Jump to content
Sign in to follow this  
Giorgio V.

Piccola recensione sul Decibelics Golden Horse

Recommended Posts

Dopo aver venduto il KTR ho pensato che con tutti quei soldi tanto aveva avere un altro klone in casa che non si sa mai, e mi sono iscritto alla newsletter per un decibelics golden horse, attirato dal fatto che fosse fatto in europa e piccolino, che nel caso in pedaliera ci sta sempre.

 

Mi è arrivato qualche settimana fa, versione noiosa nera quindi vi risparmio le foto. Non è un pedale sconosciuto al forum, ma magari a qualcuno interessa avere un parere in più, trattandosi si un pedale reperibile se si ha la pazienza di attendere la mail mensile e prenotarsi.

 

- - - - - -

 

Recensione:

 

Innanzitutto il pedale è molto ben fatto e ben confezionato. Il costruttore include una foto di fianco al suo Klon originale, ti scrive il nome dentro, lo inserisce in una bella scatolina e tutto quanto. Cazzatine che possono far piacere. Solido e realizzato in maniera impeccabile. Personalmente trovo la grafica col cavallo davvero brutta ma..pazienza.

 

Un altro difetto è che i pot sono in metallo solido, ciò che rende difficile vedere dove è la tacca del livello. Non  è un grosso problema,  ma quando il pedale è a terra e sei in piedi buona fortuna, non si riesce a vedere come è settato. Ho provato a segnare la tacca con un pennarello nero ma è facile sbrodolare e quindi ho rinunciato.

 

Passiamo al suono. La prima cosa che interessa a tutti, immagino, è se suona come un klon dorato vero, scatola grande e knob color cacca. Io non sono la persona ideale per rispondere a questa domanda, perché non ho avuto modo di fare un confronto diretto tra i due. Però ho comprato il KTR quando è uscito nel 2014, l'ho usato in pedaliera fino a poco tempo fa e ho avuto modo di confrontare il KTR con un klon vero, e così, entro questi parametri, dico la mia.

 

Ho sempre sentito il KTR leggermente diverso dal Klon, personalmente lo considero una variazione sul tema piuttosto che una riedizione identica. Il KTR a mio parere suona un pò più duro, magro e brillante del Klon. Ripeto, piccole differenze che all'atto pratico importano poco, ma che di persona e sotto le dita si percepiscono. Fondamentalmente si può dire che il KTR abbia un suono leggermente più aggressivo, specie se usato come boost.

 

Per me la differenza tra il KTR e il Decibelics è la stessa che avevo riscontrato tra il KTR e il Klon. Il decibelics infatti suona più grosso del KTR, in particolare nelle mediobasse, un poco più morbido e più ricco di armoniche.

 

Ha un suono molto naturale e dinamico, come tutti i pedali della famiglia Klon che ho provato: non da la sensazione immediata di avere acceso un overdrive. Inoltre si comporta molto bene abbassando il volume della chitarra: se a pedale spento passi da crunch - anche spinto - a clean, boostando con un klon il range rimane lo stesso, mentre il classico TS9 o SD1, essendo più compresso, mantiene sempre un pò di sporco. Inoltre, con un klon acceso, anche abbassando il volume della chitarra il suono conserva una bella presenza: è la sua caratteristica migliore se lo si usa come pedale sempre acceso.

 

Si dice tanto che il klon è trasparente, per me in realtà colora ma lo fa in modo molto naturale. La sensazione quando lo accendi è che l'ampli sia un pò più reattivo e ricco, con più basse, medie, alte e presenza, senza stravolgere nulla.

 

Nei miei ricordi, questo è quello che fa anche il Klon vero, mentre il KTR, ripeto, ha un pizzico di aggressività in più, una punta di medioalte che lo fanno uscire molto bene, direi che è un pò più "hard rock". Il KTR era anche un pedale fondamentalmente più rumoroso, ma questo poteva essere un difetto del mio esemplare (era uno dei primissimi e ricordo che dopo un poco il produttore venne cambiato perché Finnegan non era soddisfatto della qualità costruttiva media).

 

- - - - - - - 

 

Nel complesso è un bel pedale e sono contento dell'acquisto, ma devo dire che ho venduto il KTR perché non sentivo più il bisogno di un pedale stile klon in pedaliera e il Decibelics non mi ha fatto ritornare sui miei passi.

 

Il suono molto naturale è infatti un pregio E un difetto, nel senso che trovandomi già molto soddisfatto del suono di base chitarra-ampli, il klon diventa una cosa di cui posso fare a meno.

 

Ad esempio, con la V e la Explorer, che hanno già un suono bilanciato, pieno ma aperto e presente, il klon non mi aggiunge quasi nulla. Risulta invece molto bello con chitarre che possono suonare un pò "piccole" nel mix, come la tele e la 330. Non stravolge il suono, ma sotto le dita si sente un pò di "potenza" in più che non fa male e rende più piacevole suonarle.

 

Rispetto al classico TS o Boss non ha poi quella compressione che, nel bene o nel male, aiuta molto quando si usa l'OD come lead boost. Anche il klon ti porta avanti nel mix, chiaramente, ma il bello del circuito tubescreamer è quella sensazione di suono più grosso sotto le dita, come se all'improvviso la chitarra avesse una o due scalature di corde in più.

 

Concludendo: un bel Klone, con i pregi e difetti del caso. Non so se sia il migliore, ma di certo è molto ben fatto e suona proprio bene.

  • Like 4
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Giorgio V. dice:

La sensazione quando lo accendi è che l'ampli sia un pò più reattivo e ricco, con più basse, medie, alte e presenza, senza stravolgere nulla.

 

 

 

La magia del klon sintetizzata in poche parole

 

Ma il buffer questo lo ha? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I pomelli necessitano della tacca verniciata di nero, altrimenti è impossibile capire come è settato!

Ho un Fredic Zombie, altro klon più economico, e solo se provati a fianco si riscontrano alcune differenze. Il Decibelics è più asciutto e reattivo al tocco, ma non c'è una differenza da giustificare l'hype dei diodi, per me. Avrei preferito un box di dimensioni standard; anche per muovere i controlli li trovo scomodi così vicini... senza dover scegliere lo scatolone ingombrante.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì il fatto che sia un mini pedale ha certamente dei contro, però personalmente non sto a spippare tantissimo una volta che ho trovato un settaggio che mi convince.

 

Penso che proverò a colorare la tacca dei pomelli un giorno che ho tempo da buttare e far le cose con calma..oppure li cambio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, *juanka78* dice:

Io ho provato bene quello doppio di Pau, pedalone!

 

Confermo, 

alla fine è il Klon che ho tenuto tra quelli avuti e provati.

L'unica cosa è il cavallo che mi fa veramente cacare (ma sembrerebbe che il costruttore sia un grande estimatore di Ferrari)

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Pau dice:

L'unica cosa è il cavallo che mi fa veramente cacare (ma sembrerebbe che il costruttore sia un grande estimatore di Ferrari)

 

Dopo aver visto questi, rivaluterai l'estetica del Decibelics

 

IMG-20220913-101544.jpg

 

6825999-1609957870.jpg

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basta, faccio coming-out. A me il cavallo piace e non dispiace affatto anche il centauro sagittario. La mucca no eh, quella fa proprio cagare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×