Jump to content

giovanni70

Members
  • Content count

    318
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

28 Excellent

About giovanni70

  • Rank
    Member

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    tolfa (rm) - Capri (NA)

Recent Profile Visitors

3,563 profile views
  1. giovanni70

    Gibson Original Acoustic

    Scusa capito male la 60 é quella con ponte regolabile, io non lo farei, penso che si debbano provare. Sulla carta la southern jumbo mi pare la più appetibile per me. Ho provato a fondo una j45 2019 e devo dire che la suonabilita era eccellente, manico slim, come suono però non ci siamo, poco volume quindi poca dinamica. Tutte le gibson provate fino ad oggi, e sono state almeno una quondicina, non avevano molto volume anche se come suono era molto bello. L'unica degna di nota era una Dove del 2013 o 14,aveva una bella botta e un bel suono. Gibson e Martin degli ultimi anni mi hanno un po' deluso, sto riscoprendo le lakewood molto sonore ma con un timbro più moderno.
  2. giovanni70

    Gibson Original Acoustic

    Decisamente
  3. giovanni70

    Gibson Original Acoustic

    Mmmmm ponte regolabile..... Forse si perde un po' il suono, il problema delle gibson acustiche per me sono i tasti troppo piccoli, parlo da possessore di una j100 walnut molto sonora, dopo la visita dal liutaio é rinata come suonabilita, avendo comunque tasti piccoli ma manico abbastanza sottile. Il punto più dolente é che i tasti piccoli su manico grosso non si riescono proprio a suonare per me
  4. giovanni70

    Folk Vs Jumbo

    Daniele ha ragione solo in parte, la proiezione é migliore nelle chitarre più piccole, per quanto riguarda il volume non sempre é maggiore nelle jumbo. Io ho una gibson j100 walnut che ha si un bel volume ma non arriva alla yamaha Ll6 che é una simil dread. Poi il suono di una super jumbo é un po' più "lento" ad uscire rispetto a chitarre più piccole e più veloci. Per questo in Fingerpicking si prediligono chitarre più piccole. La dread racchiude un po' tutti i mondi, sia strumming che flat-finger ma specialmente con le dita non eccelle. Però se vuoi un tuttofare vai o di dread o di om a seconda se preferisci il plettro o le dita. Tutto questo secondo me Ciao Giovanni
  5. giovanni70

    Suzuki W250

    In genere sono belle chitarre, spesso maltrattate, quindi controlla che tastiera e ponte siano accettabili e soprattutto l'osso del ponte che abbia margine per abbassarlo, se vedi action alta e osso ai minimi termini lascia stare che diventa insuonabile e insettabile😁
  6. giovanni70

    tasti chitarra acustica

    Grazie Giulio il paragone mi interessa molto visto che la Ll6 é molto comoda e mi piacerebbe che la nuova mo tasse tasti anche un pelo più alti, e il tuo commento mi é molto utile, grazie ancora. Mi sa che andrò di 6105 allora.
  7. buongiorno a tutti. Sto facendomi costruire una chitarra acustica sul modello martin 0028vs 12 tasti fuori dal corpo e volevo appunto delle vostre opinioni riguardo alla dimensione e tipo di tasti da montare sulla stessa. Considerate che il nut sara' circa 46mm quindi prettamente da fingerpiching. Ho notato che i tasti che montano sulle martin e sulle gibson sono un po bassini per me e avevo pensato ai dunlop 6105, avete opinioni in merito? grazie a tutti per l'attenzione e soprattutto a chi vorra' mettere a disposizione la propria esperienza. ciao Giovanni
  8. giovanni70

    Yamaha LL16 ARE

    Io ci metto anche una venue lr baggs, e devo dire che sull'impianto va da dio. Con l'anthem si percepisce molto il legno, se la chitarra suona bene da spenta, suona quasi uguale amplificata
  9. giovanni70

    Yamaha LL16 ARE

    Io ho esperienza con l'anthem e ti dico che é fantastico, per me vai con quello e via
  10. Se hai mani molto piccole può andare ma la devi provare, ha scala da 23 e mezzo con 20 tasti e ciò significa che tra un tasto e l'altro lo spazio é ridotto e potrebbe essere scomoda
  11. Yamaha ls6 o 16 secondo budget, hanno pickup passivo ma suona meglio dei vari piezo anche blasonati, ci metti un aura sixteen usato vicino e sei apposto con un suono più che dignitoso sia per il pubblico ma soprattutto sotto le mani. Parlo per esperienza personale. Io uso una gibson sj100 walnut con lr baggs anthem attaccata ad una lr baggs venue quindi tra di e sistema di amplificazione si sfiorano gli 800 euro e un mio collega di strimpellate ha appunto yamaha e aura sixteen e ti dico che non sfigura affatto anzi.
  12. La forma è la dimensione di manico e soprattutto del nut sono fondamentali per il fingerpicking. Se vuoi imparare questo stile il mio consiglio é 0,00,000 con nut minimo 44 mm se di più é meglio, tra 000 ed om la differenza sta nella scala, lunga nella seconda. Per i legni visto le dimensioni del corpo abbastanza piccole direi palissandro per fasce e fondo e abete per il top. Questo secondo la mia modestissima esperienza
  13. giovanni70

    IK multimedia acustic stage

    Mai provato coi pedali mi spiace
  14. giovanni70

    IK multimedia acustic stage

    Ma da quello che ho capito forse con l'eko saresti più a tuo agio
  15. giovanni70

    IK multimedia acustic stage

    Forse il pick up della eko potrebbe essere una valida alternativa per le tue esigenze, non l'ho mai provato però. Se ti fa impazzire il suono della tua chitarra nudo e crudo e vorresti riprodurre tale suono, ariosita', e feel sotto le dita allora vai di ik multimedia, se invece vuoi un suono bello e pronto senza troppi smadonnamenti vai di eko. Il multimedia é un sistema valido se "suoni per te", l'eko é per il "pubblico" che ascolta. Non so se mi sono spiegato. Ho messo le virgolette per dirti che queste sono solo le mie sensazioni.
×