Jump to content

ago

Members
  • Content count

    1,411
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    10

ago last won the day on March 31

ago had the most liked content!

Community Reputation

672 Excellent

6 Followers

About ago

  • Rank
    don't panic
  • Birthday 02/06/1969

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Torino

Recent Profile Visitors

5,572 profile views
  1. ago

    Voodoolab ISO-5 rotto

    Quello che farei io è la seguente cosa: procederei a ritroso dalle uscite che non funzionano, con il multimetro, fino al punto oltre il quale c'è tensione, facendo attenzione al fatto che le uscite sono isolate, quindi ci interessa la massa della singola uscita, non quella generale. Farei il percorso prima a ritroso e poi invece in avanti, dal trasformatore in poi (non è detto che ci sia un problema in un singolo punto). Nel momento in cui mi imbattessi in un componente dubbio, lo dissalderei e lo testerei off-board se non è un smd (qui in particolare elettrolitici e regolatori, mi sembra di vedere), inoltre controllerei che non ci fossero fratture nelle saldature e che la continuità delle piste sia accertata. Anche perché mi pare di capire che le altre uscite funzionino. imho!
  2. ti piacciono le formule? perché se ti piacciono allora: http://www.sengpielaudio.com/calculator-efficiency.htm
  3. ago

    Voodoolab ISO-5 rotto

    Secondo me dipende. Io il mio powertrain me lo sono riparato da solo, ma è stata una rottura enorme perché era tutto smd e lavorarci non è stato facile. Se lo avessi fatto riparare probabilmente sarebbe stato economicamente sconveniente. Però dipende anche dal problema che ha, magari non è una riparazione così impegnativa.
  4. ago

    Inclinazione manico strato

    Sono d’accordo con @cash e con @Giorgio V., aggiungo solo che per consentire settaggi più comodi rispetto all’inclinazione del manico e alla relativa action, spesso in fase di rettifica dei tasti agli ultimi viene data una leggera inclinazione, in questo modo si può tenere il manico più “dritto”, si può settare una action più bassa al 12, senza avere problemi sull’ultima parte della tastiera.
  5. Diciamo che il tuo amico ha fatto un lavoro un po’ alla Ferretti. Capisco tenere in ordine la tasca del manico, ed eventualmente ripulirla dalla vernice, ma non così. Per la questione delle tolleranze credo che il probleme sia più nell’allineamento del manico con il corpo che non nello spazio lasciato. Mi spiego: se la tasca è troppo giusta potrebbe non consentire un allineamento corretto perché anche il tacco del manico può avere delle tolleranze da compensare. Quindi un minimo di gioco, dal punto di vista del setup, secondo me facilita la messa a punto dello strumento. Le mie bolt on, che però sono di qualità media, hanno tolleranze molto diverse tra loro, però nel loro essere strumenti medi suonano con il loro carattere a prescindere dal gap, inoltre sono tutte, in pratica, dotate di shim, perché l’angolazione del manico mi piace averla corretta (per le mie mani) rispetto all’altezza delle sellette. E quindi, avendo regolato le chitarre con un setup più comodo per me, non sento perdite nella qualità del suono, ma ripeto, parlo di strumenti d’uso comune, non di oggetti di alta liuteria.
  6. Ho di nuovo rotto la paletta della SG. Anubi! 😩

    1. Show previous comments  1 more
    2. ciubo
    3. toplop

      toplop

      Puoi usare la mia icona per tutto il tempo che necessiti.

    4. ago

      ago

      Grazie per la solidarietà ragazzi. L'ho appena portata da Mari, ha detto che in cambio un cospicuo cumulo di soldini torna meglio di prima. :TRgoccia2:

  7. ago

    Alimentatori per pedaltrain metro

    Io sulla mia pedaltrain mini, che come la metro non è rialzata, ho modificato i piedini. In questo modo ora è sollevata da terra di qualche centimetro e ho messo sotto un piccolo alimentatore della Caline, il 5p. Il lavoro per rialzarla non è particolarmente complicato ma serve una rivettatrice a dado per inserire i nuovi piedini regolabili.
  8. ago

    Viti per HB Ring

    Allora vai da boxguitar: https://www.boxguitar.com/it/227-viti?p=2
  9. "The telecaster is the instrument that the good guy plays".
  10. ago

    DD7 o Obscura Altered delay?

    a seconda dei jack di entrata e uscita che utilizzi puoi avere diverse opzioni (a pag. 16 del manuale sono elencate) dal panning, al wet/dry, al raddoppio dei tempi di delay, alla modalità stereo tradizionale, al kill dry (per un loop parallelo). Può anche utilizzare uno switch per il tap tempo oppure, nello stesso jack, puoi collegare un pedale di espressione per controllare vari parametri. Inoltre il tap tempo nella sezione digital cambia il tempo a seconda del range selezionato, cioè se metti il dd7 su 200-800 ms il tap segue gli ottavi puntati, ecc. L'unico problema è la macchinosità per ottenere questi settaggi, non hai dei controlli dedicati, devi seguire delle procedure che, una volta fatte, tendi poi a lasciare così, per non incasinarti la vita.
  11. ago

    DD7 o Obscura Altered delay?

    Io ho il DD7, il DD20 e anche il tuo ex DD500, insomma tutto il tris. Hanno tutti e tre il percorso analogico del dry, il DD20 forse ha il buffer un pelino troppo presente (nel senso che tende ad addolcire sugli acuti), per il resto, se il resto della catena è ben fatto, non si fanno troppo sentire. Trovo che nella modalità analog diano il loro meglio (oltre alla modalità digital, naturalmente). Il DD7 ha tantissime possibilità di settaggio, troppe forse, perché alcune risultano un po' macchinose. In questo momento sono in luna di miele con il DD500, ma il DD7 lo uso regolarmente con la pedalboard minimal (con uno switch per il tap tempo). Aggiungo solo che rispetto alla PB grande, dove ci sono gli strymon "grossi", queste due con i Boss non fanno assolutamente brutta figura, anzi, restano imbattibili, i Boss, se vuoi mandarli in autooscillazione per creare un tappetone su cui fare un po' di noisescapes, et similia.
  12. ago

    Un buon fuzz al germanio?

    ad esempio molti sono rimarchiati, ma soprattutto dipende dalla selezione che fai, le tolleranza nel mondo del germanio sono molto ampie non basta la sigla a identificare certe caratterirstiche, come avviene invece nel mondo del silicio.
  13. Ehi! L’idea è buona, ci sarebbe anche la possibilità di “macchiarla” con degli stain, li vende quel simpatico pazzerellone di crimsonguitar. Ho una vecchia Aria che 30 anni fa avevo sverniciato e che naturalmente è rimasta così. Magari la rimetto in sesto!
  14. Lo Stinkbug è fisso nelle mia pedaliera ormai da parecchi anni: essendo di base un ts, tra le altre cose, va molto bene prima del mio honeybee per incattivire il suono, in più ha il controllo dei bassi che gli dà quel poco di versatilità in più che a volte manca al TS classico.
  15. mi ricorreggo: il Loverstomp ha 600 Ohm di impedenza in entrata e in uscita, e prende da -10 a +4dB, alla fine direi meglio il Toplop o il lehle
×