Jump to content
Giorgio V.

Che sta succedendo a Gurus?

Recommended Posts

Ma non possiamo lasciarlo andare? L’ha detto, ci mancherà ma saremo più tranquilli sapendo che calcherà i grandi palchi della musica che conta (mentre io sarò in cambretta a invidiarlo)

prendiamoci il meglio e ricordiamolo come merita 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

e chi sta parlando di ripartizione frenata... parliamo di costruire il disco frenante in Italia perché le potenzialità ci sono tutte e dire che l'erba del vicino ecc ecc è troppo comodo.
Hai un po' di fumo negli occhi in questa discussione

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
parliamo di costruire il disco frenante in Italia perché le potenzialità ci sono tutte

Che le potenzialità ci siano non si nega. Ma a Chicco non interessano le potenzialità. Deve avere i pezzi che gli servono e se l’azienda che li produce in Italia fallisce o un’altra non riesce a consegnare come da accordi Chicco cerca lo stesso prodotto da un’altra parte dove ha più garanzie.
Non mi sembra il caso di rincorsa al prezzo più basso possibile (anche perché ribadisco che in Cina trovi la roba prodotta di tutte le qualità ma se vuoi il top lo paghi)



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che le potenzialità ci siano non si nega. Ma a Chicco non interessano le potenzialità. Deve avere i pezzi che gli servono e se l’azienda che li produce in Italia fallisce o un’altra non riesce a consegnare come da accordi Chicco cerca lo stesso prodotto da un’altra parte dove ha più garanzie.
Non mi sembra il caso di rincorsa al prezzo più basso possibile (anche perché ribadisco che in Cina trovi la roba prodotta di tutte le qualità ma se vuoi il top lo paghi)



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
senza ombra di dubbio ma è un cane che si morde la coda. Più sposti la produzione fuori più la produzione locale muore... è normale
cioè ragazzi, ricordiamoci che la Cina era un paese povero prima del 1979... leggete qua https://www.dataimprese.com/perche-la-cina-e-diventata-cosi-potente-ricca-e-popolosa/

è normale che oggi la cina sia ottima ai fini produttivi... ma ce ne sono esempi a lavare... Dubai era deserto e beduini, oggi vogliamo quasi tutti aspirare ad un posto a Dubai

con questa politica del più conveniente domani anche il Madagascar diventa una potenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
[mention=1494]SevenRhye[/mention] Non faccio di tutta l'erba un fascio, ovviamente mi riferivo a chi parla tanto per dar fiato alla bocca e non a te.
 
Odio leggere pensieri di persone che strimpellano per un paio d’ore al mese e pensano di essere in diritto di gettare fango su chi con la musica ci vive e fornisce ai musicisti che ASCOLTATE la strumentazione necessaria alla loro produzione musicale (che tanto vi piace).
Avete visto i video del namm? degli artisti che si aggiravano per lo stand della gurus?
allora.. ma di che caxxo parlate?
 
Ripeto, se ho una Ferrari e la guido 2 giorni al mesi non posso parlare di ripartizione frenata col progettista della F1.. non è il mio campo.
lo stesso dicasi per chi nella vita scrive su un forum criticando strumenti e accessori quando li usa per HOBBY.
 
non risponderò agli altri e ne accederò più a questo forum. siete liberi di sparlare. ciao ciao


Premesso che personalmente non mi sono permesso di dire nulla nè sui prodotti (che non conosco) nè sulle scelte produttive (che non sono in grado di giudicare) ma solo sulla strategia comunicativa sul più grande forum del mondo, che è stata oggettivamente mal pensata e mal gestita, mi permetto di dire che se devi venire a scrivere qui con questo atteggiamento da “professionista che sa di cosa parla al contrario dei pipparoli dei forum” sinceramente sono ben contento se non ti ripresenterai più qui.
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

“Two Weeks”, hit assoluta sul thread di Gear Page, interpretata dal genio di Townsend:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@POT il tuo momento di celebrità lo hai avuto, tu sei un professionista e noi no... può bastare così. Grazie

 

 

PS: @Chicco Guruscredo che Chicco possa dare testimonianza che qui é sempre stato di casa, quindi POT non parlare a caso se puoi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/3/2018 at 22:44, Vintage Specs dice:

Perdonatemi, ma la spiegazione di Chicco mi sembra molto esaustiva. 

 

Chicco, fai benissimo, qua' in italia ormaii non sappiamo fare piu' un cazzo, anzi, una cosa la sappiamo fare bene, LAMENTARCI.

 

 Qui da noi c'e' solo miseria.....d'animo.

 

La spiegazione è esaustiva ,

 

io mi lamento se devo,in italia ci sono FIOR FIOR DI ARTIGIANI ANCORA ATTIVI IN OGNI SETTORE,IO MI RITENGO OFFESO DA LAVORATORE CHE SI PROPONE DI FARE AL MEGLIO IN UNA PICCOLA REALTA',NON MI INTERESSANO SCUSE PM E CAZZI VARI MA PESARE SEMPRE QUELLO CHE SI DICE.

 

LA MISERIA DI ANIMO ..LA LASCEREI A CHI CREDE AL PARADISO,MAGARI PURE FISCALE.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, -Oby- dice:

io mi lamento se devo,in italia ci sono FIOR FIOR DI ARTIGIANI ANCORA ATTIVI IN OGNI SETTORE,IO MI RITENGO OFFESO DA LAVORATORE CHE SI PROPONE DI FARE AL MEGLIO IN UNA PICCOLA REALTA',NON MI INTERESSANO SCUSE PM E CAZZI VARI MA PESARE SEMPRE QUELLO CHE SI DICE.

 

LA MISERIA DI ANIMO ..LA LASCEREI A CHI CREDE AL PARADISO,MAGARI PURE FISCALE.

 

Amen

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, -Oby- dice:

 

La spiegazione è esaustiva ,

 

io mi lamento se devo,in italia ci sono FIOR FIOR DI ARTIGIANI ANCORA ATTIVI IN OGNI SETTORE,IO MI RITENGO OFFESO DA LAVORATORE CHE SI PROPONE DI FARE AL MEGLIO IN UNA PICCOLA REALTA',NON MI INTERESSANO SCUSE PM E CAZZI VARI MA PESARE SEMPRE QUELLO CHE SI DICE.

 

LA MISERIA DI ANIMO ..LA LASCEREI A CHI CREDE AL PARADISO,MAGARI PURE FISCALE.

 

 Caro Oby, che in italia ci siano ancora degli artigiani che continuano a resistere, e' una cosa positiva, ma rappresentano una minoranza e molto probabilmente in settori dove il prodotto finale e' ancora frutto esclusivo dell' artigianato vero e proprio. Questa emigrazione produttiva e' sicuramente frutto di uno stato che non aiuta, ma anche dei lavoratori che sempre piu' raramente lavorano per far crescere l'azienda e quindi se stessi, ma troppo spesso lavorano per fare le loro 8 ore e vederesi accreditato lo stipendio a fine mese. Qui da noi in Calabria, probabilmente, lo abbiamo vissuto prima di voi.....la Polti, Cesare Firrao, e tanti altri....che si sono visti costretti a chiudere per via della scarsa mano d'opera a livello qualitativo e dello scarso impegno profuso da parte dei lavoratori. Ricordo quando avevamo la casa di cura privata....materassi tagliati con i taglierini, cavi doi macchinari per ecografie troncati di netto, cartelle piene di certificati medici e di malettie da parte di dipendenti che poi andavano a lavorare presso studi privati, che tanto la visita fiscale non passa. Noi abbiamo deciso di vendere e non a cuor leggero, te lo garantisco.....ma una piccola soddisfazione l'abbiamo ancora....quando incontriamo i dipendenti, quei pochi rimasti, visto che la nuova proprieta' ne ha licenziati oltre il 60%, che ci dicono: " avvoca', quando c'eravate voi si stava molto meglio".......eh ti credo, mo i nuovi proprietari li aspettano al varco con in mano gia' la lettera LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA.

 

Il tutto per dire che fare impresa in Italia e' diventata davvero un impresa. Capisco perfettamente Chicco, e ribadisco che ha fatto benissimo se i fornitori non erano in grado di onorare gli accordi o il crescente livello di produzione, che come abbiamo visto e stiamo dimostrando in questo post, si e' ripercosso SUL SUO MARCHIO, non sui fornitori. A questo punto benvenga la cina se riescono a produrre dei componenti in egual modo e forse anche meglio, rispettando il ciclo produttivo e la correlata richiesta.

 

Il MADE IN ITALY e' una bufala, da tempo, sia a livello legislativo (vi invito a leggere le direttive europee) che pratico, termine valido solo per quei pochi artigiani, come dicevo sopra, che ancora riescono a stare a galla. L'artigianato cessa quando la richiesta supera l'offerta e c'e' bisogno di una produzione semi-industriale. Che cosa avreste fatto voi al posto di GURUS?? "No scusate, i pedali sono finiti, ora li faccio in serie numerata e poi ve li comprate su reverb a cifre folli, che poi diventano rari e di botique".......fin tanto che vanno di moda.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono dipendente, siamo in 250 circa in un’azienda di 1500 con sedi in tutto il mondo. Zero cooperative e tutti a tempo indeterminato. Sai in magazzino da noi su 30 persone quante ce ne sono normalmente? La metà. Gli altri tutti a casa in mutua/ferie/104. 8 giorni di lavoro di media per persona. Nel civile nord, nella civile pianura padana eh...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda che le ferie sono un diritto e non è che in Italia i vari contratti ne prevedano un numero così spropositato, la 104 te la danno solo per gravi e comprovati motivi, non è che sia sufficiente avere un parente col raffreddore, per la malattia esistono le visite fiscali. Finiamola con sta baggianata che ci vogliono inculcare dall’alto che in Italia ci sono troppi diritti, che siamo dei privilegiati ecc...ma dove? Ormai siamo, dati alla mano, uno dei paesi col mercato del lavoro più flessibile. Il punto per me è un altro, ed è che finché l’economia potrà giocare su uno scacchiere globale e la politica no le imprese saranno sempre alla ricerca del paese con il costo della manodopera più basso.

  • Like 1
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il posto fisso perde tanta credibilità quando si leggono queste cose... ma colpa della mancanza del pugno duro... quando si sono scoperti i furbetti dei comuni che a colpi di badge facevano i fatti loro, soluzione semplice: licenziamento in tronco con tanto di macchia indelebile sulla propria credibilità di lavoratori... e stop.
Io non me ne capacito perché c'è tutto questo perbenismo di fronte alla feccia bah.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tutto ciò ovviamente nulla ha a che fare con Gurus o col 3D.
ma meno male Juanka, sono quei tread che dopo il botta risposta=soluzione, almeno ti tengono incollato a confrontarti

Share this post


Link to post
Share on other sites
:facepalm:


Se tu hai esperienze diverse parlane, il mio collega col padre con un cancro terminale ha dovuto aspettare 2 mesi per avere l’ok.
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi ricordatevi che siamo tutti Comunisti ! anche in cina ! :sorrisone:

Sono aperte le votazioni per R.S.U di Radio Chitrra

vota solo chi iscritto al Sindacato !!

 

PS gli interinali no !

Grazie

La direzione R.S.U di RC

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, si può sapere chi CAZZO HA DETTO CHE IL TIMELINE NON ESCE?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, *juanka78* dice:

E no scusa, per l’RSU votano tutti, è l’RSA che viene votato solo dagli iscrittiemoji23.pngemoji23.pngemoji23.png

sei sicuro ! ? mi informero meglio.... al Partito Comunista centrale di Pechino ! :whistle:

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, cash dice:

Scusate, si può sapere chi CAZZO HA DETTO CHE IL TIMELINE NON ESCE?

Mi ha mandato un messaggio su W-App ..ha detto che ha la Febbre ..  si fa sentire in settimana !

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, *juanka78* dice:

Tutto ciò ovviamente nulla ha a che fare con Gurus o col 3D.

 

C'entra eccome! A volte si devono fare delle scelte che non sono ragionate, ma imposte, in primis da sto stato di merda che abbiamo.

 

Quando volevo aprire un negozio di strumenti musicali, sono andato dal commercialista. A conti fatti, tra affitto (400 euro) e tasse, si andava di 1200/1300 euro al mese di spese, fisse. Di spazzatura quasi 300 euro al mese......NO COMENT....gli devi pagare anche la tassa sull' insegna.....

 

Un mio amico ha un negozio di strumenti, per tirare fuori 20/22 k all'anno, ne deve movimentare 200. Fate un po' voi.

 

Lo stato non ti aiuta, altimenti l'artigiano che non puo' adempiere gli ordini, assumeva un altro dipendente, ed il problema era risolto; purtoppo a conti fatti, NON CONVIENE. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma guarda te se Pot doveva passare da queste parti proprio quando si scriveva questo 3D del cazzo.

Niente RC proprio non ce la fa a conservare queste punte di diamante, anche le tempistiche gli sono contro.

Ninetta mi manchi. :heart:

  • Like 2
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×