Jump to content

cerze86

Members
  • Content count

    1,331
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

26 Excellent

About cerze86

  • Rank
    Advanced Member
  • Birthday 11/29/1986

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

7,175 profile views
  1. :ult-aaaaa (6): :ult-aaaaa (6): mi spiace ma.... non sento alcun pianto dolce
  2. ok, appena posso registro qualcosa e lo posto... fra una quinducina di giorni circa che la prossima settimana sono fuori
  3. per ora però posso solo vedere come si comporta con l'elettrica, per il basso ti tocca aspettare
  4. ho appena comprato un thr10, appena arriva ti faccio sapere. l'ho preso perchè funge da ampli per elettrica, acustica, basso ma anche come scheda audio e come semplici casse da computer. ha l'uscita per le cuffie e l'ingresso aux (coi rispettivi volumi regolabili). insomma per studiare e cazzeggiare un po' nella mia cameretta universitaria (ma non solo dato che va anche a pile e te lo porti ovunque) sembra il massimo... vedremo.
  5. molto interessante!! quindi yamaha assolutamente da tenere in considerazione!! ad averceli 2100 $ purtroppo non posso andare oltre quella cifra
  6. l'hai confrontata anche con la lag t400? per me quella dava una pista alle altre lag, che comunque ho trovato discrete
  7. sono d'accordo, però intendo anche a livello costruttivo, non solo sonoro. nel senso che una parkwood o una cort tutta in legno massello, elettronica fishman prefix piezo+microfono miscelabili, intarsi in abalone.... costa nuova sui 600 euro!! un'acustica americana con le stesse caratteristiche parte dai 2500 euro! insomma i quasi 2000 euro di differenza sono giustificabili? vorrei anche fare delle prove comparative, così, giusto per togliermi lo sfizio, ma nei due negozi in cui sono stato fino ad ora delle "grandi acustiche" nemmeno l'ombra e invece erano strapiene di made in cina e korea. a detta dei propietari non gli conviene più prenderle, ormai, a parte qualche rara eccezione, si vendono solo le asiatiche e, come dici tu stesso, se becchi quella giusta (e quella giusta ormai si trova con facilità) sei a posto per la vita. poi ho potuto notare che lo standard qualitativo delle asiatiche, a differenza di qualche anno fa, è abbastanza costante. le chitarre che ho visto in questi giorni erano ben rifinite, senza sbavature, senza colate di colla... insomma non si vedono più gli orrori di una volta
  8. ieri sono andato a provare un po' di chitarre. in particolare: takamine eg 523 peavey jack daniels lag t200 lag t300 lag t400 la peavey non mi è piaciuta per niente, ma nei bluesettoni potrebbe dire la sua. carina la takamine ma niente di che, han puntato più all'estetica che al suono. le lag hanno tutte un buon rapporto qualità/prezzo. quella che mi è piaciuta di meno delle tre è la t200. la t400 invece è una vera bomba! mi ha sorpreso!
  9. come direbbe il buon pizzul: tutto molto bello!!
  10. cerze86

    Musica da pioggia

    una chicca! http://www.youtube.com/watch?v=gtz5XTtbz4M
  11. A questo punto mi faccio una domanda: la differenza di qualità tra una acustica usata da 400 euro e una da 800 è tale da giustificare la differenza in denaro? secondo voi è meglio orientarsi su parkwood, cort, crafter, norman, yamaha... e magari mettere da parte 400 euro per un futuro acquisto che mi faccia fare un netto salto di qualità? riformulo la domanda in altri termini: la fascia tra i 600 e i 900 euro ha senso di esistere? (mi riferisco sempre a prezzi da usato)
  12. Yeah!! Allora tengo in considerazione anche quelle. Sai quale è il loro nuovo nome?
×