Vai al contenuto
SevenRhye

Idee per pedalboard DIY da produrre "quasi in serie"

Recommended Posts

Ho qualche idea/progettino per realizzare pedalboard economiche, da piazzare se qualcuno fosse interessato:

- pedana in metallo, tagliata laser, sagomata e verniciata

- laterali in plexiglas tagliato laser (o legno)

- feritoie classiche per passaggio cavi

- magari predisposta per fissaggio alimentatore sotto la pedana

 

Una cosa semplice senza tanti fronzoli, ma che coniughi praticità e low budget. Niente sacche o valige, niente cablaggi di serie e no alimentatore, niente velcro. Ognuno poi acquista e ci mette quello che vuole, niente sovrappiù che possano far aumentare i costi.

 

Potrebbe essere una cosa analoga a questa:

 

IMG_0652.jpg

 

Vi "sfrutto" per un parere/sondaggio su tre questioni:

 

1) non volendo prevedere una dozzina di modelli, ma solo un paio, quali potrebbero essere le dimensione comode ed adeguate, più o meno "universali"?

 

2) prezzi di mercato che invoglierebbero l'acquisto?

 

3) finiture o accorgimenti che sarebbero graditi?

 

-----

spero di non esser inopportuno o farla fuori dal vaso, di certo non voglio approfittare del forum, anzi, vorrei che fosse il primo a beneficiare di eventuali aspetti positivi di questa idea. Sapete che mi piace il DIY e volevo capire se valga la pena iniziare un piccolo progetto di "artigianato creativo" amatoriale. Di certo "con" o "senza" non mi cambierà la vita.

 

accetto suggerimenti e critiche

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me è un'ottima idea (e io sarei interessato).

 

Mi permetto un'osservazione generale, senza entrare nel dettaglio di dimensioni/prezzi: se non prevedi una valigia (o meglio un coperchio integrato) chiunque voglia usarla anche per andarci a suonare come fa?

Ok, esistono gigbag aftermarket, ma penso una board già progettata anche per il trasporto

sarebbe assai più appetibile ;) 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, infatti avevo già pensato ad un coperchio di chiusura, ho già qualche bozza...

Però il tutto dipende dal prezzo e dal "taglio" da dare: qualcosa di low budget poi uno la adatta alle proprie esigenze, oppure qualcosa di più completo ma con costo superiore?

 

Sto mettendo giù qualche plan per realizzare una cosa del genere (shmidt array)

 

IMG_0654.jpg


IMG_0655.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' un po' di tempo che ci penso pure io, ma nella mia idea dovrebbe essere una cosa modulare; per esperienza lavorativa pregressa conosco bene le lavorazioni sull'alluminio e la immaginavo in quel materiale.

Penso una nicchia di mercato per una cosa del genere ci sia, soprattutto se a livello artigianale con costi fissi molto bassi, e quindi ad un prezzo "entry level".

Per quanto riguarda le misure, dovendo essere molto selettivi, io opterei per due formati principali, uno ad una sola fila e uno doppio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il case è tutto.

Ne ho fatta qualcuna di pedalboard da solo, alcune inguardabili, altre belline. Il problema è sempre stato uno e uno solo: come la trasporto?

Perché borse aftermarket di quelle misure non ne ho mai trovate, c'è qualcosa per mixer, qualcosa per tastierine, ma nulla di davvero adattabile.

Un flight case su misura costa più della pedaltrain bella e pronta al negozio, quindi non ha senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto bravo ed originale
Parlo per me mettendomi nei tuoi panni... punterei a:
pesi ridotti,
prezzi corretti,
borsa morbida,
eleganza,
8 pedali

Nel dettaglio, secondo me dovrebbe essere una pedaliera da 8 pedali di metallo leggero e legno (come il tuo progetto) evitando quei tagli ma ispirandoci alle Temple audio così riduci anche il peso... borsa morbida. Costruzione intuitiva ossia pannello forato che si avvita a due laterali triangolari in legno verniciato lucido...
Prezzi entro i 200 euro




Ps: quel case ecc è bello ma sa di tanto costoso...
8900d607a85b44620ea00b926568ac49.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sull'economico io non vedo molto margine.

una palmer viene dai € 40 ai € 100 all'incirca compreso di custodia a seconda delle misure...se uno punta a cose standard ed economiche il mercato è già ben fornito

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai valutato la possibilità di uniformare le misure a quella dei soft case più venduti? Io quando mi costruisco una nuova pedalboard la prima cosa che faccio è verificare se in commercio esiste già una gigbag adatta a contenerla.

Ti consiglio di dare un'occhiata alle borse di Gator Cases, Rockbag e in generale alle misure delle pedane di cui si può acquistare a parte la custodia.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Curiosità mia personale... Dato che abito qui in Calabria e per le ditte di lavorazione dell'alluminio sembro essere fuori dal mondo, tu da chi ti faresti fare il lavoro?

 

Cmq tempo fa avevo una pedaltrain e a parte i piedini per l'alimentatore praticamente impossibili da montare, era fatta molto molto bene e anche molto leggera! Da qualche tempo ho una palmer, la 60L, ma devo dire che è stata concepita un pò male.... ok ha le barre orizzontali, quelle dove poggi i pedalini, che sono regolabili, ma non c'è lo spazio per 3 file orizzontali di pedali, perchè per far entrare il carl martin(alimentatore) ho dovuto spostare la penultima un pò più giù.... Insomma è un casino!!! Bastava farle più larghe anche fisse e con lo spazio giusto giusto per farci passare i jack e i cavetti di alimentazione....

Cmq seven, dimmi se vuoi che sia il tuo primo cliente! :sorrisone: Ovviamente mi devi trattare bene! :sorrisone:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qua in provincia di Mantova ci sono almeno 3 ditte che lavorano metallo con taglio laser e piegature.

ed una ditta che taglia laser il plexiglas .

Nei prossimi giorni vado per farmi fare qualche preventivo sulla base di un bozzetto per board di 70x40

 

il top sarebbe far qualcosa dopo Schmidt Array, con cerniere per aprile il pianale e con un top superiore a chiudere il tutto, per il trasporto.

le Schmidt Array stanno anche sugli 800 sacchi ma sono stupende

https://www.schmidtarray.com/

 

Devo capire se far qualcosa di economico, ma come sottolinea @stronghand il mercato offre già soluzioni; oppure puntare in alto, pochi pezzi ma più impegnativi sia come lavoro, che come componenti e di conseguenza come prezzo. Non vorrei realizzare (per esempio) tre pezzi, con dispendio di tempo per la progettazione e soldi per materiali e lavorazioni, e poi non riuscire a piazzarle perché fuori target.

 

per questo vi sto chiedendo pareri per misure tipo e caratteristiche. Già mi sono convito che divora avere chiusura superiore.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Qua in provincia di Mantova ci sono almeno 3 ditte che lavorano metallo con taglio laser e piegature.
ed una ditta che taglia laser il plexiglas .
Nei prossimi giorni vado per farmi fare qualche preventivo sulla base di un bozzetto per board di 70x40
 
il top sarebbe far qualcosa dopo Schmidt Array, con cerniere per aprile il pianale e con un top superiore a chiudere il tutto, per il trasporto.
le Schmidt Array stanno anche sugli 800 sacchi ma sono stupende
https://www.schmidtarray.com/
 
Devo capire se far qualcosa di economico, ma come sottolinea @stronghand il mercato offre già soluzioni; oppure puntare in alto, pochi pezzi ma più impegnativi sia come lavoro, che come componenti e di conseguenza come prezzo. Non vorrei realizzare (per esempio) tre pezzi, con dispendio di tempo per la progettazione e soldi per materiali e lavorazioni, e poi non riuscire a piazzarle perché fuori target.
 
per questo vi sto chiedendo pareri per misure tipo e caratteristiche. Già mi sono convito che divora avere chiusura superiore.
 
Eh però ricorda che per determinate cifre c'è già la fxcase che gode di una fama fin troppo elevata per sorpassarla dall'oggi al domani... se fossi in te io farei un prodotto che si discosta dalle economiche perché sicuramente più belle e più resistenti ma allo stesso tempo offre una qualità ad un ottimo prezzo... devi trovare il compromesso di lavorarci il meno possibile (tanto fra taglio laser, taglio materiale ecc, il grosso è già fatto) e che tra materiale e quella minima tua manodopera ti porti almeno un 70ino pulito... prendi giovanetti... tanta fama, qualità dubbia, ma a 100ino a 100ino ha preso tante persone e quindi tanti passaparole... se li metteva a 200 euro ancora aveva la prima rocchetta di stagno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Peccato, comunque mi sta venendo in mente un modo sicuro e leggero per trasportare i pedali senza dover utilizzare il classico fligh case da 8000 tonnellate... sempre con una borsa morbida....! Seven, quando vuoi possiamo metterci in società! :sorrisone:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Mlex dice:

Peccato, comunque mi sta venendo in mente un modo sicuro e leggero per trasportare i pedali senza dover utilizzare il classico fligh case da 8000 tonnellate... sempre con una borsa morbida....! Seven, quando vuoi possiamo metterci in società! :sorrisone:

Ah quando vuoi... soprattutto se hai buone idee e fondi da investire :daje:

 Non ho abbandonato o dimenticato, ma sono parecchio preso da altri impegni e cose, dunque è solo questione di tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ahahahha purtroppo i fondi sono quel che sono, ovvero pari a 0 momentaneamente, causa lavoro saltuarissimo o inesistente (sto ancora studiando, faccio l'aiuto fotografo ai matrimoni per un fotografo, e faccio qualche serata con il gruppo ska reggae) e quel poco che guadagno lo spendo tutto per la GAS (da chitarra e ultimamente anche da fotografia!)! Dobbiamo fare come hanno fatto dei miei amici, partiti qui da Soverato nel milanese... Lavoravano per la Phonopress, l'unica fabbrica di vinili in Italia, ma siccome il proprietario voleva il Ferrari e non sapeva un cavolo di marketing e di imprenditoria (si è trovato questa fabbrica in mano poichè figlio di papà) loro hanno abbandonato e hanno trovato un finanziatore per aprirne una loro! Poco tempo fa sono volati in USA per acquistare le nuove macchine e adesso stanno iniziando a lavorare... e dato che erano loro a mandare avanti la Phonopress tutti i vecchi clienti stanno andando da loro! :sorrisone:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltre ad avere un'etichetta loro, i macchinari per registrare su musicassette (hanno un bel pò di ordini).... spero a questo punto che mi prendano a lavorare con loro! ehehehe

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Psiche88 dice:

 Con il nido di rondine?

 

 

 

Ma cos’è, un ristorante cinese? :blink:

  • Haha 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×