD0p.jpg

 

VtkkA2D.jpg

 

f2GEUb3.jpg

 

yJjomlT.jpg

 

N8AZA4y.jpg

 

Incrocio le dita sperando che tutti i pezzi che ho ordinato per completare il lavoro arrivino presto :)

  • Like 8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davide è proprio bravo e credo verrà sicuro una figata.

Rispetto a quella che mi feci fare nel 2014 (non da Davide sia chiaro) vedo già dei legni più pregiati e il disegno "giusto". Ai tempi il riferimento purtoppo era il plan della reissue 1983 tutto storicamente "sbagliato": dall'inclinazione paletta di 14 gradi anzichè 17 all'innesto corpo manico... per non parlare della finitura!

Seguo molto incuriosito 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites

E che cazz qua siamo ad altissimi livelli... Sai quanti c/c stai mettendo in crisi... Prima di postare certe cose un po di coscienza... Qua ci si rovina facilmente lo stipendio.... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 8/22/2021 at 12:20 AM, evol said:

Davide è proprio bravo e credo verrà sicuro una figata.

Rispetto a quella che mi feci fare nel 2014 (non da Davide sia chiaro) vedo già dei legni più pregiati e il disegno "giusto". Ai tempi il riferimento purtoppo era il plan della reissue 1983 tutto storicamente "sbagliato": dall'inclinazione paletta di 14 gradi anzichè 17 all'innesto corpo manico... per non parlare della finitura!

Seguo molto incuriosito 😎

 

Si, le V della serie heritage, che restano delle bellissime chitarre, hanno però misure abbastanza diverse da quelle degli anni 50. Tutto il body è leggermente diverso, incluso l'attacco del manico, c'è una marea di piccole differenze, notevole anche il fatto che non sono due pezzi incollati a V ma appaiati con la grana del legno in verticale.

 

Spero di avere presto aggiornamenti!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso ti faccia quello che vuoi, e fa anche relic (ma meglio di Murphy...il quale a mio avviso non fa relic bellissimi). Per il prezzo etc puoi mandare un messaggio a @Les Burst

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hm, quasi quasi.. ma in realtà come suoni mi ispiro sempre molto a Billy Gibbons, che famosamente ha suonato con la Flying V tutta la parte "live" di Fandango.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 8/23/2021 at 3:19 PM, Giorgio V. said:

Penso ti faccia quello che vuoi, e fa anche relic (ma meglio di Murphy...il quale a mio avviso non fa relic bellissimi).

contattate me in caso..altrimenti va via di testA....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

bellissimo lavoro e complimenti per il coraggio nell'investire in una chitarre di liuteria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stupenda, complimenti.

I legni sono molto belli con venature ben appaiate. Poi quella stagionatura non e' cosa di poco conto !!!

tipo di vernice e colore? Coprirai le venature o le lascerai in trasparenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours ago, badge said:

Stupenda, complimenti.

I legni sono molto belli con venature ben appaiate. Poi quella stagionatura non e' cosa di poco conto !!!

tipo di vernice e colore? Coprirai le venature o le lascerai in trasparenza?

 

Il colore sarà il classico biondo delle flying v anni 50.

 

Allego qualche altra foto, la chitarra è ormai completa per la parte liuteristica!

 

3NOiGBg.jpg

 

oBEPt7p.jpg

 

78uPFBw.jpg

 

prYSphz.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque il palissandro della tastiera è bellissimo, sembra ebano per quanto è scuro 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Pearl dice:

comunque il palissandro della tastiera è bellissimo, sembra ebano per quanto è scuro 

Esatto il brazilian è quello scuro stupendo… oggi ti trovi dei palissandri con delle venature e stonalizzazioni assurde, che poi li tingono pure secondo me  e dopo un po di uso si svela l’arcano

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vedo l'ora di vederla verniciata! 

poi con il colore che darai  quella splendida tastiera risaltera' in modo spettacolare.

dopo subito un video per farcela sentire

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×