Jump to content

guitarGlory

Members
  • Content count

    6,243
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    60

guitarGlory last won the day on October 10

guitarGlory had the most liked content!

Community Reputation

2,316 Excellent

About guitarGlory

  • Rank
    Sceriffo dell'ortodossia Marshall
  • Birthday 05/03/1973

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    un po' qui e un po' là... comunque dalle parti di Ancona
  • Interests
    musica e strumenti, fotografia, editoria

Recent Profile Visitors

17,386 profile views
  1. guitarGlory

    Eh ma cribbio però...

    Il Viberator ha avuto la sfortuna di uscire dopo i due Drybell v1 e v2, e di ricordare molto anche il v2 come estetica. Poi anche dalle demo non fa gridare al miracolo (forse non sono fatte bene eh, magari dal vero è diverso)... e gli manca comunque una funzione che dal vivo mi è sempre piaciuta, ovvero il footswitch per il ramping tra due velocità tipo Leslie, motivo per cui non avevo preso neanche il drybell vV 1.
  2. guitarGlory

    Eh ma cribbio però...

    Il Drybell V2 ce l'ho tutt'ora. Il problema di fondo (oltre all'estetica molto poco D&G) è che di fabbrica non è settato bene come profondità... cioè l'hanno settato in base a un utilizzo live in modo che non sparisca mai nel mix, ma dall'altro lato quando lo provi da solo, confrontandolo ad esempio con uno tipo il Supra, dà la sensazione di modulare meno. L'altro problema è che non è facile da settare per farlo suonare giusto se uno vuole quella modulazione più profonda e con le onde che si accavallano, perché hanno voluto mettere tutto regolabile con trimmer e spippolini vari, molti dei quali interattivi tra loro... e di conseguenza molto più stronzi da settare. I pro, che poi sono i motivi per cui ce l'ho ancora da quando è uscito: - se si sa come regolarlo per farlo suonare giusto (e si ha la pazienza di perderci abbastanza tempo), gli elementi per farlo suonare come uno di quelli "boni-di-default" ci sono tutti; - pedalboard friendly assoluto: è l'unico che mi starebbe in pedaliera da quando ho imposto il limite di dimensioni della board... anche con il footswitch esterno per il ramping tra due velocità (piccolissimo e posizionabile in qualunque buco libero di 4x4 cm), l'ingombro complessivo è minimo; - anche dopo averlo settato giusto, si può sempre evitare di sparire nel mix, anche con modulazione molto profonda, perché si può impostare un volume molto alto di output ad effetto acceso.
  3. guitarGlory

    Ancora Delay?

    Sentito qui mi piace, ha un che di "vero" nelle ripetizioni che ricorda l'echoplex, ma forse il degrado è più da analogico, ovvero perde alte freq... di più dal video non si capisce.
  4. guitarGlory

    Ancora Delay?

    Il Fairfield era bello, mi ricordo che ce l'aveva Gioggetto, può essere? E mi era piaciuto
  5. guitarGlory

    Friedman BE100: il canale BE

    Non tanto... la maggior parte degli Splawn che ho visto non sono basati su José mods, ma hanno uno stadio di guadagno aggiuntivo ricavato dal cathode follower, più sullo stile delle mods che faceva Cameron. Il fatto che c'è le "senti menzionate" è sempre molto dipendente sul "da chi".
  6. guitarGlory

    Friedman BE100: il canale BE

    Si assolutamente, di base sono dei circuiti José mod, a cui via via sono stati poi aggiunti degli switch e poche altre cose. L'unico che si discosta in modo sensibile è il Buxom Betty che ha tutt'altra ispirazione ed è dedicato ai suoni clean.
  7. guitarGlory

    Friedman BE100: il canale BE

    Neanche... la BE mi piace molto (piace alla parte più giovane di me 🤣🤣🤣), ma con qualche piccolo accorgimento Stock è davvero troppo ferma e compressa per i miei gusti.
  8. guitarGlory

    Spiegamelo perchè il Rubberneck...

    Rispondo al volo con link a video di Instagram
  9. guitarGlory

    Friedman BE100: il canale BE

    Ovvero l'opposto del suono Friedman La controreazione stock della BE100 è con il pot a zero... e per quel che conta, anche a me non piace in quel modo, la preferisco più "aperta".
  10. guitarGlory

    Friedman BE100: il canale BE

    Confermo, dal vivo e sotto le dita è molto più evidente, chiaramente va tarata bene la corsa in funzione dell'ampli... ma in ogni caso col pot in una posizione precisa si ha comunque il suono stock, e girandolo si aprono un sacco di possibilità sonore e di dinamica.
  11. guitarGlory

    Dawner Prince, ma quindi?

    A me farebbe gola (come sempre) il nuovo delay, il boonar 2 a valvola... ma è scomparso dai radar da un po' ormai.
  12. guitarGlory

    Spiegamelo perchè il Rubberneck...

    Purtroppo non esiste, va speso un'altro centone abbondante per un altro pedale che lo "tap-izzi". Però mi teeeeenta ❤️
  13. guitarGlory

    Spiegamelo perchè il Rubberneck...

    Ma quelli a nastro li ho veri Mi manca il Binson a tamburo... non ho mai fatto il passo di prendere un echorec vero per via dei ritardi troppo corti per come piacciono a me. Invece per la (ipotetica) seconda board sono molto indeciso tra usare il CC Deluxe o andare su Belle Epoch Deluxe + un attrezzino per dotarlo di tap.
  14. guitarGlory

    Spiegamelo perchè il Rubberneck...

    Ho avuto il Tonal Recall Red, l'ho venduto dopo aver preso il Rubberneck e dopo averli confrontati per qualche settimana. A casa ho anche il Carbon Copy Deluxe, nuovo in scatola... l'avevo preso per fare la seconda board, ma non so se ce la farò mai
  15. guitarGlory

    Friedman BE100: il canale BE

    Non c'entra nulla, è una sorta di guadagno generale del finale ottenuto eliminando progressivamente il negativo (controreazione o negative feedback) su tutte le frequenze, invece che in modo selettivo come da ad esempio la presence o il depth (che restano comunque utilizzabili contemporaneamente). Il risultato è che puoi decidere se avere un suono di finale fermissimo e granitico, oppure più aggressivo e aperto ecc, con tutte le sfumature in mezzo essendo appunto un controllo variabile.
×