Jump to content

Dado

Members
  • Content count

    1,790
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    60

Dado last won the day on July 19

Dado had the most liked content!

Community Reputation

1,321 Excellent

2 Followers

About Dado

  • Rank
    Advanced Member

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.burnfx.it

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Dado

    Stortissimo

    Beh se sei amante (come tanti di noi) delle chiacchierate reali, ogni anno si faceva un raduno del Forum appunto per confrontarsi dal vivo e non solo dietro a tastiera, si portavano strumenti, si suonava e si mangiava/beveva, una giornata piena di cose da memorizzare e ricordare, di spunti di informazioni utili e anche di sfoggio, perchè no, di testosterone chitarristico...non sarebbe male riprendere questa abitudine!
  2. Dado

    Serviva un'altra tele?

    Beh non ci rimane poi molto...le sellette in ottone 😁
  3. Dado

    Serviva un'altra tele?

    I relic di mjt mi piacciono quasi sempre anche quando sono esagerati tipo questo.
  4. Ecco la mia ultima assemblata: corpo MJT in swamp ash, manico Buttarini, pick up Lindy Fralin Vintage Hot, potenziometro del volume lineare con treble bleed, condensatore del tono in carta-olio. Non so perchè ma quando ho visto vagare su MM un corpo MJT in frassino ho acquistato compulsivamente e, anche se una tele non mi serviva a un c.zzo ci ho costruito sopra un bel tagliere che suona a cannone bon, son contento. 20240705_112016 by Davide Borra, su Flickr 20240705_112041 by Davide Borra, su Flickr 20240620_090346 by Davide Borra, su Flickr 7843987_1715366772 by Davide Borra, su Flickr
  5. Sono esattamente le sensazioni che ho provato io da profano.
  6. Esatto è quella li.
  7. Non è la Radius, a quella di Radius è stato smontato il top e sostituito con uno coerente e riverniciata, un lavoro di smonta e rimonta pazzesco, quella che ho provato io è originale!
  8. Era da tanto che non aprivo un Topic qui su RC e non posso non condividere con voi quanto successo ieri pomeriggio. Ieri ero con i miei prodotti in esposizione al Soave Guitar Festival ed il carissimo Mattia Tedesco, amico di lunga data e musicista sopraffino, mi porta nello spazio espositivo di Balossino con il quale collabora e mi fa provare un pò di stratocaster nate tra gli anni '60 e '70, tutte in buono/ottimo stato e decisamente ben suonanti, alcune veri affari perchè parecchio deprezzate a causa di interventi visibili su mascherine, ponti, tasti e altre cose. Si sa che il valore di questo tipo di strumenti non segue la bontà sonora ma si mantiene a livelli alti solo se completamente originali. Non avevo coraggio di chiedere sinceramente ma, durante la prova delle strato, vedevo in bella mostra una Les Paul 1959 completamente originale con un relic naturale pazzesco, chiedo informazioni a Mattia e me la fa provare. 😲 Boh, in vita mia non ho mai provato una Les Paul che mi piacesse fino in fondo, anche diverse tra Tom Doyle e Murphy Aged ma niente, c'è sempre qualcosa di troppo poco malleabile, non so spiegare bene ma non riesco mai a farle suonare come voglio, probabilmente non è la MIA chitarra..ma forse non ne avevo provata una vera. Questa '59 ha una headroom pazzesca, quando suoni piano il pick up al ponte sembra un single coil, quando pesti forte ritorna humbuker, ha una dinamica paurosa e una tavolozza di suoni molto ampia, non c'entra niente con nessuna delle Les Paul che abbia provato in vita mia, mi ha restituito una sensazione totalmente positiva senza storture o lati negativi, è la prima Les Paul di quegli anni che ho il piacere di provare non so se siano tutte cosi, magari @guitarGlory mi sa rispondere, sicuramente non mi aspettavo una risposta tonale cosi diversa rispetto a tutto quello che viene prodotto ai nostri giorni! Per la cronaca, il precedente possessore di questo gioiello aveva precedentemente montato un Bigsby sotto al quale la vernice non si è scolorita come sul resto della chitarra quindi, ora che il Bigsby non c'è più, è rimasta una leggera macchia sfumata di colore più acceso che la rende secondo me ancora più sexi. Eccola. Screenshot 2024-04-29 at 17-03-41 Burnfx (@burnfxpedals) • Foto e video di Instagram by Davide Borra, su Flickr
  9. Dado

    S*ulander Driver.

    ...quando poi ha cotto tutti i filini con il calore della valvola, ridiamo 😁
  10. Dado

    Gibson Garage London

    Da odiatore delle Les Paul, ultimamente le sto guardando anch'io..."sto diventando forse ricchione"...cit.
  11. Dado

    Ciau Nè

    Ciao Tony, complimenti per il gear. Forse ci siamo anche incontrati in qualche Autogrill, io ero il chitarrista dei City Kaos, benvenuto in questa gabbia di sclerati! 😉
  12. Però mi ha fatto ridere perchè prende per il culo tutti.
  13. Dado

    TC Electronics e il pedale misterioso

    Che suoni diverso è fuori ombra di dubbio, te lo dico da tecnico e senza averlo ancora provato. La componentistica ha fatto passi da gigante (smd) in un senso ma non riesce a riprodurre esattamente quello che succedeva con i componenti tradizionali, è un dato di fatto. Un'altro dei problemi è che la componentistica smd ha una dissipazione di potenza calorica inferiore e per molto meno tempo di un componente tradizionale e quindi quando si romperà, perchè prima o poi succederà (più prima che poi), probabilmente potrebbe essere non riparabile anche nei centri autorizzati o riparabile a costi esorbitanti. Questo discorso riguarda la tecnologia smd in generale non soltanto per il pedale in questione. Il vero quesito che tutti si pongono in realtà è se dal punto di vista del suono si possa anche solo avvicinare al 2290 originale sia come calore sia come trattamento del suono/headroom e questa cosa mi attizza non poco. Sarà una prova che farò a breve visto che un mio caro amico/cliente possiede l'originale e sta ordinando anche il pedale 😁
  14. Dado

    TC Electronics e il pedale misterioso

    spero solamente che abbiano imparato a bufferizzare il segnale in modo degno
×