Vai al contenuto

Zado

Members
  • Numero contenuti

    1144
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

94 Excellent

Su Zado

  • Rank
    Advanced Member
  • Compleanno 09/01/1987

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Vicenza

Visite recenti

3472 visite nel profilo
  1. Gurus Overdrive on Andertons TV..

    Del resto non sono prove fatte per far sentire come suona la roba che hanno, nascono giusto per produrre hype più che altro a parole e lusinghe.
  2. Mi deve anche dei soldi quindi credo seguirò il consiglio
  3. intanto abbassa l'humbucker in toto sul lato delle alte, poi eventualmente muovi i poli
  4. In realtà se lo fai pure al variare della marca delle corde vuol dire che ci senti benissimo Sul discorso boutique, lì forse dipende anche dal tipo di pickup e dall uscita che ha, ma tenderei a pensare che un boutique winder ti venda un prodotto già di alto livello sonoro a cui il player deve solo dare una leggera impronta personale a seconda dello strumento. Probabilmente ci sono anche pickups che risentono più di altri di 'sta cosa, io facevo l'esempio del JB perché l'ho sempre trovato un humbucker insuonabile...troppo compresso, per nulla chiaro e articolato negli accordi, molto flubby nel registro basso, nasalissimo sulle alte. Dopo averci messo le mani non sembra neanche di suonare la stessa cosa, ricorda più un motorcity che aveva un amico. Eppure con il Jazz o il Demon non ho avuto il medesimo grado di variazione. Qualcosina di più col 59.
  5. Ho avuto ieri una discussione con un amico riguardo la regolazione dei poli degli humbuckers, in particolare i cosiddetti "boutique". Io ho sempre trovato qualche giovamento nel mettere mano ai poli, in particolare il Duncan JB - pickup che solitamente odio - con le giuste regolazioni diventa essenzialmente un altro pickup. Tuttavia il soggetto sostiene che un humbucker veramente di qualità debba suonare in modo eccellente già con il setup di fabbrica, a prescindere dall strumento dovre andrà a finire. Insomma voi smanettate?
  6. PAF REPLICA

    Negli USA hanno ottima fama i WCR, sempre stellari nelle demo.
  7. In realtà è l'unico metodo che hanno a disposizione.
  8. Cambio pickup?

    E su questo sono d'accordo, poichè le differenze vengono chiaramente accentuate, al netto che appunto di differenze devono essercene, altrimenti non accentui na pippa.
  9. Cambio pickup?

    Ma sta umidità che dovrebbe perdere la chitarra da dove esce?
  10. Cambio pickup?

    Io questo lo lascio qui, poi fate voi
  11. Single coil per rock

    Duncan quarter pound
  12. Indagini di mercato credo illustrino ampiamente come il player medio tenda a lamentare insistente vulvite quando incontra un manico leggermente più spesso del normale. A ben guardare mi pare siano rarissimi i marchi che propongono chitarre con profili del manico spessi, qualche indagine di mercato devono averla fatta.
  13. Si, la differenza è piuttosto marcata. Può però essere appianata, probabilmente ci sono anche body che suonano più grossi di altri, credo sia già capitato a qualcuno di provare Strato con manici enormi che suonavano (magari unplugged) meno cicciose di altre con profili più sottili. Però adesso esigo un manico quadrato.
  14. Si è sempre dibattuto su quanto influisse lo spessore del manico sul suono finale di una chitarra, cosa difficilmente verificabile a meno di eliminare tutte le variabili relative all'uso di chitarre differenti, anche con specs uguali. Beh si è fatto un bel passo avanti con questo video, in cui hanno fondamentalmente suonato lo stesso manico progressivamente privato della massa di legno. Ovviamente le differenze potrebbero essere dovute ad un playing leggermente differente, ma sono ben udibili, ed è opportuno tenerne conto. 8:38 per i suoni
  15. Lineup Gibson 2018

    OK, i prezzi sarebbero caretti...ma presumo sia anche dovuto alla restrizione sul palissandro. Più che altro mi fa sorridere questa soluzione per i pickups rear-mounted.,,si poteva fare meglio.
×