guitarGlory

Members
  • Numero contenuti

    4448
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    57

guitarGlory last won the day on May 15

guitarGlory had the most liked content!

Reputazione Forum

983 Excellent

Su guitarGlory

  • Rank
    Senior Member

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    un po' qui e un po' là... comunque dalle parti di Ancona
  • Interests
    musica e strumenti, fotografia, editoria

Visite recenti

5040 visite nel profilo
  1. Grande, congratulazioni! Io ho ripreso a dormire da poco... prima le poppate, poi le colichette, poi i denti, poi il buio, poi... 😂
  2. Ahaha, ho riletto 4 volte perché non capivo... mi avevi un pochino confuso
  3. Non so, magari sono io che non capisco... sono andato a rileggere perché pensavo di aver letto male... ma qui dicevi esattamente il contrario o sbaglio?
  4. Sono io che ho parlato di Scott Henderson come uno di quelli che ci tiene parecchio, in relazione al thread di Superfuzz in cui si dice che alcuni pro si "disinteressano" al lato strumentazione... il tuo primo intervento sembrava voler smentire questo (non so se era quello il tuo intento, ma per come è scritto sembrava così). Ho voluto soltanto ribadire che una rondine non fa primavera... Scott lo seguo da anni e ho avuto il piacere di parlarci di persona, e in un paio di occasioni anche di provare il suo rig (ai tempi della CAA)... purtroppo in mano a me non suonava altrettanto figo
  5. Visto 10 volte dal vivo e partecipato a due seminari... ai concerti aveva sempre il suo rig completo (cambiato nel corso degli anni): testate CAA e Suhr, 4x12, rack col multifx controllato dal pedale volume rotativo, solita pedaliera ad angolo coi suoi pedali storici, e l'ultima volta addirittura con rig a due ampli dry-wet... anche ai seminari dice sempre che è "dipendente dal suo suono". Ergo, mi sa che quando l'hai visto te gli avevano fregato la strumentazione, perché lui è veramente uno di quelli fissatelli La roba cheap che usa è perché gli piace (Chorus Arion, multifx Boss da mezza unità...) ed è estremamente competente su quello che vuole in fatto di strumentazione. P.S. Poi che sia un grande con qualunque cosa suoni non si discute, ma qui si parlava di altro...
  6. È proprio così: tra i professionisti, come tra gli amatori, ci sono quelli appassionati che vogliono sapere tutto come quelli che si accontentano di suonare e basta, quelli che si trovano bene con qualunque cosa gli metti in mano e quelli che se il raggio della tastiera non è giusto stanno scomodi... Poi è vero che oggi ci sono buoni strumenti comodi (chitarre) in ogni fascia, ma è anche vero che io su palchi pro non ne vedo... in compenso molti pedali anche economici sì, come altri molto costosi... A livello di esperienza personale, ho conosciuto professionisti italiani che fanno attenzione a dei dettagli nel suono al limite dell'udibile anche suonando da soli (figuriamoci in gruppo) e che ti dicono preciso preciso a orecchio che frequenze tagliare, ma non mi sorprende tanto perché sono così pure io, un po' maniaco ... e se hai quella passione cambia poco se di lavoro fai il musicista, il geometra o il dentista; poi ce ne sono altri che non distinguono un transistor da una valvola e comunque con la chitarra in mano ti fanno sentire una merda comunque
  7. Ce n'è di tutti i tipi... da quello che "non gliene frega nulla, basta che suoni", a quello che dice di non interessarsi agli strumenti perché fa figo, a quello che sa pure il seriale delle chitarre e l'anno delle valvole che usa (i primi che mi vengono in mente: JD Simo, Bonamassa, Scott Henderson... )
  8. Anche monsignore è invertibile e ti può boostare da dietro? Sorry Ale, mi hai contagiato
  9. Provato con aspettativa altissima, perché sulla carta era perfetto (a parte il prezzo)... un echo a nastro formato pedaliera, con tempo lungo, tutto sommato abbastanza compatto, modulazione, tap tempo, nastri di ricambio (un po' cari...), e pure bellino esteticamente. Ma se poi suona più "finto" di un simulatore di tape-echo digitale che costa 1/5...
  10. Che se è "bello" come la prima versione potevano evitare
  11. Rosso, ovvio
  12. Ti ringrazio per la stima, ma io come dicevo sono uno zappatore e - purtroppo - con un vocabolario musicale abbastanza limitato... insomma, faccio sempre le stesse cose quando improvviso... a volte vorrei aver studiato un po' Per il discorso del mignolo veramente non so che dire, proprio non ci penso mentre suono... quando studio un pezzo non guardo mai le diteggiature o le tablature... lo suono come mi viene naturale.
  13. Ah boh? Io mica lo so... cioè, da completo autodidatta zozzone mi sa che uso il mignolo istintivamente dove non arrivo con l'anulare Invece non lo uso mai per fare bending, di quello sono sicuro.
  14. Suono perfetto, bravo! Che modulazione usavi?