Jump to content

black_label

Members
  • Content count

    845
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

70 Excellent

About black_label

  • Rank
    Member

Recent Profile Visitors

3,272 profile views
  1. black_label

    Golden Age Premier

    Ogni cosa che metti mi piace sempre Vediamo quanto costa
  2. Comunque andrebbe paragonato al torpedo studio per via dei prezzi quasi uguali
  3. black_label

    Scazzo time: EVH con 4 ampli diversi

    Per me sono suoni molto 80s, ci mette solo più gain e ciccia. gli ho visto suonare di tutto da fender a gibson, immagino abbia anche un bel parco di strumenti
  4. black_label

    Scazzo time: EVH con 4 ampli diversi

    A me piace molto la mod che tira fuori questo da qualsiasi marshall
  5. black_label

    Finalmente attivo e operativo!

    Benvenuti a voi!
  6. per curiosità da cosa si nota? ho visto che le koreane hanno il ponte peavey, qui sarà stato sostituito col floyd rose.
  7. Si, è ganza perché replica il top di van halen, ma avrà tante imperfezioni proprio perché è stata aerografata e non verniciata, le più evidenti si vedono già in questa foto. nel caso mi farò inviare altre foto. Mi serve per suonare qualsiasi roba grezza anni '80 tipo ratt whitesnake jake lee lynch e sicuro mi divertirò con i solisti alla satriani maniera, quando vivevano il loro periodo 80s
  8. Sarebbe così, non vorrei prenderla proprio perché non è verniciata e ci ha messo un gibson 57. Poi rimane una japan, ma viene 500 euro. non è che voglio prendere sta chitarra per suonarci van halen..
  9. Ho 2 idee: 1) prendere una kramer baretta fatta dalla ESP a fine anni 80 (il seriale è composto dalla lettera B+5 numeri), solo che ci ha aerografato il body stile EVH; 2) stavo guardando le Wolfgang Peavey, non riesco a capire questa se è USA o Korea, non ha il seriale e ha il floyd rose, voi sapete niente?
  10. Wow! Sorpresa: questa Pacer non è fatta neanche in giappone..riporto quello che mi hanno detto: è una Kramer Pacer Custom del 91 o 92, è stata assemblata nell'ex Cecoslovacchia negli stabilimenti della Jolana, nel periodo in cui la Kramer stava fallendo (infatti non ha neanche il numero di serie). Che storia.
  11. Beh questi della kramer facevano un casino assurdo Non ho ben capito quali fossero le parti ESP made in Japan perché utilizzavano soprattutto hardware Schaller made in Germany per ponte, meccaniche e pickups. Laddove c'era il floyd rose 2 allora era delle zone asiatiche.. Credo che per 'parti made in japan' si intendono proprio i legni, poi spedivano in USA dove venivano assemblate le chitarre. Questo per chitarre dove veniva dichiarato il made in USA, quindi o sulla paletta con la scritta American e/o con il seriale a 4 numeri sulla placca in metallo. Invece nei casi in cui non c'era la scritta American e il seriale era composto da 5 numeri oppure non c'era proprio, erano completamente Japan.
  12. Piccola curiosità: cosa ne dite di questa Kramer ? credo sia una pacer custom 2, ma non ha il seriale, la paletta è a punta senza altre particolari scritte, quindi non è americana, sarà della ESP, non so di che anno. Ha il ponte floyd rose della schaller e sicuramente lo saranno anche i due humbucker. L'adesivo dei cannibal corpse mi fa pensare al peggio.
  13. Come mai vedo molte kramer con la paletta rotta? ahah
  14. Si, Ibanez mi manca, adesso la guardo. Leggevo che ste chitarre in realtà avevano sempre a che fare con la ESP in Giappone, vuoi per l'hardware vuoi per la produzione. Cominciavano ad assemblarle in USA poi si spostavano in Japan e di nuovo così. Quelle Koreane e mexicane poi sono un mercato a parte. Si, zado ci ha preso come stile e sonorità, senza pickup attivi però. L'idea di avere 1 single coil non è neanche male 😄
×