Jump to content

PinkFlesh

Members
  • Content count

    1,274
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

PinkFlesh last won the day on March 1

PinkFlesh had the most liked content!

Community Reputation

484 Excellent

About PinkFlesh

  • Rank
    Accarezzatore delle 6 corde (ma a volte anche solo 5)

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Sicilia

Recent Profile Visitors

2,016 profile views
  1. PinkFlesh

    Cornerstone Gladio Sc qualcuno lo ha?

    Se cerchi questi suoni stile Dumble/Zendrive, butta un occhio anche ai pedali Jetter Gain Stage. Ce ne sono 3 versioni, Red, Blue e Gold. Oppure il Jetter Red Shift, che ha il primo canale (Red) stile Zendrive e il secondo (Shift) di ispirazione Marshall. Mi ero interessato anni addietro a questi pedali, anche se poi finii per prendere un Caline Pure Sky che ho rivenduto da poco. Oppure questo, usato da Bonamassa https://www.musicalstore2005.com/it/dunlop-whe212-way-huge-doubleland-special-overdrive.html
  2. I pickup si cambiano facilmente, esistono anche i battipenna precablati che si montano in 30 secondi. L'importante è che non mi trovo costretto a cambiare ponte o manico. Sulla mia attualmente ho un profilo a U, figurati, ma la forma del manico mi preoccupa fino a un certo punto. Mi adatto un po' a tutto. Quello su cui non transigo è l'acero per la tastiera, il ponte a 6 viti, la paletta piccola. La tua di che anno era, te lo ricordi? Intendi le Japan? Ci stavo facendo un pensierino, ma ci valgono quei 1000-1200 che chiedono oggi per una JV o per una E? Ce ne sono anche altre a prezzi inferiori che non sembrano niente male.... https://www.mercatinomusicale.com/mm/a_bloccata-fender-stratocaster-57-reissue-m-series-mij-car-880_id6919904.html https://www.mercatinomusicale.com/mm/a_fender-stratocaster-vintage-reissue-57-japan-con-emerson-custom-st-blender_id6195177.html
  3. PinkFlesh

    Drive Boss: ne rivorreste uno?

    A proposito di drive Boss, qualcuno ha mai provato l'ST-2 Power Stack? Sembra un MIAB dei poveri, e la scritta "Ultra" mi ricorda i Marshall DSL.
  4. PinkFlesh

    Cornerstone Gladio Sc qualcuno lo ha?

    Fai come me. Aspetta 6 mesi, fatti passare sotto il naso 2 o 3 affari perchè "E' solo GAS (intestinale), passerà, non mi serve". Poi dopo 6 mesi accatti, ma al 40% in più 🤣 Seriamente, di pedali Dumble style ce ne è mille in circolazione. Come mai proprio questo? Considera anche che uno Zendrive bene o male lo vendi, ma un Pietra Angolare il giorno che volessi rivenderlo son dolori. E' lo stesso ragionamento che ho fatto di recente, preferendo un Catalinbread a roba sconosciuta tipo Basic Audio o Ashbass, che magari suonerà anche meglio, ma se in futuro voglio monetizzare.... Giudicare un pedale solo dai video poi....se ci trovi qualcosa che altri pedali più blasonati non hanno, al limite ordinalo da Thomann che ce l'ha in arrivo tra 1 settimana. Se tra un paio di anni te ne vuoi liberare saranno comunque cazzi amari, ma se arriva e da subito non ti piace, almeno lo puoi restituire. Unpopular opionion: tra i cloni dumble, mi garba abbestia il Vertex Steel String!
  5. In che senso "tastino vintage"? Tasti alti? La Strato Eric Johnson, è caruccia. Manico quarter-sawn (non so cosa significa, ma lo dico perchè fa figo 😀), finitura alla nitrocellulosa che ti si appiccica alla mano, ma il radius da 12"...insomma... Avendo una chitarra con quel radius, so di cosa si tratta, il feel è proprio diverso. Un pickup troppo piatto lo cambi facilmente, una tastiera troppo piatta no. Di EJ mi piace molto la sua signature Thinline, ma non voglio andare fuori dal seminato. La Original 50 sarebbe l'erede delle serie AV Reissue? Vedo 2 soli colori, 2T sunburst e parquet, e mi fanno cagare in modo equanime entrambi. https://shop.fender.com/it-IT/electric-guitars/stratocaster/american-original-50s-stratocaster/0110112801.html Eric Clapton, sembra avere un po' tutto quello che cerco. La metto da parte tra i forse. Road Worn e Vintera da provare. Mi piace la Vintera Road Worn 50. https://www.e-musicstore.it/shop/chitarre/chitarre-elettriche/fender-vintera-road-worn-50s-stratocaster-mn-fiesta-red/ Relic incommentabile, ma avere un buon relic su una chitarra da 1000€ è una chimera. Il manico invece mi piace perchè è più scuretto e con qualche venatura. Certi manici in acero moderni sono così chiari che sembrano sbiancati con la candeggina, l'acero che piace a me invece è più tendente al giallino. La metto tra i forse. Sulle AV Reissue cito lo zio Banny @Bananas che l'altro giorno diceva di averne avuta in passato. Che ricordi ne hai? Qualcosa di non-Fender sotto i 1500?
  6. Topic sondaggio, senza nessuna pretesa di acquisto immediato, ma che potrebbe concretizzarsi più in là se mi decido a rivendere il kamper e un paio di Strymon. Potrei avere una discreta scorta di liquidità, diciamo tra i 1200 e i 1500 eurini, che vorrei investire in una Stratocaster più carina. Non ultratopcastomsciop, ma neanche la solita mexico. In questo range di prezzo, cosa si potrebbe guardare che abbia le seguenti caratteristiche: - tastiera in acero - radius 7.25 (valuto anche 9.5, se mi convince il resto) - neck profile C, ma mi adatto abb. bene a qualsiasi manico, basta che non sia una mazza da baseball - paletta 50s style (no palettone anni 70) - ponte 6 viti - configurazione SSS - possibilmente Fender, ma sono aperto anche ad altri marchi Quella che sto descrivendo, è essenzialmente una '57 a cui potrei concedere qualche licenza poetica in nome del budget. A parte le AV Reissue che sono un valore sicuro, e qualche Fullerton che saltuariamente spunta nell'usato intorno ai 1500€ e che mi dicono dalla regia non essere malaccio, che altro si può guardare in casa Fender con quella cifra? Le nuove serie American (Professional, Perfomer, Elite e le altre mille che hanno sputato fuori in questi anni) come sono? Stavo pensando anche a una vecchia japan lawsuit tipo Tokai, Greco, ecc... con cui probabilmente andrei a risparmiare. Xotic, Suhr, Tom Anderson tutte bellissime e tutte fuori budget, ma se c'è una Strato non-Fender carina e ben suonante con quelle caratteristiche, why not....
  7. PinkFlesh

    Marescialli & Comodini

    Marescialli e comodini....interessante. Due argomenti di cui non si è mai parlato sul forum Finalmente una ventata di novità! Seguo.
  8. PinkFlesh

    Strat Colorz & more...

    Se hai necessità di fare palm muting pesanti, hai probabilmente sbagliato strumento. A meno che mi parli di Superstrat e quindi andiamo su marchi come Jackson o Charvel (Adrian Smith, Dave Murray), che della Strato classica hanno solo la forma. Poi chiaramente non parliamo di equazioni differenziali, quindi non c'è un giusto o uno sbagliato in assoluto. L'importante è avere chiari pro e contro di entrambe le soluzioni. Un altra questione interessante riguarda le molle: 3 o 5? E se sono 3, parallele o V? Negli anni ho visto un po' tutte le soluzioni, a volte anche 2 molle soltanto.
  9. PinkFlesh

    Strat Colorz & more...

    Non riesco a immaginare altro setup per la Strato che col ponte floating. Ha solo vantaggi da offrire, tranne uno. Quando fai gli unison bend, la corda sotto finisce inevitabilmente per essere lievemente stonata, ma non si può avere tutto. Se ci riescono i professionisti a suonare col ponte floating, non vedo perchè non ci possiamo riuscire noi. Un extra che ho provato e che aggiunge ulteriori benefici, è lo short tremolo arm. Montando la leva corta i vibrato sono più gestibili, morbidi, naturali. D'altronde con la Strato 99 volte su 100 quello cerchi, un vibrato blues, surf rock, che gigioneggia tra anni 60 e 70, seppur nelle sue rivisitazioni moderne. La leva standard basta sfiorarla e sei già salito/sceso di parecchio con l'intonazione, mentre con la leva corta riesci a gestire molto meglio l'intonazione del tuo vibrato e renderlo più soft e musicale. Inoltre ha il vantaggio di finire esattamente all'altezza del pickup centrale e del selettore, a portata di mignolo, quindi puoi usarla in qualsiasi momento senza dover spostare la mano di 1 mm.
  10. PinkFlesh

    Drive Boss: ne rivorreste uno?

    Qualcuno ha raccolto la mia idea
  11. PinkFlesh

    Ahia, orco Cioks!

    Io di elettronica non capisco un'acca, come di chitarre d'altronde, ma la mia esperienza cozza con la tua affermazione. Il mio alimentatore è usato, un MPE Micro FeedFX velcrato o (è stato usato in board), e va liscio come l'olio da ormai 3-4 anni. Certo il mio è un mattoncino, i Cioks invece sono molto slim ed elegantini (componenti tradizionali vs. SMD?), ma il suo lavoro lo fa egregiamente, quindi non ti colpevolizzare troppo che a prendere un ali usato non c'è nulla di male. Peace and CO2 😀
  12. PinkFlesh

    Quell* porcell* dell'Ottavi*.

    Visto che batti sempre in territorio Hendrix, perché non andare con l'originale? https://www.mezzanota.it/public/dettaglio/index/art/OCTAVIA https://m.mercatinomusicale.com/mm/a_roger-mayer-octavia-versione-introvabile_id6334736.html tra l'altro il tipo è delle tue parti, potresti andarlo a provare con la tua ascia e sentire come reagisce sotto le dita. Io da quando ho "quello vero" ho smesso di cercare overdrive in giro. Non mi passa manco per l'anticamera del cervello di prendermi un altro od. E poi che avevamo detto l'altro giorno? Pochi, selezionati e profumatissimi. Più profumati di questi.... 😀
  13. PinkFlesh

    Fender Noventa e suoni fighi

    Effettivamente il 90% del tempo suono col pickup al ponte, anche se ogni tanto un voicing alternativo mi serve, ma cosa intendi con "le corde cominciarono a frustare"?
  14. PinkFlesh

    Fender Noventa e suoni fighi

    Non capirò mai questo amore smodato per le chitarre con un solo pickup. È come una donna con una sola tetta: la tieni in mano, ci giochi, ti diverti, ma sai che manca qualcosa. La tele sarebbe davvero ottima per infornare pizze e toglierle dal forno. Meroni approved ✅ Le altre due manco per quello.
  15. Io invece vorrei un feedback su un noto negozio di Milano, Moreno Meroni. Li contattai su Mercatino lo scorso anno, impressione pessima, scortesi e scazzati al massimo. E solo perchè ho osato prendere l'argomento garanzia postvendita/diritto di recesso. Della serie "Compra altrove, io come cliente non ti voglio". E così fu. Impressione confermata anche da svariate recensioni Google del tipo: - È una vita che sti individui, specialmente il quattrocchi, trattano i clienti con scortesia. Andate altrove ma non li !!!! - Esperienza pessima. In breve: entro dicendo di avere un budget di 500-700 per una strato mexico. Gli chiedo informazioni e lui dice scorbutico e giudicante "Beh la strato la conoscono anche quelli che non suonano", e sta zitto. Insisto per sapere cosa ha in negozio e con molta fatica me ne fa provare una. Dopo 5 min che la suono mi spegne l'ampli senza parlarmi e mi stacca il cavo dicendomi che un altro ragazzo doveva provare un'altra chitarra. Non ci metterò mai più piede e lo sconsiglio a tutti i conoscenti. Imbarazzante come venditore e maleducato come persona. Chissà che problemi ha. - mai scritto una recensione su un negozio ma questa volta non posso farne a meno. mai visto tale scortesia in 20 anni passati nell'ambiente musicale. sconsigliatissimo. pessima gestione. credimi caro venditore cambia lavoro!. - Negozio non male assortito, nonostante il disordine che regna sovrano e il poco spazio. Ma questo è il meno: parlo del personale, maleducato, scortese e capace di far passare la voglia di comprare. Entro, e dichiaro che mi serve un amplificatore per elettrica, cosicché mi viene chiesto a quale scopo. Rispondo che per suonare in casa già ce l'ho, e che mi serve per suonare fuori. Detto questo, il personaggio con aria di sfida mi dice "fuori dove, in balcone?". Fra me e me penso che fosse solo una battuta innocente, quindi ci passo sopra, facendomi due risate. Quando gli dico qual è il mio budget, risponde ancora con tono maleducato, dicendo: "non è che puoi fare molto con quei soldi". Ma passo sopra anche a questo. Trovo un amplificatore e chiedo di provarlo, ma dopo 10/15 minuti di prova (a volume direi molto basso) arriva e mi dice "Allora? la prova è finita", al che non ci ho più visto, e per non diventare anch'io maleducato, ho lasciato tutto e me ne sono andato. - Decisamente una cattiva aria gia da subito prezzi davvero alti per dell usato. Poca cura per il cliente e tanta arroganza, mi sembra di aver parlato con david gilmour per come pavoneggiava. un membro dello staff mi ha suggerito di comprare 2 les paul una per infornare le pizze e una per toglierle dal forno - Raramente scrivo recensioni e raramente mi fido di quello che leggo, ma questa volta non mi sento di tacere. Credo che deridere un cliente sia un atteggiamento maleducato e irrispettoso. Essere anziani non autorizza a prendere in giro un trentenne. - Prezzi fuori mercato, scarsa competenza e grande arroganza, il tutto condito con un pizzico di maleducazione. Peccato perché hanno degli strumenti di tutto rispetto!! - fantascienza! lo chiamano "liutaio" e non sa distinguere i principali tipi di legno. Una stella, in truciolare. qualcuno che ci è stato può confermare?
×