Vai al contenuto

ago

Members
  • Numero contenuti

    1372
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    8

ago last won the day on January 16

ago had the most liked content!

Reputazione Forum

630 Excellent

6 Seguaci

Su ago

  • Rank
    don't panic
  • Compleanno 06/02/1969

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Torino

Visite recenti

5223 visite nel profilo
  1. ago

    In the wake of Ago

    La sto esplorando in questi giorni e per ora l’ho suonata solo sull’ampli che ho costruito con il famigerato kit di Mazza (l’originale lo possiede Nova), e su cui ho montato delle kt66. È abbastanza chiaro come ampli e mi ritrovo a suonare con il tono tra il 6 e il 7. (Praticamente io uso il pu al manico nel 90% dei casi). Ci faccio un po’ di grattugiate blues, anzi pseudoblues, per ora, ma mi sembra che abbia delle potenziali non indifferenti un po’ su tutti i generi dal metal escluso in giù. Mi sta piacendo molto per ora, per me è la chitarra della maturità (infatti è l’autoregalo per i 50, cazzarola).
  2. ago

    Il vostro pedale dell'anno che fu

    Direi niente! Fa parte delle regole del gioco .
  3. ago

    In the wake of Ago

    Aggiorno l'elenco delle chitarre in onore della nuova arrivata, la Es335 che ho preso da @superfuzz e che è stata gentilmente trasportata da @madmax63 (Grazie ancora!) Partiamo dalla allegra famigliola Gibson: ES-335 dot Reissue 2012 (la chitarra della maturità): Les Paul Special Faded DC Worn Cherry: Les Paul Studio 1997 SG Special Ferrari Red 1995 Fenderish family: Stratocaster MJT 2013 Fender Stratocaster mij 1985 (era una contemporary) Fender Squier JV Telecaster 52 (1982) Squier Classic Vibe telecaster 50s Fender Jazzmaster CIJ Ibanez family: Jem777vdy Ibanez AR50 Ovation Preacher Deluxe: Brian Moore i21.13 Danelectro DC59 Aria Pro II TA-40 Harley Benton JB-75 Una allegra famigliola proletaria certamente, ma a cui sono affezionato. Come dice l'adagio: ogni Harley Benton è bello a mamma sua, eh eh eh
  4. ago

    Tutti i colori del suono?

    L'avevo vista su youtube qualche giorno fa, l'idea è simpatica e il tizio è molto in gamba, ma mi è sorto il dubbio che se qualche vite "importante" fosse andata ad avvitarsi in una mina colorata e non nel (poco) legno forse questo avrebbe compromesso la stabilità dello strumento. O no?
  5. ago

    Il vostro pedale dell'anno che fu

    Anche io aggiungo un Meris alla lista, un pedale abbastanza complicato con un nome delle balle, l'Enzo. Sebbene sia impegnativo, ha dalla sua il fatto di essere un synth con una propria originalità (ho anche un microsynth e un roland gr, e l'Enzo non assomiglia a nessuno dei due, per dire). Come OD ho riconfermato scelte già fatte negli anni passati (Honey bee, Hot cake, Box of rock e quella versione modificata del Blues Breaker che è il Morning Glory) ed in realtà il vero fattaccio è stato prendere la 335 di Superfuzz (con l'aiuto fondamentale di Madmax63)... (Aggiungo anche il DD-500, che ha momentaneamente, ma non del tutto, mandato in pensione il DD-20, che per certi versi è ancora insuperato, se si considerano ad esempio i 23 secondi di ritardo che ha, e che lo rendono una macchina per soundscape ancora potente, ihmo)
  6. No, @davideblues vuole raddoppiare i mA, non i volt, deve per forza impiegare due uscite, non può raddoppiare gli ampere mantenendo costanti i volt.
  7. Raddoppiare la corrente è abbastanza semplice. Il presupposto è che le due uscite dell'alimentatore devono essere isolate tra loro, altrimenti non funziona. Devi semplicemente collegare le masse dei tre spinotti tra loro, e i tre positivi. Tutto lì. Due andranno nell'alimentatore e il terzo al pedale. Se hai già tutto risparmi un bel po', ma se devi comprare, magari on line con le spese di spedizione ecc., devi valutare.
  8. Ragazzi, avrei bisogno di un favore. Non c'è nessuno che nei prossimi giorni viene in Piemonte dal Nord-est? Avrei bisogno di far prelevare una chitarra dal carissimo Superfuzz per evitare corrieri vari. Qualcuno disponibile? :whistle:

    Dimenticavo: per il disturbo in regalo un pedaletto clonato da me (a scelta white fuzz o purple fuzz) compresa la spaghetteria!

    1. Mostra commenti precedenti  %s di più
    2. madmax63
    3. ago

      ago

      non riesco a mandarti un PM, forse hai la casella piena?

    4. madmax63

      madmax63

      hai ragione, non me ne ero accorto!

       

      Prova ora, dovrebbe andare. 🙂

  9. ago

    Landscape Stereo Field

    No no, secondo me è fighissimo. In parte si può già fare quando mandi i fuzz in autooscillazione e solo aprendo e chiudendo tono o volume “li fai suonare”. Questo va molto oltre, sarebbe fighissimo da provare. Dal momento che il prezzo è fuori scala sarebbe interessante per me se vendessero il kit...
  10. ago

    Enzo?!?

    Eh! non sempre la cose semplici sono da preferirsi alla complessità. L'intuito a volte è un limite. (disclaimer: quest'ultima frase non vuole essere un aforisma, non li sopporto!)
  11. ago

    Enzo?!?

    Continuo in solitaria la mia avventura con Enzo (che nome del cazzo, però. Nella scatola c'è un depliant con in copertina una macchina, ferrari quasi certamente. Evito commenti). Ho costruito un cavetto che mi consente di passare dai connettori midi din a 5 poli a quello di Enzo (jack stereo da 6.5), ho risparmiato momentaneamente 110 euro di adattatore midi della Meris, e finalmente si ragiona. Innanzitutto i 16 preset danno un'idea di cosa può fare e il tutto diventa molto più versatile. Utilizzando una applicazione di Cakewalk pro 9 (anni 90, cazzarola) che si chiama Studioware mi sono fatto un'interfaccia che mi consente di programmarlo in maniera grafica direttamente dal pc.Questa interfaccia dovrebbe facilitarmi il compito di creare dei nuovi suoni. Sono anche riuscito a decifrare metà del codice del Sysex, l'altra metà resta un mistero. Sarebbe bello che se sganci 400 eurozzi per un macinino ti venga dato anche il codice macchina per programmarlo, invece di costringere dei poveretti come me a fare reverse. Vedremo gli sviluppi.
  12. ago

    NUX Cerberus

    Non ho mai provato il Cerberus ma della Nux ho il Solid Studio (simulatore di cab e finale, con la possibilità di caricare IR di terze parti). Non è malaccio alla fine per il prezzo che ha ma se guardi solo alla qualità rivela subito le sue carenze. Credo che si possa dire la stessa cosa del Cerberus, compatto e pratico ma forse un po' limitato se uno vuole tirarci fuori qualcosa di meno banale, ihmo.
  13. ago

    Enzo?!?

    Arrivato stamattina dalla Germania. Ho potuto giocarci un po' ACDC questo pomeriggio. Qualche prima considerazione sparsa: 1) non è un pedale plug and play, credo mi ci vorrà un po' per inquadrarlo almeno in maniera sufficiente; 2) una delle difficoltà è il controllo del volume (che non ha, ha solo un mix tra effetto e dry); 3) ha dei suoni bellissimi anche se, se ti distrai un attimo, ti ritrovi con la chitarra che sembra fantozzi davanti alla tv durante i mondiali: rutto libero; 4) senza controller midi o senza pedale per il cambio dei preset sembra un po' limitato (vedrò di farmeli da solo, incrociamo le dita); 5) l'arpeggiatore è ipnotico (è un'ora che sta andando, con il sustain al massimo va in loop, e io già mi sento tra la quarta e la quinta dimensione senza ricetta del medico); 6) va studiato, speriamo di essere all'altezza...
  14. ago

    Cablaggio Pedalboard

    Quoto al 100%.
×