Jump to content
Enrì

J.Rockett The Dude

Recommended Posts

Difficilmente mi lascio entusiasmare dalla prima impressione ma è altrettanto raro che la prima impressione sia così positiva e appagante. Questa scatoletta nera è costruita benissimo e in maniera intelligente con alimentazione e jacks tutti sul top del pedale come tutta la Tour Series inaugurata con l'Archer. I controlli di questo pedale sono azzeccatissimi e permettono di ritagliare il suono a proprio piacimento a seconda dell'amp e della chitarra utilizzata. La pasta sonora è convincente a patto di suonare nel modo per cui il pedale è stato progettato.. lead e bicordi in primis.

Suonato sulle basi giuste mi ha messo addosso un entusiasmo clamoroso.. mai sentito un pu centrale di una strato suonare così bene come pure le combinazioni 2 e 4. Ho avuto per più di un anno l'Ethos OD che suona bene ma è troppo ingombrante, richiede una super-alimentazione e ha tutta la parte clean che non mi interessa. La cosa migliore che aveva era senza dubbioi il suono diretto in linea mentre con l'ampli era bello ma non straordinario. The Dude in un ingombro minimo offrre un ottimo suono Dumble Lead che spinto da un Mid-Boost per certe esecuzioni diventa addirittura fantastico.

Registrerò sicuramente qualcosina ma sono sempre pedali da sentire di persona, siete tutti invitati! :smile:

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho appena detto di essere apposto per un bel po' con i pedali :facepalm:

Comunque confermo in pieno ciò che ha scritto Enrì, aggiungo pattern in sestine con un delay evoca esattamente quel tipo di sonorità. 

Veramente bel pedale!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Azz, questa non ci voleva, quando pensavo di avere risolto con 3/4 pedali od/dist per tutti gli usi spunta questo post.

Parto con una timida diffidenza nei confronti delle ultime produzioni della Rockett in quanto l'Archer onestamente mi ha fatto un po' pena (non a caso mi sono tenuto per molto tempo l'AF1 per parecchio tempo e venduto all'istante il pedale suddetto, ma non sono tipo da Klon), ed ancora avendo avuto tanti pedali dumble style provati e riprovati, venduti e ricomprati (dallo Zendrive al Simble, dal Dumbloid al Menatone) posso dire di aver trovato il vero suono dumble solo con l'Ethos. Giustamente fai menzione al fatto che pur essendo pensato per essere utilizzato anche come preamp alla fine in un uso tradizionale quanto semplicistico, il canale pulito dell'Ethos rimane inutilizzato e altresì le dimensioni ingombranti del pedale scoraggiano sensibilmente e rendono le pedaliere difficili da assemblare. Tuttavia la pasta dell'Ethos, per quella che è la mia esperienza, mi pare difficile da battere. Vedremo comunque di provare sto Dude, mannaggia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq io ho provato l'ethos ed è bellissimo, se questo ha solo il distorto e costa meno è da prendere! Non mi sembra ancora importato in Italia giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho avuto modo di paragonarli direttamente ma sento nel Dude molta più trasparenza dovuto in gran parte alla logica del controllo Ratio che lascia all'amplificatore un contributo importante al suono che viene generato dal pedale. Questo forse però significa anche che Ethos ha un suono più ripetibile su amplificatori diversi mentre il Dude è più sensibile alla scelta dell'ampli e forse anche della chitarra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq io ho provato l'ethos ed è bellissimo, se questo ha solo il distorto e costa meno è da prendere! Non mi sembra ancora importato in Italia giusto?

 

c'è da GBL a Milano

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

ho trovato questo.. è realistico? il suono è molto bello! come sta messo a dinamica?

 

 

ostia...questo è M.Britt, quello dei migliori profili al mondo per Kemper...

Se 1+1 fa due ci saranno paranze gustose a breve 

:P

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me i rockett piacevano tanto anche nella prima versione e conservo un ottimo ricordo del flex drive. Questi nuovi esteticamente sono bellissimi e intelligenti con le entrate tutte in alto. Se suonano quanto sono belli c'è da comprseli tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

ho trovato questo.. è realistico? il suono è molto bello! come sta messo a dinamica?

se suona cosi, è da Dio. Gia l'ascolto solo con l'ipad mi ha fatto cadere la mascella a terra. Mi sa che dopo due ispira ods ed uno zendrive, ci riprovo con questa tipologia di suoni..... :facepalm:  :facepalm:  :facepalm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pete Thorn ha dato il suo contributo

e non ha certamente suonato assecondando lo spirito del pedale, per fare accordoni e riffs c'è sicuramente di meglio del Dude.

Il video di M. Britt invece è molto realistico su cosa si può ottenere da questo pedale quando viene suonato nel modo giusto.. un contesto musicale l'avrebbe ulteriormente esaltato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×