Jump to content

Bananas

Members
  • Content count

    2,491
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    48

Everything posted by Bananas

  1. Bananas

    S*ulander Driver.

    Sarà lo stato di crisi permanente, sarà il globalismo mondialista o la controreazione sovranista, sarà il risveglio spirituale o l'addormentamento generale, saranno gli Internet evangelist di 'sta ceppa o l'abbondante stupidanza social, sarà che i pedali hanno un po' rotto i coglioni perchè tanto non ce n'è come tirare l'amp, sta di fatto che qua urge abbondante regen di sentimenti puri con appropriata catarsi pedalistica prima del great reset. Amen. Quindi vediamo di ammollare qui, propedeutica ad ampio godimento collettivo, la meglio pedaleria culattona che vi salta in testa. Hai presente quando non ci dormi la notte rimbalzando tra il caos pulsionale dell'inconscio, il sonno rem e la polluzione notturna? Ecco così. Vale tutto quello che ti piace, che hai o che vorresti. Regoline: devono essere in produzione perchè gli altri li sappiamo tutti, no digital, no SMD, belli da vedere, belli da suonare. Io ne metto solo uno che non mi accatterò mai, ma mi aspetto invece grandi cose da voi come sempre :
  2. Bananas

    S*ulander Driver.

    Sì hai capito bene: poca roba per te, un affarone! Pensa come ti dambolizzerebbe il Super Reverb original vintage gLory spippoled. Cioè gli abbutti dentro una delle tue Les Paul original super castom e te la robbenfordizzi placido in paradiso. Non scherziamo eh, qui siamo in zona s*ulander driver RC top, il tuo ambiente naturale in pratica. Daje! PS. Guarda che questi qui ti fanno pure il TS con dentro la valvolina eh, cioè dai zio @badge, siam mica qui a pettinar le bambole, eh: pedal porn relativo qua (guarda i componentini di Toplop!):
  3. Bananas

    S*ulander Driver.

    Ragazze, per combattere la noia avvolgente da logorio della vita moderna, ormai non vi resta che trastullarvi con adeguato popparuolo, placando nel contempo il disturbo bipolare, oppure mi tornate maschie pimpanti, pompanti, alla vecchia. Dal Giappone con furore, top s*ulander approved (per soli 790 dolla): https://peacehillfx.com/pages/sss-tube-preamp Pedal porn qua:
  4. Bananas

    Occhei, facciamolo!

    Chi li odia a prescindere perché hanno trasformato la sublime e chiarissima arte romantica del chitarrismo moderno in marchettificio, perché bravello sì, ma chittesencula? Suoni come altri millemila studiatissimi nelle altrettante millemila accademie di 'sta ceppa, epperò come musicista di tuo non hai niente da dire come gli altri millemila e come turnista non ti chiamano perché non hai i contatti giusti indi a San Remo non ci vai; chi invece li ama perché l'Internet può essere anche una roba utile: non ti iscrivi ai canali, non gli molli un ghello ma ti arrubi tutto l'arrubabile utile. Parliamo degli "Youtuber" ovviamente. Dai, comunque sempre meglio dei monomainici compulsivi suonatori di Confortably Numb sul gruppo FB Stratocaster Italia. Ecco, io apparterrei alla seconda categoria di "morti di sonno", locuzione con la quale mi piace definire l'archetipo del chitarrista odierno, pertanto scartabello volentieri vari tututber, specialmente quando mi fanno vedere facile nel relativo videino dove mettere i diti per fare il tal pezzo, capire la scaletta o il fondamentale sfrisello arrotolato del mio guitar hero del momento. Non disdegno nemmeno i provatori assatanati in marchetteria potente senza l'ombra di musica dentro: ci sta, provano a pagarci mezza bolletta, si accattano gratis un paio di chitarre e due pedaletti, mentre io mi faccio un'idea delle carabattole in oggetto. Direi un comodo do ut des, onesto. Visualizzo, tanto poi non compro un cazzo. Vabbé poi ci sono anche i fuoriclasse alla "Chitarra Disagio". Vabbé Banà taglia corto: cazzo vuoi? Facilissimo: mettete i link ai canali o al quel singolo video che vi è stato particolarmente utile mentre nel contempo mi uscite i consueti perché, percome, percazzi, permazzi. Valgono sia tuber italiani che strangers. Daje! PS. Dimenticavo: tra i miei tuber preferiti ci sono anche i canali dei nostri Dado e guitarGlory quando fan su tutti gli spiegozzi.
  5. Bananas

    Occhei, facciamolo!

    Bravo man, quasi quasi ti segno sul quadernetto dello sticazzi pure a te! PS. Spiegaci come ottieni il saund damboloso. PS 2. Ma perché ti vergogni a strizzolare un po' di più i vibrati?
  6. Bananas

    Knopfler vende un fracco de roba

    A quanto pare, è stata l'asta di chitarre di maggior successo di tutti i tempi per carabattole vendute a prezzi stellari. https://www.accordo.it/article/viewPub/106528 https://www.christies.com/auction/the-mark-knopfler-guitar-collection-21929-cks?page=1&sortby=lotnumber Sembra anche che si tratti di beneficienza, in ogni caso a parte la Les Paul '59 di Money for nothing e una 335 del '58 che pare abbiano avuto una quotazione abbastanza in linea col valore di mercato degli strumenti, per il resto il buon Mark si è tenuto le chitarre belle e scaricato la fuffa, tipo una Eko venduta a 37K. Beh dai, la buona notizia è che le due Gibson se le sarà accattate lo zio @badge. Mi stupisco sempre di quanta gente ci sia in giro con disponibilità pazzesche di denaro: è vero che la forbice tra ricchi e poveri si allarga sempre di più ma sembra vero anche che gli stessi ricchi siano sempre di più, in controtendenza con la narrazione ufficiale, almeno in Europa. Boh...
  7. Bananas

    Jam Pedals Fuzz Phrase Si

    Sì sì per me è sì. Dai tutto sommato di questo anche la grafica è quasi passabile. Pippoli style and lucina blu Bananas approved. I miei due Jam (Vibe e Rat) sono inamovibili dalla board. In particolare il Rattler, pagato un cazzo usato, ha resistito imperterrito mentre gli cambiava tutto intorno. E quando mi stufo della culattoneria intorno, puoi star certo che lui resta perché un Rat buono così a quel prezzo non lo trovo più. Poco da fare, nonostante grafiche e finiture siano dure da digerire per i più, restano dei pedaloni. Ben costruiti con un ottimo rapporto qualità/prezzo specialmente da usati. Vintaggeria riveduta e corretta o originale che suona bene bene. No way. Lo dice anche il nuovo guitar hero celodurista di riferimento di Uilliman che ha mollato Rebea per J R Pipillo Arzillo: Pedal porn relativo qua: 222 neuri new ci può stare. Comunque mi sembra una versione più di massa rispetto agli altri Fuzz Phrase divenuti introvabili a prezzi assurdi. Se fosse così, sarà abbordabile e trovabile facile.
  8. Zio Zado, veramente l'originale recitava più o meno così: "La vita è una tempesta ed è un lampo prenderlo nel c**o." Tuttavia preferisco la tua versione. Certo quella del Frà resta più poetica profondosa, quindi adotterei la sua. In ogni caso festa fin sempre!
  9. Maddai? J Rockett fa un vibe con lo scatolo bellino? Non lo sapevo. Di come suona me ne fotto as usual ma lo scatolo Black-Grey coi pippoli vintage cool fa angugia, pheega! Cioè zio, per me il vibe non si può senza! Cioè poi vedi te che mi va bene anche ammé. Cioè, c'è dentro anche tipo il reverb. Ciao, vado. https://rockettpedals.com/univerb/ e intanto il J Pipillo vi svernicia il glande:
  10. Il concetto di 335 mi è sempre piaciuto. La mia prima chitarra nel Paleolitico fu una Gibson 335 tenuta per 15 anni. Poi mi sono stratizzato ma pentito ancora oggi di aver venduto la 335. Oggi una equivalente costa una fucilata. Le Epi non le conosco ma ne parlano abbastanza bene. Comunque 335 style per me è si. Sentiamo cosa dicono gli altri perché oggi c'è un pullulare di chitarre economiche niente male. Una strada può essere: ti accatti un'economica, mi gratti su come se non ci fosse un domani e poi con calmissima magari puoi valutare una buona occasione sull'originale.
  11. Ciao Arch, bello sentirti! Semi hollow sì. In sostituzione di un'acustica no. La Strata è la Strata.
  12. Per la mia esperienza, comunque limitata, il gear vintage se in ordine suona da paura. Con le sue accortezze certo. Su questo video la mia impressione è che sia proprio il Bonamassa che esce un suono abbastanza schifido da entrambi i gear. Non seguo tanto Bonamassa quindi lo conosco poco ma mi pare che prediliga suoni abbastanza scuretti. Insomma per me è lui più che il gear. Oltre a uno stile che c'entra poco con Hendrix.
  13. Non l'avevo visto, interessante però dai. Grazie. Beh Bonamassa, che è bravo e tutto, non è comunque Hendrix e non sono i suoi suoni. Non mi sembra che abbia peraltro ragionato molto sul pippolamento dei pippoli in relazione ai volumi e al tipo di tocco che resta fondamentale. Credo che il senso del video sia un po' quello di dire che oggi forse ci facciamo un sacco di menate. Mi è capitato di provare più volte gear vintage simile ed effettivamente la gestione di ronze e rumoristica varia, per non parlare del ciucciamento di segnale in assenza di buffer di concezione moderna nella pedaleria elementare d'epoca, o la sensazione "melmosetta" fuzzosa sul drive naturale dell'amp, c'erano. Però che libidine appena capito come gestire un minimo. Tutto più sporco e selvaggio natural sì ma che calore, quante armoniche analissime! A parte i dischi che erano comunque fatti in studio, quando ascolti i live d'epoca i conti sonori tornano abbastanza. Per quanto riguarda la differenza tra il mega rig vintage e quello modernoso "proletario", il buon Bonamassa ci tira fuori un suono molto simile discretamente demmerda che ha comunque poco a che fare con quello hendrixiano che non è l suo.
  14. Adesso 9.5 ma ho avuto anche tante 7.25. Quando facevo il grattugiatore ignorantone, manico bello tiratino senza esagerare, tenendo conto della gobbetta che ti fa intorno ai 3/4 tasti precedenti il 12° dove punta il truss rod, action altina, muta 11/52, mezzo tono sotto, ponte flottante, seguendo il profilo del radius con le sellette. Adesso che faccio solo l'ignorantone, muta 10/46, accordato giusto, manico sempre bello dritto tiratino, action più bassa possibile, ponte sempre flottante, seguo sempre il profilo del radius con le sellette. Concordo con Glory, e te pareva... In generale sulle Strate si tratta di trovare il giusto compromesso su ogni specifico strumento tra tensione del manico in base alle sue caratteristiche (profilo, cicciosità, radius), action desiderata, assetto del ponte se tenuto flottante, seduto o bloccato, intonazione. Pure il tipo di molle del ponte, e relativa tensione, conta nel bilanciamento generale dell'assetto. In generale, il "segreto" sarebbe seguire il radius al ponte con le sellette e poi modificare leggermente l'altezza delle singole corde che non si comportano come desiderato, tenendo conto della suonabilità generale. Tendenzialmente durante i bending la corda tirata dovrebbe tendere appunto ad andare sotto la corda che gli sta sopra. Secondo me un buon investimento è accattarsi un calibro specifico da ponte per ogni radius.
  15. che mi van via in un attimo! Solo 55k! Imperdibile! https://www.gibson.com/it-IT/page/jimmy-page https://www.gibson.com/it-IT/Electric-Guitar/Jimmy-Page-1969-EDS-1275-Doubleneck-Collector’s-Edition,-Signed,-Exclusive/Cherry
  16. Beh, interessante. Sembra un'evoluzione della Variax Line 6. In base Strata acera sicuramente più accattivante della vecchia Variax. Neanche brutta la paletta rispetto ad altre più blasonate. T'han fatto una base simil Suhr economica ma con caratteristiche che sembrano di tutto rispetto, a cui aggiungere la digitaleria Plug & Play. Io non la compro che semmai vendo le 4 carabattole rimaste, però sembra niente male da ogni punto di vista. Si conferma il modello: l'America innova, la Cina replica, l'Europa regolamenta. PS. Probabilmente se Hendrix fosse ancora con noi la comprerebbe per pastrugnare/sperimentare. Se fosse sopravvissuto al brasamento del cervello dagli acidi flower power, secondo me avrebbe continuato a cercare nuove strade, chissà quanti suoi suoni ci siamo persi. Noi abbiamo il mito delle sue Strate vintage o castomscioppe ma lui in realtà comprava le standard disponibili nella sua epoca a cui girava il capotasto e buona notte.
  17. Bananas

    Irene Ketikidi

    Guarda zio @PinkFlesh per me le female guitarists sono come i pedaletti: mi importa sega di come suonano, mi iporteno invece i glitterini, le grafichette cool, i pippolini aged belli, etcetera. Non è questione di patriarcato e sessismo naturalmente, è proprio inutile estetismo chitarristico diversamente etero tipico del Radiochitarra ecco. Un paio di esempi: Non è neanche questione di "loop infernale fatto di blues e bendng a pioggia", è che il chitarrismo in generale mi ha rotto i coglioni perché mi è diventato funzionale al nulla cosmico, blues compreso. Invece la Larissa qui (o la Elena) te la sposerei in un nanosecondo, così poi ci mettiamo in cameretta e io le faccio da looper analogico di accompagnamento, lei fa tutti i suoi assholi fondamentali e quando si stufa, facciamo l'ammore. Guarda, ormai mi ha rotto i coglioni talmente tutto che sarei un ottimo maritino, le darei sempre ragione pur di vederla sorridente e paga. Tanto in epoca di egoinomani sembra che l'importante sia puntellare l'ego altrui che sennò non si riesce a relazionarsi. E allora, se è contenta e ogni tanto me la dà, a posto così. Mi hanno svuotato il mondo da vibra e romanticismo che non c'ha più senso. Cazzo cambia alla fine dunque? Cioè, la figata dov'è? PS. Sì comunque braverrima assai la Ketikidi.
  18. Beh il problema vero non era il suono di cui non ci frega nulla, il problema era che era brutto e non ti faceva pendant con le lucine e i glitterini della coolleria sessuala fluida che hai in board. Non ti ispirava il suonaggio insomma. Ma io non lo so: come fanno a fare ancora i pedali brutti coolness free oggi giorno? Vuoi la grana? Dammi qualcosa di fico da spippolare micrometrico che me la rimiro. Cioè, tanto di suonare non sono buono e se non c'ho almeno i pippolini belli, pianto lì e mi evapora la gas che quasi quasi mi ripiace la frittola. Ma la cosa più grave di tutte era la mancanza di tap tempo: la cui unica utilità è sapere che c'è, metti che un domani ti servisse. Tutto risolto. Va che sul preamp/buffer come sul tap c'è la lucina blu! https://catalinbread.com/products/belle-epoch PS. Cioè zio, adesso che il top trend RC è la mini board essential, pensatelo vicino vicino a un Duellist in Total black col suo bel tap tempo con la lucina blu, pheega!
  19. Oh a parte che questo qui sa anche fare lo sciàffol camminato giusto, ma chi è?: Poi pare che suoni con questi qua: Cioè poi c'entra pure con questi pedalacci che già solo il look degli scatoli è abbastanza culoso: http://www.kingtoneguitar.com/NEWSTORE/ Figa li voglio tutti e basta, figa!
  20. Bananas

    Kingtone che c'è il mojo dentro?

    Sono transitati nelle top board di RC. A distanza di qualche anno mi domando: sono ancora top bavella in prospettiva gay pride o i nostri guri li hanno ejettati dalle suddette board per noia o perché passati di moda? Eventualmente con cosa li avete sostituiti?
  21. Dai così almeno le messiche in poliestere mi passano per bene il millino, le vintage mi passano comode i 2 millini e quasi 3 millini per la '54 anniversary. Niente, a 'sto punto paiono tornare interessanti le castomscioppe usate tra i 2 millini e mezzo e i 3 e mezzo. Che ne pensate? Sotto con elogi vs improperi. Tanto è inutile: la Strata o il tagliere con la decal Fender propio tutta originala sulla paletta fa sempre angugia, quindi possono arrotolare qualunque cosa che le comprano. Uh uh uh, grandi novità nelle specs ma tanto ammé non mi interessa più niente... Cominciamo con la '54 Settantesimo: Presentella Vintera 2 qua: Accordo: https://www.accordo.it/article/viewPub/105932 Fender: https://www.fender.com/it-IT/serie/serie-vintera-ii/chitarre-elettriche-vintera-ii/ E vabbuò ja... PS. Ma le '70 vomitella castom?
  22. Pheega zio Pink, questa sarebbe da ban intergalattico universale, pheega! Intanto che ti confessi e chiedi perdono al prevosto con adeguata genuflessione e conseguente sacrosanto sbucciamento di ginocchi, ti invito a dare una ripassatina qua: Il tema qui non è bella o brutta la Strata che è come dire bella o brutta la frittola o bello o brutto il popparuolo secondo preferenza: la Strata è bella e basta, seguita a stretto giro dal tagliere. Qui il tema è: ma invece di scassarci il popparuolo col marketing che vi interessa solo la crana e basta e va bene eh, fateci anche almeno un due chitarrette super classiche tradizionalissime fatte bene a un prezzo sensato. Sappiamo che di Strate ce ne vogliono minimo 3 (vedi sopra): la classica '50 acera, la classica '60 palissandra, la modernosa, è scientifico, eh, per forza. Non è che si può discutere il secondo principio della termodinamica. Fino a qualche anno fa si poteva tranzolli. Era la base minima appunto. Poi se uno voleva/poteva, andavan via come le caramelle, castomscioppe comprese. Negli anni boni giravo solo castomscioppe manco fossi Giorgetto. Fatte salve le 3 di base, era bello girarne millemila che ogni volta era come fare all'ammore per la prima volta. La Strata è come la frittola: deve girare, parafrasando la buonanima dell'avvocato Agnelli, eh, pheega. Tutto ti devo spiegare pheega!
  23. Mi sa che l'idea di fondo è quella di aumentare il prezzo di un centello ogni 2 anni, avendo peraltro anche tolto di mezzo il mark up del distributore. Però fanno i selected store del castomsciop.
  24. Bananas

    On Air Radio

    Politicamente scorretto.
×