Jump to content

Bananas

Members
  • Content count

    1,588
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    28

Everything posted by Bananas

  1. Bananas

    Bellaaa...

    Beh si me la costruiscono chissà dove ma costa "solo" 800 neuri però pare che di liuteria e finitura sia decente (mai vista né provata); ammetto che mi sono sempre piaciute le vecchie Gretsch Electrocadillac cinquanta America vecchia adolescente caramellosa custom. Che poi con un buon Blackface alla vecchia stanno la morte sua. Sarebbe da farci un pensierino, o no?
  2. Bananas

    Bellaaa...

    Ma quindi fanno così schifo queste Gretsch relativamente low cost? A parte il mito, da vedere nei videi sembrano belline. Non interessano proprio a nessuno? Qualcuno le ha provate? Sarebbe bello capirci qualcosa.
  3. Bananas

    On Air Radio

    E ho detto tutto.
  4. Vuoi pagare 1000 neuri una Cort simil Strat con una paletta orgasmica? Eccoti accontentato, mai più senza! Bananas Bonus. Questa cosa invece non la farò mai, come del resto comprare una SE Mayer, solo perché non ho nessuna voglia di studiare ma la trovo una gran bella idea:
  5. che alla fine putroppo non vibra e non ti porta via. Paul Davids mi piace, te l'ho messo sul Radiochitarra un sacco di volte, ottimo provatore di ammenicoli radiochitarrici e sicuramete buon musicista. Tuttavia questo sarebbe forse il miglior solo che ha mai suonato (carino il brano). Va bene dico io: tecnica e tecnologia, gusto ed eleganza, gear leccatissimo super ingegnerizzato che non finisce più, ci mette anima anche, soul, ma il mega solo, oddio mega, non vibra, scivola via senza lasciare traccia, annegato nel tutti artisti nessun artista nullificante che è un po' l'arte in generale nel nostro tempo. Te credo che sono tutti lì a trapanarci gli zebedei coi soli di Gilmour su Stratocaster Club Italia; o io che qui te li trapano ogni due per tre con hendriz e mica hendriz. Che peccato, oggi che abbiamo più di tutto, il meglio del meglio, che sono tutti coltissimi e sanno più di tutto, alla fine esce poco, che si perde nel rumore di fondo. Insomma, nell'arte manca l'arte. In generale eh, non solo nella musica. Che dite? Ditemi che mi sbaglio peppiacere. Postate qui roba figa vera nuova nuova che mi ricredo in un attimo, ma no vecchia rinnovata, proprio nuova dico, magari che si può pure sentire. Non fatemi annegare nel mio rincoglionimento da vecchio scoreggione. Ciao belli!
  6. Bananas

    E' tutto così perfettoso super tech...

    'Desso non so se è l'originale, però quello vero è a mio gusto il miglior solo di chitarra poppettoso di tutti i tempi. Sì lo so del Gilmur ma non era Pop, era rock psichedelico eh. Vabbé chiaro che se sei iscritto al radiochiarra Michael Jackson non ti piace, a me sì, chiaro pure che io non amo gli shredder ginnici millemila allora che ammé mi piace il blues e il rockaccio alla vecchia, ma al vecchio Eddie non ho proprio niente da dire cazzimma sbrodolenta compresa:
  7. Bananas

    Quale OD da isola deserta?

    Non saprei dire, probabilmente la seconda che hai detto... PS. dai sennò il povero @badge non trova il suo OD della vita. In alternativa al Jan Ray che mi sembra quello su cui sei orientato e che approvo, ti proporrei di valutare questo che resta sempre un bel pedaletto:
  8. Bananas

    Quale OD da isola deserta?

    Trattandosi di isola deserta dove quindi puoi fare il ciufolo che ti pare al volume che ti pare, direi una Plexi o dimed o cazzi e un Blackface volume intorno a 6. Non servirebbero pedalini al contrario della corrente elettrica. Se proprio proprio devi anche pedalare, allora direi un TS per il Blackface e un Klon per la Plexi. Tutto il resto sono derivazioni più o meno riuscite di quei due suoni lì al netto del Tweed (il Jan Ray comunque me lo tengo ben stretto insieme agli altri). Io invece su un'isola deserta mi porterei una gnocc* stellare, bella, intelligente, romantica, sensibile, disinibita e spiritosa, con la quale vivere un amore che neanche nei films o nei libri vecchi, quelli dove ancora erano centrali tipo i sentimenti umanissimi e altre amenità, mentre a voi vi lascerei qua nel nuovo metaverso a scannarvi per i soldi virtuali visto che quelli reali non bastano più... 😘
  9. Bananas

    Pedali Maestro

    Da notarsi l'astensione di Giorgetto che dice tutto... Anche fossero ben suonanti (irrilevante) pur non essendo robba esoterica coi componentini de Toplop che quindi ti avrebbero potuto finire in una delle board del Messia, il design degli scatoli non entusiasma; pippoli bruttarelli per di più. Certo mi avessero fatto un Belle Epoch Deluxe Tap marchiato Maestro Echoplex ancora ancora, ma non possono perchè il marchio Echoplex se l'è comprato MXR. Io avrei fatto una marketingata tra i due brand in stile Shin Ei, buttando fuori uno scatolotto ritardatario sui 1000 euri che se lo accattava subito persino la zia Raffi che ormai, da quando spippola con le tavole da surf, ha completamente mollato il colpo. Pare addirittura che ricominci a piacergli la fig*, non ci si crede...
  10. Se me lo mettono anche sul Boonar, è fatta. Adesso non avete più scuse. Mani al portafogli, vendetevi la mamma, la moglie o quello che volete e accattatevi un tape echo come si deve tap tempo (e altri ammenicoli) incluso: https://www.premierguitar.com/news/catalinbread-external-tap-belle-epoch E ammolate 'sti euri! Zia @Raffus non hai più scuse e lo sai: ritardatario definitivo, no way. E poi in termini di coolleria dello scatolo in abbinamento alla tua pedalanza ci sta al bacio, provvedi, grazie.
  11. Bananas

    On Air Radio

    Sì beh ti lovvo pure io chiaro. 'Na vorta, adesso sono vecchio e rincoglionito. Bei tempi sì però non lo dico che fa lo stesso che sono vergognoso io.
  12. Bananas

    On Air Radio

    Cioè Buddy Rich, clicca play, fa ridere che loro non ce l'hanno la puzzetta sotto il naso intellettuala come noi che appena facciamo due scalettettine modali ce la tiriamo snobbi, loro restano nello spirito originale eh:
  13. Bananas

    On Air Radio

    Cazzo metti 'sto pezzo vecchio che lo sanno tutti ed è andato a noia nel Paoleolitico? No, momento Gionni, intanto i pischelli che amano Scemoebbasta o il finto hip hoppino finto problematica esistenziale che fa ride de moda adesso, magari non lo sanno: prima che uscisse 'sto pezzo, c'ereno i neri che faceveno il rap hardcore e la breakdance che era robba dei neri appunto, che qualche bianco sveglio magari te la ascoltava pure, ma pochi. Poi c'era il mondo metal SuperStrat che era dei bianchi e ai neri nom gli garbava mica. Poi fanno 'sto pezzo e mi esplode il bombone globale: i bianchi scoprono la cultura Hip Hop e la fanno loro e i neri quella roba delle lagne con le chitarrazze millemilallora senza un perché quasi quasi ci stavano dentro. Insomma, tipo un po' come quando al Jazz creolo delle origini si uniscono i bianchi di formazione classica che mi portano la sapienza della musica colta che poi ti è uscito quel Jazz paura dagli anni '40 in poi, capito come? 'Sto qua poi è un pezzone (tanti anni fa l'ho usato come sigla di un programma alla tivì) da un disco paura che si chiamava "Hand on the torch". Figa quanto ballare c'abbiamo fatto nei locali trendy della Milano da bere ai tempi che furono: roba figa, roba avanti. Ciappi su un campione da Cantaloupe island del vecchio Herbie Hancock e mi fondi il Jazz col rappettazzo tranqui funky. Ah non sei mai venuto al Soul to Soul che mi stava di fianco al Corriere della Sera? Peccato ti sei perso della gran bella gente con una vibra speciale, musica, figa e beveraggi di altissimo livello. Potevi entrare anche se non eri un cazzo di nessuno, bastavano anima, umanità e stile che New York ci faceva una pippa in quegli anni lì: Qua l'originale: Va beh, ti metto pure questa che al tempo mi stava simpa per carburare col Negroni sbagliato e dopo magari se mi diceva bene, scattavano le lingue con la modellona anglofona: Bananas bonus gold. Questa qui è la figlia dello Steve Tyler degli Aerosmith in un filmone del '96 del Bertolucci che se non l'hai visto vedilo. Figa ero innamoratissimo: zio bello che gnocca stellare al tempo, tipo matrimonio figli e saremo felici per sempre nel mulino bianco e tutto: Vedi che tutto è collegato?
  14. è finito nelle board profumatissime sculander top? Non l'ho mai provato, dai videi la modulazione e la saturazione non mi sembravano nulla di che. Ma che cos'ha di tanto speciale? Cioè se Glory e altri guri del sound l'han messo in board, un motivo valido c'è sicuro, quale? Boh, qui pittorn dice che è una bomba ma a me non mi sembra: Figa il Memory Man:
  15. Adesso ho questo (Leslie G) che ho trovato di culo a poco, non male: https://hammondorganco.com/products/leslie/leslie-pedals/g-pedal/ Prima avevo questo, non male ma non si può regolare il mix dell'effetto: https://www.strymon.net/product/lex/ Se lo dovessi prendere oggi, mi orienterei su uno di questi due: https://neo-instruments.com/micro-vent/ Poi ci sarebbe questo: https://dawnerprince.com/products/pulse Poi ce ne sono altri meno blasonati ma con quelli più sopra vai sul sicuro, l'effetto c'è anche in vari pedali multieffetto. Quello vero specifico per chitarra è questo (che è sostanzialmente un Leslie 18 rimarchiato Fender nei bei tempi che furono): Questo è quello che usa ancora oggi lo zio Eric in un sacco di brani, nasce da un amp per organo hammond con e senza drive valvolare, ce ne sono vari modelli di varie potenze e configurazioni, mi pare che l'effetto in fisica si chiami "doppler", scoperto poi anche dai chitarristi, Hendrix e Gilmour compresi, nei Sixties: Tipico uso alla EC in rotolamento lento driveato qua: Hendrix in particolare è più noto per l'uso del Vibe che altro non era che il primo tentativo di simulazione di un Leslie cab, ma ha usato parecchio anche un Leslie vero oltre agli amp Fender, mica solo Plexi, eh...
  16. L'ho spantegato su Rc millemila volte ma secondo me al posto del chorus si può provare un Leslie sim dignitoso e oggi sul mercato ce se ne sono vari. Oltre alla simulazione di Leslie propriamente detta sia lenta che veloce, se opportunamente spippolato con rotolamento mediano tra veloce e lento e mix a metà tra dry e wet, esce un suonello chorus/phasizzato molto godibile è più articolato del solo chorus. Tra l'altro il Leslie vero è il papà del chorus, del phaser e pure del vibe. Certo i chorusini "detunanti" anni '80 alla Dado super pro non è che li buttiamo, claro.
  17. Bananas

    Quale pedaliera prendo?

    Rockboard. Ho seguito il consiglio di Auro che si è rivelato ottimo.
  18. rivolto ai 50enni e dintorni. Si sa, con l'appropinquarsi dei 50 anni, si torna adolescenti e può arrivare la classica botta de vita che precede l'imminente senilità. Per goderti gli ultimi fuochi prima della definitiva disfunzione erettile cosa fai? 1. I poteri forti della mega finanza globalista hanno ormai reso il mondo un cesso disumano: non ho più il becco di ghello, mi sono tatuato il mio QR con l'ID digitale totale sulla chiappa sinistra, ergo con gli ultimi 500 euri mi compro un paio di bottiglie di quelle buone vere, mi riguardo tutta la mia collezione in VHS e DVD dei concertoni mega dei miei guitar hero prediletti e poi tiro le quoia contento in barba a 'sta orda di matti invasati del mondo nuovo. 2. Scappo alle Hawaii, all'Idroscalo non mi imbarcano mai, giro in Cadillac con gli Hula Hula nel Hi-Fi (Cit.). 3. Mi faccio l'amante 25enne. 4. Mi compro una Porsche. 5. Prima mi compro la Porsche, poi mi faccio l'amante 25enne perché senza Porsche non mi cagherebbe. 6. Mi compro la Porsche, mi faccio l'amante 25enne e faccio un figlio. 7. Mi compro il Dumble in vendita su Reverb per 160K. 8. Mi accatto una Strata castom scioppa master builda, edizione limitatissima, firmatissima, relicatissima per 20K. 9. Mi accatto una Strata vintage vera per 20K. 10. Mi accatto una Les Paul castom scioppissima, limitatissima, burstissima per 20K. 11. Mi compro tutto il gear del Messia in una soluzione unica. 12. Assumo Giorgé come consulente estetico sull'assemblaggio della mia board per 7K al mese e lo telefono anche de notte per discutere sulle vernicette glitterate dei pedaletti e su quali pomelli siano più belli. 13. Rapisco GuitarGlory, gli arrubo tutta la scienza tennica chitarrica ma poi gli compro tutte le carabattole che custodisce nel suo boudoir in una soluzione unica. 14. Imparo a suonare. 15. La smetto di scrivere cazzate sul Radiochitarra.
  19. Bananas

    Pedalboard: uscitele!

    Bravo Badge, se io contassi qualcosa su Rc, ti metterei senz'altro nell'apposita area utenti diversamente etero. Ma senti sir Uilliman se ti ammette. Unico appunto mi manca un po' di geometria sacra in sezione aurea. A tal proposito ti consiglierei di scartabellare nella sezione Gear, 3D Profumi e Balocchi. Solitamente il Royal Baby di Rc elargisce sublumi consulenze inoppugnabili, fidati che poi suoni molto meglio.
  20. Bananas

    Sondaggio Radiochitarristico...

    No ma io sono a posto zio, ho appeso il pippi al chiodo anni fa e subito dopo mi sono iscritto al Radiochitarra per sublimare. Era un sondaggio generico a scopo sociologico informativo, non personale.
  21. No, era solo per dire che a volte la mattina, subito dopo colazione, sono indeciso se farmi un girello su Porn Hub, oppure se correre a vedere se ci sono post delle meraviglie su Rc tra le creazioni del Dado caro o del guitarGlorioso, fig*!
  22. No ma lo so che qua il livello dei musici è stellare, epperò ci sono pure gli ignorantoni come me ma che loro si vergognano e stanno sempre zitti sennò poi chissà cosa succede, al contrario di me che me ne batto il culo e ormai non mi vergogno più di niente, come sapete. Se invece di suonare il blus in cameretta col uà uà su è giù per la penta, che quella la sanno proprio tutti tutti, a cazzo che dopo due secondi ti rompi le balle da solo, tu volessi provare a suonare il Blues, dai un occhio qua ai basics del pellegrino che sono proprio tutti giusti, e per capirli non devi neppure collegare i neuroni, quindi senza spappolarsi i maroni come dal maestro: Già che ci sei, fratello ignorantone, vediti i basics hendriziani, che se le suoni Bold As Love te la dà subitissimo:
  23. Bananas

    Bananas basics & Raffus Academy

    Massì dai, solita robba ma in italiano spiegata bene e suonata come si deve. Quella roba che, per quanto brutta, inutile e noiosa, senza cazzimma non la fai. Nel canale c'è roba varia, fatta con un Princeton e due pedaletti. Pezzi spiegati come piace ammé: lui fa, tu guardi e poi fai anche tu (senza troppe menate ecco):
  24. Per chi fosse interessato, lascio due parole su questo pedaletto che a mio parere le merita. Vibe ne ho provati parecchi, compreso un originale (troppo tempo fa) e ho avuto per molti anni un Deja Vibe Fulltone proletario, niente di che ma il suo tutto sommato lo faceva. Il professor Galli direbbe: "funzionicchia". Ho acceso il radar sul Jam dopo che guitarGlory, che non è proprio l'ultimo cittone in tema di ammenicoli per chitarristi, se ne è uscito con questa frasetta sibillina: "Il Retrovibe, nella sua estrema semplicità, è uno dei vibe più belli che ho provato... fa solo una cosa, zero spippoli, ma quella cosa la fa molto bene. La margherita è il motivo per cui non ho mai considerato l'acquisto manco di striscio." Urca, visto che non ho nulla contro le margherite ma anzi non disdegno per cultura musicale i sapori psichedelici in tinta flower power, vado a provarlo e alla fine me lo sono accattato. Effettivamente il videino di questo tipo, con tutti i noti limiti del caso, lo rappresenta abbastanza bene: Eh ma gli manca il pot volume. No, non è un problema, anzi, riduce l'impatto della sega mentale tipica del chitarrista alle prese con il fondamentale e troppo costoso armamentario collegato, il quale alla fine serve principalmente per evitare di mettersi a studiare sul serio sullo strumento, imparando anche quelle 4 cose di teoria che sarebbe davvero importante sapere: l'unico modo per diventare ottimi musicisti, pure se io me ne batto abbastanza il culo, ho cercato di farlo da pischello, adesso non c'ho più tanta voglia, del resto mica devo andare a Woodstock. Fuori pot depth e controllo della velocità, switch chorus/vibrato, dentro un trim per l'intesity che cambia di parecchio l'impronta del sound a seconda dello spippolaggio. Di fabbrica è settato a canna. Se lo tiri indietro, si sgonfia leggermente, pur rimanendo ciccio che è la sua caratteristica peculiare, enfatizzando di più la gamma alta, almeno questa la mia impressione. Dunque lo accendi ed è a posto così, pronto per suonare, è grosso throbbone, marcatamente vintage, grana bassona mediona bella con gli alti leggermente ritenuti ma sempre belli e armonicosi. Dal poco che mi ricordo, mi ha fatto venire in mente quello vero. Non c'è drop di volume quando lo accendi, anzi, la sensazione è che ingrossi tutto. Fa un po' quella sensazione che danno i TS o i Kloni fatti bene: diventa tutto più bello. Con il TS, il Rat e fuzz al germanio da soli o in combinazione, fa paura: pure vintage tone. Te lo scrivo dove vuoi. Nuovo dai 260 ai 310 circa pippi a seconda di dove lo accatti. Usato penso si attesterà intorno ai 200 larghi. Pare che fuori dall'Italia stia sbancando. Ma tranquilli, a parte me, sul Radiochitarra non lo vorrà nessuno. Non ho provato ma immagino che a confronto con i vari Shin Ei, Supra, Ultra, Funky ecc., potrebbe uscirne sconfitto ma confrontandolo con l'ultimo Deja che ho avuto più di recente, è proprio un altro film: due spanne sopra e il Deja non è così male alla fine eh. Certo Jam fa quegli scatoli strambi che se non ti piacciono non te li accatti manco se ci fosse dentro il meglio del meglio. Mah, io ormai bado più al sodo: voglio roba buona che suona bene sì, che sia pratica come ingombri, il Retrovibe lo mettiamo tra i board friendly, e che se non costa per forza uno sproposito sono contento lo stesso ecco. La mia filosofia rispetto ai suoni che mi piacciono è: accatta quelli con circuiti e componenti più simili possibili agli originali, al giusto prezzo senza esagerare, gioca con quelli e stai contento. Ho comunque troppo per le mie necessità e soprattutto per le mie abilità di grattugiatore di blus senza la e/vintage rock.
  25. Vabé chiaro, lo dice anche quel grandissimo musicista illuminatissimo di J-Axe che ha rivoluzionato la storia della musica moderna col suo indiscutibile genio universale, innovando e tracciando un solco indelebile in quella che è diventata la nuova tradizione artistica e culturale se non addirittura sociologica globale, che EC è noioso, non sa suonare, praticamente un pistola e tutto, e noi naturalmente ci crediamo e obbediamo e basta. Tuttavia quel vecchio scoreggione di EC ha sempre avuto un gran bel suono. In particolare apprezzo molto anche il suono degli ultimi anni, sempre equilibrato, dinamico e molto gradevole a mio gusto, indipendetemente dalla sua musica che sappiamo essere insulsa, noiosa, inutile: del resto lo dice J-Axe e quindi... Comunque, a quanto pare: una paio di buone Strat, niente di speciale, boostino on board, un paio di classicissimi Tweed che per quanto tweaked by Dumble sempre un paio di cazzo di Tweed rimangono, cioè forse i circuiti più semplici nella storia degli amp per chitarra, non è che ci puoi mettere dentro chissà che cosa eh al netto dei componentini scicchi alla vecchia che diventi subito amico di Toplop, Dumble o mica Dumble, sempre ammesso che esista davvero un Dumble sound. Uno switch per accendere un Leslie vero girolento alla bisogna e stop. Ah già, dimenticavo il Wha: eh mi sa che tutto il segreto segretissimo dev'essere dentro lì, nel Wha... E va ben...
×