Vai al contenuto

mbrown

Members
  • Numero contenuti

    713
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    5

mbrown last won the day on May 16 2016

mbrown had the most liked content!

Reputazione Forum

196 Excellent

1 Seguace

Su mbrown

  • Rank
    Member

Profile Information

  • Gender
    Not Telling
  • Location
    Dove le rane suonano il blues

Visite recenti

1351 visite nel profilo
  1. Mini array tipo Bose L1

    Ma è l'Evox 5 o l'8 che ha il tuo amico?
  2. Mini array tipo Bose L1

    Sì, anche perchè la resa di un sistema dipende molto dalla voce del cantante e dai vostri suoni. A un Messe parlavo con Butturini e mi spiegava che, per dire, per la Mannoia preferiva un certo tipo di sistema, mentre per Ligabue un altro, proprio a causa del timbro di voce che veniva messo in risalto differentemente dai 2 sistemi.
  3. Mini array tipo Bose L1

    No, nessuna omertà!!! E' che mi sembrava ovvio: il sistema è sicuramente più compatto e trasportabile e pure più potente (anche se da 1700 a 2000 cambia poco). Il come suona è molto relativo ai vostri gusti, è come dire meglio i greenback o i v30? Per questo consiglio di fare una prova 1:1
  4. Mini array tipo Bose L1

    Credo che più o meno ti sei già dato una risposta!
  5. Mini array tipo Bose L1

    Non ho capito, hai 1 turbosound e ne vuoi aggiungere un altro o ne hai già due e ne vuoi comprare altri due? Nella seconda ipotesi, non farlo, non guadagneresti nulla e rischieresti solamente di mangiarti delle frequenze, peggiorando il suono. Nel primo caso, invece, dovete valutare voi in base alle vostre esigenze: per sicurezza vi prendete dei file audio SERI, ascoltate come suona il vostro impianto e con gli stessi file ascoltate anche l'altro e poi traete le vostre conclusioni. The Nightfly di Donal Fagen è tutt'ora considerato il riferimento per l'ascolto di sistemi audio.
  6. Mini array tipo Bose L1

    I portable line array si usano esattamente come i sistemi tradizionali, nello stesso identico modo. Il vantaggio, rispetto alle normali casse da PA, sono la compattezza, il peso, il fatto di avere una soluzione all in one e il fatto di avere una buonissima copertura in distanza. D'altro canto, non vanno bene come monitor per i musicisti perchè tra il sub e le teste c'è molto spazio, quindi il suono non è organico. E' praticamente il motivo opposto per cui si usano altoparlanti coassiali per i monitor, in modo da avere il suono che proviene da una unica fonte.
  7. Mini array tipo Bose L1

    Normalmente si parla sempre di almeno 120° di dispersione frontale per i portable line array, ma comunque bisogna sempre sentire i prodotti di persona per capire bene come si comportano. No, non lavoro in un service, la vendiamo noi la roba ai service
  8. Mini array tipo Bose L1

    Se hai una sola colonna e metti un MP3, dipende da come entri nel PA. Se dal mixer esci stereo sentirai un solo canale, quello dove sei collegato. Se invece esci mono (per dire uscita monitor) entrambi i canali verranno mixati e inviati al pa. Quindi sentirai i due canali, ma in un unico canale Con l'ultima frase, intendo che un buon PA deve proiettare il suono in avanti, non a 360 gradi. Non deve quindi suonare sul palco, ed è il motivo per cui si usano i monitor che proiettano direttamente il suono ai musicisti e per cui, nelle grandi configurazioni con i sub (ricordiamo che le frequenze basse sono poco direzionali, quindi suonano ovunque) si usano le configurazioni in end fire o cardioide
  9. Mini array tipo Bose L1

    La stereofonia si ottiene esattamente come si è fatto fino a oggi: una colonna a destra e una a sinistra. Detto questo, per motivi di correttezza lavorativa, NON mi permetto di suggerire nessun tipo di impianto o di marca. Dico solo di sentirli suonare, perchè alcuni anche molto famosi suonano dietro, cosa piuttosto fastidiosa.
  10. Heritage Guitars

    Ho una Heritage, proprio una H 150. Cambiato ponte/tailpiece da Nashville a un conversion kit ABR della Faber, elettronica con pot cts e condensatori carta/olio, e pickup con dei OX4 Paf. Per me è una "bella bestia, col pelo lungo e le corna belle". Pagata usata 1200 in negozio. La porterò sicuramente al raduno, per farla sfigurare di fianco a culatonnissime Gibson.
  11.  Nel caso interessi, segnalo che su GE66.com ci sono degli AX8 in B stock a prezzo promozionale

    1. Mostra commenti precedenti  %s di più
    2. Steve Townsend
    3. Pearl

      Pearl

      Grazie Steve

    4. Pearl

      Pearl

      Letto. Anche se un po' datata ci sono interessanti spunti da parte di De Angelis. 

      Sottolineo questo passaggio di De Angelis per la gioia di molti: ...non c'è confronto con qualunque prodotto Line 6. L'Axe FX è anni luce superiore sia nel modeling che negli effetti.
      Questo suona. Il Pod...gracchia!
      Lo strapotere Line 6 è dato proprio dal tuo giudizio..."è già ottimo"...
      Ci si accontenta di cose del genere.
      La qualità ha i suoi costi, ma si sente.

       

       

  12. Gibson meets OD

    Il colpo di genio è questo, altrochè: "The Gibson Custom Burstdriver Les Paul Standard is available now for $5,699 in Smoky Quartz VOS, Havana Fade VOS and Amber Ale VOS finishes" 5700 dollari. Spenderli a puttane pareva brutto?
  13. P.A. per situazione acustica

    Io ovviamente mi riferivo a 2 sistemi, per avere un suono stereo
  14. P.A. per situazione acustica

    Sì, posso assicurarti che la resa è davvero ottima per il prezzo, ovvio che soluzioni più "complesse" suoneranno meglio, ma oltre a costare di più, sono nettamente più ingombranti e delicate. Con i portable line array giri con 2 trolley con le ruote e hai tutto lì, senza bisogno di aggiungere altro se non i monitor per il palco.
  15. P.A. per situazione acustica

    Dipende sempre dal sistema, ma su quelli di buon livello (ovvero almeno 1k a modulo) la resa è ottima, soprattutto per il rock. La portabilità è incredibile e dato che sono costruiti sul modello dei line array, coprono tranquillamente un 15-20 metri dal palco, e quelli buoni non suonano dietro. Infatti se ne vendono veramente tanti. Riassumendo, personalmente io consiglio sempre questi sistemi per i musicisti/band, sia per portabilità, per comodità e non ultimo per una ottima resa sonora e una bella copertura. Ovviamente a una rental company suggerisco soluzioni diverse, ma hanno anche costi diversi (top+sub) e sono molto più ingombranti.
×