Vai al contenuto

Tutte le attività

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. Raffus

    I pedali di Raffus.

    skreddy echo: un cazzo di tap tempo che gli costa metterlo? Chicco Gurus style
  3. Raffus

    I pedali di Raffus.

    Analisi lucida e perfetta. Ne mancherebbero ancora, tra i miei preferiti di sempre: Radical red reverberator: manca lo spring reverb Love pedal eternity: n'artro ts che fa anche da treble. Ox fuzz nkt: non è abbastanza culanda Deluxe memory man: tocca fare una succursale della pedaliera per contenerlo
  4. Steve Townsend

    Una scappatella extra-comodino

    Bella SG!L'ampli secret e' un jtm ?
  5. Today
  6. guitarGlory

    I pedali di Raffus.

    Questa, opportunamente depurata del contenuto pedaloso, finisce sul muro davanti a me!
  7. Ragionier Randa

    I pedali di Raffus.

    Analisi dei pedali preferiti da Raffuccia: Klon silver: buono per vantarsi con gli amici, i kloni suonano meglio; Landgraff DO: Ts reinboxato, pieno di preghiere per un falso Messia; Toneczar Dove: scuro; Analogman Sunlion/Beano Boost: conservare in orizzontale a 10/12°, stappare un'ora prima del servizio; D*a*m Sonic Titan: meh; Tim: clone del Jan ray..... ah no, lol: Skreddy Echo: manco ti fa chiudere la board tanto è alto; Retro-Sonic delay: meh; Fish Factory: chi? Lovepedal COT 50: questo manco Davidino lo metterebbe in board; Manca un grande classico: Bjfe Honey Bee: il mio imbianchino con 5€ te lo vernicia meglio;
  8. Pearl

    AnalogMan King of Tone

    Il KOT lo sogno anche di notte, ma costa troppo per le mie tasche. Ho avuto il BB originale ed il Morning Glory. Bellissimo il primo, sia come overdrive che come booster mentre il secondo non mi ha convinto per nulla.
  9. Pearl

    Una scappatella extra-comodino

    La SG, dopo la Strato, è la chitarra che amo di più (e al momento non ne ho neanche una). Questa in particolare mi sembra veramente molto bella e ben suonante. Aspettiamo qualche fotto dettagliate per sbavare ulteriormente ps bravo come sempre...
  10. Bananas

    I pedali di Raffus.

    Nella vita la felicità è una questione che va da dentro a fuori e non il contrario come spesso si è portati a credere. Una vita che peraltro vola via in un lampo. Quando sei al bivio, cioè quando gli anni che hai davanti ancora da vivere sono più o meno la stessa quantità di quelli che hai già vissuto, non c'è più tempo per prendere in considerazione nulla che non ti permetta di vivere come vuoi vivere. Pertanto @Raffus, riaccattateli tutti senza pensarci un secondo. La maniera giusta arriverà da sola, naturale. Un uomo felice rende disponibile l'informazione della sua felicità agli altri attraverso l'inconscio collettivo. Chi ha voglia di raccogliere questa informazione lo fa e partecipa alla tua felicità. Diversamente, non è un problema tuo. La realtà è come ciascuno la vede. Cosa aspetti?
  11. ScatolO impazzita

    Melting Pot ! - demo -

    Chitarra molto originale, nelle posizioni intermedie non suona molto strato perché il P90 si impone decisamente. Però comunque son tutti bei suoni. Avrei fatto anche io un 3 posizioni senza centrale e con humb al ponte, che è poi alla fine quello che faccio sulle strato che non devono suonare prevalentemente da strato.
  12. Yesterday
  13. aner

    Melting Pot ! - demo -

    Complimenti per tutto, chitarra (bella sia esteticamente che per quanto riguarda i suoni) e scelta del chitarrista!
  14. joebuster

    Una scappatella extra-comodino

    Chitarrone!
  15. ScatolO impazzita

    Una scappatella extra-comodino

    Bella chitarra la SG, hai fatto bene.
  16. guitarGlory

    Una scappatella extra-comodino

    Non che sia un gran segreto... tra l'altro ho seminato un grosso indizio, ma grosso grosso
  17. il postino

    Una scappatella extra-comodino

    Ho intuito quale amp.... manteniamo il segreto 😎
  18. Bananas

    Una scappatella extra-comodino

    Un post, un viaggio. Che bello.
  19. guitarGlory

    Una scappatella extra-comodino

    L'avevo scritto qualche settimana fa sul thread della GAS di @Bananas... e alla fine la SG è arrivata, anche se un po' inaspettatamente Quest'esemplare infatti l'avevo puntato un po' di tempo fa, ma poi, essendo io a corto di eurelli in quel periodo e non potendo portarla a casa, l'avevo consigliata a un carissimo amico con cui condividiamo le passioni per i vecchi ampli, le belle chitarre e gli alcolici torbati: lui è un SG-ista convinto, suona in una tribute band degli AC/DC e ha una '61 reissue come main guitar, più qualche altra Diavoletto sparsa qua e là (anche quella che ho postato sul mio mercatino è la sua). Poi, complice il (suo) matrimonio, qualche spesa imprevista e anche il fatto che lui predilige manici assai più robusti dei quelli Gibson fine '60s, l'altro giorno mi dice che probabilmente a breve la rimetterà in vendita e me la porta per rimontare i pickups originali, visto che appena presa me li aveva fatti sostituire con due repliche PAF avvolte da me qualche anno fa, che gli erano particolarmente piaciute anche per la poca microfonicità... io sospettavo che la microfonicità dei T-Top Patent Stickers originali fosse dovuta principalmente alle cover montate senza spacer tra pickup e cover (tipico delle Gibson di quegli anni), ma tant'è... coi miei pups suonava parecchio bene e l'ha tenuta così. Quindi, nel rimettere le cover ai pups originali, uso la solita accortezza di mettere due strati di nastro carta - oppure di nastro isolante, dipende da cosa ho a portata di mano - per isolare i poli coperti del pickup dalla cover, che sono la causa del 90% delle microfonicità in questi casi; poi con non poche imprecazioni li rimonto sulla chitarra, che quindi è ora completamente originale... e la attacchiamo alla Alpha & Omega NOS, incrociando le dita. Bingo!!! Suono della Madonna e nessun fischio, è rimasta giusto quella minima microfonicità che consente di avere un feedback controllato a comando, come sui migliori PAF! E potevo io rinunciare a cotanta gloryosa vintagitudine? Ovviamente no Visto che non posso postare foto, a causa dei problemi con Tapatalk ormai cronici, ve ne parlo brevemente e poi lascio la parola... al solito video registrato a caxxo. È uno stupendo esemplare di SG Standard di fine '69 o inizio '70, color cherry red (un "dark" cherry, tipico del periodo, che di lì a poco sarà sostituito dal color walnut sulla maggior parte delle SG deluxe e standard)... i potenziometri hanno quasi tutti i codici coperti dalle saldature originali, ma su uno è possibile vedere il 69 che indica l'anno di produzione, nonché la settimana; il tremolo Vibrola Lyra è in perfette condizioni, così come il resto delle chitarra, con pochissimi dings, ma un bellissimo checking originale delle vernice. Il profilo del manico è abbastanza sottile, ma non esageratamente piatto, per i Lespollari diciamo che ricorda quello delle R0... la tastiera è in un meraviglioso brazilian rosewood, con tasti bassi (anche questi tipici dell'epoca) ma poco segnati, con ancora molta vita davanti, mentre il corpo è in mogano honduran in pezzo unico... il manico, anch'esso in mogano honduran, è in tre pezzi longitudinali, corretto quindi per il periodo, così come la voluta di rinforzo alla base della paletta e l'attacco manico corpo. Pur avendola amata dal primo secondo, è chiaro che devo ancora capirla bene a fondo, perché il feeling, il suono, la risposta dinamica ecc sono completamente diverse da qualunque chitarra ho avuto finora: da spenta risuona come un'acustica (merito della Vibrola), mentre da "accesa" ha un attacco cattivo e sempre definitissimo, schioccante e selvaggio... è l'incarnazione di un certo tipo di rock, e ogni riferimento a gruppi australiani è puramente casuale! Ah, una cosa che ha contribuito non poco alla scelta di aprire il portafogli è stata il perfetto bilanciamento, merito in parte del peso della Vibrola e in parte dell'attaccacinghia posteriore, che rispetto alle SG del quinquennio '61-65 è meno spostato a destra e che consente già di suo un miglior equilibrio. Vi lascio questo breve video, con una chicca all'inizio... ok, nessuno è perfetto (e lui neanche, visto che m'è venuto juventino), ma cazzo... almeno è rock!!! P.S. L'ampli che suona non è quello in foto, ma un altro che non si vede nel video... qualcuno sa già cos'è... un mio vecchio pallino (forse l'ultimo) che fra qualche giorno vi presenterò E in questo caso è un semplice clone, ma uno veramente tosto da mettere a punto, anche avendo avuto un originale a casa per 20 giorni con cui confrontarlo.
  20. Sheep suonata dai Dream theather, è un capolavoro pazzesco.

  21. Ultima settimana
  22. Raffus

    AnalogMan King of Tone

    se vuoi farmi seriamente del male, puoi aprire topic analoghi su: - silver klon - landgraff Do - toneczar Dove - altri analogman a caso - DAM red rooster, muff, titan - tim* - skreddy vari ed eventuali - retrosonic echo - menatone - i vecchi lovepedal cablati a manina * non la compagnia telefonica
  23. Giorgè

    Profumi e balocchi

    Pensate ai vostri de buchi!
  24. Bananas

    Profumi e balocchi

    Esattamente. Altissima culanità as usual. Però quel buchino. Forse ci starebbe bene un klonettino di quelli piccoli ma scicchissimi.
  25. Bananas

    AnalogMan King of Tone

    Si va bene, c'ho messo appositamente un pizzichino di pepe. Sennò finisce che mi apro i 3D, me li leggo e me li commento da solo.
  26. newsound

    AnalogMan King of Tone

    Non ho mai avuto la possibilità di confrontarli fianco a fianco ma il kot mi è sempre parso più preciso rispetto all'originale marshall, soprattutto negli alti. Il marshall mi piace di più e secondo me si adatta a quasi tutti gli amplificatori. Mi state facendo risalire la voglia di farmi il clone
  1. Load more activity
×