Jump to content

Mlex

Members
  • Content count

    705
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Mlex last won the day on January 25

Mlex had the most liked content!

Community Reputation

99 Excellent

1 Follower

About Mlex

  • Rank
    Member

Recent Profile Visitors

1,991 profile views
  1. @PinkFlesh condivido in pieno quanto dici del bd2. Parto dall'inizio per rispondere alla tua domanda.... Qualche anno fa quando avevo il BD moddato, mi incontrai con un altro chitarrista della zona, molto bravo, per fare varie prove di testate pedaliere casse ecc. Nella sua pedaliera IMMENSA, aveva il blues driver stock. Abbiamo fatto un confronto diretto, e ti posso dire che il bd moddato ne è uscito vincitore. Il bd2 stock come dici tu è un ottimo pedale, ma modificato analogman era come quando si dice che si toglie una coperta davanti all'ampli. In pratica il suono era più aperto e definito, il gain massimo aumentava, questo con la mod analogman. Il keeley riprende sicuramente la sua mod rifacendo da zero il pedale con qualche altro accorgimento presumo. A livello di suono per quel che posso ricordare rispetto al bd2 che avevo, ha più bassi e più dinamica, il gain al massimo è meno "fangoso", e in più ha quella grattosità leggera che dicevo prima. La sensazione di ampli vero e proprio prima con l'analogman non ce l'avevo in pieno, con il keeley ti posso dire di si. Premetto che prima lo usavo principalmente come distorsione ma spesso mi è andata la mano al pomello del gain e l'ho dimezzato divertendomi, quindi l'ho provato per bene. Altro discorso che secondo me non è da trascurare è il box della boss. A mio avviso pessimo, soprattutto il mio che aveva il gommino dove andava la vite consumato quindi il pedale a sorpresa ogni tanto si "apriva", cosa che mi ha fatto iniziare a pensare di non voler più pedali boss per quanto suonino bene. In definitiva secondo me il keeley migliora ulteriormente quello che è già un ottimo pedale di base. Quindi si, per me ha avuto senso fare l'upgrade anche se prima lo usavo come distorsione e ora come medium od, in ogni caso la differenza si sente!
  2. Ragazzi buongiorno, scrivo solo ora perchè ho voluto provare per bene il pedale in oggetto. Stavo cercando un overdrive in sostituzione del way huge fat sandwitch che appunto usavo come od ma diciamo che usato in questa modalità non era affatto un granchè. Per settimane sono stato su youtube a cercare video di un overdrive che suonasse come dicevo io (un light/medium od), ovvero compresso sulle basse e che non abbia quella sensazione di saturazione in parallelo con il pulito (non so se è veramente così, ma molti light/medium od mi danno quella sensazione). Ho scartato a priori i vari cloni di klon, perchè avendo già il creme brulèe sapevo come suonasse e non mi interessava quel genere di overdrive almeno in quella sezione della board, infatti il CB lo usavo con tanta soddisfazione come boost di gain e volume per i soli. Poi il lampo di genio. Fino ad un paio di anni fa ho avuto un blues driver moddato analogman (con mod H2O), un overdrive spettacolare che con il gain al massimo era tranquillamente un distorsore, ma il meglio di sè lo dava col gain fino a ore 2. Cerco pedali simili e mi imbatto nelle repliche keeley. Ho visto che ci sono 3 versioni, quella normale, quella al germanio, e quella al silicio. Ho visto un video in cui venivano comparati tutti e 3 i pedali sullo stesso suono e con settaggi uguali agli altri pedali. Beh il vincitore è stato quello al germanio. Da premettere che mi serviva un medium od per alcune piccole parti, alcune arpeggiate, altri dei piccoli soli, dove si senta che sia un od ma che non sia affatto sgranato. Arrivato spedito da thomann dopo una settimana, con mio grande stupore il packaging è molto curato, varie card all'interno di keeley ecc ecc. L'impatto estetico è ottimo, ottime finiture e i pot sono duri il giusto. Collego il tutto e lo provo prima nella modalità normal, ovvero senza la modifica super phat. In questa modalità è un od scarico di bassi, molto puntato sulle medio alte e sulle basse risulta sgranato, utile per alcuni tipi di suoni che non sono nelle mie corde. Ma la magia del pedale avviene quando si sposta la levetta sulla phat mod. Il suono si gonfia di bassi e si comprime, rimane un pelo frizzante nel senso che si sente di fondo una leggera nota di grattosità (merito del germanio presumo) che a mio avviso è molto piacevole. Nella mia vita non ho provato molta roba a livello di pedali, quel poco che ho avuto l'ho comprato a scatola chiusa, infatti son 3 anni che compro e rivendo, però posso dirvi che questo è il primo pedale che ha davvero il feeling di un amplificatore vero e proprio. Ha una dinamica pazzesca, sia di distorsione sotto le dita che a livello di volume. Il suono si ripulisce benissimo già solo con il tocco, cosa che ho sentito finora solo sugli ampli valvolari. Altra nota positiva è la versatilità del gain. Si và da un clean quasi puro, giusto un pò frizzante, a una distorsione vera e propria, ma non tipo il ds1 stock. E' appunto un pedale appunto molto definito sulle note, ogni nota è scandita per bene ma comunque ha un suono non fino. L'ho preferito poi alle altre due versioni perchè la versione standard era troppo piena di bassi, troppo roboanti, e l'altra era un pelo più scarica di bassi, entrambe nella modalità super phat. Altra nota positiva, ho provato a usarlo come boost sulla distorsione, e và davvero bene. Sul clone del JHS AT notavo una leggera secchezza del suono, ora invece il suono è perfetto! Se potete provatelo, perchè è davvero un coltellino svizzero! Tra qualche giorno posterò o qualche video o qualche audio perchè ora sono impossibilitato e con le stampelle!
  3. @Uilliman Coscine Terzo ahahahha vabbè siccome volevo costruire una pedalboard GRANDE ho puntato gli Strymon!! Dado, confermo in pieno, zero problemi!
  4. Io ho risolto qualsiasi problema di amperaggio,moltitudine di cavi e alimentatori con lo strymon zuma+ojai... Oltre al fatto che è un alimentatore molto silenzioso, il fatto di poterlo espandere con un semplice cavetto e di poter attaccare fino tipo a 20 pedali tutti a 9v 500 mAh è una cosa fantastica! Mi sono svenato perchè effettivamente costano, però da quando li ho zero rumori, ZERO! Prima avevo un carl martin pro power 2, buon alimentatore, ma i drive ronzavano tutti! PS: se vuoi un consiglio, io ho preso una rockboard 5.3, pedaliera si immensa, ma hai la possibilità di cose interessanti. Innanzitutto il montare l'alimentatore sotto la pedalboard, cosa per me fondamentale. Poi la struttura è in alluminio robusto quindi niente magagne in cui la board si piega. Poi il case, io ho preso sia il case rigido che quello morbido, entrambi di fattura ottima. Certo la borsa morbida non sarà una mono, ma è fatta abbastanza bene soprattutto alla mia vecchia Palmer, che si stava distruggendo solo a guardarla. Altra cosa interessante, oltre alle varie feritoie dove far passare i cavi, è la possibilità di montare diversi tipi di moduli, che ti consentono di avere nel retro della pedaliera diverse uscite/ingressi, tra cui alimentazione tramite iec, jack, cannon, midi, e ci sono alcuni moduli con amp sim e altri con finale. Ti consiglio di buttargli un occhio su thomann!
  5. Mlex

    Ibanez PIA 2020, Orrore a 6 corde

    Le mie JEM preferite di sempre sono in ordine, la Root Beer, spettacolare, le varie 7 corde verde fluo con le piramidi e una delle "ultime", quella a specchio. STOP La bianca made in japan la aveva un mio amico fanatico di Steve, chitarra liuteristicamente parlando mostruosa ma inguardabile con quei fiorellini sul manico. Queste nuove sembrano essere state partorite dalla stessa mente malata che ha partorito la Jackson Roswell.....
  6. se stanno sotto gli 800 direi che è cosa buona e giusta
  7. Si infatti con questa paletta una sg la comprerei, prima erano veramente orribili e giganti
  8. L'sg in phelam blue!!! Me la sogno la notte caxxo!!!
  9. Mlex

    Multipresa filtrata

    Il problema è forse che tutto il cucuzzaro va a finire su un'unica presa... chiedendo ai luminari... secondo voi con un ups il problema si risolve?
  10. @scottt si grazie postalo pure. @guitarGlory si l'ho sentito ma non mi ha entusiasmato molto la distorsione... mi sa che voglio fare una cosa proprio pazza!
  11. Salve ragazzi, e buon anno a tutti! E' da un pò che mi frulla un'idea malsana in testa, mettere tramite un piccolo mixer a pedale un fuzz e un distorsore in parallelo... Perchè direte voi? Perchè ho provato un big muff ultimo scatolotto grosso version e mi è piaciuto fino ad un certo punto. Per le cose che faccio con il gruppo mi piacerebbe avere quel grit generico nel suono, ma nei passaggi veloci il fuzz si perde di brutto. Qualcuno di voi ha mai provato a fare qualcosa del genere? Ovviamente i due effetti si miscelerebbero per uscire in mono su un unico amplificatore.... se postate video esempio vi ringrazio!
  12. Che con gli octaver digitali l'effetto organo c'è se usi l'ottava alta... con gli analogici, vedi octron, è tutto un altro paio di maniche. se non ti serve sul pulito lo puoi tranquillamente settare come dici tu... guardati qualche video! 🙂
  13. Comunque si, il pog aggiunge l'ottava alta, ma ha il pot per ridurla a zero, usando quindi solo l'ottava bassa... poi ha un altro pot con cui miscelare il wet e il dry (quindi suono solo con l'ottava e il suono dry)
  14. giusto per capire... che uso vorresti farne tu? posta qualche video giusto per capire
  15. io ho il pog micro e l'altro chitarrista ha il sub n up mini... il tc è comunque un bel pedale, per la cifra che lo paghi soprattutto usato è un best buy anche se il pog è piu naturale e segue meglio l'ottava con pochissimo glitch. Ora vorrei cambiare il pog micro per il nano, giusto perchè il nano ha il box bianco😂
×