Jump to content

marco_white

Members
  • Content count

    4,792
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

marco_white last won the day on March 22

marco_white had the most liked content!

Community Reputation

519 Excellent

3 Followers

About marco_white

  • Rank
    Senior Member
  • Birthday 04/11/1981

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Montefalco e Spoleto (PG)

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. marco_white

    Strat Colorz & more...

    Perché?
  2. marco_white

    Fender stratocaster american original 60s

    la mia ha un incastro neck/body quasi perfetto. E' una delle prime cose che ho guardato. Comunque questa cosa delle molle è proprio strana. In teoria la selletta è il punto zero, tutto ciò che è a valle non conta. Guardavo pochi giorni fa un concetto simile in relazione ai pin di una chitarra acustica. Averli di plastica sulla D18 mi sembrava una cosa migliorabile. Poi ho scoperto che le prewar le avevano comunque di plastica (di una plastica particolare ormai prodotta da una sola azienda italiana, e solo un artigiano tedesco fa la repro dei pin delle Martin prewar. Pippe mentali vere), ma questo è un altro discorso. Molti dicono che metterle di osso o di ebano non cambia nulla. Altri le mettono di ebano per rendere più scura una chitarra troppo brillante. Le molle morbide non dovrebbero influire così nettamente sul suono, data la selletta. Forse è per quello che non smorzano. Queste raw vintage costano due volte e mezza altre molle. Ma le usa Tyler e Xotic. Il prossimo ordine che faccio da Thomann le prendo.
  3. marco_white

    Fender stratocaster american original 60s

    Tre in parallelo, morbide. Ho fatto una prima regolazione con ponte battente che si muoveva ad ogni bending. E sono andato un po’ oltre. Praticamente non si muove più. Ho rifatto le ottave. Dopo cambio le corde, le sento comunque morbide, anche se meno. Forse si, le 5 molle dovrei metterle. Ma vedo se riesco ad andare da Rufini prima di comprare upgrade vari. Una sbavatura l’ho trovata. È saltata un po’ di vernice lungo il perimetro della placca del manico.
  4. marco_white

    Fender stratocaster american original 60s

    parliamo di setup per stratocaster. Il manico ha un po' di relief, pochissimo. Lo lascerei così ad esser sincero. Ma se consigliate di tirarlo dritto come una spada, perché lo fate? Ponte battente sul body. Tiro a morte le molle? Le tiro quel tanto che basta a tenerlo giù? Se faccio un bending si deve muovere o deve essere piantato come se fosse un hardtail?Perché? Mosso il ponte metto mani alle sellette, che ora ha un action veramente troppo alta. Di usare il tremolo non mi importa, per questo dicevo del ponte appoggiato al body. Oggi avevo un amico a pranzo, chitarrista, tecnico di studio a buoni livelli. Ne ha viste di chitarre. La prima cosa che ha detto appena l'ha vista è stata "sembra la vernice di quelle vecchie". Che io sappia le american original hanno fondo poly e strato superiore nitro, mentre le american vintage erano tutte nitro. Ma le nuove hanno il raggio da 9,5", e la vera differenza è quella.
  5. https://lightroom.adobe.com/shares/15cad296771f471f8ecd11a0f13c479d sono in piena luna di miele, non credevo mi sarebbe piaciuta così tanto. Da un punto di vista costruttivo è perfetta, ma davvero. Non solo non ha una sbavatura, ma è proprio bella la sensazione generale, soprattutto della verniciatura. È impeccabile ma sottile, per nulla plasticosa. E’ grossissima come suono, quasi scura direi. Ma credo siano i pickup, perché acusticamente la sento invece molto equilibrata, con un sustain infinito. Devo trovare la quadra coi pickup, quello al ponte non è per nulla lamettoso, anzi, quello al manico un po’ troppo scuro. Il profilo del manico è perfetto, non fino, non mazza da baseball, con un bel taper. Il punto dolente è il setup, che non mi piace per nulla. Ponte flottante, che metterò a battuta, action troppo alta e troppo morbida. Le corde mi paiono 010, ma mi volano via come se fossero 008. era di un collezionista, di fatto insuonata. Dovrebbe essere de 2019, anno di nascita di mio figlio. Mi sa che questa rimane a casa. Dovrò vendere la tokai es120.
  6. mi è arrivata una Stratocaster American Original 60s in Candy apple red. Da vedere è spettacolare. Stasera la provo.

    1. Show previous comments  3 more
    2. marco_white

      marco_white

      non ho mai tempo. Comunque chitarra bellissima sotto ogni punto di vista

    3. Fra

      Fra

      coda

      1. fra

    4. joebuster

      joebuster

      Yeah.. grande colpo. L’unica serie “standard” che Fender dovrebbe produrre 

  7. tempo fa c'era una 335 simile, nera, con estetica da custom, aged, in vendita non ricordo dove. La chitarra più bella mai vista.
  8. marco_white

    Effetti post delay

    il Deco, che so che apprezzi, simulando le possibilità di un banco da registrazione non è proprio pensato per essere a valle di tutto?
  9. marco_white

    Plexi style si, ma quale.

    Non molto tempo fa andava di moda il Marvel drive, mai provato, ma mi pare molto interessante
  10. marco_white

    channel strip per uso live, per voce

    per pura curiosità ho letto qualcosa. In realtà è molto diffusa la pratica di avere dei processori outboard. Grazie. ho visto. Non ne avevo idea. Leggo che c'è anche chi lavora con i plugin Waves.
  11. marco_white

    Plexi style si, ma quale.

    è eccellente. Un Klon pare un suo canale aggiuntivo, un TS style ci sta benissimo lo stesso. Pare veramente un ampli.
  12. marco_white

    Plexi style si, ma quale.

    Il caliber 45 di Rockett è bellissimo, è il pedale più bello che ho. Anche il majestic dai sample sembra ottimo. Entrambi non so se ha senso, i Rockett sono tutti basati sullo stesso circuito con poche modifiche. Secondo me anche il Dude, che ho
  13. marco_white

    channel strip per uso live, per voce

    Ecco, a questo non avevo pensato ad esempio. Ma dici? Con un super cardiode e compressione leggera non credo possa succedere. Lo sciacquone forse no, ma i rientri con un cardiode tipo il 58 magari creano problemi.
  14. marco_white

    channel strip per uso live, per voce

    Mi pare abbia poco senso, un compressore o un de-esser renderebbero la voce molto più centrata nel mix. Possibile che noi chitarristi ci si fa le pippe sulla marca delle corde e il cantante usa l’Sm58 fornito dal service e buona lì?
  15. marco_white

    channel strip per uso live, per voce

    no, no, è una curiosità. Non compro nulla. E' una domanda solo per conoscenza. Perché in parte la risposta la so, ed è NO, non si usano processori esterni. Ma non ho mai capito il perché. So che Bono usa il Voxbox della Manley ad esempio. E mi pare una cosa scontata, ma senza arrivare a quei livelli, perché non si usa nulla?
×