Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 15/02/2018 in all areas

  1. 5 points
    Ciao a tutti, dopo un po' di tempo e dopo aver ultimato qualche piccolo acquisto, presento anche io la mia robbbbba direttamente dalle fredde terre monacensi in quel di Germania. Partiamo dalle Gitarren - Burst Les Paul 59 (ex @guitarGlory) Les Paul fatta fare da Lory qualche annetto fa su specifiche esatte (LP del 59) con legni selezionatissimi e tra i migliori componenti sul mercato (PU Flametone, Caps Luxe USA Bumble bee vintage, Ponte Abr-1 Faber Aged Nickel, Pickguard David Johnson Aged, Plastic PU m69 aged DMC custom ecc.). - Fender Stratocaster Heavy Relic CS 69 del 2002 (ex @electric swan Messia con ancora il sangue delle sue sante stigmati) con Pickup Kloppmann 65 (Bridge e Neck) - Gibson SG Custom Shop Standard (chi mi conosce, sa che da quando suono ho sempre avuto una SG) - Blackbeard Telecaster (per chi non conosce Blackbeard, è il marchio di Paolo Lardera, sicuramente tra i migliori costruttori e liutai in Italia) le sue Telecaster hanno un carattere unico e produce quasi esclusivamente Telecaster, chitarra per la quale ha una passione infinita. Questa chitarra l'ho comprata per il compleanno a mio figlio e sul battipenna in alluminio è inciso proprio un pezzo di una poesia dedicata a lui - Fender Telecaster American Deluxe, nonostante probabilmente sia la "peggiore" del lotto, è una chitarra a cui sono molto legato, visto che è stato un regalo di Natale della mia compagna nel ritorno da San Francisco dove era per lavoro Passiamo ai Verstärker: - Marshall Plexi 50 originale del 74, con mod fatte da uno a caso... (Lory [emoji23]). Una plexi fantastica, a detta di Lory una delle migliori su cui ha messo le mani. Abbinata alla Plexi, una Cassa Marshall 4x12 con i Blackbacks del 1977 - JMI Ac15 (produzione attuale JMI) appena ordinato (arriva in un 2-3 settimane), quindi niente foto (comunque Fawn e griglia JMI brown) con cono Alnico Blue originale vintage anni '60 (è stata una mia specifica richiesta con sovrapprezzo naturalmente) Infine die Effekte: - Monolith Oracle V1 - AxTech Strangemaster (Treble Booster con componenti anni 60 di @toplop) - Proco Rat Blackface 1986 - Fuchs Plush Cream - Skreddy Lunar Module Deluxe (ex Lory) - Catalinbread Belle Epoch - Wah Wah Vox 848 Clyde McCoy - Wren and Cuff Tall Font Russian (ma è già in partenza) Con l'occasione volevo ringraziare i vari utenti che in questi mesi mi hanno dato consigli, aiuti, pareri, che mi hanno sopportato ecc, in primis (mi scusino gli altri) ringrazio di cuore Lory, una persona speciale, unica nel suo genere, di una competenza incredibile, ormai diventato per me più un amico sincero, che un utente del forum che amo. Naturalmente se magari un giorno capitate qui per Monaco di Baviera una suonata o qualche bella birra non ve la leva nessuno, compresa anche una bella visita da Thomann. Marco Inviato dal mio BLA-L29 utilizzando Tapatalk
  2. 5 points
    E' molto semplice. La forma della les paul, non e' migliorabile, vuoi perche' credo sia impossibile fare di meglio, vuoi perche' i gibsoniani se gli cambi una vite storcono il naso. Guardate la aura, potra' suonare 100 volte meglio di una les paul, ma esteticamnte, IMHO, fa cagare a spruzzo. La les paul, e' GIBSON, punto. Se ora la ditta di kalamazoo e' in guai finanziari e' proprio perche' anche loro hanno provato ad invadere altri settori, proponendo simil ibanez, simil prs e cazzi vari, senza capire che chi compra gibson vuole quei modelli, non altri. Per fender il discorso e' diverso; e' una chitarra fatta per essere smontata con un cacciavite, la chitarra piu' customizzata della storia, che come icona, a livello di immaginario collettivo, ha mille sfumature. Provate a pensare in testa una fender stratocaster.....credo che ad ognuno di noi venga in mente un immagine diversa........ora provate a farlo con la les paul......sono abbastanza sicuro che in testa vi e' venuta in mente la sunburst, o al massimo la black. Il tutto per dire che la strato la si accetta piu' facilmente in diverse accezzioni.....paletta, pick up, roller nut.......la les paul no.
  3. 4 points
    Barbarie e medioevo. "Padre tuo figlio dov'è?!" Uomini che spaventano. Che dicono bugie. Che corrompono i bambini, i semplici, le vedove. Che ammazzano due volte chi ha paura della morte. anche poeta (cit)
  4. 4 points
    Continuo a postarvi la serie del NAMM, tanto è quasi finita per mancanza di clip, visto che mi han rubato la macchina Questo è un video che ho fatto in collaborazione con Backline, ma anche sticazzi, tanto è solo il giro dello stand. Purtroppo l'audio non è il massimo, avevo rifatto le clip con un audio migliore, ma, appunto, sono andate perdute
  5. 3 points
    Lezioni semplicissima, ma magari viene comunque utile :)
  6. 3 points
  7. 3 points
    Io sono in fase inversione di tendenza. Sto ricomprando tutti quei pedali venduti stupidamente in passato (Fulltone Fulldrive 2, Ocd, TS9 Vintage, TS808 Vintage, TRex Replica, qualche Boss vintage..ecc..).
  8. 3 points
    avevo scritto ocd, e oggi invece dico ocd
  9. 3 points
    Bravo Marco, gran bel gear alla faccia degli Engl e dei compagni di band ignoranti Gran parte della roba che hai la conosco abbastanza da vicino ... complimenti anche per la chitarra di Paolo, che come sai ha un look che mi piace molto: in Italia è uno dei pochi che riesce a distinguersi con un tratto personale (legni roasted e battipenna incisi molto belli), pur rimanendo legato alla tradizione come forme. Per @Raffus La plexi è veramente figa, è una diquelle a bassa tensione di metà anni '70 è suona gia bella morbida per quello: era stata abbastanza rimaneggiata (male) da qualche antennista della domenica, e ho prima dovuto riportarla alle specifiche corrette. Dopodiché ho fatto alcune delle mie mods classiche, alcune delle quali implementate anche nella Alpha&Omega, che la rendono gestibile e ne ampliano la tavolozza sonora: - mastervolume compensato in frequenza - bright switch a due posizioni - EVH brown mod Per evitare modifiche irreversibili allo chassis e ai pannelli, il master è stato messo come di consueto al posto di uno dei due output jack, mentre le altre due mods sono invisibili dall'esterno e si attivano tramite push-pull sui potenziometri dei due volumi.
  10. 2 points
    A Se' ma come cazzo parli?! (Cit.)
  11. 2 points
    Che poi in realtà, prese singolarmente e senza fare paragoni, sono tutte chitarre molto belle... PRS Single Cut, Aura, Huber ecc, le fai vedere a uno che di chitarre non ne sa nulla e sfido a dire che son brutte. Diciamo che è più un condizionamento nostro (mio di sicuro ), dato soprattutto dal fascino storico delle G. e dai chitarristi a cui le abbiamo viste in mano. Per il resto concordo con quanto detto da @mbrown: mentre ci sono molte chitarre non-Fender che suonano "da Fender" (più le millemila superstrat che sono fiorite negli anni), conosco poche chitarre non-Gibson che suonano da Gibson... il che non significa necessariamente che suonino male, solo diverse eh, perché se provi a migliorare una LP in qualche modo (e di cose da migliorare me ne verrebbero in mente diverse) cambia il suono: quindi se si ama quel suono tocca tenersi il peso, l'ergonomia non eccezionale, l'accesso ridotto ai tasti alti ecc ecc. Mi viene in mente anche un altro motivo per cui accettiamo più facilmente variazioni sul tema strato piuttosto che su quello LP: magari è una cazzata, ma il fatto che la LP Standard così come la conosciamo oggi (quindi con i due HB) sia uscita di produzione nel 1960, con pochi esemplari prodotti in quei 4 anni (e quindi poche chitarre su cui sperimentare e modificare come si è fatto invece per decenni sulle strato); se ci uniamo il fatto che - come è stato scritto sopra - è una chitarra non modulare, con tutto il legno a vista, e quindi modificarla richiede competenze parecchio più elevate rispetto a svitare un manico o cambiare un battipenna, è comprensibile che sia rimasta più o meno sempre sé stessa, il che l'ha fatta diventare nella testa dei gibsoniani una sorta di archetipo, un "monolite nero" da cui difficilmente ci schiodiamo.
  12. 2 points
    Il problema della LP (che poi problema non è) è che, oltre a essere bellissima, è difficilmente migliorabile. Nel senso che il suo suono è dato da come è costruita, e fare anche solo attacchi corpo/manico più sottili cambia il suono e non poco. Figuriamoci poi con un Floyd Rose. Discorso analogo per il colore: o gold, o black, o le sfumature di sunburst, ma perchè ha un look che si rifà a strumenti classici. Al massimo si arriva al bianco nei 70's. Una Fender la puoi fare del colore che vuoi, è sempre stato così e anche storicamente non è mai stato un problema, per la LP no, le scelte sono state sempre molto limitate. Credo infatti che dei nuovi colori ne abbiano vendute tipo 5 in tutto il mondo, con l'eccezione dell'anaconda burst ma solo perchè c'è scritto Slash.
  13. 2 points
    klone Ts BluesB Per chi glie piace o blus
  14. 2 points
    @Raffus sei rientrato al coperto? bellissime cose! fuzz da bomba H
  15. 2 points
    si si, c'è ancora, inamovibile! è di quelle "vecchie" diciamo...se dovessi fare l'annuncio di rito su mm scriverei: "niente a che vedere con la produzione attuale", che poi è la verità :-) presa più di 10 anni fa qui sul forum ad un prezzo ridicolo, è stata pesantemente modificata nel corso degli anni (alla fine mi è costata di modifiche più del prezzo di acquisto) e ora è una chitarra di tutto rispetto. Manico abbastanza ciccio, quasi lo preferisco a quello della chet atkins, la chitarra non è molto pesante, anche perhè dentro ha le camere tonali. mogano corpo e manico, tastiera in palissandro, top di acero laminato http://www.musiciansfriend.com/guitars/gretsch-guitars-electromatic-pro-jet-electric-guitar alla fine ho messo: - sperzel autobloccanti - gretsch dynasonic (vers. da ponte) al manico - tv jones classic (vers. da manico) al ponte - bisgby b7 ora è una via di mezzo tra una tele e una lespaul, tanto per capirci, come sonorità
  16. 2 points
    Questo è l'hardware che stavo aspettando da tempo. Ricordate l'immortale treddì del me vs tutti? Adesso non si scherza più, siamo usciti dall'adolescenza.
  17. 2 points
    Comunque concordo sulla EZG: la Shiva ha il miglior pulito che abbia sentito in una multicanale ma la EZG è semplicemente inarrivabile da quel punto di vista...e contrariamente a quasi tutti gli ampli fenderosi prende pure i pedali decisamente bene, fuzz compresi.
  18. 1 point
    ma non è che magari stai confondendo la quinta di un accordo con la dominante di una progressione armonica (o di una scala)? sincronia e diacronia? la tensione si crea nella diacronia, non in un accordo statico (che magari è anche di risoluzione)
  19. 1 point
  20. 1 point
    Andate a cagar! 😂😂😂😂
  21. 1 point
    prafooooooh. è così che si fa
  22. 1 point
  23. 1 point
  24. 1 point
    XXL è un cavo abbastanza bright, ottima conservazione di acuti: lo uso per cavi-chitarra tra 3 e 5 metri... non mi fa impazzire su cavi corti sotto i 3 metri, perché pare di avere un buffer. LLX è ancora più bright, mi piace solo da 5mt in su per la chitarra; ma è ottimo per i collegamenti tra pedalboard e ampli o per effetti nel loop, veramente trasparente.
  25. 1 point
    ho contattato anche jd stomp ma mi ha detto che non ha ancora ultimato il modello con cabsim incorporato. Ho anche contattato il dimostratore, Curti, che ha un prototipo del modello con simcab...a me serve proprio per entrare nel pa, in modo tale da non avere nemmeno l'ingombro di una cassa
  26. 1 point
    Per me di arrivare ci arriva ma l'attacco "croccante" dello stoptail a me piace di più se devo rockeggiare! http://www.es-335.com/2010/05/18/stop-tail-vs-trapeze/
  27. 1 point
    Se vuoi una mano dimmi cosa ti interessa e ti dico la mia (le 335/345/355 sono state le mie chitarre preferite per anni). So che ultimamente Scolopendra seleziona molto di più l'usato quindi almeno i nuovi arrivi dovrebbero essere originali al 100% o quasi. Quelle chitarre sono belle fino a metà /fine '70 te lo posso garantire. Io ho avuto 335 del 1965, 1967 e 1970 mentre una 355 del 1976 che suonava ugualmente benone. Ovvio che più indietro vai, più spendi e più becchi "a colpo sicuro" ma dipende da quanto hai da investire. Queste che ha ora Scolopendra mi piacciono: http://www.scolopendra.it/dettaglio_strumento/chitarre/46952/gibson-es-335-td-197072-cv8743&id_tipo_strumento=32 http://www.scolopendra.it/dettaglio_strumento/chitarre/45823/gibson-es-335-1972-cv8515&id_tipo_strumento=32 http://www.scolopendra.it/dettaglio_strumento/chitarre/40130/gibson-es-335-td-1971-cv7195&id_tipo_strumento=32 questa poi mi fa sangue parecchio (però il prezzo è importante) http://www.scolopendra.it/dettaglio_strumento/chitarre/43465/gibson-es-355-custom-made-1966-cv8056&id_tipo_strumento=32
  28. 1 point
    La 71 è una 72 in realtà perché ha i pickup embossed (logo Gibson in rilievo) che sono stati prodotti solo nel 1972. Fra le due preferisco la 335 ma devi sentire come suonano. La 345 è molto più modificata e pasticciata ma se trovi il prezzo giusto e suona meglio perché non provarla? Il jack della 345 è stato riparato. Spesso si rompeva il foro sul laminato superiore della tavola e uno dei modi di riparare era quello di aggiungere una piastra stile quella.
  29. 1 point
    Il Caprone è rientrato in un mega scambio con Lory in cui è rientrata la mattonellademerda che cercava e io gli avevo letteralmente rapito il caprone. Alla fine per la mattonella ha ceduto. La mattonella ha sempre quel fascino de merda.
  30. 1 point
    Anch'io suono da anni in D e spesso e volentieri si va a droppare la sesta in C. il feeling migliore sia con Tele sia con Les Paul l'ho trovato con le 12/54
  31. 1 point
    Scelta Voxy encomiabile!;)
  32. 1 point
  33. 1 point
    il caprone si mangia tutto il resto e gli altri possono andarsene a casa (secondo me) è vero in alcuni lavori il crucco mette pezzi migliori rispetto ad altri suoi, ma è uno che ascolta e nel caso chiedi cose fattibili ti asseconda però il crucco mkii che è passato da me era assolutamente killer
  34. 1 point
    la strato è meravigliosa!!!!
  35. 1 point
    Alla faccia del cazzo[emoji33][emoji33][emoji33]
  36. 1 point
    Il Royal Baby che ti viene a prendere all'aeroporto con la Royal Machine, e ti lascia in fronte all'hotel, è un'esperienza elitaria che cambia il tuo modo di vivere la vita!
  37. 1 point
    Quoto al 120% @Micantino Ricordiamoci che più l’attrezzatura è bella e più risalteranno anche i difetti del nostro sistema di ripresa o dell’acustica. Per dire, personalmente, non vedo troppa utilità nell’investire in un coppia di Focal Twin e un Thermionic, se poi il nostro home studio è un cubo di 5x 5 metri, magari con una bella vetrata. Se si ha budget, meglio una buona scheda audio con bei pre interni, un paio di buoni monitor senza andare nell’esoterico e un minimo di trattamento acustico. Poi si completa il tutto con “pochi ma buoni” plugin come Waves o Universal Audio. Ripeto, secondo me In studi professionali, invece, è un altro discorso. Se si arrivano a spendere migliaia di euro per un microfono (o anche solo per il cablaggio) avere dei bei pre, convertitori ecc. è un’esigenza per rendere giustizia al suono del microfono e della sala di ripresa. Tuttavia, alla fin della fiera, se uno suona nel sottoscala ma ha soldi da spendere e, al suo orecchio, con un pre analogico esterno da 2k il suo suono è più gradevole, chi sono io per dirgli che fa male?
  38. 1 point
    È arrivato sano e salvo. Il postino l’aveva consegnato ad una banca insieme ad altri pacchi!!!
  39. 1 point
    Ma quale stronzi, sono loro fanno chitarre de merda
  40. 1 point
    Prova veloce di una chitarra che mi e' piaciuta molto si tratta della Seagull Entourage folk burnt Umber QIT,praticamente un pianoforte! suonabilita' e suono ottimi soprattutto per il prezzo: poco piu' di 500 euro. Qui e' collegata ad un Ampli DVmark ma anche da acustica suona benissimo suono caldo e ben equilibrato,comunque vi lascio il video che vale di piu' delle mie parole. Per le caratteristiche tecniche vi lascio il link nella descrizione del video.
  41. 1 point
    Io in D con scala Gibson monto 10/52 e sono "al limite" ma è una goduria suonarci. In C non andrei sotto una muta dello 0.11/0.12 e comunque ci sono dei set studiati apposta per le accordature drop http://www.musiciansfriend.com/accessories/dunlop-heavy-core-electric-guitar-strings--heaviest-gauge
  42. 1 point
    Sto cercando in tutti i modi di provare a farmele piacere, magari guardandole da un angolatura diversa, concentrandomi su qualche dettaglio particolare, ma niente... fanno cagare.
  43. 1 point
  44. 1 point
    Ecco le mie impressioni quasi a caldo sulla "robbbba" di Giancarlo: Mezzabarba M-Zero OD: Molto soldano style (sarà una considerazione trita e ritrita ma tant'è....), GROSSA GROSSA. Avevo alte aspettative e me le ha confermate. Un pelo complicato (a mio avviso) la gestione volumi/sound dei due canali vista l'EQ condivisa. Io PERSONALMENTE preferirei una monocanale a tutti gli effetti se non posso beneficiare appieno delle possibilità dei 2 canali. A livello sonoro questa rientra nei classici dell'amplificazione...han fatto centro secondo me ed è pure costruita come un carro armato. Ah e il loop effetti funziona bene. Naughty Amps Li’l Bitch: me l'aspettavo più aggressiva e "in your face" (solo una questione di aspettative eh mica è una critica) in quanto nella mia testa era QUASI una replica plexi marshall. Mi sbagliavo. E' la SUMMA di tutti i SUONI marshall classici che ci si può aspettare ma a qualsiasi volume e un pelino più raffinati e meno crudi. Dal sound plexi al mega crunch/distorto/metal dai 70 ai 90s. Oltretutto molto stilosa e anche leggera. Se non avete un ampli marshall style forse è il caso di valutarne uno....ma anche se lo avete e voleste arrivare su territori di gain più elevati e/o coprire tutto lo spettro di sfumature marshall (con rettifica a valvole o meno etc etc) pensateci. Dr Z EZG: Questo Gianca lo sa che mi ha sconvolto...nonostante sia un "metallaro bastardo" questa testata è IL pulito. Il sound che ne esce è molto "acustico" -se mi passate il termine- e bello bello bello. Spacca i culi a qualsiasi altro ampli sui generis (pulito bogner shiva compreso). Sto in GAS da ieri, fate vobis. Ah e il riverbero....minkia che riverbero. Orange 2x12: come già detto suona molto bene e più rotonda. Non ho l'orecchio così fino (e non abbiamo fatto test A/B con stesso ampli per mancanza di tempo) per capire se la differenza sia dovuta a costruzione o ai coni. Detto questo sugli ampli che abbiamo provato suonava bene in ogni contesto. Hamer Monaco Elite: Molto comoda e dal suono "tondo" e morbido. Sulla tastiera si va da dio e segue bene le intenzioni del chitarrista senza opporsi. Come sound non è aggressiva come le LP a cui sono abituato (custom e/o con pick up dal sound molto vintage e dai medi scavati) ma è un'ottima solid body 2H in mogano (dico questo e non LP style perchè il sound è quello) che se la compete con le n rivisitazioni sul tema che ci sono in giro (prs su tutte - a mio avviso). Hamer T51: una rivisitazione di una tele, MOLTO comoda (contour del body, tastiera piatta, possibilità di intonare bene le ottave, autobloccanti) e con un suono ben bilanciato, direi versatilissima e all'occorrenza anche meno marcia della normale telecaster Pedalboard - Degni di nota (per i miei gusti molto minimal): Fromel Chorus - a me il chorus piace assai e questo suona proprio bene. Suona come dovrebbe suonare nei dischi, nulla di inapplicabile a un contesto musicale...o di mai sentito. un classicone ma bello. Friedman BE-OD - veramente esagerato, non è per un cazzo un OD, è un distorsore, punto (da usare su ampli puliti o leggermente in crunch ma non oltre). Ma suona da dio ed è il rock/metal puro. Avessi avuto sto pedale quando ero giovincello sarei stato l'idolo delle folle spendendo "poco" (rispetto alle testate/rack che avevo ai tempi) ahahahaha ADA Flanger - bello bello bello, quasi quasi me lo accatto pure io BB Preamp - si conferma un tuttofare, sulla DR Z (fender style) è veramente la ciliegina sulla torda. Ingrossa e sporca il giusto (non abbiamo tenuto il gain troppo alto). Foxrox Aquavibe - equilibratissimo ed elegante...da avere.
  45. 1 point
  46. 1 point
    É solo culo. Qui mi piace il suono che è venuto fuori in Breathe Reprise
  47. 1 point
    Se "deve" essere un clone, perchè non rimanere in casa RC? Toplop, Dado, MNK....
  48. 1 point
  49. 1 point
    Più incomprensibile della coppa dei caraibi del 94
  50. 1 point
    Prima di iscrivermi a RC avevo tutti pedali "irrinunciabili". Dopo l'iscrizione neanche uno.
×