Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 02/23/2024 in all areas

  1. 2 points
    Dopo lunghe ricerche ho beccato l'anno scorso un chorus, primi anni 2000, usato. Sono divenuti molto rari col tempo, da quando Tim non li fa più. Lo provo, naaaaaa... Distorce, in più ha un sibilo molto, troppo pronunciato per poterlo usare. Lo mando subito al Dado nostro, il quale mi ragguaglia sulla difficoltà di reperire un BBD dell'epoca e soprattutto che funzioni meglio di quello che c'è già all'interno. Non mi va di rivenderlo, avrei anche potuto farlo ma non è da me. Contatto Tim, sul sito ufficiale Retro Sonic, una, due , tre volte, nessuna risposta. Alla quarta, sempre con educazione, faccio presente che non è il massimo non fornire risposta alcuna ad un acquirente di un tuo prodotto che ti scrive. Risponde Tim, scusandosi, e mi chiede di spedirgli il pedale, cosa che faccio a fine Ottobre. Con le poste... Si, avete letto bene, volevo sfidare la sorte sino all'ultimo...sigh. Da allora ogni tanto gli scrivo, lui mi dice che è indaffarato, ma lo sta riparando. Boh... vabbè.. Finché, un dì, ricevo una mail di Tim: "Hi, it is fixed and ready to go, replaced the switch and the BBD, it's working to spec now. Tracking number is.... Canada Post." Me l'ha riparato e rispedito, a sue spese! Eccolo, in tutto il suo splendore.....
  2. 1 point
    Ve ne avevo parlato tempo fa…beh, alla fine il pedale mi è piaciuto talmente tanto che me lo sono accattato. Qua c’ho fatto sopra un giretto usandolo in modalità fuzz normale ma usando un solo transistor invece che due.
  3. 1 point
    Nei casini per le repliche ci sono finiti TANTI artigiani. A volte consapevolmente, a volte involontariamente. E' un discorso complesso, che parte negli anni 80 quando le Burst iniziano ad essere roba costosa e gente come Baranet o Derrig inizia a fare le prime repliche. All'inizio erano cose abbastanza ingenue, le chitarre erano abbastanza fedeli nell'estetica ma avevano tanti segni idonei a identificarle come repliche in mano agli esperti. Poi la gente ha iniziato a replicare anche i segni delle lavorazioni che trovi nel vano dei potenziometri (roba tipo "chew marks" e "widow's peak" per chi vuole approfondire l'argomento) e là il discorso è iniziato un pò a cambiare.
  4. 1 point
    C'è quello di Analog Man! https://www.buyanalogman.com/Analog_Man_s_guide_to_Vintage_Effects_p/Vintage-Effects-Book.htm
  5. 1 point
    O magari è la gente ad essere mona.
  6. 1 point
    Dalla pagina FB mi ricorda Boker.
×