Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 09/16/2019 in all areas

  1. 4 points
    Quello di Auro adesso ce l'ho io, insieme a un Carbon Copy deluxe, Provo a fare una breve rece Direi che il Rubberneck di fatto È un DMM come suoni, con l'aggiunta di controlli di tono e input gain... settando il tono tutto aperto e l'input gain a Poco più del minimo, il suono è quello (e anche il soffio ). La difficoltà maggiore nel gestirlo è secondo me data dai livelli di mix, feedback ecc: a meno che non si abbia bisogno di ripetizioni invadenti alla The Edge, vanno regolati veramente bassi, la corsa usabile per un delay da ambiente sta tutta tra ore 8 e ore 9 insomma, ed è abbastanza millimetrico tirar fuori quello che si cerca, a differenza del CCD che è invece estremamente facile da dosare. Il preamp (a pedale acceso) del Rubber è più "invadente" di quello del CCD e aggiunge alte frequenze anche al suono dry, mentre il CCD è molto più neutro e si limita ad aggiungere ripetizioni, lasciando il dry inalterato. La modulazione del CCD è molto più usabile. Di base, ognuno dei due eccelle in una cosa: - se serve un delay anal da usare come ambiente, slapback ecc, oppure un delay facilmente usabile anche pre-gain, il CCD stravince... ha anche due preset richiamabili, oltre al tap, il che non guasta; - il Rubberneck vince invece per suoni alla DMM appunto, delay più invadenti e presenti, e mentre ho trovato pressoché inutile la funzione rubberneck, mi è piaciuta assai quella regen.
  2. 3 points
    Il corriere mi ha appena consegnato una chitarra. Cioè, non una chitarra a caso. Mi ha appena consegnato l'RD Artist che avevo venduto 5 anni e 8 mesi fa (pentendomene quasi subito). Proprio la stessa, ricomprata dalla stessa persona a cui l'avevo venduta allora. E niente, per questo pomeriggio sono contento come un bambino a Natale 🙂
  3. 2 points
    Ciao ragazzi, ho pubblicato un brevissimo nuovo video sul mio canale in cui mostro quali sono i problemi tipici di biasing dei fuzz al germanio.. Scusate il look stravolto ma il tempo è sempre meno..
  4. 2 points
    Per quanto riguarda il discorso "bel ragazzo acqua e sapone", sono lusingato ma non ho tempo per relazioni in questo momento. 😛 Per la soluzione dei diodi.. non è così banale. Una soluzione tipica è quella di diodi in parallelo sulla giunzione BE piuttosto che sulla BC, ma in ogni caso non è sufficiente e comunque sto puntando a qualcosa di più interessante. Per ora ho solo voluto mostrare cosa succede al variare della temperatura ai profani .
  5. 2 points
    Tu non capisci i miei sentimenti! (Con la voce dell'adolescenza, in camera a ballare piangendo su A Forest)
  6. 2 points
    Due minuti di orologio col Rubberneck. Modulazione no. Gain no. Tono figo, lo cambia tanto e non avevo pensato a quanto l’eq dei ritardi ne determinasse la percussività delle ribattute. Interessante. Mi è parso bello sinceramente, e più piccolo del previsto.
  7. 2 points
  8. 2 points
    Tutte stronzate! Ci vuole UN SOLO pedale che comanda!
  9. 1 point
    Io li metto nel frigorifero ❤️
  10. 1 point
    A parte il froscione qui sopra... Hai provato con un diodo al germanio in controfase su ogni giunzione bc? Io faccio così (Nel caso percentuale sugli introiti please)
  11. 1 point
    Ciao ragazzi, ho pubblicato un brevissimo nuovo video sul mio canale in cui mostro quali sono i problemi tipici di biasing dei fuzz al germanio.. Scusate il look stravolto ma il tempo è sempre meno..
  12. 1 point
  13. 1 point
    Pardon per l’errore di battitura. sono belli, anche se io mi ero concentrato più sul reverbero e chorus le modifiche da PC, come @Auro, mi infastidiscono, soprattutto se poco immediate (più facile l’uso del Tempus, notevole in tutto, tranne magari nel buffet a detta di alcuni) Effetti molto cristallini per il Neunaber, direi trasparenti ma forse senza una loro peculiare personalità (che per molto potrebbe essere un pregio)
  14. 1 point
    Avendo avuto il privilegio di sentire come suona il gear di Lorenzo, non posso che confermare. @Pick: Intendiamoci, il JHS è ottimo, ma se hai già il Revival Drive, sei su un altro pianeta.
  15. 1 point
  16. 1 point
    Con il boss rv3 hai sia rev che delay è la possibilita di gestirli singolarmente o insieme invece come alimentatore io uso il dc5 della cioks, esce a 9 o a 12, con un,uscita pure a 18 che al fetto non dispiace , oltretutto si 8ncastra perfettamente sotto la nano
  17. 1 point
    Buonasera a tutti! Nei giorni scorsi, complice l'ultimo mio acquisto in fatto di comodini e un lavoretto fatto sulla Les Paul di un amico (il peggio malato del globo terracqueo, a tutti qui noto come @pino ),a me e a un altro manipolo di pazzi di un gruppo whatsapp è balenata l'idea di fare una prova comparativa cazzeggiona a base di Lespolle e Pickups culattoni. Per cominciare, inizio presentando le contendenti... contendenti si fa per dire, perché ovviamente non è una gara, tutte suonano bene e se non rischiassi il divorzio e la vita sotto un ponte, sarei ben lieto di ospitarne un'altra mezza dozzina a casuccia a tempo indeterminato I COMODINI - Gibson Historic Goldtop 2019, l'ultima incarnazione della GT in quanto a correttezza delle specifiche (devo dire che il Gold nuovo è davvero stupendo), con l'eccezione del Pau Ferro utilizzato per la tastiera a causa delle problematiche legate al CITES di inizio anno. In questo caso ho montato un set di pickups piuttosto sconosciuti, che a Pino (proprietario appunto della chitarra) e a me avevano subito ispirato molta fiducia dalle demo sul tubo... e che non hanno affatto deluso le aspettative! Sono i RAF di Righteous Pickups, con impedenze di 7,82k al bridge e 7,15k al neck, entrambi in Alnico II e ovviamente unpotted. Peso della GT 2019: 3,95kg - Gibson 57 Gold Top 60th anniversary heavy aged (2017), equipaggiata con pickups WIZZ NOS wire, magneti entrambi in Alnico IV, con le seguenti impedenze: Bridge 8,2k - Neck 7,4k Peso della GT 60th Anniversary: 3,81kg - Gibson CC24 True Historic 59 "Nicky" (2015), equipaggiata con Stephens Design HD59 bridge e PG in phase neck, rispettivamente con magneti in Alnico II e V ed impedenze di 7,85k e 7,22k Peso Di Nicky: 3,68kg - Gibson Gary Rossington Signed, Murphy aged (2002)... in rappresentanza della vecchia guardia pre-specs culattone, con tanto di vetrinetta e camicia da benzinaio sudista Equipaggiata con Wizz Premium Clone double cream scoperti, entrambi Alnico IV e impedenze di 8,4k al bridge e 8,1k al neck. Peso della Rossington: 4kg La prima parte della prova è stata concepita solo come comparativa tra queste quattro chitarre, di cui le prime 3 hanno anche specs simili (True Historic diciamo), quindi hide-glue, no-tubing, nitro senza plasticisers ecc... oltre a provenire tutte dallo sculander shop di Calboni @Mirko La Rossington è l'eccezione, perché oltre alla rarità data dal fatto di non essere passata per le mani del culone, è anche una 2002 con specs dell'epoca, a parte la tastiera che è (probabilmente) in brazilian rosewood. L'idea è di fare un thread "a rilascio graduale", cioè pubblicare un video di confronto al giorno per questo primo zoccolo duro di 4 chitarre: primo video da spente, poi solo pickup bridge, poi solo neck ecc ecc... in seguito, visto che a casa mia di LP bone ne passano parecchie e di pickups anche di più, aggiungere video man mano che si presenta l'occasione. L'AMPLI L'ampli usato per la prova è la mia Alpha&Omega NOS con le EL34, tutta valvolata Mullard, in modalità Plexi 68 e coi controlli settati sempre nello stesso identico modo: - presence 4 - bass 4 - middle 7 - treble 6 - entrambi i volumi frontali a 6 Anche il telefono utilizzato per le riprese (Huawei P20Pro, che finora tra tutti quelli provati ha il miglior comparto audio integrato) sarà sempre posizionato su un treppiedi nella stessa posizione, il tutto per mantenere una sorta di "scientificità" della prova; va comunque considerato che ognuna delle accoppiate di chitarre\pickups renderebbe al meglio con settaggi leggermente diversi sull'ampli, ma se avessi spostato l'eq il confronto sarebbe stato completamente falsato. Voglio precisare anche che il tutto ha scopo prevalentemente cazzarone ed è nato appunto su una chat whatsapp... insomma, insieme a @pino, Marco @jimnic88 ed altri amici avevamo voglia di divertirci, così abbiamo colto l'occasione dell'upgrade pickups sulle nostre LP e abbiamo poi pensato di condividere qui il tutto, per chi potesse essere interessato o volesse semplicemente passare qualche minuto in compagnia di queste belle bimbe. Anche per questo preferisco lasciare la parola a video e immagini, senza dare pareri e impressioni su chitarre e pickups... poi se ci saranno domande, curiosità ecc, ovviamente saremo felici di rispondere, io in primis in quanto le ho avute e suonate tutte, ascoltandole direttamente. Vi lascio ai primi due video, uno in cui si sentono le chitarre unplugged (per quanto possibile) e l'altro con solo il confronto dei pups al bridge: buona visione e buon ascolto ----------------------------------------------------------------- 06/09/2019 Ecco i due video su neck e middle position: ----------------------------------------------------------------- 07\09\2 Ecco il video sulla dinamica: ------------------------------------------------------------------ 09/09/2019 Ho finalmente fatto il total-sculander-swap sulla Goldtop 2019... via i RAF, via il circuito stock, e dentro ViPots, caps PIO NOS e pickups Wizz vintage wire con magneti in Alnico V, anch'essi NOS. In aggiunta Pinuzzo mi ha chiesto di fare un setup simile a quello che faccio normalmente sulle mie Les Paul: per chi fosse interessato, io faccio su tutte il top-wrap sul tailpiece, relief del manico 0,15mm all'8º tasto e action al 12º tasto di circa 1,6mm dalla parte dei bassi e 1,5mm sul mi cantino; inoltre metto su tutte le LP doppio thumbweel. Ho montato anche corde nuove EB 010-046, e di questa cosa va tenuto conto durante l'ascolto per avere un'idea realistica, perché sono molto più brillanti e definite rispetto alle corde vecchie di 2 mesi che monto sulla 60th anniversary (nella parte iniziale del video col suono unplugged si sente chiaramente la differenza di brillantezza, che poi si riflette anche nel suono amplificato)... purtroppo 'sti giorni, tra cambi pups, cambi elettronica, registrare, montare i video ecc - anche se è stato divertente assai - ho trascurato troppo gli impegni con gli ampli e quando mi sono accorto che le corde suonavano così diverse, non avevo più tempo di cambiarle anche sulla mia e rifare tutto 😅 Spero comunque che sia godibile... avendo tutti qui una certa esperienza con corde più o meno vecchie sapete che differenze ci sono
  18. 1 point
    E da quando gli strumenti aumentano di valore? ho una D28 anche io, e una Les Paul che potrei FORSE rivendere al 20% in più di quanto l’ho pagata nel 2012. Ma forse. Se è per l’investimento fatti un Rolex.
  19. 1 point
    Ma perché non glielo suggerisce nessuno a pittòrne di evitare i primi piani?
  20. 1 point
    Comunque uno di quelli che mi ha fatto storcere meno il naso è stato l'AnalogMan MiniChorus
  21. 1 point
    Smetti di cercare pedali del cazzo e prendi un Origin effects Cali 76 compact deluxe.
  22. 1 point
    Ti dò una risposta balneare. L'unico chorus buono è un chorus spento. comprane uno qualsiasi e tienilo spento
  23. 1 point
    Ibanez CS9 vintage 😜
  24. 1 point
    potrei pensare di vendere un headway edb-2. Ti fai solo il pre, ma di pregio.
  25. 1 point
    Bellino questo
×