Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Phaser'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Radio Chitarra: Istruzioni per l'uso e presentazioni
    • OFF: MANIFESTO DEL FORUM
    • 900Mhz: Radio Chitarra Siamo Noi!
    • 900Mhz: Info dalla Regia
    • 999Mhz: WikiRadio
  • In onda su Radio Chitarra ...
    • 100Mhz: Radio Chitarre
    • 100.5Mhz Radio Acustica
    • 101Mhz: Radio Amplificatori
    • 102Mhz: Radio Effetti
    • 105Mhz: Radiocronaca
    • 118Mhz Radio Wave
    • 155Mhz: Radio Elettra
    • 160Mhz: Radio Recording
    • 190Mhz: Giornale Radio
  • Radio Mercato: The GAS Station
    • 400Mhz: Mercato Chitarre
    • 401Mhz: Mercato Amplificatori
    • 402Mhz: Mercato Effetti
    • 403Mhz: Mercato Varie
    • 404Mhz: Archivio Mercatino
  • MyRadioSpace
    • 300Mhz: Radio Gear
    • 301Mhz: Bande Radio
  • Media Radio
    • 201Mhz: Radio Cultura
    • 200Mhz: Radio Scantinato
    • 202Mhz :Radio Extrema
  • Radio Didattica
    • 500Mhz: Lezioni
    • 501Mhz: Suonare nello stile di ...
    • 502Mhz: Radio Jam

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Found 7 results

  1. Prendo spunto da qualche pedalboard postata su RadioGear... Quali sono i tre effetti per voi irrinunciabili? Quali invece quelli che vi stanno sulle balle anche a sentirli nominare? Intendo proprio effetti per "colorare" il suono di base, lasciando fuori per ora overdrive e distorsori classici, ma se volete mettete pure quelli che tanto spazio ce n'è Inizio coi miei, in ordine di irrinunciabilità: 1) wah - cazz son proprio un fanatico del whawha, ne ho quattro... giusto per non rischiare di rimanere senza (ah, più quello della Helix); 2) delay/echo - altra fissazione, tra questo e il wah se la batterebbero alla grande se qualcuno mi costringesse a tenere un solo pedale in pedalboard; anche di questi ne ho un diversi, tre a pedale (BelleEpoch, Boonar e Replica) e due a nastro (EP-3 e Dynacord)... che sia uno slapback, una ribattuta a tempo alla The Edge, o solo per dare ambiente, è un effetto di cui proprio non riesco a fare a meno; 3) per il bronzo sarei indeciso... la testa direbbe un booster kloniforme o un treble-boost germanioso, per la loro utilità... ma la pancia grida Viiiibeeee!!!! Menzione speciale, subito fuori dal podio, al Fuzz... certo che se fosse bello, versatile e facesse pure da booster all'occorrenza... però... Invece quelli di cui farei volentieri a meno (a prescindere che su alcuni pezzi se devo suonarli sono obbligatori): - chorus - comp - flanger (a parte l'Electric Mistress che non è un flanger... è magia pura!) - harmonizer - tremolo
  2. E' da un po' che ho messo gli occhi su questo pedale. Phaser completamente analogico, tap tempo, possibilità di usarlo anche come Univibe e Vibrato. Prezzo proibitivo... Ma potrei privarmi di qualche pezzo pregiato della mia pedaliera per arrivarci. Voi che dite qualcuno lo ha mai provato di persona?
  3. Quesito semplice semplice: dove posizionate il phaser ed il flanger nella vostra catena? A me, ad esempio, il phaser piace molto più prima dei pedali di drive. Sono indeciso sulla posizione del flanger; al momento è dopo la sezione di drive ma non mi convince molto. Per ottenere un jet sound alla Van Halen (alla Unchained) devo metterlo prima dei distorti? Grazie Pearl
  4. Signore e signore... giù il cappello per Marc, ha fatto un gran bel phaser. Enjoy Ovviamente fatemi sapere le vostri impressioni...
  5. Ecco un video di un oggettino italiano degli anni '70... Fuzz + phaser (pare che il fuzz sia un Sinfhoton...)
  6. Salve a tutti! Vorrei recensire un piccolo gioiellino che ho comprato da qualche mese: Il super phaser/volume della George Dennis. Non so quanti di voi conoscano questo produttore Ceco, ma a quanto ne so è più famoso per gli amplificatori valvolari che per i pedali (http://www.georgedennis.eu/pages/theblue.htm). La linea principale consta di due modelli: gli effetti a pedale "normali" e quelli con controllo di volume. Quelli normali sono veramente brutti... Cioè proprio non si guardano, sembrano dei brufoloni neri con delle manopole! Tutto un altro discorso per i pedali volume: semplici, in stile "Morley", ma più piccoli e con uno switch sotto alla "fine corsa" del pedale con cui si attiva l'effetto. I controlli (Range, Rate e Depth) sono a lato sulla mia versione, mentre sulla nuova sono in testa allo chassis. I miei non sono molto comodi. IL SUONO Provato con una Epiphone Les Paul special del '94 con pickup Seymour duncan Jeff Beck e '59. Amplificatore: testata Sound city 120B in una cassa Fender 2x12 con i V30. -Volume Il pedale volume è sempre attivo, ed è piuttosto sensibile al tocco. Non ho provato l'ernie ball, ma credo sia leggermente più "duro". L'escursione è dolce, parte da 0 e non si può controllare il volume minimo (nella nuova versione invece sì). Lo uso principalmente per fare degli swell insieme al delay, e fa egregiamente il suo lavoro. nessun rumore da segnalare. -Phaser Clicchiamo lo switch e "swish"! Parte un phaser molto leggero, anche più leggero di un phase 45. Secondo me la forza sta qui, perchè un phaser come lo small stone, estremamente presente, o come il phase 90, che mi sa un po' "metallico", li trovo poco utilizzabili. è molto più simile ad un vibe, in definitiva, ed è la cosa che mi piace di più in effetti la velocità massima che raggiunge è sempre abbastanza "lenta", ma non lo vedo come un male (sperimentatori rumoristi vade retro!!). Il controllo "range" determina la profondità dell'effetto (o meglio, quali e quante frequenze "prende"), il depth ne determina il volume. Anche al massimo dei settaggi il suono è leggero. PRO: il suono è bellissimo, molto leggero e perfetto per dare "ambience". E' anche comodo avere 2 pedali in uno, in questo caso. CONTRO: alimentazione con jack (tipo EHX per intenderci), switch TROPPO sensibile al tocco. Ogni volta che si arriva a fine corsa c'è il rischio di accendere l'effetto. IN DEFINITIVA io lo adoro, era quello che cercavo. Ho risolto i problemi indicati su "contro" in due modi, grazie ad un amico tecnico: -Cambiato l'alimentazione con presa "classica" à la BOSS. E' più difficile del previsto qui, in quanto c'è il rischio di bucare direttamente dei componenti. Bisogna andarci piano. -Limato il piedino che preme lo switch di un paio di millimetri con la carta vetrata. Ora si può usare tranquillamente il pedale volume e "pigiare" a dovere a fine corsa per accendere l'effetto. Tipo Cry Baby. Rimarrà in pedaliera per un pezzo Ah, si trova a poco usato (il mio l'ho pagato 50€! ) (FOTO TRA QUALCHE GIORNO!) Sam
  7. *juanka78*

    VFE Enterprice

    Recentemente, nella disperata ricerca di un pedaletto dalle dimensioni contenute che potesse dare risultati accettabili sia come phaser che come vibe (da mettere sulla mia pedalboard "light"), mi sono imbattutto in questo mostriciattolo arancione: L'avevo visto tempo addietro su Proguitarshop e mi aveva incuriosito, così quando è capitato da queste parti non me lo sono lasciato scappare, almeno per dargli una provatina con la mia roba e per capire se era quello che stavo cercando. Sostanzialmente si tratta del solito phaser di derivazione Phase90 con la possibilità però di controllare ogni punto "critico" del circuito; in aggiunta a tutto ciò è disponibile anche una bella modalità simil-vibe. Per i dettagli tecnici (che sono parecchi) vi rimanderei qui: http://vfepedals.com/enterprise.html Come al solito mi sono sforzato di fare una "panoramica" del pedale e dei suoi suoni, ben sapendo che, a maggior ragione di fronte a tante possibilità sonore, il compito sarebbe stato molto arduo. Ho fatto 2 samples, il primo in modalità phaser, il secondo in modalità vibe...entrambi sono assolutamente dry; in ognuno dei 2 ho suonato un giro sempre uguale variando uno ad uno i vari controlli. La posizione di partenza è con tutti i controlli a ore 12 e levetta sui 4 stadi, poi "giochicchio" nell'ordine con: speed, depth, feedback, stadi e mix. Dopo aver finito di smanettare con un controllo lo riporto a ore 12 e passo al successivo...so che ciò può essere limitante, ma con tante opzioni a disposizione è stata una scelta obbligata. In un punto il settaggio è talmente estremo che il pre dell'ampli è andato in saturazione... Ad ogni modo, spero che tutto ciò possa essere utile a chi cercava informazioni su questo pedale semi-sconosciuto ma decisamente valido... Phaser: https://dl.dropbox.com/u/14678574/VFE1.mp3 Vibe: https://dl.dropbox.com/u/14678574/VFE2.mp3
×