Vai al contenuto

dr.pitch

Members
  • Numero contenuti

    1419
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

322 Excellent

2 Seguaci

Su dr.pitch

  • Rank
    _

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Milano

Visite recenti

5611 visite nel profilo
  1. dr.pitch

    One pot pedals

    mxr microamp
  2. dr.pitch

    Il vostro pedale dell'anno che fu

    Sei il secondo qui dentro che parla bene del Mercury7...e mi gasa. Cos'ha di speciale?
  3. Mah, Belen è sicuramente una limited edition reliccata che probabilmente bisognerebbe revisionarle la presa jack; Rosy è vintage vera, nos o al massimo water-closet. La differenza la sentiresti subito, sotto le dita
  4. Plexi + furtz abbinato. Dai video sento marciumi sferraglianti e mi si insinua il dubbio: comprare?
  5. dr.pitch

    Ussignur, ma 'sto Tumnus Deluxe?

    Ahah, sborone ma giusto. Il tuo plexidrive che ho in cameretta merita
  6. dr.pitch

    LIBRI, MUSICA E... CHITARRE

    David Byrne, Come funziona la musica: a cavallo tra autobiografia e saggio sulla musica a 360 gradi. Kind of blue. New York, 1959. Storia e fortuna del capolavoro di Miles Davis, di Ashley Kahn: per gli appassionati del genere. E poi vabe', la bio di Keith Richards, ma qui non sono obiettivo
  7. dr.pitch

    Delay/Echo mitici e nuovi classici

    Ok abbasso l'asticella, niente più miti classici... Però cose che si sono affermate nel tempo, tipo: su una miriade di pedaliere vedo il Carbon Copy. Si può dire che sia uno dei delay che ha avuto più successo? (scusate ma di questi effetti sono proprio a digiuno) Oppure gli algoritmi: mi viene in mente il Black Hole di Eventide...altri?
  8. dr.pitch

    Delay/Echo mitici e nuovi classici

    Sull' UD-Stomp mi pare che l'opinione comune fosse che era bello ma complicato...si presta a spippolamenti in tempo reale o è più da programmare meticolosamente per trovare il preset da usare poi live? (famosi i preset di holdsworth) Il Korg esaltante per quale aspetto?
  9. Ritardatari cronici, ripetenti impenitenti e dediti al dio Crono. A voi chiedo, radio-cronisti di un tempo che fu, dove tutto era eterno ritorno. In illo tempore era il suono, e il suo ripetersi per valli, caverne e templi. Poi vennero le valvole, i nastri e Les Paul. E poi i transistor, i pedali e The Edge. E ancora il digitale, i rack, i computer e i software. Infine giunsero repliche fedeli, cloni migliorati, emulatori e profili, e il loop si chiuse, nella riproduzione di una riproduzione di una riproduzione... Dall'eco di miti più o meno antichi come Echoplex, TC2290 e Memory man, nell'età dell'oro dei pedali nacquero leggende come Skreddy e il suo echo che faceva la sua cosa, unica e irripetibile. Nel frattempo gli effetti si sono moltiplicati, e forse il mercato sta andando in auto-oscillazione. O almeno il mio cervello che cerca di capirci qualcosa. Dunque, tutta questa inutile premessa scritta per insonnia, solo per chiedere se ci sono nel panorama attuale dei pedali di ritardo con una personalità spiccata, originali nella voce o nel loro utilizzo, destinati a diventare nuovi classici. Daje!
  10. Qualche OD, forse modulazione ma non ricordo...ha due uscite, una è quella rumorosa
  11. Non te lo consiglio perchè se per caso ti da un problema di rumore (come a me su alcuni pedali) poi è colpa mia.
  12. dr.pitch

    SevenRhye

    Genio! Naviglio Boosta Grande
  13. dr.pitch

    SevenRhye

    Vero verissimo! Però...potrebbe essere un ulteriore livello di stile, con quella macchia di colore a creare movimento... Uhm, devo rivedere le mie pedaliere monocrome prima di uscire dal giro
×