Jump to content

Ric

Members
  • Content count

    2,476
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    18

Everything posted by Ric

  1. Ric

    I’m back

    Grande! Ed ecco che il mercato delle LP s'inpenna!!
  2. Ric

    Gibson Les Paul 1952

    Grandissimo acquisto! Mi interessa di più della storia di questo strumento, non sai altri aneddoti? Di dov'era questa jazzista? Era uno che suonava a casa oppure ha calcato palchi importanti? Ottima!
  3. Ric

    nova

    Ottimo Gheiar!!
  4. Ric

    Gojira

    Pink, quelli che hai postato tu sono due grandi esponenti del melodic death metal, roba svedese anni 90, ti consiglio gli In Flames se già non li conosci..bhè è ancora un mondo dentro il fantastico mondo death metal, personalmente in ambito death preferisco roba più brutal ed/od tecnica. Comunque ritornando al discorso Gojira, solo per il fatto dei suoni gli manca il marciume tipico del mondo death, però ci stanno..oggi come oggi andrei anche ad un loro concerto se solo potessi!!
  5. Ric

    Gojira

    Diciamo che preferisco sempre più produzioni zozze, soprattutto in ambito death metal, anche se loro si annoverano come technical death metal. Infatti per me tra le produzioni attuali di technical death metal mi hanno colpito su tutti i Blood Incantation che si rifanno molto ai vecchi Morbid Angel, o se no i Gorguts, insoma quella roba lì, che però non c'entra nulla con i Gojira. Bravissimi eh, però hanno scollinato, il death è altra roba. I riff sono originali, il fatto che riescono a fare pezzi con un riff quasi unico senza mille giri in realtà per quanto mi riguarda è ammirevole perchè riescono a condensare il loro messaggio in maniera molto chiara e poi si evitano migliaia sbatta in più con un riff solo! Qui parla la mia invidia più che altro..
  6. Ric

    Gojira

    Non mi dispiacciono, apprezzo il fatto che sono francesi (terra di grandissimi gruppi metal e non solo) sicuramente sono originali..hanno dietro una produzione importante che secondo me sorregge molto il peso di alcuni pezzi. Il mio bassista li adora, secondo me un pelo troppo "commerciali".
  7. Perchè la boss non è per i pro!
  8. Ric

    Chitarristi contemporanei

    Non è che seguo, diciamo che, tra i vari tecniconi mi piacciono: Plini, Tosin Abasi, Javier Reyes con i suoi Mestis.. Ovvio che non sto neanche a scomodare sua maestà Pat Metheny anche se nonostante l'età e l'infinita carriera, lo annovereri sicuramente tra i "contemporanei", ma soprattutto non lo ridurrei a semplice "chitarrista"!
  9. A7 = boring A maj7 = Cooool!
  10. Ric

    Nuove pedaliere D'addario

    Figata, ma una volta "espanse" non si torna più indietro..
  11. Ric

    UA si è messa a far pedali

    Questo è incommentabile proprio... Nel mio gruppo il batterista va proprio a tempo, se così non fosse i loop che faccio con la loop machine (collegata via midi alla sua drum machine per il click di tempo quantizzandoli) non sarebbero perfettamente a tempo e di conseguenza anche i delay devono esserlo altrimenti per cert cose verrebbe uno schifo, preferibilmente con un bel timeline con i propri settaggi richiamabili e salvabili. Poi per cose più free uso anche un delay analgico perchè ci sta e perchè bisogna saper usare il meglio dei due mondi. Non sono ingegnere (tra l'altro ho anche un approccio abbastanza naif a queste cose) e non sono un "precisetti", ma viva dio non tutti suonano il blues di penta minore e certe accortezze su un pedale da 400 euri non analogico sono insensate. Poi suonerà benissimo per carità. Per fortuna non suoniamo tutti le stesse robe e per fortuna che mamma Strymon pensa anche a noi!
  12. Ric

    ZOL65

    Zol sempre al top, non si discute!
  13. Giusto Evol, ci si dimentica troppo spesso dei "nostri". Per il prog italiano menzionerei Museo Rosenbach! Per quanto riguarda il suono di chitarra in sé dei gruppi prog non saprei, ma il sound generale era fighissimo!
  14. Ric

    Chitarre Headless

    Io adoro le Strandberg e Teuffel Tesla, ma li siamo a prezzi altissimi..Zado se non erro ne ha una! Comunque questa Strandberg mi fa impazzire:
  15. Ric

    Migliori pedali del 2020

    Secondo me c'è anche una terza categoria che forse è la più rappresentata dal ragazzo del video, la definisco la Molokkiana: ampli valvolari, chitarre notrmali (in prevalenza tele) e super pedaliere per fare ambient et simili (io ci ricasco in pieno, intendiamoci) diciamo che non è del tutto tradizionalista ma aborra le robe digitali tutte in una e preferisce avere piuttosto 6 delay e 4 reverberi in pedaliera. ovviamente la trasportabilità/comodità non è un parametro per questa categoria.
  16. Ecco tipo Paul Masvidal ad esempio..anche Plini rimandendo in ambito headless..
  17. Ordine sparso: Fredrik Thordendal Hans Magnus "Snah" Ryan (soprattutto dal vivo) Pat Metheny Django Reinhardt Dimebag Darrell & Chuck Schuldiner (le metto insieme per il suono transistoroso) Blues Saraceno Steve Albini Kurt Ballou El Hefe Tray Anastasio Josh Homme Billy Gibbons Jack White Adesso mi vengono in mente questi, poi ce ne sono tanti altri con bei suoni
  18. Ric

    Migliori pedali del 2020

    Va be ma quelli sono synth veri e propri, se uno vuole suonare la chitarra viva dio che ci sono certe cose!
  19. Ric

    Migliori pedali del 2020

    E finalmente!!!
  20. Ric

    On Air Radio

    Anche io devo dire che ho ascoltato tantissimo Pat Metheny e, soprattutto in questo ultimo anno e mezzo me lo sono interiorizzato bene. Devo dire che quello che dici ci sta, perchè il brano che ho postato tratto dall'ultimo album è quello che ricorda di più il suo sound classico, quello legato al Pat Metheny Group: c'è un crescendo di piano e poi la ormai mitologica chitarra synth a spadroneggiare come sempre. Però anche in questo album il buon Pat si supera, oserei dire quasi come sempre ci ha abituato. infatti anche qui ci sono delle assolute novità: a partire dalla band dove tra tutti secondo me la bassista è allucinante, il pianista nuovo ha un bel background classico (sentilo nel primo pezzo fa cosa assurde) è diverso da Lyle Mays ed è questo il buello, ha un suo stile più cupo, come tutto l'labum d'altra parte e anche questo è abbastanza nuovo e poi ci sono per la prima volta bellissimi arrangiamenti fatti post produzione dall'orchestra di Hollywood e si sente! A tratti sembra di essere catapultati in quei bei film vecchi con muri di orchestrazioni magiche..Insomma pur invecchiando il Pat ha sempre voglia di alzare l'asticella e non copiarsi mai. Sentiti il nuovo album, dagli una decina di ascolti, poi ti renderai conto che è un'altra perla!
  21. Ric

    On Air Radio

    A mio avviso il miglior pezzo del miglior disco del 2020. Sentitevi l'assolo che capolavoro!
  22. Ric

    On Air Radio

    Di quest'album non ce n'è una brutta, tutti capolavori! Se proprio dovessi sceglierne una direi Moonage Daydream..."I'm an alligatoooor!!!!!!"
×