Jump to content
Bananas

Ciò GAS, veniamone a capo peppiacere!

Recommended Posts

Ci hai i suoni che t’aggradano, se sei in preda a gas, fa’ ‘na cosa, ‘scolta un cretino: non voler cambiare il tuo ghear, ma pijati qualcosa che non c’entra una fava, qualcosa di sfizioso che non avresti mai preso, qualcosa di futile, senza aver velleità o false promesse di tenertelo… tanto per avere qualcosa di diverso. 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Raffus dice:

Per me si senza dubbio. Con la  versione finale hai alcune combinazioni che lo fanno suonare simil tone bender, simil cornish. Una delle mie preferite fa suonare il pedale alla stregua di un overdrive fuzzoso,

 

E come muff puro disintegrò un DAM Ram's Head stupendo, questo qua

 

https://reverb.com/item/2029057-d-a-m-dam-ram-s-head-pcb-000

 

Anche se il muff diver sarebbe un triangle di base, ma alla fine lo puoi stravolgere.

 

Gli unici pedali che probably lo superano sono i vintage EHX, ma non ci giurerei

 

Però per questo pedale vale il discorso fatto col Replica: marrone, cazzo. Con in più le scritte a mano. Esteticamente inguavdabile.


concordo, il dice se li mangia (quasi) tutti, avuto pure io il ramhead in versione perfboard, il ramalama e qualcos’altro. L’unico che ricordo a livello e che mi do del pirla ad aver venduto é stato il bug bear di mikemonolith, li pero stavamo a un altro livello pure estetico

 

ora l’unico muff che ho è un rams di metà ‘70, meraviglioso, mi piacerebbe accoppiargli un triangle, che visti i prezzi attuali é una cosa impensabile 

ma il dice works lo riprenderei subito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bei tempi, 15 anni fa, quando si trovava tutto a prezzi che ora definirei onesti.

Su reverb un diceworks sta a 330 euro, un dam ram's 370. All'epoca il RAM viaggiava a di troppo sui 250, il Dice anche meno.

 

Bug bear non lo conosco

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Raffus dice:

Bei tempi, 15 anni fa, quando si trovava tutto a prezzi che ora definirei onesti.

Su reverb un diceworks sta a 330 euro, un dam ram's 370. All'epoca il RAM viaggiava a di troppo sui 250, il Dice anche meno.

 

Bug bear non lo conosco

Ho avuto tre Dice Works, uno dei quali modello "Finale". Quest'ultimo è stato quello che ho pagato di più, ma, se non ricordo male, sono rimasto sempre ben sotto i 200 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E lo so, bei tempi, pedali point to point a prezzi diciamo accessibili.

Dam, analogman, bjfe, landgraff... Alla fine anche il klon stava sui 500. Solo i cornish costavano uno sproposito, e qualche dam particolare. Tutti gli altri entro i 300.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/4/2022 at 10:35, guitarGlory dice:

 Io li ho entrambi e ce li ho provati molte volte sul Princeton... il BP ovviamente non ti fa i suoni Plexi, ma per i suoni da blackface tirato è veramente bello bello bello (tanto che poi fai fatica a spegnerlo).

 

Mia cara, datosi che nel gear del Messia è comparso un Super Black original con relativi pedaletti e non può che farmi piacere la blackfaceite dilagante, non sarà che tomo tomo cacchio cacchio ti sei accattato un Princeton Black original? Va che ti tengo d'occhio birichino, esci tutta la verità! Ma soprattutto, in caso affermativo, esci tutta la storia, i pedaletti relativi con tutti i perché e percome. Son cose di pazzi, il Maresciallo si accatta un principino come si deve e non dice niente a nessuno! :baval:

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Raffus dice:

E lo so, bei tempi, pedali point to point a prezzi diciamo accessibili.

Dam, analogman, bjfe, landgraff... Alla fine anche il klon stava sui 500. Solo i cornish costavano uno sproposito, e qualche dam particolare. Tutti gli altri entro i 300.

 

Sembra passato un migliaio di anni cazz

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Bananas dice:

 

Mia cara, datosi che nel gear del Messia è comparso un Super Black original con relativi pedaletti e non può che farmi piacere la blackfaceite dilagante, non sarà che tomo tomo cacchio cacchio ti sei accattato un Princeton Black original? Va che ti tengo d'occhio birichino, esci tutta la verità! Ma soprattutto, in caso affermativo, esci tutta la storia, i pedaletti relativi con tutti i perché e percome. Son cose di pazzi, il Maresciallo si accatta un principino come si deve e non dice niente a nessuno! :baval:

 

No, nessun principino comprato purtroppo...  però ne ho restaurati 3 negli ultimi mesi, quindi ho avuto diverse occasioni per provarci sia BluesPower che Revival e farmi un'idea chiara di come ci suonino ;)

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, guitarGlory dice:

 

No, nessun principino comprato purtroppo...  però ne ho restaurati 3 negli ultimi mesi, quindi ho avuto diverse occasioni per provarci sia BluesPower che Revival e farmi un'idea chiara di come ci suonino ;)

 

 

Va ben dai faccio finta di crederci che non gli hai detto al tipo del restauro: "Eh no guarda è un macello, è tutto cannibalizzato li possino, uhhh a trovarli i componenti NOS da sostituire... Sì guarda ci vorrà un annetto e mezzo ma poi te lo restituisco come nuovo!" 🤣

Lo so che sei ciapatissimo e tutto ma se tu avessi voglia nella tua infinita bontà, un piccolo compendio Glorioso delle provelle che hai fatto con pedaletti e suonanza varia sarebbe graditissimo dalla community del Radiochitarra ma anche dall'umanità tutta nel suo complesso ecco. No perché come hai intutito dal 3D mi sa che sto per fare danni, ecco allora una tua benidizione mi alleggerirebbe un pochino la coscienza: eh no ma l'ha detto Glory, cioè non è che potevamo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il muff diver finale come suono è un gran pedale. Ma secondo me ha poco senso compararlo con un Rams Head.

Il dam rams big box suonava identico all'ehx vintage del cigno, ma senza il rumore di fondo. Per me ottimo pedale.

Personalmente però preferisco anche io il suono del triangle muff.

 

 

Nota a margine

Il dam Rams big box è calato nuovamente molto di valore, soprattutto in Italia. Senza neanche bisogno di dirlo, all'epoca della portinaia era molto raro e andava sui 600/800eu. 

Ora continua ad essere raro ma non lo vuole\conosce più nessuno 😂

 

Tornando in tema, B. ha un bellissimo rig che mi pare perfetto per quello che mi pare di aver intuito di te. Quindi ascolta Glory che ha ragione da vendere, sia sul raddrizzare il pedale che sul resto ma anche Seven: una scopa a vapore non si nega a nessuno! 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Radiochitarrosi,

GAS placata. Vi aggiorno sull’incredibile quantità di cazzate fatte. Premesso che a me le uniche cose che interessano dei pedali sono le grafiche, le verniciature luccicanti, la bellezza delle manopole, di eventuali switchini e soprattutto il colore del led. Di come suonano non me ne è mai importato un cazzo.

 

RAT

Il Rattler di JAM, a mio parere uno dei migliori RAT vintange sounding riveduto e corretto in circolazione, ejettatto! Ma tranquilla tesora, è solo riposto nel suo sacchettino di juta maschia a riposare per un po’. L’uso che ne ho sempre fatto io è il seguente: poco gain con toni in chiusura sullo sweet spot della friccicanza ciuga ciugata per Marshallizzare il piccolo Blackface. Le frequenze di lavoro son quelle giuste e si gode parecchio. Se gli butti dentro un 808, esce una delle migliori cattiverie vintage rock di sempre, anche piuttosto hard volendo. Se i componenti dei due pedali e dell’amp (pulito) sono buoni e i pedali conservano il circuito il più possibile aderente agli originali, esce una caricanza rock amp like tra le migliori possibili e basta. Ama molto anche Kloni e Fuzz.

 

KLONI

Quella porcellina insaziabile della Davidina mi fa: il PCE AFII è più brutto del RYRA purtroppo. Io pensavo che si riferisse al suono mentre lui chiaramente si riferiva all’estetica dello scatolo e soprattutto dei manopoli. Come un babbeo le ho dato retta e ho sostituito il PCE col RYRA. Dai però è quello d’oro coi manopoloni belli color trasù de ciuc. Il PCE (che aveva i diodi NOS culattonissimi che il RYRA non ha) se lo beve 10 a 0 ma non senza qualche problema. Quel pistola del produttore falconista ha fatto un po’ di casino con la versione 2 del pedale, in particolare con la messa a terra: può generare qualche ronza indesiderata accoppiato con altri pedali. Se tocchi lo switch e a volte anche scatolo col ditino lo capisci. Non si capisce bene nemmeno dove sia andato a intercettare il buffer per renderlo escludibile. Se lo escludi suona tutto ‘na discreta merda ma non come una catena effetti senza buffer, peggio. Mentre lo switch bass boost insieme col trimpottino interno per regolarne l’ammontare, è il suo goal. Il suono è una bomba garantita e basta, soprattutto caricato di gain. Il RYRA invece è molto ben accordato, un buon elettronico ti dirà: vai a cagare tu e i diodi NOS, e forse avrebbe ragione. Il lavoro di fine tuning del produttore del pedale è un capolavoro. Il suo goal è: all’aumentare del gain si schiarisce contenendo l’eccesso di frequenze medie, indi suona anche lui piuttosto bene come OD. Passatemi la contraddizione in termini: è un Klone petaloso, profumato, più delicato ma molto bello. Perfetto per la Davidina in bikini calcante palchi sulle spiagge di Malibù, mentre cerca di non rovinarsi lo smalto della mano destra durante il finger picking. E' un cazzo di Klone e alla fine va bene anche lui.

 

BLUES POWER

Qui ha ragione (come sempre?) la nostra guitar Gloria. Su Blackface pulito diventa un Blackface tirato paro paro come quelli grattugiati abbestia che senti nei dischi. È una specie di Revival Drive compact Blackface su Blackface only per intenderci. Si fa boostare a meraviglia da TS e Fuzz. Arriverà anche lui al momento opportuno: è solo questione di soldi. Al momento non sono facili da trovare, tanto che i soliti furboni hanno cominciato a metterli su Reverb a 500 euri. Se li tengono insieme al vatteneaffanculo Reverb. É un pedale che nuovo non deve costare più di 350 euri e usato non più di 280 che sono già un mare di soldi per degli scatoli che di produzione costano 30 euri. Quando arriverà, sostituirà il Jan Ray ma sarà risostituito a sua volta dallo stesso alla bisogna ispirativa del momento. Il BP sbraga ignoranza e ferraglia SRV, il Jan Ray è più adatto a volumi bassi ed è più culandra dumble setosa. Strepitosi entrambi a mio parere.

 

REVIVAL DRIVE COMPACT

Nuovo non va pagato più di 359 euri, usato non più di 280. Comunque sempre un botto di soldi a mio avviso. Molto carina la versione Hot Rod più spinta e più cara perché più nuova, ma non buona per il mio approccio al saundz. Ancora una volta aveva ragione Gloria ma anche il nostro Optimus Prime da seduto aka Juanka78 a volte ci prende, è questo il caso. È proprio vero: si tratta di un amp in a box. Non sono semplici overdrive. Una plexi incazzata old school che reagisca al tocco in un piccolo Blackface da cameretta, si può! Ti fai i riffettini AC/Dciosi di accompagnamento e poi gli butti dentro il suo bel Klone così diventi un cigno anche tu, ma non ti viene a prendere la Madama per i troppi decibel. Non l’ho ancora spippolato molto ma partendo dai settaggi suggeriti, addattati al mio amp, ci ho tirato fuori due bei suoni: early vintage Plexi o dimed o cazzi appunto e conformandolo in maniera neutra al mio amp, ci ho tirato fuori un goduriosissimo Princeton Reverb Blackface al break up e un po’ più spinto. Fa bene anche il Twin Reverb old school o dimed o cazzi devo dire. Puoi simulare anche un Super ma quello lo fanno meglio Blues Power e Jan Ray. Va bene che sono un troglodita e non mi piace aggeggiare coi pippoli, ma se applico il mio unico neurone, qualcosa ci tiro fuori anch’io ecco. Esteticamente strepitoso, manopoli da sbavo, perfetto accoppiando grafiche e colori con i miei altri pedaletti, ormai sono quasi certificato ISO-Giorgé-45000.

 

SE NE PUO’ FARE A MENO?

Assolutamente sì! Se sei un radiochitarrista, magari di quelli in sola lettura che vengono ad abbeverarsi qua pensando di scoprire chissà che cosa, non buttare nel cesso inutilmente un botto de crana. Qua certamente perderai la tua virilità ma difficilmente diventerai un chitarrista migliore con chissà quale putenza esoterica nel saundz. Vuoi tutta la verità? Quando suonavo in giro sculettando con gli amichetti miei sui palchetti dell’oratorio, cioè quando avevo ancora la carogna vera per suonare e mi concentravo soprattutto sulla musica, i risultati più appaganti li ho ottenuti con un cazzo di Hot Rod Deluxe Fender prima serie USA, un paio di cubotti Boss e una Strat American Standard (so’ du legni, cit.). Mai più suonato così bene. E anche chi ascoltava sembrava non disdegnare troppo. Tra l’altro suonavo principalmente per cuccare le pischelle. Cosa che, se sei arrivato su questi lidi, ti sei già levato dalla capoccia da tempo. Adesso stacco per un po’ da RC. Ho da vivere la vita e risolvere cazzi come tutti, ma serviva placare un po’ di sbavamenti per affrontare meglio le cose importanti vere. Tanto love as usual! 💞

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi vendi il pce? daje , sono pronto

 

 

 

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/5/2022 at 11:24, Fra dice:

quindi vendi il pce? daje , sono pronto

 

 

 

 

 

Già mollato per una lattina di Coca Cola e un'aspirina ma temo che dovrete sganciare un 400 euri in butìc per riaverlo indietro mi sa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Raffus dice:

400, sul serio?

 

Non lo so ma sicuramente cercherà di piazzarlo molto bene giustamente. A me ha dato il giusto in permuta, cioè un cazzo, però mi ha trattato abbastanza bene nel complesso. Non era un'operazione da fare ma avevo voglia e son contento così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

peccato banà, sarà per la prossima

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/5/2022 at 10:21, SevenRhye dice:

Ci hai i suoni che t’aggradano, se sei in preda a gas, fa’ ‘na cosa, ‘scolta un cretino: non voler cambiare il tuo ghear, ma pijati qualcosa che non c’entra una fava, qualcosa di sfizioso che non avresti mai preso, qualcosa di futile, senza aver velleità o false promesse di tenertelo… tanto per avere qualcosa di diverso. 

 

Esatto...pijati un Way Huge Red Llama così, senza senso

  • Like 1
  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bananas ormai re del forum
Non sai quanto mi dispiace che si sia perso i momenti epici, quando il forum pullulava di gente strana, meglio conosciuta come la cricca
  • Thanks 1
  • Haha 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lascio giù un piccolo consiglino per chi volesse farsi un'idea col Revival Drive Compact. Ti mollo anche una grezza rece texana. Metti tutto a ore 12 ingressando su amp con eq neutra. Prima cosa mi selezioni l'EQ post 1 o 2 o Pre adatta al tuo amp o compiuter, mixer o quel che l'è, e mi lasci un momentino il trimpottino neutro. Dopodiché, aggiustato il solo Output,  comincia dal controllo More-Pres che ti aiuta a capire subito la faccenda. Poi spippola un attimo il controllo Highs che capisci ancora meglio la logica del pedale. Devi ragionare come se gestissi un amp e non un OD. Dopodichè spippolati un sound che più ti piace partendo dai preset. Mi trimmi il trimpottino post EQ sul tuo amp e via. A molti il pedalozzo qui non sconfinfera perché lo usano sbagliato. Cosa che peraltro io faccio sempre con qualunque pedaletto come fosse una scelta di fede.

 

 

Edit:

 

Ti lascio giù anche una rapida comparella tra le due versioni. Per me più adatta la Standard da incasinare poi coi pedali ma magari per te invece meglio la Hot Rod:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, Raffus dice:
20 ore fa, Davide79 dice:
Bananas ormai re del forum emoji3590.png

Non sai quanto mi dispiace che si sia perso i momenti epici, quando il forum pullulava di gente strana, meglio conosciuta come la cricca

 

eh si, bei momenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Emergenzissima! Ci è del pericolo! Niente, tutta colpa delle fragranze esclusive, elegantissime e sensuali dello Chanel n°5 della Davidina, la possino!

Senza Rat non ci posso stare porcaccia la vaccaccia! Cazzo devi fare? Dentro anche lui. Almeno c'è di buono che le aspiranti culandre del Radiochitarra sui suonazzi carichi mi fanno un baffo. Cioè metti che mi arriva invece uno dei supremi tipo un Optimus Prime Juanka, una Davidina, una guitarGloria a caso o un mezzo Messia perché quello tutto intero resta inarrivabile nell'Olimpo del GAS e poi a bestemmiare si fa peccato, non è che non avrei in canna almeno un suono come si deve volendo. Metti che il Juanka ti dice: "Non sei nessuno, ammira il mio Soloist pischello!" Allora io potrei rispondere: "Zio, va che spippolo tre pippoli, tappo due switch e ti sparo una raffica di raggi cosmici che ti sposto l'orbita di Marte, altro che bastioni di Orione, fig*!"

Vabbé eccovi l'ultima versione "definitiva" in lavorazione. Devo ancora allinerare tutto per bene in geometria sacra e finire di cablare. Intanto beccati la fotina filtrata te vedo e non te vedo, che magari quando sarà tutta bella precisa te la esco in apposita sezione sbavaggi del Radiochitarra.

Peccato che anche un Sonic Titan non mi ci sta proprio, sennò vedevi come ti arrotolavo il Frà. Non cominciate che c'e troppo gain: Glory che è più sveglio di una faina ha capito al volo che sono due sezioni drive, una Plexi oriented e l'altra Blackface oriented. Riverbero e tremolo paura ce li ho sull'amp, tecapì? Cioè non ci vuole Einstein, fig*! Basta pedali, basta Radiochitarra adesso...

 

 

IMG_20220505_163259_00001.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×