Vai al contenuto

Tone Anderson

Members
  • Numero contenuti

    338
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

76 Excellent

1 Seguace

Su Tone Anderson

  • Rank
    Member

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Tone Anderson

    Lasco innesto manico strato

    Ah, ovviamente pippette da 2/3% differenza max
  2. Tone Anderson

    Lasco innesto manico strato

    piu lasco vibra di piu indipendente dal body, piu armoniche e meno fondamentale piu stretto, piu sustain e piu fondamentale, piu volume e suono piu "diritto" con piu basse il materiale che metti per fare spessore, diverso da entrambi i legni, è un'ulteriore variabile che si aggiunge, si puo provare e al massimo si toglie
  3. Tone Anderson

    Pickup vintage

    No vabbe, in realta' è difficile, di solito muoiono se il battipenna stringe troppo e a un certo punto prende dentro l'avvolgimento. Una volta tolti da funzionanti non c è problema, comunque considera che sono sopravvissuti da piu di 50 anni...quel che dico è solo attento ai furbi che li tolgono perchè sono morti ma te lo nascondono.
  4. Tone Anderson

    Pickup vintage

    Una grossa differenza è che nel 60 la polarita' passa da nord a sud. Considera che hanno la spiacevole tendenza a morire: tra polo e filo non c è un isolante come oggi, quindi la guaina del filo alla lunga si corrode a contatto diretto col metallo, questo unito al fatto che i battipenna delle pre cbs in bakelite si restringono negli anni fino a strozzare letteralmente la cover col pickup dentro, causa che spesso il filo si spezzi, e il pickup poi va riavvolto. Infatti il 99% di quelli in vendita sono di due macrocategorie: o morti (riavvolti non è la stessa cosa), oppure prese da strato pesantemente modificate e quindi rivendute a pezzi (e questi sono i pochi legittimi). Non c è un terzo motivo per cui uno sano di mente dovrebbe mai toglierli da una chitarra originale...solo i dealer piu' spietati lo fanno, ma il prezzo lo riconosci dal doppio del normale. Ho dato un occhiata veloce: in tutte le foto vedo gente che mostra il tester ma non fa vedere fisicamente dove sono i puntali, magari attaccati ad un altro pickup? conosco chi è stato fregato cosi. Occorrerebbero anche delle macro degli avvolgimenti fatte meglio per capire se il filo è originale. In uno dei 4 mi sa di riavvolto. A una prima occhiata in generale sembrano tutti legittimi, ma..boh non metto la mano sul fuoco. Se autentici i prezzi mi sembrano buoni comunque, in linea. Purtroppo non conosco nessuno dei venditori. PS c'è grossa varianza tra un esemplare o l'alto come suono, essendo avvolti manualmente (effetto terno al lotto). Su quello non si puo' fare nulla, comunque che suonano brutti mai trovati. Come sempre conta parecchio come si sposa sulla particolare chitarra.
  5. Tone Anderson

    Pickup vintage

    Nel vintage, in generale, non esistono siti nè libri dove è spiegato "tutto": ci sono pezzetti , pizzichi e bocconi di info un po qua e un po la, a volte contraddittorie, spesso incomplete, perchè ovviamente nessuno fisicamente ha mai posseduto TUTTO da poterlo documentare in una sorta di bibbia nei minimi dettagli dei componenti (che poi quanti la comprerebbero?), il resto è passaparola di quelli nel giro. Questo anche perche' sn troppo pochi gli esemplari in circolazione... D'ora che ti fai una infarinatura di base per scartare il grosso dei tarocchi si perde tanto di quel tempo che il 95% lascia stare quasi subito. Solo chi è taaaaaanto motivato e ha un bel po di soldini e tempo da investire (o buttare? 😂) compra sti pezzi. L'anno scorso ne ho venduto qualcuno di black bottom (e no , non me ne avanzano piu 😓)..ci sono un bel po di differenze (pre 65 non basta a discriminare), in linea di max dovresti stare nella fascia tra i 7/800 e i 1500€ per uno completamente originale a seconda di tante cose..nei miei limiti se posti foto o link posso provare a darti una mano, ma in ogni caso dovrai sempre sentire piu' campane possibili se veramente vuoi acquistare una roba del genere.
  6. Tone Anderson

    Throbak PAF

    Throback aveva comprato una Leesona originale degli anni 50, la macchina avvolgitrice che usava Gibson nella golden era, del tipo che ce n'erano due al mondo in tutto, e mi ricordo che ai tempi questa cosa fece gassare tantissimo i maniaci del vintage correct. Forse ci hanno marciato su un po' tanto e nel frattempo altri pure sono progrediti tanto, giustamente come è stato detto l'equilibrio di un pickup è molto piu' complesso che la pedissequea ricreazione passo passo , sopratutto quando comunque per forza di cose i materiali di oggi sono completamente diversi da un tempo.
  7. Io ne avevo provata una di un forummaro la ricordavo gia' da spenta con un suono piu' percussivo e aperto rispetto alle historic di serie. Non penso che siano solo i pickup. Il video della Yaron di Thorne che dici in effetti si avvicina a quel timbro. Per gusti personali preferisco piu' morbidezza e musicalita' sulle medie, per Page e Aerosmith anni 70 ottima sicuramente, suonava tipo cannone, ma non la vedevo adatta per suoni alla Allmann o comunque sul blues. Le medie arrivavano tutte assieme molto compatte. Secondo me x quel timbro puoi provare con le R8 dei primi anni 2000, quelle che ho provato hanno quel timbro un po' piu' diretto e piu' aggressivo.
  8. Tone Anderson

    Single coil vintage, ne vale la pena?

    Ti giro la domanda: secondo te quindi dopo aver sentito i PAF vale la pena o no spendere 4/5K per una coppia di pickup per quella differenza? Per un trittico di black bottom inizio 60 partono 2/3K.
  9. Tone Anderson

    Les Paul... qualche esperto che mi dà una mano?

    Cosi si fa! Quando alla Gas unisci un bel viaggio e la chitarra ha una storia dietro...te la ricorderai sempre! chitarra bellissima!
  10. Bella Lory. Posso aggiungere che io ho provato anche i post ottone/vs acciaio e le differenze sono praticamente identiche a quello che hai descritto per le thumbweels
  11. Tone Anderson

    1957 LP Standard Goldtop

    Burrosa, conturbante, quasi porno. Estasi assoluta.
  12. Tone Anderson

    Binson echorec by t Rex

    Dovrebbe essere una replica col disco magnetico: Pero' secondo me una roba cosi fatta oggi non costera' e ingombrerà poi cosi tanto meno di un originale..poi come suoni va verificato ma sono abbastanza scettico. Quello, pur con tutti i suoi difetti, era un piccolo grande capolavoro di componentistica e dettagli costruttivi, con pre a valvole ecc ecc. Non basta il design, erano anche i pezzi che lo facevano suonare cosi celestiale..
  13. Tone Anderson

    AX8 prime impressioni

    Infatti..dazi max 7% OK ma c è sempre un 20% di IVA per qualsiasi cosa arrivi da extra UE. Col dollaro di adesso comprare in USA non conviene praticamente mai, si hanno solo rischi e sbattimenti in piu'. Certo qualche anno fa quando il dollaro era decisamente piu' basso, era un'altra storia.
  14. Tone Anderson

    Gibson es 335 - 1959

    Probabilmente non aggiungo nulla di rilevante alla discussione perchè non so se reissue sono fatte "giuste" a questi livelli, ma oltre al manico (che nel 59 era ultraciccione e di sicuro influisce) nel 59 anche il blocco centrale "inerziale" nel body di legno massello, non so se ha un termine tecnico, era piu' grosso che negli anni 60. Era un po' piu solid body e un po' meno semiacustica in percentuale diciamo.
  15. Tone Anderson

    Valvole NOS: perché?

    Anche le finali hanno comunque una vita molto piu' lunga delle odierne. Per me conviene sonoricamente sugli ampli vecchi o comunque riedizioni fedeli degli stessi, sugli ampli moderni solitamente meglio valvole moderne. A livello di guida all'acquisto, è difficile, come tutto il vintage girano tante mezze sòle.
×