Jump to content

Event Horizon

Members
  • Content count

    763
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

Event Horizon last won the day on January 14

Event Horizon had the most liked content!

Community Reputation

353 Excellent

1 Follower

About Event Horizon

  • Rank
    Member

Recent Profile Visitors

3,719 profile views
  1. Copincollo (avevo postato nel 3d sbagliato). Sabato ho suonato dal vivo con una HX Stomp che mi hanno prestato. Il tipo aveva caricato le IR di M. Britt. Ho impostato una simulazione Hiwatt con qualche ambiente e, per le distorsioni, ho usato i miei pedali. Mi ha sorpreso. Non mi ricordavo che suonasse così bene e che rispondesse in modo così realistico ai pedali. Che sia merito delle IR buone? Oppure hanno sistemato i settaggi con gli ultimi firmware? Direi che è da tenere in considerazione, specie se la si trova usata. PS: è la prima volta che provo delle IR di terze parti. Queste Britt suonano molto bene. Ve le consiglio.
  2. Event Horizon

    NAMM 2020

    Edit, sono un cretino. Ho sbagliato 3d
  3. Event Horizon

    NAMM 2020

    Il nome "Nele" suona alla "Roberto Larcos" di ISS pro evolution, oppure da titolo di film porno stile "20.000 seghe sotto i mari"
  4. Innanzitutto un disclaimer: non parlo della fedeltà all'ampli originale. Quella mi interessa zero. Mi interessa che suoni bene. Poi, se non è fedele, pazienza (mia personale opinione, ovviamente). Inoltre ti dico che ho avuto tutte e 3 le macchine (solo Headrush non l'ho posseduta, ma l'ho provata a fondo in casa) e le ritengo tutte e 3 di ottimo livello. Con tutte e 3 riesci a tirar fuori bei suoni da portare dal vivo. Personalmente, per tirare fuori un buon suono dalla Helix ho dovuto smanettare parecchio. Con Boss ed Headrush invece ottieni dei bei suoni senza dover impazzire. Soprattutto Headrush. Sotto le dita, quella che mi ha dato le sensazioni migliori è stata Headrush, seguita da Boss e, in coda, HX. Però per valutare una macchina (secondo me) non devi badare solo al realismo della simulazione. Ci sono altri fattori sul piatto. Secondo me ognuna di queste macchine può essere la soluzione vincente a seconda delle esigenze del musicista. Mi spiego meglio: - Helix è un pelo indietro nelle simulazioni, ma hai infinite possibilità di routing ed è molto più personalizzabile. Inoltre ha delle distorsioni fatte molto bene, superiori alle altre due. Se dovessi scegliere una macchina da usare con un ampli vero come multieffetto (escludendo le simulazioni), andrei di Helix a occhi chiusi. - Headrush secondo me ha le simulazioni migliori. Sotto le dita le sento più vere delle altre due e si trova velocemente lo sweet spot. Però gli effetti non sono granchè e sono macchinosi da settare (a dispetto della UI eccezionale). Inoltre è grossa e pesante e c'è un bel punto di domanda sull'affidabilità. Tra le 3 io la sceglierei se dovessi usare solo le simulazioni con pochi effetti "classici", oppure (ancora meglio) la versione Gigboard ridotta (sia nelle dimensioni che nel prezzo), da implementare in una pedaliera analogica sfruttando le sole simulazioni (posso testimoniare che si comporta egregiamente con distorsori analogici, anche fuzzoni vintage o strani). - Boss non è al livello di Headrush come simulazioni, ma la ritengo superiore a Helix. Però è superiore come quantità e qualità degli effetti. Inoltre è la più piccola, leggera ed economica. Paga però nella programmazione, perchè non è assolutamente intuitiva come le altre due. Con HX ed HR non hai bisogno di leggere il manuale, anche per fare cose complesse. Con la Boss invece è indispensabile. Se devi usarla come unica unità dal vivo senza ampli e senza altri pedali, secondo me è la scelta migliore. Tutto questo è ovviamente la mia opinione personale a mio gusto, eh.
  5. Event Horizon

    NAMM 2020

    @Zadoho visto che hai postato le Schecter. Niente male quelle tele. Anni fa (si parla di 12 anni fa), avevo preso una Schecter come quelle. Era nera col manico in acero. Chitarra della madonna, pagata pure una stupidata usata. Se le trovate prendetele che meritano. La vendetti quando mi innamorai omosessualmente per le Jazzmaster.
  6. Event Horizon

    Ephiphone 2020 - Robe carucce

    Guarda, digerisco più quelle delle palette Epiphone.
  7. Event Horizon

    Ephiphone 2020 - Robe carucce

    Belle eh ste epi. Però dioccaro quelle palette non si possono vedere... Si salvano giusto la firebird e la explorer.
  8. Event Horizon

    Alnico 2, 3, 5...Non ci capisco un ghezz...

    Grande! Comunque alla fin della fiera ho bypassato tutto il ragionamento e mi son preso una coppia di Wilde L90. Pazienza, mi prenderò una mascherina jazzmaster con i buchi per gli humbucker.
  9. Event Horizon

    NAMM 2020

    Al SHG 2017 un mio amico aveva preso il loro delay. Molto bello. Ho provato anche gli altri pedali. Ho un buon ricordo degli od, meno dei fuzz.
  10. Event Horizon

    NAMM 2020

    Mah, ho letto la scheda tecnica. Meglio una scarlett. Oh poi magari suona da paura, ma a livello tecnico si trova di meglio a prezzo inferiore.
  11. Dopo mesi di digitale (usato con soddisfazione) ho acceso l'ampli. Il giggitale è bello, suona bene e risolve un sacco di grane.
    Ma un bel valvolare al limite della saturazione è da cazzo duro duro.

    1. dr.pitch
    2. nova

      nova

      Coi suoni profilati di colombo, gussoni e varini fai tutto. Con le vulve solo i dippappòl

  12. Non so...Io ho avuto Helix, Boss, Headrush e ho provato più volte il kemper a fondo. Ho suonato tutte le suddette macchine in casa coi monitor, dal vivo sentite in spia e persino con una frfr della jad & freer che ho trovato sul palco l'ultima volta. Magari sono io che ho le orecchie foderate di prosciutto, ma non sono mai riuscito a farle suonare male. Solo una volta mi è capitato di avere un suono brutto, ma a quel giro fu il fonico a divertirsi stile bdsm a tirarmi fuori dei suoni demmerda. Ma anche con ampli da sala prove o di backline sono sempre riuscito a tirar fuori un buon suono. Pure con dei Crate ignobili. Inizio a pensare di essere di bocca buona coi suoni...
  13. Pensa che per me è l'esatto opposto. In casa le soluzioni digitali non mi convincono mai al 100%. Dal vivo e in sala prove invece bene o male riesco sempre a tirar fuori il suono che e serve.
  14. Ah, come soluzione al volo io nel 2017 e nel 2018 un live su due l'ho fatto col gurus double decker direttamente collegato al mixer e il risultato era sempre credibile. Ora è pure uscita la nuova versione che pare sia stata addirittura migliorata. Se sei uno poco incline alla programmazione digitale, io consiglio caldamente una roba tipo Iridium o Amplifire, oppure una soluzione come il Gurus o l'Ethos.
  15. Se hai una pedaliera fatta e finita che vuoi mantenere, allora vai di iridium e lo aggiungi all'occorrenza. Se invece vuoi ridimensionarla valuta l'HX Stomp. Come simulazioni pare essere indietro rispetto all'iridium (dico da quello che si legge, perché non l'ho mai provato), ma hai a disposizione una miriade di ottimi effetti. Magari tieni giusto le distorsioni e via. Se invece vuoi cambiare tutto i nomi son quelli: Helix, GT1000 o Headrush. Ognuna ha i suoi pro e i suoi contro, ma il livello complessivo è quello. Helix la migliore come vastità di soluzioni e qualità delle distorsioni, ma la peggiore come simulazioni. Headrush la migliore come simulazioni e interfaccia ma limitata nelle soluzioni e con qualche dubbio sull'affidabilità. Boss ottime simulazioni, la migliore in quanto a effettistica e la più solida, leggera e compatta, oltre che meno costosa. Un po' più macchinosa da programmare però. La mia scelta è ricaduta su quest'ultima, ma non mi sento di dire che le altre due siano inferiori. Dipende da te, se ritieni più importante il suono, l'interfaccia, la compattezza o le possibilità di routing. Eviterei Helix LT, la forza della Helix è proprio avere i display e le mille connessioni possibili. Allo stesso prezzo (anzi, forse meno) hai la Gt1000 a quel punto. Se vai di Fractal, fossi in te, cercherei una AX8 usata piuttosto che la FM3. Quest'ultima è già grossa e costosa di suo e in più devi espanderla con un controller a parte + pedale d'espressione. Mai avuto l'amplifire, quindi non posso dire nulla.
×