Event Horizon

Punto di ritrovo per consigli e problemi nell'home recording (NO gear!)

34 risposte in questa discussione

Una cosa che faccio spesso se non sempre é quella di incidere il più possibile dry perché, anche se non ho plug-in stratosferici, in ambito non pro poter tornare indietro sui reverb or simili aiuta molto...  Poi ho già detto niente comp ed eq in ricording? :sorrisone:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/5/2017 at 14:50, Melchiade Bedrosian Baol dice:

volevo segnalare che ho migliorato notevolmente le mie capacità su logic seguendo un piccolo corso online della kina records

ci sono corsi praticamente su ogni aspetto del mondo recording

a volte un piccolo investimento di poche decine di euro in un buon corso rende molto più dell'acquisto di un nuovo pezzo di gear 

 

Grazie della segnalazione Baol!

Ho aperto questo thread proprio per raccogliere questi suggerimenti (e anche il decalogo di @Davide79 che mi sento di condividere al 120%).

Hai ragione, spesso ci incaponiamo alla ricerca di gear e VST quando imparando a usare quelli che già abbiamo otteniamo risultati migliori.

Un po' come nel gear da chitarristi :sorrisone:

 

 

Il 13/4/2017 at 17:47, winslow leach dice:

 

Per farti un esempio: prendi un pezzo dei nickelback come riferimento. e sul pezzo suonato da te  in casa con chitarra e vst ci sbatti la tua bella chitarra allo stesso volume percepibile del pezzo dei nickelback... e mi passa il messaggio errato, perché le sorgenti sonore devono essere trattate in maniera differente, le variabili sono infinite,  

Quella chitarra che si è registrata in casa non avrà' mai la stessa "presenza" anche a volume più' alto. 

per l'home recording penso sia molto importante il gusto personale e poche idee ma chiare

 

 

Sul discorso che l' "optimum" sarebbe affidarsi ai professionisti penso che siamo tutti d'accordo, ma il rilievo non è pertinente: qui si parla di home recording :smile:

 

Sui riferimenti audio credo di essere stato poco chiaro io:

- NON vanno tuonati nella DAW col fader a 0, sennò saranno di un volume spropositato rispetto ai tuoi mix. I riferimenti servono a calibrare le tue orecchie nell'acustica di casa tua che, giocoforza, non sarà al top.

- Sono un riferimento di suono: se prendo 10 canzoni della top 40 e il mio pezzo ha troppe basse rispetto a questi, forse sto sbagliando qualcosa. 

 

Questo è il senso: capire dove siamo sulla cartina.

Senza riferimenti è come guidare senza cartina (o senza GPS): posso farlo solo se conosco la strada, sennò mi perdo di sicuro.

Se non sei un fonico molto esperto e missi in casa senza riferimenti, fai solo danni.

 

Poi è chiaro che se hai una stanza con impianto/acustica al top e una grande esperienza puoi sviluppare un tuo suono indipendentemente dai riferimenti.

Ma è chiaro che non è il nostro caso. Se fossimo fonici esperti non saremmo qui a parlarne, no? :smile:

 

Se poi il discorso è "andate negli studi dai professionisti invece che riempire youtube e spotify coi vostri mix da incubo", di nuovo, non è pertinente.

Non è che non posso andare a correre la domenica per lasciare la corsa ai pro. Non voglio vincere le olimpiadi, lo faccio perchè mi piace. 

E anche se corro da amatore, un pro può darmi dei consigli su come correre/respirare/mangiare meglio per migliorare la mia prestazione.

Qui è la stessa cosa.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/4/2017 at 19:56, voodoo dice:
Vabbè black, ultimamente con la band ci stiamo cimentando con pezzi originali, in più mi piace smanettare con scheda e microfoni;
mi servono delle registrazioni (demo) per avere delle basi da sviluppare e come "promemoria" e vorrei fossero almeno "piacevoli" da ascoltare...
Che faccio, spendo già centinaia di euro in uno studio per poi doverci tornare ad incidere il pezzo definitivo? Uso uno zoom? (Che registra anche bene eh!)
No, mi registro le cose nella mia saletta e ci smanetto a casa davanti al mio pc.
Applico lo stesso ragionamento se devo fare una demo per i locali... che è già tanto se ascoltano i primi 30 secondi del pezzo...
Ovviamente il tutto secondo me! :smile:

 


Sono d'accordo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Event Horizon dice:

 

se prendo 10 canzoni della top 40 e il mio pezzo ha troppe basse rispetto a questi, forse sto sbagliando qualcosa. 

 

-Se non sei un fonico molto esperto e missi in casa senza riferimenti, fai solo danni.

 

-Ma è chiaro che non è il nostro caso. Se fossimo fonici esperti non saremmo qui a parlarne, no? :smile:

 

-Se poi il discorso è "andate negli studi dai professionisti invece che riempire youtube e spotify coi vostri mix da incubo", di nuovo, non è pertinente.

 

 

rispondo in ordine e con cortesia senza grassettare nulla

 

- non è il volume in un mix la parte importante né del master né dello strumento, è la grana del suono, la presenza viva di armoniche .

suonati un basso in casa poi mettilo a livello del basso di un pezzo qualsiasi di beyonce o di chi vuoi tu nella top 40 e dimmi se l'effetto è identico. e se non sei convinto alza il volume a palla.

 

- non fai danni, fai solo esperienza. sei a casa che danni devi fare?

 

-no. sono qui a parlarne, non so se 15 anni possano valere come esperienza o siano apprendistato. pero' ho provato a dare un minimale contributo per evitare il luogocomunismo ma a quanto pare il messaggio è passato in maniera opposta.

 

- è un'ipotesi dato che inizia col se e non mi permetterei mai. e non esistono mix da incubo, solo pezzi orribili.

 

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, winslow leach dice:

 

- e non esistono mix da incubo, solo pezzi orribili.

 

 

 

però esistono anche mix di merda :D

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, POT dice:

 

però esistono anche mix di merda :D

vero, il mio era un modo celato di dire che statisticamente è spesso l'origine del tutto a creare prodotti di poco conto, non il mix finale.:smile:

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

5 ore fa, winslow leach dice:

 

rispondo in ordine e con cortesia senza grassettare nulla

 

- non è il volume in un mix la parte importante né del master né dello strumento, è la grana del suono, la presenza viva di armoniche .

suonati un basso in casa poi mettilo a livello del basso di un pezzo qualsiasi di beyonce o di chi vuoi tu nella top 40 e dimmi se l'effetto è identico. e se non sei convinto alza il volume a palla.

 

- non fai danni, fai solo esperienza. sei a casa che danni devi fare?

 

-no. sono qui a parlarne, non so se 15 anni possano valere come esperienza o siano apprendistato. pero' ho provato a dare un minimale contributo per evitare il luogocomunismo ma a quanto pare il messaggio è passato in maniera opposta.

 

- è un'ipotesi dato che inizia col se e non mi permetterei mai. e non esistono mix da incubo, solo pezzi orribili.

 

 

 

Aspetta, calma, facciamo un passo indietro.

Innanzitutto mi scuso se le mie parole suonavano come un attacco o (peggio) se è parso che ti abbia mancato di rispetto, non era mia intenzione. :hug:

Tutti i giorni vedo gente sempre incazzata pronta all'attacco nonostante viviamo senza guerre, col pane a tavola e con tutti gli agi possibili.

Per cui cerco sempre di reagire a questo trend ponendomi in modo positivo. Figurati che non uso mai nemmeno il clacson della macchina.

Quando non ci riesco (come in questo caso) è una sconfitta per me  :smile: :smile: :smile: :smile:

Quindi la premessa è "peace and love" (grassettiamolo, dai :sorrisone:).

 

Premetto anche che io in tasca ho a stento i soldi per il caffè della macchinetta, figuriamoci se ho la verità.

Queste sono tutte opinioni personali :smile:

 

Tornando a noi:

 

- Il riferimento l'intendo come (cito me stesso) riferimento di suono, non ho parlato di volume. Se si è capito quello vuol dire che non mi sono spiegato bene. Colpa mia :-)

 

- Ma chiaro che non si fa danno a nessuno. Però se mixo un pezzo che è più brillante di tutti gli altri pezzi "riusciti" di quel genere...delle due l'una: o sono un innovatore o sto sbagliando l'equalizzazione. Visto che sono in casa, sono alle prime armi e non ho mai usato un banco serio, propenderei più per la seconda ipotesi che per la prima :smile:

 

- Ma io mica intendevo che winslow leach è inesperto :lol:. Io sto dicendo che io e quelli come me sono inesperti, quindi, in quanto inesperto, devo "tendere" alle produzioni riuscite e non camminare nel buio.

Anche lì, colpa mia che non mi sono spiegato bene. Per dire (parlo per me) quando ho iniziato a suonare la chitarra non sono partito a bomba a suonare solo cose mie. Ho iniziato imparando i riff delle band che mi piacevano.

Qui è un po' la stessa cosa. All'inizio si impara per imitazione. Poi pian piano con l'esperienza (che tu di sicuro hai a quanto vedo) si sviluppa un proprio sound e un proprio stile. Quando impari a suonare cosa fai? Ascolti i tuoi pezzi preferiti e cerchi di "vivisezionarli" per imparare da loro.

Questo era il senso del discorso. Evidentemente devo migliorare nell'efficacia comunicativa se ho avuto bisogno di 3 post per spiegarlo. Me ne assumo la colpa :lol:

 

- Pienamente d'accordo con l'ultimo punto: un mix, per quanto meraviglioso, nulla può su una canzone di merda :sorrisone:

 

PS: il consiglio di tenere una traccia aperta con dei riferimenti non è nemmeno farina del mio sacco. E' il consiglio ricevuto da diversi fonici "veri" (non degli scappati di casa come me) con cui ho registrato in passato.

 

PPS: (neretto perchè è importante :smile:) se invece si è capito bene quello che volevo intendere allora vuol dire che siamo di fronte a due opinioni diverse (la mia e la tua) sullo stesso argomento.

winslow sostiene che non serve avere riferimenti, event sostiene di si.

Non c'è un vincitore o un pirla. Teste diverse, opinioni diverse. Poi ognuno legge e si fa la sua idea. E' questo il bello di discutere, no? 

 

Di dove sei winslow? Se sei in zona Milano/Varese vieni a sentirmi suonare sabato, che ti offro una birra (sono serio), così mi dai anche due dritte sul mix. Sarà una serata ad alto tasso alcolico.

Sono sicuro che se invece che dal PC ne avessimo parlato davanti a una birra non ci sarebbero stati grassetti, fraintendimenti e quant'altro :hug:

Internet offre possibilità infinite ma genera questi problemi di comprensione-espressione purtroppo, non potendo vedere in faccia l'interlocutore.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, Event Horizon dice:

 

 

Aspetta, calma, facciamo un passo indietro.

Innanzitutto mi scuso se le mie parole suonavano come un attacco o (peggio) se è parso che ti abbia mancato di rispetto, non era mia intenzione. :hug:

Tutti i giorni vedo gente sempre incazzata pronta all'attacco nonostante viviamo senza guerre, col pane a tavola e con tutti gli agi possibili.

Per cui cerco sempre di reagire a questo trend ponendomi in modo positivo. Figurati che non uso mai nemmeno il clacson della macchina.

Quando non ci riesco (come in questo caso) è una sconfitta per me  :smile: :smile: :smile: :smile:

Quindi la premessa è "peace and love" (grassettiamolo, dai :sorrisone:).

 

Premetto anche che io in tasca ho a stento i soldi per il caffè della macchinetta, figuriamoci se ho la verità.

Queste sono tutte opinioni personali :smile:

 

Tornando a noi:

 

- Il riferimento l'intendo come (cito me stesso) riferimento di suono, non ho parlato di volume. Se si è capito quello vuol dire che non mi sono spiegato bene. Colpa mia :-)

 

- Ma chiaro che non si fa danno a nessuno. Però se mixo un pezzo che è più brillante di tutti gli altri pezzi "riusciti" di quel genere...delle due l'una: o sono un innovatore o sto sbagliando l'equalizzazione. Visto che sono in casa, sono alle prime armi e non ho mai usato un banco serio, propenderei più per la seconda ipotesi che per la prima :smile:

 

- Ma io mica intendevo che winslow leach è inesperto :lol:. Io sto dicendo che io e quelli come me sono inesperti, quindi, in quanto inesperto, devo "tendere" alle produzioni riuscite e non camminare nel buio.

Anche lì, colpa mia che non mi sono spiegato bene. Per dire (parlo per me) quando ho iniziato a suonare la chitarra non sono partito a bomba a suonare solo cose mie. Ho iniziato imparando i riff delle band che mi piacevano.

Qui è un po' la stessa cosa. All'inizio si impara per imitazione. Poi pian piano con l'esperienza (che tu di sicuro hai a quanto vedo) si sviluppa un proprio sound e un proprio stile. Quando impari a suonare cosa fai? Ascolti i tuoi pezzi preferiti e cerchi di "vivisezionarli" per imparare da loro.

Questo era il senso del discorso. Evidentemente devo migliorare nell'efficacia comunicativa se ho avuto bisogno di 3 post per spiegarlo. Me ne assumo la colpa :lol:

 

- Pienamente d'accordo con l'ultimo punto: un mix, per quanto meraviglioso, nulla può su una canzone di merda :sorrisone:

 

PS: il consiglio di tenere una traccia aperta con dei riferimenti non è nemmeno farina del mio sacco. E' il consiglio ricevuto da diversi fonici "veri" (non degli scappati di casa come me) con cui ho registrato in passato.

 

PPS: (neretto perchè è importante :smile:) se invece si è capito bene quello che volevo intendere allora vuol dire che siamo di fronte a due opinioni diverse (la mia e la tua) sullo stesso argomento.

winslow sostiene che non serve avere riferimenti, event sostiene di si.

Non c'è un vincitore o un pirla. Teste diverse, opinioni diverse. Poi ognuno legge e si fa la sua idea. E' questo il bello di discutere, no? 

 

Di dove sei winslow? Se sei in zona Milano/Varese vieni a sentirmi suonare sabato, che ti offro una birra (sono serio), così mi dai anche due dritte sul mix. Sarà una serata ad alto tasso alcolico.

Sono sicuro che se invece che dal PC ne avessimo parlato davanti a una birra non ci sarebbero stati grassetti, fraintendimenti e quant'altro :hug:

Internet offre possibilità infinite ma genera questi problemi di comprensione-espressione purtroppo, non potendo vedere in faccia l'interlocutore.

 

ma sono d'accordissimo su tutto, compreso l'atteggiamento positivo che è aria fresca in questo periodo.

ps a parte quella cosa dei riferimenti, per la quale io non dico di non averne, ma di non averne da top chart,  solo per il motivo che sono lavorati in maniera tale che l'emulazione di eq ambienti sound serve spesso a confondere le carte in tavola. tante volte al buio si prendono delle tramvate in faccia  altre invece si fanno piacevoli scoperte. 

credo tra l'altro (ma forse mi confondo) che il mio amico marco sia anche il tuo liutaio.

 

si sono di milano nord, sabato dove suoni? se finisco un laboratorio in tempi utili ci vengo volentieri e mica per la birra :smile:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora