Jump to content

*juanka78*

Members
  • Content count

    5,628
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    15

Everything posted by *juanka78*

  1. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    Ad avercela😂 Io ho il Power Load.
  2. Devo ancora vederlo ma sulla carta è un match della madonna... https://youtu.be/xWx9yqWmV5o
  3. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    Questo è vero, le loadbox (o forse la combinazione load box + IR) in generale hanno un effetto “appiattente”, le differenze non spariscono ma si attenuano parecchio. Questo deprime un amante degli ampli a valvole come il sottoscritto, non c’è niente da fare. Sulla storia dell’usare direttamente il digitale tanto anche gli IR digitalizzano tutto secondo me invece ti sbagli, io ho trovato comunque preferibile la via delle load box piuttosto che usare il Kemper, proprio perché appiattiscono pure loro ma sicuramente meno del Kemper. Tutto imho ovviamente.
  4. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    Vabè, ho sintetizzato😂😂😂
  5. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    Ma vedi, lì è tutto molto soggettivo, ha ragione Lorenzo, dipende da cosa ti serve. Personalmente quello che posso dire è che per suonare in cuffia e registrare le ho provate più o meno tutte, ma le soddisfazioni che mi sta dando l’isocab sinceramente non le ho trovate altrove. Qualcuno potrebbe dirmi che non ho avuto l’OX o il Waza, il che potrebbe anche essere vero, ma la mia opinione è che il prezzo di queste macchine sia dovuto più a tutte le extra features che a una reale superiorità del carico fittizio rispetto a macchine più semplici ma di alto livello come il Suhr o il Fryette, quindi nulla di nuovo sotto il sole a mio avviso. La tecnologia load box + IR funziona bene...ma porta a delle alterazioni nella dinamica e nella resa delle frequenze che alla lunga stufano. Poi ovvio, manna per chi deve suonare alle 3 di notte o per chi non vuole portarsi la cassa nei live, nessuno lo nega.
  6. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    Sì, c’hai ragione, dipende da cosa devi farci. A me tutta la parte attenuazione ed effetti non interessa, mi interessa invece la parte recording e il suonare in cuffia senza rompere troppo i coglioni...ecco perché, dopo aver provato la soluzione isocab, tutti sti aggeggi non mi gasano più. L’altro giorno ho suonato con la Fryette e facevo quasi fatica a sentirla, sto seriamente pensando di venderla.
  7. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    I pareri che sto sentendo maggiormente dicono che l’OX vince sui suoni vintage e il Waza su quelli moderni. Detto questo resto dell’idea che se devo spendere 1300 euro per uno di sti cosi a sto punto spendo qualche cento euro in più e mi faccio un’isocab seria, 2 mic e 2 preamp decenti...e per me tanti saluti a tutti e 2.
  8. *juanka78*

    Questo pare super interessante...

    Bello, guardo pure quello!
  9. *juanka78*

    Chorus vs chAuros

    Avuti 2 normali, adesso ho il Seraph Deluxe, na meraviglia.
  10. *juanka78*

    Chorus vs chAuros

    Dopo anni che ti sento parlare di chorus e flanger penso di aver capito che tipo di modulazione ti piace. Tanto per dire, questo l’hai mai provato? Perché secondo me ci diventeresti pazzo. https://m.mercatinomusicale.com/mm/a_fromel-seraph_id6131812.html
  11. *juanka78*

    Chorus vs chAuros

    Posso dire la mia? Non fossilizzarti sempre sui soliti nomi, prova roba nuova. Secondo punto: l’hai venduto 3 volte...un motivo ci sarà stato, no?
  12. No, è il canale OD della Soldano.
  13. Mi è appena rientrata la Soldano HR50+ pesantemente modificata dal buon Lorenzo...quale occasione migliore per fare un bel test, uno scontro che è un classico degli ultimi anni: Creamback M65 vs Vintage 30. L’M65 l’ho preso da un mesetto ma l’ho già fatto lavorare parecchio; il V30 me l’ha passato quel diavolo di Lorenzo, è un vecchio Made in UK smontato da una cassa Marshall è ampiamente rodato. Forse per fare uno scontro alla pari avrei dovuto aspettare qualche mese, ma tant’è...
  14. Grossmann SG-Box.
  15. Sulle medie il Creamback stravince ovviamente...però qua la maggior fermezza in basso del V30 lo fa uscire vincitore secondo me. Comunque come mic uso sempre l’E906 e il Cascade Fathead 2.
  16. Adesso mi sta venendo tanta voglia di un confronto diretto Creamback H75 vs V30, a sto punto sono curioso di sapere quale dei 2 si sposa meglio con l’M65. Ho sempre dato per scontato che l’H75 fosse meglio per i suoni che ho in testa, ma dopo aver sentito questo V30 all’opera le mie certezze vacillano.
  17. Sì, una comodità assurda, monti e smonti in 60 secondi netti.
  18. Non avrei mai pensato di dirlo ma sono d’accordo, qua il V30 vince, forse non sulle note singole ma sulle ritmiche sì. C’è da dire che sto V30 qua è veramente bello, mai sentito uno così.
  19. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Ma io il senso di sta cassa non l’ho capito. Ero convinto fosse una frfr, qualche mese fa ho scoperto che non lo è: e allora che senso ha? Perché dovrebbe rendere più “reali” i suoni sul palco? Che tipo di “colorazione” puoi inventarti che vada bene su tutto? Boh...
  20. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Ma in realtà non è che uno si scalda, si tratta semplicemente di puntualizzare. Il marketing lo capisco...capisco un po’ meno che un appassionato non si renda conto delle evidenti differenze fra queste macchine e la “real thing”. Se il Kemper fosse stato davvero in grado di fare quello che molti dicevano io sarei stato più che contento (avendolo comprato)...purtroppo non è così: è un’ottima macchina che, in determinati contesti (e solo in quelli), fornisce una buona approssimazione dell’ampli X registrato in quel determinato modo e con quello specifico settaggio. Fine dei giochi. Fuori da questo utilizzo è deludente.
  21. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Si può fare, ma se poi si spera di usare quel profilo diretto (senza cassa) su una cassa vera per riottenere il suono dell’ampli nella stanza...beh, semplicemente non funziona, proprio perché il Kemper funziona alla grande quando ha a che fare con suoni già “addomesticati”, filtrati da mic, preamp, comp, eq ecc.; non così bene quando deve profilare il suono diretto proveniente da un ampli.
  22. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Qui però entriamo in un altro mondo ancora, quello della postazione di ascolto, della stanza e di tutte le alterazione di EQ che si possono generare. In generale io dico da mesi che uno degli acquisti più azzeccati della mia vita musicale è stato Sonarworks Studio Reference.
  23. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Ovviamente no, ma lì c’è un motivo pratico: non posso saturare l’ingresso. Se seguo questa regola ti assicuro (ho provato più volte) che pure i pedaletti nello stereo suonano bene, specie le modulazioni. Detto questo, perché se campiono il suono proveniente da un mic la cosa deve funzionare mentre se campiono il suono proveniente dalla loro d.i. (che avevo) no? Che motivazione tecnica ci dovrebbe essere? Se funziona funziona, il principio è lo stesso. Il punto è che con un profilo rig riduco drasticamente la percentuale di importanza dell’ampli in sè, la “bestia” è già stata domata a monte (mic, preamp, comp, eq), molto più facile tirare fuori qualcosa che ci assomiglia. Vallo a fare con un ampli nudo e crudo (profilo d.i.) e il giochetto non riesce più, e non per misteriose motivazioni tecniche, ma perché facendo così tiri fuori la lente di ingrandimento e le magagne vengono fuori. Tutto imho ovviamente, questa è l’opinione che mi sono fatto in 8 mesi di intenso utilizzo.
  24. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Poi anche sta storia del “noooo, il Kemper lo devi solo attaccare all’impianto, se no fa schifo” non mi ha mai convinto: ma scusate, se una tecnologia applicata al suono funziona, allora funziona sempre, non solo quando cazzo vuole lei. Se profilo un suono “finito” o faccio un profilo d.i. cosa cambia? Perché nel primo caso tutto dovrebbe funzionare e nel secondo no? Eppure i profili rig più o meno rendono, quelli d.i. fanno pena. Come mai? Semplicemente perché quelli d.i. mettono a nudo maggiormente il fatto che sta tecnologia miracolosa non è poi così tanto miracolosa, funzionano da lente di ingrandimento.
  25. *juanka78*

    Kemper "floor"

    Più o meno quello che dicevo io, anche se qui spostiamo il discorso su un altro fondamentale punto, ossia che la mano buona vince su ogni cosa. Uno che sa davvero suonare non si fa alcun problema a fare un live con una macchina digitale, primo perché ste macchine comunque suonano e secondo perché se hai la mano buona il tuo suono lo tiri fuori da qualunque cosa. Detto questo, ribadisco il fatto che secondo me se uno come Knopfler passa al Kemper nei live non è certo perché lo preferisce come suono: semplicemente gli costa meno portarselo in giro e si mette più soldini in tasca.
×