Jump to content
Sign in to follow this  
Event Horizon

Boss GT-1000: prime impressioni

Recommended Posts

Ieri ho fatto un blitz da Lucky e ho preso questa macchina, anche approfittando dello sconto che facevano.

Ci ho giocato qualche ora oggi pomeriggio, quindi è una prima impressione con riserva di andare più in profondità nelle prossime settimane. 

Cercherò di essere il più sintetico possibile.

 

Costruzione

Compatta e solida, come mi aspettavo. Alla fine ha vinto il ballottaggio con Headrush/Helix Floor principalmente su questo punto.

 

Interfaccia Utente

Qui perde rispetto a Headrush/Helix. Sento la necessità di tenere il manuale aperto.

L'editor non è intuitivo come l'HX Edit, devo ancora capire come intervenire su tutti i parametri e come gestire bene i routing. L'editing dalla macchina non è male, ma su Helix/Headrush è un'altra cosa.

 

Qualità simulazioni

Ho avuto tempo di fare solo 2-3 preset per una sola delle band in cui suono, un tributo ai Pearl Jam. Nulla di complesso quindi. Non ho usato IR esterni e ho provato solo con gli studio monitor. Non ho provato tutte le simulazioni, mi sono concentrato sul solo "Brit Stack" (simulazione Plexi).

Devo dire che suona molto, molto bene. Rispetto a Helix (l'unica altra macchina che ho avuto) è più vera sotto le dita e anche i preset di fabbrica suonano, appena apri la simulazione suona già "giusta". 

 

Effetti

Ho provato solo quei 3-4 effetti che uso per fare PJ: rotary, vibe, delay e riverbero.

Bellissimi. Vibe all'altezza di quello della HX (quindi buono), rotary molto superiore e delay figo (ma non mi aspettavo di meno).

Provato anche il Wah e non è male, usabilissimo.

Dei pedali di gain ho provato solo un paio di OD come booster e suonano bene. 

 

Routing

Le possibilità sono infinite, c'è solo da studiarsi il manuale.

Mi riservo di tornarci tra un po' quando mi sarò impratichito.

 

Giudizio

Molto positivo per ora. Spero di riuscire a caricare qualche clip audio e di aggiornare la recensione provando altre simulazioni e coi preset per le altre band.

Rispetto a Helix mi piace di più come suona, ma perde nell'interfaccia utente (difficile da battere onestamente). 

Last, but not least, vi dirò come suona nel PA.

 

Ciao!

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non male, non male. Con la testa di quasi trent'anni fa, quando presi il mio primo multieffetto e avevo tempo e voglia di stare dietro agli editing,  mi sarei davvero divertito con macchine del genere. Comunque, a parte questi inutili amarcord, mi fa piacere che questo nuovo giocattolo ti dia soddisfazione. Se il buon giorno si vede dal mattino...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che ho appena grattato la superficie di questa macchina. Tuttavia per ora direi molto bene. Per adesso non sento il bisogno di usare IR esterni, ma devo prendermi altro tempo per studiarla bene. 

La prova del 9 sarà, comunque, sentire come si comporta nel PA alle prove e, soprattutto, dal vivo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quest'estate alla sagra del paesino di montagna dove vado in ferie ha suonato una band di vecchi leoni che riproponevano classici anni '60 e 70. Il chitarrista aveva un suono bellissimo e suonava con una GT-6, quindi non stento a credere che suoni bene questa nuova board Boss

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Uilliman Coscine Terzo dice:

Si sa più nulla?

 

Lunedì e mercoledì prossimo ho le prove con 2 situazioni completamente diverse.

Vediamo come si comporta nel PA. Vi farò sapere.

 

Nel frattempo mi sono fatto tutti i preset per questi due progetti. In entrambi i casi non mi servono routing complessi.

Una volta capito come funziona, con l'editor è tutto più semplice, ma anche dalla macchina si riesce ad agire con relativa semplicità.

 

Già posso dirvi che riscontro una limitazione rispetto a HX ed Headrush. Hai i blocchi preimpostati sia come numero che come tipo.

Hai 2 amp, 4 delay, 1 volume, 1 wah ecc...Puoi usarne meno, ma non puoi usarne di più. Idem con gli effetti e i delay, ne hai un numero pre-impostato.

Il routing lo puoi gestire come ti pare e puoi anche fare robe complesse, ma i blocchi quelli sono.

Per dire:  in HX ed Headrush puoi mettere tutta la roba che vuoi fino al limite della DSP. Su Boss no. Per dire, non puoi "barattare" un amp per avere un riverbero in più.

E' un limite che si può aggirare con il cambio patch (non ho riscontrato alcuna latenza udibile), però rispetto alle altre macchine, è un handicap.

Per le mie esigenze è un limite ininfluente, però è una cosa da sapere se si deve acquistare una di queste macchine.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono le scene/snapshots o fai tutto con le patches? Del tipo, se in uno stesso brano devi cambiare 4 suoni, come fai?

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, marrissey dice:

Ci sono le scene/snapshots o fai tutto con le patches? Del tipo, se in uno stesso brano devi cambiare 4 suoni, come fai?

 

Si hai una funzione di snapshot simile a quella della HX.

Hai 3 modalità:

- Memory: per ogni banco hai 5 snapshot + i 3 pedali ctrl che puoi assegnare come ti pare 

- Manual: per ogni banco puoi assegnare come ti pare tutti gli switch per attivare/disattivare i singoli (o più) blocchi e per controllare i parametri degli effetti

- Pedalboard: è una sola patch, non hai banchi. Ogni switch lo assegni a un blocco e agisci come se avessi sotto i piedi una pedaliera "analogica"

 

Per ora sto usando la modalità Manual. Appena passate le prossime 2/3 settimane (è un periodo di fuoco), mi prenderò il tempo di esplorare la modalità Memory.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Event Horizon dice:

 

Lunedì e mercoledì prossimo ho le prove con 2 situazioni completamente diverse.

Vediamo come si comporta nel PA. Vi farò sapere.

 

Nel frattempo mi sono fatto tutti i preset per questi due progetti. In entrambi i casi non mi servono routing complessi.

Una volta capito come funziona, con l'editor è tutto più semplice, ma anche dalla macchina si riesce ad agire con relativa semplicità.

 

Già posso dirvi che riscontro una limitazione rispetto a HX ed Headrush. Hai i blocchi preimpostati sia come numero che come tipo.

Hai 2 amp, 4 delay, 1 volume, 1 wah ecc...Puoi usarne meno, ma non puoi usarne di più. Idem con gli effetti e i delay, ne hai un numero pre-impostato.

Il routing lo puoi gestire come ti pare e puoi anche fare robe complesse, ma i blocchi quelli sono.

Per dire:  in HX ed Headrush puoi mettere tutta la roba che vuoi fino al limite della DSP. Su Boss no. Per dire, non puoi "barattare" un amp per avere un riverbero in più.

E' un limite che si può aggirare con il cambio patch (non ho riscontrato alcuna latenza udibile), però rispetto alle altre macchine, è un handicap.

Per le mie esigenze è un limite ininfluente, però è una cosa da sapere se si deve acquistare una di queste macchine.

 

 

Ma questa roba del routing è limitata anche nella nuova release del firmware?

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, Uilliman Coscine Terzo dice:

 

Ma questa roba del routing è limitata anche nella nuova release del firmware?

 

Io ho aggiornato alla 3.02 ed è presente. Non so se ci sono versioni più nuove (non credo).

Secondo me nelle successive release cambieranno questa cosa. A me personalmente non dà noia, ma è una limitazione anacronistica che non esiste in nessuna altra macchina.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri molto bene nel PA della saletta. Stiamo mettendo su un tributo a Nick Cave, quindi non servono molti effetti, è più un discorso di rendere bene i pezzi e ricreare un'atmosfera.

Rispetto a HX Stomp confermo che faccio meno fatica a trovare il suono giusto. Non ho ancora provato IR esterni, per ora non ne sento la necessità.

L'effetto di stereo spread della GT1000 mi è piaciuto di più rispetto a quello della HX stomp. Più tridimensionale.

Sono soddisfatto, anche perchè in questo progetto puntavo proprio a uscire sempre senza ampli, diretto nel PA.

 

Domani invece prove col tributo PJ. Lì in realtà la maggior parte delle volte penso che uscirò con ampli e pedaliera, però qualche volta mi capiterà di uscire in digitale (soprattutto nelle trasferte dove saremo compressi come dei pagliacci in una sola auto), quindi vedremo come si comporta in un genere più crudo e rokkettaro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io al momento sto usando un sistema con una board formata da 4 pedali di gain analogici (Watt Drive Custom, Sinvertek N.5, Vertex Dynamic Distortion e OCD) più Helix Stomp. Nelle serate piccole uso HX come effetti di modulazione e delay + Ampli Matchless nel mixer, invece quando uso l'Hiwatt + 1x12 mi limito a usare Delay e modulazioni di Helix. Mi sto trovando bene anche se sono sempre attratto al ritorno verso una soluzione in un unico pezzo con pedale di espressione/wah incluso

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, marrissey dice:

Io al momento sto usando un sistema con una board formata da 4 pedali di gain analogici (Watt Drive Custom, Sinvertek N.5, Vertex Dynamic Distortion e OCD) più Helix Stomp. Nelle serate piccole uso HX come effetti di modulazione e delay + Ampli Matchless nel mixer, invece quando uso l'Hiwatt + 1x12 mi limito a usare Delay e modulazioni di Helix. Mi sto trovando bene anche se sono sempre attratto al ritorno verso una soluzione in un unico pezzo con pedale di espressione/wah incluso

 

Io presi la HX Stomp proprio per quello, cioè avere un setup ibrido nel PA e un multieffetto per quando uso l'ampli.

Però nel tuo caso, con 4 pedali, ci può stare. Nel mio caso finivo comunque per portarmi molti pedali, quindi iniziava a non avere più senso. Ho bisogno di una all in one, così quando vado nel PA ho tutto in una sola macchina, compreso il pedale d'espressione.

Quando suonerò con l'ampli terrò 2-3 distorsioni analogiche e la GT1000 come multieffetto, e comunque avrò meno ingombro e meno peso rispetto a una Helix/Headrush floor.

 

Dopo una decina di giorni di utilizzo posso confermare: scordati l'interfaccia di HX. Dopo un po' ci fai l'abitudine, ma è molto meno immediata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahahha, direi molto bene!

Almeno in sala prove. Però è una prova abbastanza affidabile, perchè c'è un impianto simile a quello che si trova in molti locali (l'altra sera invece eravamo in una saletta con casse e mixer molto più cheap).

Suona bene, la ciccia c'è tutta. E' un po' estraniante all'inizio sentire la chitarra solo dall'impianto e non sentire nulla dall'ampli dietro la schiena, ma quello è normale.

Pensavo di dover ritoccare qualcosa da mixer, invece i tagli che ho fatto dalla macchina (ho tagliato sotto i 40hz e sopra gli 8k) sono stati sufficienti.

Anche qui non ho sentito il bisogno di fare ulteriori ritocchi rispetto ai suoni fatti con le studio monitor.

 

Beh, resta solo da fare il battesimo del fuoco dal vivo!

Se vi interessa (modalità spam: on) suoniamo il 4 ottobre al Maglio di Torino :sorrisone:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco, mi son dimenticato di dirlo: rispetto al suono che sentivo dai monitor a casa, in saletta ho dovuto aumentare un filo il gain, sia degli ampli simulati che delle distorsioni.

Forse è dovuta al diverso livello a cui entro nel mixer rispetto alla scheda audio, non saprei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 13/9/2019 at 16:03, Uilliman Coscine Terzo dice:

Ma parli di gain come distorsione o come livello? Perché sulla distorsione può essere che influisca la dimensione del cono del monitor rispetto a quello del P.A., come livello invece la scheda audio dice la sua

Si si proprio la distorsione. 

Giusto, non ci ho pensato alla diversa dimensione dei coni. 

Comunque la cosa che mi ha stupito in positivo è che non ho dovuto toccare niente né dalla pedaliera né da mixer. Solo una regolata al gain. Con HX dovevo sempre sistemare un attimo sia da mixer che dalla macchina. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccolo update, con un pizzico di giramento di cazzo. 

 

La macchina suona. 

Stasera ancora prove a base di nick cave. 

Si tirano fuori suoni pazzeschi e la bestiola buca il mix alla grande al momento giusto. Infili nell'impianto e va già bene così, devi solo stare attento ai livelli. 

Simulazione space echo da lacrime. Bellissima. 

 

Però l'interfaccia utente per me è carente. 

La storia del limite dei blocchi inizia a rompermi i coglioni. 

Cioè...HX ed HR ti danno la possibilità di partire da un "foglio bianco" e plasmare come ti pare il tuo rig, facendo i dovuti trade per salvare dsp. 

Qui no. O meglio si, puoi spostare gli elementi come ti pare, ma i blocchi quelli sono. È una scocciatura. 

Poi ci sono tante piccole cose nell'interfaccia che mi danno fastidio. 

 

Insomma, la Boss ti dà quello che ti danno HX ed HR (anzi, per certi versi pure di più) in un formato più piccolo e leggero. 

Però hanno clamorosamente pezzato l'interfaccia utente. 

Un peccato mortale. Spero pongano rimedio coi successivi firmware, almeno al limite dei blocchi, cristo...

 

Ve lo dico molto sinceramente, non mi interessa "nascondere" i difetti della macchina in vista di eventuale vendita futura. 

Vi dico che suona da paura, ma vi faccio anche un "caveat" per quanto riguarda l'interfaccia. Se non avete pazienza di studiarvela andate su HX o HR.

 

Al momento me la tengo. Voglio studiarmela bene e voglio essere in grado di tirarne fuori il 100%.

Però non nego che la tentazione di tornare a HX l'ho avuta. Se la Helix Lt non fosse così grossa ci avrei pensato seriamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×