Jump to content
Macs

Macs...

Recommended Posts

dopo una vita che son iscritto (ma continuo  a scrivere molto poco e a leggere parecchio 😄 ) posto tutta la mia attrezzatura. 

E' la stessa da parecchio tempo, l'unica novità è la Bogner Eclipse arrivata la settimana scorsa...ah, la pedaliera in questa foto è da cablare perché ho montato tutto su una rockboard e passato da George L's a Mogami...

Spero vi piaccia 😉

 

 

76618275-10221036814329515-5841775569808

 

 

20200822-154928.jpg

 

 

 

120553258-3291866464222706-7479746954406

 

  • Like 12

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, marcobiolcati dice:

complimenti!!!  bellissima la famigliola di superstrat, e anche tutto il resto. 💪

Grazie mille 🙂

In realtà sulla Coral Pink (in foto sembra fiesta ma non lo è) ieri ho montato un set di bareknuckle irish tour (così almeno ne ho una con la configurazione SSS).

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Zado dice:

La Kramer blu sfonda i culi.

💪🤙

E' una Pacer Custom I dell'87. La mia prima chitarra di livello (costava anche un bella legnata in quegli anni). E' tutta originale se si escludono le sellette del Floyd e il selettore a 5 posizioni (che non c'era, aveva solo un sistema di 4 microswitch).

 

Comunque per la cronaca: le due Gibson Les Paul (standard 1992 e Gold Top) e la Kramer blu sono chitarre "originali".

Le altre son tutte tarocche 😄 tutte assemblate e verniciate dal sottoscritto: la maggior parte dei legni arriva da warmoth ma c'è anche un manico AllParts, un body e manico MusikRaft e un altro (body) preso da boxguitar 😉

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Steve Townsend dice:

Macs utilizzi attenuatori con gli ampli?

Complimenti per il tuo gear!🤩

Ciao Steve...non l'ho mai usato..con la Mercury (50watt) che ho da ormai da parecchio tempo e ha all'attivo tanti live non ne ho mai avvertito la necessità. 

Con l'Eclipse non saprei dirti perché ce l'ho da una settimana e devo ancora metterla a ferro e fuoco in sala...a naso ti direi che con le varie opzioni disponibili sull'ampli non ne avrò bisogno. Ti dirò tra un po'...😉

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Helios mi ha sempre incuriosito, è uno di quegli ampli che è sempre piaciuto pensare di acquistare (senza poi farlo, si capisce), è che non se ne trovano tante in giro,  raramente gli shops che ne hanno una possono concederti una prova a volumi dignitosi e io non sono in linea di massima un fan dei suoni B(r)ogner -da cui la Helios dovrebbe discostarsi, appunto.

Per esempio la Mercury la provai da Musical Box a Boara Pisani a volumi moderati e mi fece pietà, qualche tempo dopo l'ho sentita live ed è stato uno dei suoni più belli mai sentiti. Il volume la dice lunga, soprattutto con certi ampli.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Zado dice:

La Helios mi ha sempre incuriosito, è uno di quegli ampli che è sempre piaciuto pensare di acquistare (senza poi farlo, si capisce), è che non se ne trovano tante in giro,  raramente gli shops che ne hanno una possono concederti una prova a volumi dignitosi e io non sono in linea di massima un fan dei suoni B(r)ogner -da cui la Helios dovrebbe discostarsi, appunto.

Per esempio la Mercury la provai da Musical Box a Boara Pisani a volumi moderati e mi fece pietà, qualche tempo dopo l'ho sentita live ed è stato uno dei suoni più belli mai sentiti. Il volume la dice lunga, soprattutto con certi ampli.

Occhio che questa è la sorellastra della Helios: sostanzialmente è una 3 canali molto più incazzata e compressa della Helios...a parte il look e la derivazione british sono ampli un pochino differenti. Provata anch'io la Helios più di una volta (l'ha presa un amico): molto molto bella, tutte le.modalita suonao bene...meglio, a mio parere, la versione 50 w sui crunch/distorti, il suono è cremoso da far paura. 

La Mercury a mio parere è un'ottima testata: tra le due canali a prezzi accettabili sul.mercato la reputo.una delle.migliori (nonostante non sia mai stato un grande fan dei prodotti Brunetti)...sul volume: concordo che un valvolare per suonare bene deve aver almeno un discreto volume...però una cosa che ho imparato negli anni, altrettanto importante è conoscere bene l'ampli e la propria strumentazione. Ormai con i pre delle testate moderne si suona a tutti i volumi...in qualche modo con l'eq e i pedali il suono preferito lo si ottiene. Certo che un finale imballato ha il suo perché 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Macs dice:

Occhio che questa è la sorellastra della Helios: sostanzialmente è una 3 canali molto più incazzata e compressa della Helios...a parte il look e la derivazione british sono ampli un pochino differenti. Provata anch'io la Helios più di una volta (l'ha presa un amico): molto molto bella, tutte le.modalita suonao bene...meglio, a mio parere, la versione 50 w sui crunch/distorti, il suono è cremoso da far paura. 

La Mercury a mio parere è un'ottima testata: tra le due canali a prezzi accettabili sul.mercato la reputo.una delle.migliori (nonostante non sia mai stato un grande fan dei prodotti Brunetti)...sul volume: concordo che un valvolare per suonare bene deve aver almeno un discreto volume...però una cosa che ho imparato negli anni, altrettanto importante è conoscere bene l'ampli e la propria strumentazione. Ormai con i pre delle testate moderne si suona a tutti i volumi...in qualche modo con l'eq e i pedali il suono preferito lo si ottiene. Certo che un finale imballato ha il suo perché 😉

 

Ah pardon, sapevo che esistevano due versioni ma non ne conoscevo la differenza 😄

 

Sul discorso volume e valvolari siamo d'accordo, ma ci sono ampli (non necessariamente di quelli moderni, che lavorano solo di preamp) che anche a volumi moderati -non sussurrati - riescono a dire la loro, a far trasparire il carattere. La Mercury non è uno di quelli, a seconda del volume suona proprio in modo diverso 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahhhh...la Kramer...fantastica. Mi riporta indietro nel tempo. 1987/88, avevo età goonies , un metallaro che viveva al quinto piano del condominio la suonava alla grande. Mi ricordo quando eseguiva i brani di Vinnie Moore (Pieces of a picture) oppure Macalpine (Key to The City). Gli andavo sempre a rompere le palle, però lui era paziente. Mi sedevo nella sua stanza tappezzata di poster e lo vedevo shreddare con la sua Kramer collegata  ad un Peavey Stereo Chorus.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×