Jump to content

PinkFlesh

Members
  • Content count

    151
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

PinkFlesh last won the day on August 18

PinkFlesh had the most liked content!

Community Reputation

33 Excellent

About PinkFlesh

  • Rank
    Accarezzatore delle 6 corde (ma a volte anche solo 5)

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Sicilia

Recent Profile Visitors

288 profile views
  1. Quando ho sentita usarla a mò di whammy da Pete Thorn, mi si sono illuminati gli occhi L'unico modo in cui quel pulsante potrebbe dare un valore aggiunto al tuo fraseggio. Usarlo per accorciare il tempo di delay non rende gran chè, imho.
  2. @molokaio @Auro @marco_white come paragonereste il DOD Rubberneck rispetto al EHX Deluxe Memory Man e al Diamond Memory Lane V2? Da quel che ho sentito dalle demo, il DOD mi sembra piuttosto vicino come pasta al DMM. Il Memory Lane V2, pur condividendo lo stesso chip (MN3005), ha un suono tutto suo, più "marcio", più da echo cavernoso che gratta, piuttosto che da delay analogico classico. Forse anche per merito dell'autooscillazione sulle ripetizioni...ha quella sorta di wack wack wack che sul DMM manca.
  3. Accidenti, suona benissimo pure col delay! Sempre più impaziente di ricevere il mio....
  4. PinkFlesh

    Dreamsong Pickup

    Domanda da niubbo: quanto questi suoni sono vicini al PAF?
  5. PinkFlesh

    Pedale di supporto hi gain

    In pratica vuoi un Marshall in a Box. Sui forum americani ti direbbero Zvex Box of Rock, Ramble FX Marvel Drive, Tech21 British e Hot Rod. Ma visto che siamo in Italia, io ti dico Wampler PlexiDrive (eventualmente versione Deluxe) e JHS Charlie Brown/Angry Charlie. A me piacciono molto Lovepedal PurplePlexi800 e Bogner LaGrange, ma suonano in modo diverso. Più scuro e compresso il PurplePlexi 800 (in effetti è più vicino a una JCM800 che non a una Plexi), più arioso a dinamico il LaGrange. Dipende da cosa hai mente, se cerchi il wall of sound che tira giù i muri con un power-chord, o il crunch croccantino e frizzante alla AC/DC. Due nomi di cui non si parla più molto, e che 10 anni fa invece andavano fortissimo, sono Radial e Carl Martin. Un ToneBone o un Plexi Tone oggi li trovi a pochissimo.
  6. PinkFlesh

    Dreamsong Pickup

    Ci vuole una chitarra che le renda giustizia perchè una ES335, ottima per fare jazz, non è l'ideale per i riffoni che abbiamo in mente. Ma oltre alla chitarra, ci vuole pure un ampli che gli renda giustizia. Un Marshall d'annata da scegliere tra Plexi 1959 e JCM800, o un analogo moderno (Friedman, Victory, Ceriatone, ecc...). Un sample suonato su un Vox AC15Vr, o Fender Twin con OD davanti che non si può certo definire eccelso, lascia il tempo che trova. Poi va beh, l'ultimo sample addirittura riguarda dei P90, che per la percezione generale che ho dei P90, sono molto più vicini ai SC che non agli HB. Preferivo di gran lunga i primi sample suonati col Vox AC15Vr e la ES335, dove trovavo maggiore definizione e chiarezza. L'ultimo...mmhh...insomma...sento un suono piuttosto ingolfato, ma può essere anche una questione mia di gusto personale perchè non amo molto i P90 in generale.
  7. PinkFlesh

    Dreamsong Pickup

    Bei suoni e bella manina. Bravo @AlbertoDP Io più che altro vorrei sentire qualcosa di "aggressive". Meno jazzato e più rockettaro, qualche power chord, qualche riff bello cazzuto, visto che qui dentro, chi più chi meno, siamo tutti degli zappatori delle 6 corde.
  8. In effetti ho scoperto della sua esistenza in questo preciso istante. Mai visto prima, pur conoscendo bene tutta la famiglia EHX Memory (Man, Boy, Toy, Man Deluxe).
  9. Per capire come si comporta con altra roba messa dopo, se impasta o se si mantiene definito. In effetti il delay è così poco invasivo che nemmeno me ne ero accorto. Sembrava di ascoltare la riverberazione naturale della stanza.
  10. Mooer Ocean Machine. 2 delay + 1 riverbero selezionabili al volo, e in più la funzione looper che male non fa. A meno che devi andare su un delay programmabile con presets, e quindi torniamo ai soliti digitaloni/ini: DD500, DD200, Timeline,Timefactor. Oppure, una roba più particolare come questa (io ho lo Specular Reverb V2, e ti assicuro che gli algoritmi di riverbero sono fighissimi!), che ti fa selezionare 2 presets al volo, e in totale ne 32 memorizzabili https://www.gfisystem.com/specular-tempus.html
  11. PinkFlesh

    Dreamsong Pickup

    Quoto, infatti non andrò oltre. Ho preso la parola perchè si stava stravolgendo il senso di un test fatto, a mio avviso, in buona fede. Andare a riprendere fatti vecchi di 10 anni e che riguardano una persona non presente che non può neanche difendersi, non è il caso. A maggior ragione se si deraglia dall'oggetto del topic, che non sono gli I-Spira o le chitarre del famoso liutaio reliccatore, ma i pickup di @AlbertoDP Due paroline in più, o qualche clip audio da convidere, potrebbero rappresentare la spinta per tornare sui binari giusti. Vai Alberto, a te la parola.
  12. Non lo escludo. Sto cercando di razionalizzare gli effetti, liberarmi dei doppioni e di ciò che non uso da tempo, quindi a meno che il Roxanne si riveli un fiasco totale, penso mi libererò del piccoletto cinese. Pure il mio dà un lievissimo calo di volume, per quanto non drammatico. Questo per dirti quanto lo hanno ricopiato bene il Mistress originale... 🤣 mi pare di ricordare che pure lui soffre dello stesso problema @*juanka78* hai provato a mettere un delay dopo il flanger? Risultati?
  13. Vivrò lo stesso, visto che non suono Van Halen Che poi, a dirla tutta, l'Eleclady può diventare jetflanging in qualunque momento: basta alzare il Feedback. E' un problema invece fare il contrario, addomesticare un flanger jet-sounding tipo BF3 o M117. L'anno scorso avevo il pallino dell'ADA Flanger, mi piaceva (e mi piace tutt'ora) proprio assai. Ero lì lì per comprarlo, e non è finito a casa mia per pochissimo. Mi sono un po' perso tra versione original, reissue anni '90, versione PBF, non sapevo quale scegliere e alla fine ho lasciato perdere. Questo, da quel che sento dal tuo video, oltre a scimmiottare bene il Mistress, scimmiotta bene pure l'ADA. Lo sento pure lui bello corposo e tondo.
  14. PinkFlesh

    Dreamsong Pickup

    Non faccio nomi per non alzare un vespaio e finire invischiato in discussioni di cui me ne frega meno di zero. Ti dico solo che se non hai in progetto di ordinare una Strato relic di liuteria italiana, è un problema che non ti tocca Era solo per far capire che di chitarre nate male ce ne sono in giro, e non basta un pickup buono a risollevarne le sorti.
  15. PinkFlesh

    Dreamsong Pickup

    Io non parlo di fiere, visto che non ci sono mai stato. Parlo di cosa scrive sul suo sito e di cosa scriveva sul forum all'epoca. Ad esempio: Più chiaro di così... Poi se uno non capisce, o peggio ancora, non vuole capire, è un altro paio di maniche. Il caso che si citava ieri, di una Greco che suonava male pure dopo il cambio pickup, è un caso estremo di chitarra nata male. Ma quante volte si sente dire che la chitarra X pagata 1000-2000€, suonava tappata, anonima, incolore? Un mio amico, dopo aver ordinato una Strato di liuteria qui in Italia, ha bestemmiato in turco-aramaico da quanto faceva pena. Acidissima, senza corpo, senza basse e vibrava da matti. Problema: la qualità di legno usato per il body. Non so se poi gliel'ha rimandata indietro, se l'ha rivenduta, ma ti garantisco che era furibondo. E quando spendi 2000€ su una chitarra di liuteria, ti girano i coglioni se suona peggio di una Squier malriuscita. Insomma, si sa che ancor prima del pickup "buono", è importante che la chitarra sia costruita in maniera ineccepibile. Nessuno ha mai detto che un pickup "di marca" può mascherare i difetti di una chitarra costruita con legni marci e un accoppiamento manico-body discutibile.
×