Vai al contenuto

marco_white

Members
  • Numero contenuti

    4274
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2

marco_white last won the day on July 9

marco_white had the most liked content!

Reputazione Forum

324 Excellent

3 Seguaci

Su marco_white

  • Rank
    Senior Member
  • Compleanno 11/04/1981

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Montefalco e Spoleto (PG)

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. marco_white

    le altre Strato

    a Marco mandai pure la tele MJT per il setup, mi strafido di lui. Te la sei fatta fare da zero @manono?
  2. marco_white

    le altre Strato

    Le altre due le ho assemblate da solo, ma chi me li vernicia corpo e manico?
  3. marco_white

    le altre Strato

    E allora è MJT. Che non escludo, ma non nascondo che dare gli stessi soldi a un giovane artigiano della mia zona mi piace di più che buttarli tra dazi, iva e spedizioni.
  4. marco_white

    le altre Strato

    Ne ho parlato con Tilt di Rufini. Senza dubbio andrò a parlarci. Ok per il resto, lo tengo a mente. un mio amico ha una 62 meravigliosa, la scelse tra tante, provo continuamente a farmela vendere ormai da anni. Ma nulla. Peccato per il radius. La Johnson a €1200 dove? Gran bella chitarra, provata varie volte. Però lo so che l'acero sulla tastiera alla fine mi stufa, e la versione in palissandro costa troppo.
  5. marco_white

    le altre Strato

    C'è voglia di strato, torna ciclica, le compro, mi dico che non fanno per me e torno alla Les Paul. Ma me ne servirebbe una perché me ne servono i suoni. Data l'esigenza pensavo a uno strumento versatile, addirittura ho una mezza idea di piezo al ponte, probabilmente HSS e spendendoci il giusto, sui 1k o poco più. Il che esclude a priori Fender Custom Shop purtroppo. Ma anche Fender varie le devo escludere per via dei profili manici, spesso troppo sottili per me. Se dovessi fare un custom order sarebbe: ontano e acero/palissandro hss, ma non è fondamentale raggio compound e profilo manico tipo 59 gibson, e questa cosa mi limita di molto le potenziali scelte. Sto guardando le Haar, che rispondono esattamente a tutte quello che cerco, le spec normali sono proprio quelle che ho scritto generalmente. A trovare un buon usato si potrebbe fare l'affare. Ne vale la pena? Buttarini. Ce l'ho sotto casa, una chiacchierata è giusto farcela, non mi dispiacerebbe far lavorare un operaio umbro. Ma mi spiegate come lo contatto? Qualcuno mi può mandare un pm col suo numero? Ci sarebbe anche Furlattini che mi pare di capire sia sullo stesso livello, ma è lontano. Nash? Sempre piaciute e manici di profilo generoso, che per me è la cosa più importante. Ma i prezzi probabilmente sono troppo alti. MJT. Sarebbe la mia terza MJT. So come muovermi, conosco la qualità, ecc. Questa volta ho qualche dubbio, se Buttarini mi costasse una cifra praticamente identica, non saprei cosa scegliere. Mi sfugge qualche marca?
  6. spostato sulle medio alte, sgranato, assolutamente non cremoso come l'FD2 sapeva essere ieri sera alle prove l'ho usato molto l'1, è veramente splendido.
  7. Attenzione che il Fulldrive 3 suona abbastanza diverso dal 2. Li ho confrontati in modo un po' sbrigativo, ma da fanboy Fulltone mi tocca dire che il 3 non mi è piaciuto. O meglio, non mi è piaciuto il drive perché acido, mentre il lato boost è bellissimo e indipendente. E' come l'F2B singolo. Il Fulldrive 2 V2 mi pare di capire che ha un'architettura diversa, il secondo switch non aziona un boost, ma un secondo drive, non indipendente dal primo. Comunque penso di prenderlo, anche perché scrive che è addirittura più piccolo del Fulldrive 3, che ha già un ingombro molto ridotto rispetto al vecchio blu.
  8. Ma così facendo non accendo nemmeno il mac. È collegata anche una RCF ART 312, così col mixer decido se suonare un cuffia o uscire dalla cassa. L’amplifire è un bell’oggetto, ha qualche cazzata soprattutto nell’editor, ma è ben fatto. Gli IR sono assolutamente fondamentali, basta prenderne uno delle celestion, tipo il g1265, con royer 121. Adesso ho una patch di un deluxe reverb su ir celestion che dalla Rcf mi esce un suono meraviglioso davvero. In pratica lo sto usando come fosse una monocanale
  9. 69 - klon - ocd - bogner - dd500 - tremolo - ditto - tuner il bogner nonostante sia quello con meno gain è volutamente messo alla fine di quelli di gain perché di fatto per me è un pre
  10. mi interessa fino a un certo punto il discorso dell'effetto sul suono pulito, tanto di pedali ce ne ho già molti e se si vuole suonare una pedaliera con tutti questi pedali è normale che il suono non sia identico al chitarra-cavo-ampli. Dopo aver provato tutti questi delay posso dire che cerco altro. Credo che il delay più di ogni altra tipologia di effetto sia molto personale. Sono convinto che il Diamond che a me dava fastidio per tanti altri possa essere il delay perfetto per dirne uno. O so di essere molto in minoranza nel preferire il Brigadier al Capistan per esempio.
  11. Lascio spazio per il Fulldrive 2 v2 che il buon Mike Fuller ha praticamente ormai pronto, ed è pure rosso. Sto in fissa da Fulltone. Il 69 penso lo conoscano in tanti. Bellissimo Fuzz Face. Se solo potessi controllare un po' meglio i bassi, che con gli humbucker sono tanti, quasi ingolfa. L'OCD è il v2. Anche qui, tanti bassi. Ma mi piace molto, come lo setti ti salva il culo. Bello settato in LP abbastanza leggero, e bello come distorsore in HP. Il Supatrem mi ha portato a riconsiderare un po' tutto. Il periodo Fulltone nasce nel momento in cui ho cliccato il suo footswitch per la prima volta. Assolutamente meraviglioso. Talmente bello che settato come lo vedete in foto da semplicemente movimento tipo Leslie, ma basta cliccare sugli altri due switch per divertirsi senza dover risettare nulla. E' bellissima l'analogicità di come tratta il segnale. Suono tutto più bello, più vero. Agisce da leggero boost, credo che aprendolo potrei settare un trimmer interno per darmi l'unity gain, ma è troppo bello quello che fa così per decidere di cambiare qualcosa. E poi il DD500. Negli ultimi mesi sono passato da Brigadier, Timeline, Capistan, Tonal Recall normale, Carbon Copy, Boss DM2w e Diamond Memory Lane Jr. Mi mettevano paura le possibilità di editing, che comunque continuo a ritenere eccessive. Diciamo però che l'editing del suono si è dimostrato molto più semplice del previsto, e grazie a qualche patch scaricata dal web sono stato in grado di fare 4 o 5 suoni senza smadonnare troppo. I preset di fabbrica sono bruttini. E alcuni motori suonano male (penso allo shimmer, che rispetto all'ICE del Timeline fa ridere), ma in linea generale devo dire che ho una simulazione di Capistan e 3 delay analogici che mi piacciono molto. E' un pedale da smanettoni, solo la sezione eq del segnale fa paura. E' un pedale che ha un impostazione per questo molto diversa da Strymon. Ho l'idea che i pedali Strymon siano settati da gente che suona, e infatti metti tutto a ore 12 e suona benissimo. Se vuoi editare col Timeline puoi farlo, ma la base è ben suonante. Qui no, hai molte più possibilità di controllo e probabilmente più potenza, gestione su ogni aspetto possibile, facilissimo interfacciarlo col computer (al contrario di Strymon, suo vero limite), di base suona così così, ma poi puoi andare talmente tanto a fondo da poterlo rendere tutto un altro pedale. Ovviamente me ne stancherò, e avere un tremolo tanto bello mi sta facendo guardare gli analogici, ma al momento credo sia il delay dal miglior rapporto qualità/funzionalità/prezzo sul mercato.
  12. e allora vai, almeno usi gli IR
  13. Il radar necessita di un pre a monte. Direi che se vuoi spendere sui 100€ stai cercando un Tech21. Alzando il budget punterei l'Atomic Ampli Firebox. Quindi su Tech 21 o Blonde o Plexi.
×