Mr.Furla

Members
  • Numero contenuti

    1543
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    9

Mr.Furla last won the day on January 15

Mr.Furla had the most liked content!

Reputazione Forum

298 Excellent

2 Seguaci

Su Mr.Furla

  • Rank
    Advanced Member

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Bergamo

Visite recenti

3409 visite nel profilo
  1. lol
  2. DAJE Lory, cazzo duro
  3. Le mie personali conclusioni penso che si possano riassumere con: Clean - complessivamente vince PRS, anche se la posizione manico sulla Jazz è tranquillamente utilizzabile Distorto - Jazz e CU22 se la giocano, ma tendo a preferire la Jazz perché naturalmente distorce più frequenze più facilmente (non so se mi sono spiegato), in parole povere non è una chitarra da pulito, dove invece la PRS riesce a mantenere più definizione e pulizia in uno spettro più ampio di frenquenze. Solitamente questo sarebbe un punto a favore della PRS - e lo è - ma è una caratteristica che in qualche modo mi ha fatto innamorare della Jazz (di questo strumento in particolare, non di tutte le Jazzmaster in generale). Un particolare che ho notato, a favore di PRS, non so per merito di chi o cosa, è che il suono mi è parso subito soddisfacente anche senza particolari regolazioni, né di altezza pickup-corde, né di fine tuning dei poli, mentre sulla Jazz è assolutamente necessario, quantomeno al ponte, perché sui puliti diventa veramente difficile trovare la quadra. Per essere chiari: nelle registrazioni ho cercato di mantenere gli stessi settaggi per entrami gli strumenti, al limite del suonabile. L'ideale potrebbe essere mettere il pickup al ponte sulla PRS e tenere il manico sulla Jazz, per equlibrare i due strumenti, ma sono schifosamente pigro e per il momento i Thornbucker rimangono sulla Jazz. La mia intenzione sarebbe quella di montare un set di Imperial sulla PRS per mantenere il trend lowoutput/definizione su entrambi gli strumenti, pur utilizzandoli per diverse sonorità. Macano i fondi lol
  4. Bon, li ho presi a dicembre come "autoregalo", li ho provati per un po' e su due chitarre differenti. Ora posso finalmente scrivere due parole a riguardo. Ho deciso di fare una prova leggermente più complessa del solito, mi spiego: ho preso questo set con l'idea di montarlo sulla Jazzmaster assemblata, tuttavia mi rendo conto che essendo dei pickup che strizzano l'occhio al PAF o in generale al "vintage sound", molti lo associano automaticamente al mogano, da qui l'idea di provarlo in tandem su due chitarre, molto differenti tra loro. A parte l'aver fatto una sorta di video Pete-wannabe apposta per l'occasione, ho fatto questa scelta, prevalentemente, perché non contento dei Dragon II montati stock sulla PRS, quindi con l'intenzione di vedere/sentire se può o meno valere la pena prendere un secondo set in futuro. Finalmente il mese scorso sono riuscito a mettere le mani su una scheda audio (grazie Marco) dopo anni di astinenza dalle registrazioni. Abbiate pietà Ho ordinato i pickups dagli Stati Uniti, per il semplice motivo che al momento dell'acquisto in europa il Plus per ponte non era disponibile. Pagati tra i 250€ e i 300€ (non ricordo con esattezza) tasse e spedizioni incluse. Esteticamente sono molto belli, la finitura "raw nickel" è la mia preferita e anche se nuova tende all'aging con molta facilità. I supporti a L per essere montati ai pickup ring sono corti, quindi possono essere utilizzati su qualsiasi chitarra, i cavi hanno 4 conduttori per lo split e vengono fornite molle e viti in dotazione. Nel mio caso i pickups misurano 8.92k (bridge) e 7.05k (neck), quindi stiamo parlando di pickup medium/low output. Ho scelto il Plus al ponte perché mi trovo spesso a usare distorsioni abbastanza importanti, quindi siccome potevo scegliere ho preferito questa opzione. Al momento non posso fare paragoni con lo Standard ponte, perché semplicemente non ne ho mai provato uno, quindi non so se ci siano differenze drastiche. Prevalentemente mi trovo a usare il ponte per i distorti e il manico per i puliti, e con questo set soddisfo a pieno le mie necessità. Come carattere rispecchiano lo stile Suhr, quindi moderno, anche se l'idea è di offrire un prodotto orientato al vintage. Unica nota dolente: in configurazione split li trovo un po' anemici e privi di spinta, l'unica combinazione che ho trovato usabile è stata quella centrale con entrambe le bobine splittate. Non mi è nuova questa situazione, generalmente i pickup PAF-like o vintage non mi soddisfano se splittati, anche perché hanno sufficiente definizione e brillantezza in ogni posizione. Mi è piaciuta molto la posizione centrale sia sui puliti che sui distorti e ho apprezzato particolarmente la facilità nell'ottenere un ottmo pulito, in tutte le posizioni, solo con l'utilizzo del potenziometro volume, anche partendo da un crunch abbastanza spinto. Link al sito del costruttore https://www.suhr.com/pickups/humbucker-pickups/suhr-thornbucker-signature-pickups/ Ho realizzato anche una serie di mini-clips per mostrare il comportamento con il fuzz, mettendo a confronto le due chitarre e un terzo pickup abbastanza comune come rieferimento. L'audio è stato registrato usando un Laney AOR 30 dentro una Orange PPC412 microfonata con un SM57 (per i suoni fuzz ho usato solo questa combinazione) e un paio di profili Two Notes (cassa Mesa con V30 microfonata con R121 close mike e U87 room mike). Tutto registrato con Logic e Focusrite 2i4
  5. BOIA che figa!
  6. Prova a montarlo: se si incastra tutto - e suona - stai sereno
  7. Vabbuò mi sa che ne porto a casa un paio per provarli, mi avete incuriosito
  8. Lo usa il mio bassista, è buono e per quello che costa fa molto bene il suo dovere. Le funzioni lo-fi e reverse hanno un perchè anche all'interno del mix e l'aggiunta dei trails lo rende completo.
  9. Potrebbe essere che quando inizi a fare 3-4 date a settimana (se non un giorno si e uno no) di certe dinamiche inizia a importarti una sega e ti accontenti che tutto suoni decentemente con consistenza per tutto il tour
  10. Se getti il Dudù dalla finestra potrebbe essere ricordata come una delle più belle. Nel caso tu voglia ridurre: Vibe Unit -> fuzz frocio -> Broh -> Skrecho e sei in pole position (cit.)