Vai al contenuto
andtrea

Overdrive/Distorsore trasparente

Recommended Posts

Mi prenderei a sberle da solo per il titolo, ma volevo arrivare dritto al punto.

L'ampli che uso da qualche mese, un Bassman 100 Silverface, è una goduria in quanto a possenza e pulito, ma ho l'impressione che non ami molto i miei overdrive, effettivamente tutti abbastanza spinti sui medi (TS, RAT, l'Hot Cake giusto un pelo meno). 

Si gode parecchio ma il suono è un po' schiacciato, troppo compresso sui medi, quindi vorrei provare qualche altro overdrive o distorsore un po' più neutro, aperto e definito.

 

Prima o poi devo provare a fondo l'OCD, che però ho già ascoltato su quella testata e non mi ha convinto.

Altri papabili sono l'Earthquaker Devices Westwood e lo Xotic SL Drive, voi che proponete?

 

ps: Vi anticipo dicendo che ho avuto per anni il Timmy in passato e mi è sempre sembrato un pedale un po' troppo morbido, un coltellino svizzero ma poco incisivo, non saprei se è il caso di riprovarlo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno ha provato il Zvex Distortron? Avevo il box of rock ma ricordo dei bassi esagerati... questo sembra più sfruttabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potresti avere diverse alternative a seconda delle tue preferenze:

1) ricalcare la curva del tuo Bassman e provare un Bearfoot Honey Bee OD che ha un bellissimo controllo di Tono attivo, e che ti porterebbe in territori Supro;

2) la.seconda è provare un VDL - l'Overdrive italianissimo e di una "eleganza" unica, con un controllo di "grind" per i medi molto efficace ed uno switch per togliere un po' di basse all'occorrenza;

3) vai su OD con un po' di carattere e colore (Cream Tone, Carpe Diem) o con uno Xotic (AC-SH con doppio gain ma molto rispettoso dell'ampli, o un BB Pre che ha più pacca dell'acqua ma ha un controllo di alti e bassi attivo e che può scolpire esattamente le freq che interessano a te)

 

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'SL Drive spippolando con i dip interni trovi quasi sempre il mondo di farlo suonare a verso per mia esperienza, però non è particolarmente dinamico in relazione al gain che ha.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io quando penso ad un overdrive che sono sempre riuscito a far suonare bene penso al marshall bluesbreaker, o i suoi derivati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanto gain ti serve?

Io darei una chanche al Watt-Drive di Mr. T.

E' stato citato il VDL Overdrive. E' stato fisso nella mia pedaliera per 7-8 anni. Suona benissimo ed è molto dinamico e rispettoso del suono della chitarra. Però io lo trovo un pelo avanti (benchè piacevolmente avanti) sulle medie/medio alte. Se si cerca qualcosa un pochino povero di medie io andrei su altro.

 

Un overdrive che (a torto) non si caga nessuno è il LAA custom Rock Devil. 

Contrariamente a quello che si può pensare, è molto aperto, dinamico e trasparente. Si va dal light OD a una distorsione quasi da Hard Rock. Nulla di spinto comunque.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Butto lì il Gurus SEXYDRIVE mk2: è un overdrive che ha una grande capacità di adattamento al setup con cui si suona: oltre alla sezione EQ completa (bass - mid- treble) ha il controllo “Balance”, che permette di miscelare al suono dell’overdrive una quantità di suono dry, per mantenere attacco e definizione; inoltre il livello di segnale clean gestibilie con il controllo Balance è regolabile a sua volta tramite un trimmer.

Ha un suono classico ma "neutro", nè troppo marshall, nè troppo american...potrebbe essere un buon candidato anche perchè suona molto bene a tutti i livelli di gain.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, A wild Manni dice:

L'SL Drive spippolando con i dip interni trovi quasi sempre il mondo di farlo suonare a verso per mia esperienza, però non è particolarmente dinamico in relazione al gain che ha.

Come "stacka" con altri overdrive? Attufa il suono o è compatibile?

 

Grazie a tutti per i consigli fulminei.

41 minuti fa, evol dice:

Un bel Rangemaster? Magari quello di Analogman: http://www.analogman.com/beano.htm

Mica male, ne ho tenuti d'occhio diversi per un po', però ho paura che sgrani troppo. Mi sembrano perfetti su note singole, come i fuzz, ma sugli accordi più complessi riesci a percepire le singole corde?

 

2 ore fa, AlexxPigreco dice:

Potresti avere diverse alternative a seconda delle tue preferenze:

1) ricalcare la curva del tuo Bassman e provare un Bearfoot Honey Bee OD che ha un bellissimo controllo di Tono attivo, e che ti porterebbe in territori Supro;

2) la.seconda è provare un VDL - l'Overdrive italianissimo e di una "eleganza" unica, con un controllo di "grind" per i medi molto efficace ed uno switch per togliere un po' di basse all'occorrenza;

3) vai su OD con un po' di carattere e colore (Cream Tone, Carpe Diem) o con uno Xotic (AC-SH con doppio gain ma molto rispettoso dell'ampli, o un BB Pre che ha più pacca dell'acqua ma ha un controllo di alti e bassi attivo e che può scolpire esattamente le freq che interessano a te)

 

 

Ho avuto l'Honey Bee originale e lo ricordo come un gran overdrive (rivenduto solo per i sensi di colpa dovuti al prezzo stellare), ma forse cerco qualcosa di più Marshall (ma non troppo sparato) che Supro.

 

Eviterei pedali esoterici o pseudoartigianali perchè la rivendibilità è importante

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marvel drive, dal boost fino alla distorsione, regolabile di fino, unica pecca manca leggermente di medie, ma nel tuo caso può essere un vantaggio.

 

Sembra il canale di un ampli e nn un pedale, soprattutto a basso gain.

 

Due modalità nell'ultima versione, una più liquida e compressa e una più grossa e dinamica (a 18v, quella che preferisco).

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minutes ago, andtrea said:

Come "stacka" con altri overdrive? Attufa il suono o è compatibile?


Mi è capitato di boostare lui ed un paio di volte di usarlo a gain basso per boostare l'amp.
A me piace, sicuramente come booster pompa molto (fondamentalmente parliamo più di un distorsore che di un od, almeno per come li intendo io), ma non essendo un pedale troppo medioso o inscatolato di per se il risultato era molto utilizzabile. Io l'avevo fatto per tirare fuori una distorsione da hard rock molto carica.
Non credo faccia gridare al miracolo nessuno, però per me è un prodotto ben pensato che assolve ottimamente il suo scopo se cerch un marshall in a box compatto per suoni abbastanza carichi ed un po' (ma non troppo) compressi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, andtrea dice:

ho paura che sgrani troppo. Mi sembrano perfetti su note singole, come i fuzz, ma sugli accordi più complessi riesci a percepire le singole corde?

Le esalti le singole corde.

Hai presente il riff di smoke on the water?

Nannanna' nanna nnana' nannanna' nanna!!!

Quello.

Ne vendo uno di un mio amico  che il beano diventa un be ano.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ll difetto che ha è che non ha marketing: nemmeno si sa se sia sempre in attività o meno e non mi pare una differenza di poco conto

 

Edit: su FB l'ultimo post è del 2017, di nuovi prodotti nemmeno l'ombra. Instagram c'è solo il profile con 0 post... non mi pare proprio vivace come situazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, andtrea dice:

Mica male, ne ho tenuti d'occhio diversi per un po', però ho paura che sgrani troppo. Mi sembrano perfetti su note singole, come i fuzz, ma sugli accordi più complessi riesci a percepire le singole corde?

 

Io mi sono costruito un clone del progetto originale con AC128 e ti dico che le note sono sempre ben definite.

Quello di Analogman ha in più la possibilità di non tagliatre troppo le frequenze basse.

Comunque senti qui come spinge un Marshall...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Uilliman Coscine Terzo dice:

ll difetto che ha è che non ha marketing: nemmeno si sa se sia sempre in attività o meno e non mi pare una differenza di poco conto

 

Edit: su FB l'ultimo post è del 2017, di nuovi prodotti nemmeno l'ombra. Instagram c'è solo il profile con 0 post... non mi pare proprio vivace come situazione

 

Con Valerio ci sentiamo ogni tanto. Fui uno dei suoi primi clienti. 

Effettivamente a livello di marketing non spinge praticamente niente da parecchio tempo. 

È un vero peccato, ma, da quanto mi diceva, non gli interessa fondare la sua entrata principale sulla produzione di effettistica. Anzi. È uno a cui piace spaziare nel campo della musica e dell'audio in generale.

È un (ottimo) chitarrista acustico, ingegnere e fonico. Negli ultimi 2 anni è stato (ed è) molto impegnato proprio come fonico. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Son contento che abbia un gran giro come fonico. Io sinceramente dopo il pedale per Ace degli S.A. mi aspettavo che si buttasse di più sui pedali, cosa che invece non è stata. Mi spiace perché io ho avuto il suo wah che era veramente bello e ho provato l'overdrive ed il distorsore e mi parevan belli. Il fuzz forse un po' troppo overdrive sgranato invece che un fuzz, però molto musicale anche quello.

 

Però sinceramente non fa piacere comprare articoli moderni da chi non è in attività: uno subito pensa a scheletri anche sul nuovo.

A tal proposito mi viene in mente il tizio, Reinhardt, che faceva ampli una decina di anni fa che smise all'improvviso per andare a lavorare in formula Nascar. Marshalloni pompati che crollarono di valutazione tempo zero e che oggi son dei polmoni nei mercatini... bella rogna sai 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se hai budget sufficiente, prendi l'Origin Revival Drive... devo ancora trovare l'ampli su cui non riesco a farlo suonare giusto ;)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, guitarGlory dice:

Se hai budget sufficiente, prendi l'Origin Revival Drive... devo ancora trovare l'ampli su cui non riesco a farlo suonare giusto ;)

 

Ma non è mega complicato da usare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, Sendo dice:

Ma non è mega complicato da usare?

 

È complicato all'inizio, soprattutto se non hai un suono in testa a cui vuoi arrivare... io su ogni ampli non impiego più di 5 minuti a fare il suono che cerco, anche per ampli molto diversi tra loro (ad es Plexi e Super Reverb).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Uilliman Coscine Terzo dice:

Son contento che abbia un gran giro come fonico. Io sinceramente dopo il pedale per Ace degli S.A. mi aspettavo che si buttasse di più sui pedali, cosa che invece non è stata. Mi spiace perché io ho avuto il suo wah che era veramente bello e ho provato l'overdrive ed il distorsore e mi parevan belli. Il fuzz forse un po' troppo overdrive sgranato invece che un fuzz, però molto musicale anche quello.

 

Però sinceramente non fa piacere comprare articoli moderni da chi non è in attività: uno subito pensa a scheletri anche sul nuovo.

A tal proposito mi viene in mente il tizio, Reinhardt, che faceva ampli una decina di anni fa che smise all'improvviso per andare a lavorare in formula Nascar. Marshalloni pompati che crollarono di valutazione tempo zero e che oggi son dei polmoni nei mercatini... bella rogna sai 

 

Si, capisco i tuoi dubbi. 

Poi noi lo conosciamo per i pedalini, ma lui è esperto soprattutto in realizzazione di macchine analogiche da studio (so che aveva curato il gear del fonico live di Caparezza qualche anno fa). Su quel versante ha fatto zero promozione negli anni, quando è un mercato in cui si sarebbe potuto fare spazio.

A me ha costruito un preamp per acustica grosso come un pedalino che fa spavento e ha spazzato via roba che avevo che costa il doppio. Lo uso pure per entrare in diretta nel simulatore di cassa con l'elettrica e suona bene pure lì. Ci ha fatto solo un paio di post su fb.

Anche il sito l'ha sempre aggiornato ogni tanto senza una cadenza regolare.

Collabora da anni con molti artisti famosi senza nemmeno andarseli a cercare lui (con Ace collabora da molti anni prima che uscisse il pedale signature), ma non ha mai usato questo plus per promuoversi.

Molti artigiani nostrani e non (con un portfolio più ridotto e una presenza sul mercato molto meno longeva) fanno campagne molto aggressive e, appena hanno un endorsment, lo spiattellano ai 4 venti (giustamente!).

 

Via, il marketing non è il suo forte. Però, purtroppo o per fortuna, nel 2019 è un difetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, guitarGlory dice:

 

È complicato all'inizio, soprattutto se non hai un suono in testa a cui vuoi arrivare... io su ogni ampli non impiego più di 5 minuti a fare il suono che cerco, anche per ampli molto diversi tra loro (ad es Plexi e Super Reverb).

Bella bestia il Revival Drive... tra l’altro sono spesso dalle tue parti per lavoro... quasi quasi mi autoinvito per un test 😜

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, Uilliman Coscine Terzo dice:

 

Però sinceramente non fa piacere comprare articoli moderni da chi non è in attività: uno subito pensa a scheletri anche sul nuovo.

A tal proposito mi viene in mente il tizio, Reinhardt, che faceva ampli una decina di anni fa che smise all'improvviso per andare a lavorare in formula Nascar. Marshalloni pompati che crollarono di valutazione tempo zero e che oggi son dei polmoni nei mercatini... bella rogna sai 

 

Che poi anche lì non ho mai capito come o cosa faccia si che a seconda di chi smetta di farlo, il prodotto schizzi alle stelle in modo incontrollabile o si svaluti in stile Weimar 21-23.

Ci sono produttori che praticamente si ritirano in un cantuccio e i loro ampli (a chi mi riferirò 🙄) son quotati come un Porsche, e altri o liutai che facevano strumenti strepitosi, smettono o non si aggiornano a livello marketing e oggi ci si accende il camino con i loro prodotti (e ne ho pure avuto uno di questi).

 

Scusa l'OT. Come pedale ti avrei consigliato il Lazy J di Renella, peccato che sia andato! 😁

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×